Jazzitalia: la musica jazz a portata di mouse...
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Mastering the art of Brushes (Jon Hazilla)
di Marcello Piccinini
info@marellopiccinini.it

I seminari tenuti dai docenti del BERKLEE COLLEGE OF MUSIC di Boston alle clinic di S. Elpidio jazz mi hanno dato la possibilità di rivedere alcuni insegnanti conosciuti durante la mia permanenza a Boston e soprattutto di esaminare insieme al docente JON HAZILLA il suo nuovo libro sulle spazzole "MASTERING THE ART OF BRUSHES" edito dalla BerkleePress (HL #50449459), e di avere l'onore di presentarlo in italia attraverso vari articoli.

Il metodo e diviso in tre parti: concepts - patterns - tecnique.

In questo nostro appuntamento andremo ad analizzare la sezione chiamata concepts

Frequentemente alcuni studenti imparano a suonare un solo pattern con le spazzole e non riescono ad essere creativi, suonare un pattern può non essere ripetitivo se siamo attenti a delle piccole variazioni. La sezione concepts ci aiuterà proprio ad essere coscienti della nostra fisicità con le spazzole ed a far si che il nostro suono migliori.

Suonare tutti i rudimenti usando solo le mani e le dita (senza spazzole) è molto facile capire il movimento ed il flusso di un pattern con le mani. Quando avrai tutti i colpi sulle tue mani nude, avrai molta più sensibilità con le spazzole.

L'impugnatura tradizionale è raccomandata quando utilizzi le spazzole. La traditional grip è raccomandata per le spazzole in quanto è più pratica per i colpi e i fills ,la matched limita la libertà di movimento per alcuni patterns.

Impugna le spazzole al centro del manico per avere più controllo e risposta da ogni singolo colpo.

Suona con la punta delle spazzole creando un angolo di 45° con il rullante, questo è molto importante per avere più possibilità di suono. Abbassando l'angolo si otterrà un effetto legato, alzandolo un effetto più staccato.

Usa i piedi delicatamente per la cassa e l'hi-hat per un tappeto di supporto le spazzole sono meno definite ritmicamente delle bacchette. Suona la cassa ad un volume molto basso su ogni quarto e l'hi-hat sul e quarto della misura.

Sperimenta con le spazzole movimenti meno familiari per sviluppare movimenti più facili e fluidi, questo è il miglior modo per scoprire nuovi colpi e variazioni su patterns definiti.

Ogni mano descrive un movimento definito a meno che non si voglia colorare la figura ritmica.

Usa figure per definire colpi e ritmi cerchi, cuori, mezzi cerchi…usali a varie velocità e per vari grooves (ballads, medium, fast, latin)

Prova variazioni su ogni figura suona in quarti, ottavi, terzine, sestine (tavola del tempo). Ricorda non è il disegno che guida il tuo suono, ma è il suono che guida il tuo disegno. Sperimentare ed essere creativi.

Usa le figure per aggiungere fills, accenti e modulazioni metriche; le spazzole sono come le bacchette costruisci sopra ogni figura fills e variazioni mantenendo un tappeto percussivo con la mano opposta e i piedi.

Al prossimo appuntamento...per chiarimenti
Marcello Piccinini


Invia un commento

© 2001 Jazzitalia.net - Marcello Piccinini - Tutti i diritti riservati

© 2000 - 2017 Tutto il materiale pubblicato su Jazzitalia è di esclusiva proprietà dell'autore ed è coperto da Copyright internazionale, pertanto non è consentito alcun utilizzo che non sia preventivamente concordato con chi ne detiene i diritti.

Questa pagina è stata visitata 7.547 volte
Data pubblicazione: 15/09/2001





Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti