Jazzitalia - Artisti: Cristina Zavalloni
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Cristina Zavalloni
voce

Cristina Zavalloni nasce a Bologna. Di formazione jazzistica, intraprende a diciotto anni lo studio del belcanto e della composizione presso il Conservatorio della sua città. Per molti anni si dedica inoltre alla pratica della danza classica e contemporanea.

La sua attività concertistica la porta a esibirsi sia in festival jazz (Montreux Jazz Festival, North Sea Jazz Festival, Free Music Jazz Festival di Anversa, Moers Music, Bimhuis di Amsterdam, Umbria Jazz, Rumori Mediterranei di Roccella Jonica, London Jazz Festival, Suoni delle Dolomiti, Nouveau Theatre di Besançon, Sala Scarlatti di Napoli, Novara Jazz Festival, Sant'Elpidio Jazz Festival, Klara Festival di Bruxelles, International Jazz Festival di Rotterdam, Concertgebouw di Bruges, Metastasio Jazz di Prato, Blue Note di Milano, Casa del Jazz di Roma, Banlieues Bleues di Parigi, solo per citarne alcuni) sia in stagioni classiche (Lincoln Center New York, Carnegie Hall New York, Concertgebouw Amsterdam, Teatro alla Scala Milano, Palau de la Musica Barcellona, Barbican Center Londra, New Palace of Arts Budapest, Auditorium Parco della Musica Roma, Walt Disney Hall Los Angeles, Teatro La Fenice Venezia, Teatro Comunale di Bologna, Teatro Comunale di Bolzano).

Si esibisce con orchestre quali la London Sinfonietta, BBC Symphony Orchestra, Schoenberg Ensemble, Sentieri Selvaggi, Musik Fabrik, Orkest De Volharding, Orchestra della Rai Torino, Los Angeles Philarmonic, ORT, Orchestra Toscanini, diretta da Martyn Brabbins, Stefan Asbury, Reinbert De Leeuw, Oliver Knussen, David Robertson, Jurjen Hempel, Georges-Elie Octor, Andrea Molino.

Stabilisce, a partire dal 1993, una stretta collaborazione con il compositore olandese Louis Andriessen che scrive per lei Passeggiata in tram per l'America e ritorno, La Passione, Inanna, Letter from Cathy, Racconto dall'Inferno e il ruolo di Dante nella Commedia (2008). E' inoltre dedicataria del brano Acts of Beauty di Michael Nyman, Le Toccha la mano di Cornelis De Bondt, A Fair Mask di Paolo Castaldi. Nel 2006, ottiene il Diapason d'Or per l'interpretazione di Racconto dall'Inferno di Louis Andriessen, pubblicato da Deustche Grammophon E' interprete di prime esecuzioni di Carlo Boccadoro, Luca Mosca, Emanuele Casale e interprete designata di composizioni di James McMillan, William Parker (prima mondiale live di Alphaville Suite – Bologna 2010).
E' recente l'apertura al repertorio barocco: nel 2005 debutta all'Opera di Strasburgo nell'Incoronazione di Poppea di Monteverdi con la direzione di Rinaldo Alessandrini e la regia di David Mc Vicar. Si cimenta col Combattimento di Tancredi e Clorinda al Festival di Ravelllo con la regia di Mario Martone (elaborazione musicale di Giorgio Battistelli) e al West Cork Chamber Music Festival. Monteverdi è inoltre alla base della produzione VSPRS di Alain Platel e Fabrizo Cassol, in tournée nel 2006- 2007 con la compagnia Les Ballets C. de la B. La collaborazione si rinnova con la produzione Pitié!, basata sulla Passione Secondo Matteo di Bach, in tournée mondiale nel 2008 e nel 2009.

Nel 2009 interpreta Raising Sparks di McMillan e la Passeggiata di Andriessen con l'Ensemble Contemporaneo dell'Accademia di Santa Cecilia, all'Auditorium Parco della Musica. Partecipa alle celebrazioni del settantesimo compleanno di Louis Andriessen a Vancouver e Amsterdam. E' ospite, per la quarta volta in dieci anni, della Biennale Musica di Venezia, con il Racconto dall'Inferno di Andriessen. Inaugura il Festspielhaus St. Poelten (Austria). E' ospite del trio di Gabriele Mirabassi al Roma Jazz Festival. Si esibisce allo Huddersfield Contemporary Music Festival. Debutta in duo con il mandolinista brasiliano Hamilton de Holanda in un programma che, passando per la canzone napoletana e il jazz, giunge alla Musica Popular Brasileira.
Nel 2010 debutta nella Voix Humaine di Francis Poulenc a Bologna (Musica in Santa Cristina – Musica Insieme Bologna) e al Teatro Comunale di Bolzano (versione originale). Si esibisce nella prima statunitense della Commedia di Andriessen alla Walt Disney Hall di Los Angeles e debutta, nella stessa parte, alla Carnegie Hall di New York, dove tiene anche un recital in duo con il pianista Andrea Rebaudengo. Nell'estate 2010, debutta nella nuova opera scritta per lei da Andriessen, Anais Nin, basata sui Diari della scrittrice (67° Settimana Musicale Senese). Segue la Carte Blanche à Cristina Zavalloni, organizzata da Musica Insieme e dal Comune di Bologna, di cui è direttrice artistica e protagonista. Partecipa in duo con il pianista Andrea Rebaudengo al festival Time in Jazz – Berchidda. Affronta la prima di Lamentations di Uri Caine al Musikfest di Stuttgart e la prima di Engel der Verzweiflung di Joachim Schloemer al Festspielhaus St. Poelten, con repliche a Friburgo e Schwetzingen.

Nel 2011 è impegnata nelle repliche di Anais in Olanda, Germania e Inghilterra (al Queen Elizabeth Hall) e, con il progetto Weill and Porter Songs, in un tour con l'ensemble I Fiati Associati. In marzo si esibisce nella prima statunitense di Raising Sparks di James McMillan al Carnegie Hall, debutta al festival Other Minds San Francisco ed è protagonista della prima de L'Italia del destino di Luca Mosca (Teatro Comunale di Firenze – Maggio Musicale Fiorentino). L'11 ottobre si esibisce, in prima mondiale, in duo con Jason Moran al Teatro Ariosto di Reggio Emilia (REC). Il 6 novembre parte in tournée nei Paesi Bassi con il gruppo Clazz Ensemble, Louis Andriessen e Monica Germino. Seguono, in novembre, il debutto al Teatro Filarmonico di Verona con Folk Songs di Berio, e in dicembre il concerto al Teatro alla Pergola di Firenze con l'ensemble all stars formato da Andrea Lucchesini, Giampaolo Pretto, Marco Rizzi e Danilo Rossi.

Il 2012 si apre con la partecipazione, in veste di special guest, al Premio Django Reinhardt indetto dall'Académie du Jazz de France, cui seguono il debutto al Grande Auditório della Fundação Gulbenkian di Lisbona con la prima portoghese di Per Caso Aznavour, la ripresa del Pierrot Lunaire di Schoenberg al Teatro Nazionale di Roma, la prima statunitense di Anais Nin di Louis Andriessen, alla Walt Disney Hall di Los Angeles, la prima mondiale in duo assieme al pianista francese Benoit Delbecq, alla Cantina Bentivoglio di Bologna. Di quest'anno, il debutto al Movimentos Festvial di Wolsburg (5 maggio) nel progetto Per Caso Aznavour, il debutto nel dramma musicale Vite di Fabrizio Festa al Lugo Opera Festival (Teatro Rossini di Lugo, 16 maggio), il debutto al Beijing Concert Hall, con il Racconto dall'Inferno di Louis Andriessen (20 maggio), il debutto in veste di special guest nel progetto Strange Fruit di Fabrizio Cassol, al KVS e Theatre National di Bruxelles (31 maggio e 1 giugno), il debutto al Ulriksdals Slottsteater Confidencen di Stockholma, con la sua prima in Round M assieme all'ensemble La Venexiana (11 giugno), il ritorno al West Cork Chamber Music Festival (Irlanda) a fine giugno, con il debutto nella Phaedra di B. Britten e la ripresa del Combattimento di Tancredi e Clorinda di Monteverdi alle Terme di Caracalla di Roma, dal 10 al 15 luglio. Sono previsti in autunno il debutto nel Pierrot Lunaire di Uri Caine da Shoenberg a Vienna, il debutto a Mosca e a Bangkok.

Cristina Zavalloni collabora con l'etichetta EGEA, che ha pubblicato i suoi ultimi tre cd: IDEA (2006) e Tilim –Bom (2008), in duo con Andrea Rebaudengo, e SOLIDAGO (2009), in quartetto. Ha inciso per Winter&Winter, Felmay, Ishtar, Cantaloupe, MN Records, Deutsche Grammophon–DG Concerts Series. Il programma del suo nuovo album jazz per EGEA, La donna di cristallo è stato eseguito in anteprima al Roccella Jazz Festival il 18 agosto 2011. L'album, in uscita il 14 maggio, sarà presentato il 10 maggio live al Salone del Libro di Torino, in diretta su Radiotre Rai, il 15 giugno al festival Jazz in'it di Vignola, il 23 luglio alla Casa del Jazz di Roma, il 20 ottobre al Teatro Sociale di Rovigo per Veneto Jazz.

A partire da quest'anno Cristina Zavalloni è docente nell'ambito dei Corsi di Alto Perfezionamento dell'Accademia Musicale Pescarese (dir. Ivan Fedele).

www.cristinazavalloni.it

Per contatti e informazioni:
Nicoletta Tassan Solet - Massalia Comunicazione
email: nicoletta.-tassan@gmail.com
massaliacomunicazione@gmail.com
Skype name: nicoletta.atassan
cell: +39 3486418066






Links:
05/11/2016

Special Dish (Cristina Zavalloni)- Gianni Montano

09/08/2014

Brooks (Cristiano Arcelli)- Valeria Loprieno

06/04/2014

Cristina Zavalloni e Radar Band: "Cristina Zavalloni ha la capacità di elaborare continuamente nuove concessioni alla creatività, compone musica, scrive testi e canta in varie lingue. Sul palco si muove con grande naturalezza esplorando il movimento corporeo in una gestualità che segue l'ispirazione del testo..." (Viviana Falcioni)

06/04/2014

Flowers In The Garbage (Francesco Cusa 'Vocal Naked Musicians')- Gianni Montano

15/09/2013

Castroreale Jazz Festival 2013: L'inedito duo tra Cristina Zavalloni e Alfonso Santimone e il "Trio Campato in Aria" di Mauro Ottolini per la tredicesima edizione di Castroreale Jazz. (Vincenzo Fugaldi)

29/09/2012

European Jazz Expo #1: Stanley Jordan, Giovanni Guidi, Cristina Zavalloni, Livio Minafra, Javier Girotto, Enzo Pietropaoli, Claudio Filippini, Enrico Rava e il PM Lab (V. Fugaldi, F. Truono)

08/04/2012

La Fuga Di Majorana (Jacarè) - Andrea Gaggero

25/09/2011

Roccella Jazz Festival 2011 - "Unitàlia In-Attesa": Come tante altre rassegne, jazzistiche e non, l'edizione 2011 di Rumori Mediterranei, con la direzione artistica di Paolo Damiani, ha reso omaggio ai 150 anni dell'unità d'Italia con alcuni progetti mirati e la consueta kermesse di artisti internazionali di primissimo piano provenienti da culture di ogni dove e capaci di rendere unica anche questa trentunesima edizione che, purtroppo, rischia di sparire. (Vincenzo Fugaldi)

22/08/2010

L'alta qualità del trio Swallow - Talmor - Nussbaum, l'infaticabile Charles Lloyd col suo New Quartet, l'attesissimo duo Chick Corea - Stefano Bollani, l'Aznavour visto dal soprano Cristina Zavalloni e il country rarefatto del Bill Frisell trio al Verona Jazz 2010 (Giovanni Greto)

05/01/2010

Solidago (Cristina Zavalloni)- Enzo Fugaldi









Per conoscere i prossimi appuntamenti Live di Cristina Zavalloni

Questa pagina è stata visitata 2.360 volte
Data ultima modifica: 28/07/2012

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti