Jazzitalia - Artisti: Davide Piovesan
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Davide Piovesan
batteria

Formazione e studi:
1968: inizia lo studio della batteria in qualità di autodidatta;
1969: studia pianoforte, teoria e solfeggio;
1973: incontra Umberto Pagnini (successivamente con Martial Solal ed altri affermati musicisti della scena francese) il quale lo introduce allo studio di tecniche percussionistiche avanzate;
1977: Seminario e jams con Andrea Centazzo, Bruno Tommaso ed Enrico Pieranunzi;
1979: studia armonia e vibrafono.
Successivamente ha occasione di frequentare numerosi seminari, clinics e workshops con musicisti come Gary Burton, Makoto Ozone, Dave Weckl, Peter Erskine, Carl Palmer, Simon Phillips, Steve Smith, Skip Hadden, Giorgio Zanier, Furio Chirico, Franco Rossi ed altri.

Attività live:
1969: esordio dal vivo;
1970: primo ingaggio professionale, negli anni seguenti alterna concerti rock e ingaggi commerciali;
1976: in tour estivo con "I Delfini", pop band celebre negli anni '60;
1977: in tour con Luciano Basso, ora apprezzato compositore emergente nella scena della musica contemporanea italiana, poco prima di avere l'occasione di suonare in jams con Bruno Tommaso ed Enrico Pieranunzi, quindi entra nella band del noto trombettista ed intrattenitore Gastone Parigi;
1978: lavora con un paio di orchestre nei night clubs italiani per un lungo periodo riuscendo ad infilare in questo periodo alcuni concerti jazz\rock;
1980
: estate a Forte dei Marmi dove si esibisce con un quartetto che viene invitato come ospite alla prestigiosa "Bussola" di Viareggio. Poco dopo viene ingaggiato da un trio che lavora all'"Ivory Club" del Khartoum Hilton, Sudan;
1981: lavora nel circuito dei night clubs, alternando concerti jazz\rock con un paio di formazioni fino all'estate del 1983;
1983: Italia e Svizzera nei nights, quindi si trasferisce in Olanda, dove, oltre a ingaggi commerciali ha l'occasione di suonare in jam con musicisti come Franz Elsen e collaborare con il chitarrista jazz\fusion Ben zwart;
1984: in Italia, lavora prevalentemente da ballo;
1985: in Svizzera lavora con un trio che include Jean-Yves Candela (Tania Maria);
1986: ancora in Olanda, concerti pop e rock con un paio di bands locali, sporadicamente concerti jazz\rock;
1987: breve esperienza nell'Orchestra del "Circo Orfei", lavora con "Vittorio Matteucci and Friends", forma e debutta con "Davide Piovesan Jazz Quartet" ed anche con "Slang", gruppo fusion. Sessions con Alberto Negroni, Maurizio Caldura ed altri;
1988: intensa attività sia di intrattenimento, sia jazz e fusion, con "Slang" ed altri musicisti, prende parte a "Bandiera Gialla" (a Rimini), con "Vittorio Matteucci and Friends";
1989: alterna concerti con "Slang" alla collaborazione live con "Claudio Bertolin Blues Band", con Ruggero Robin e Daniele Piovesan, ingaggi commerciali;
1990: ultimi concerti con "Slang", il cui "demo per altro viene ottimamente recensito da "Fare Musica", la più diffusa rivista musicale in Italia, affianca altre situazioni pop-rock e continua la collaborazione con "Claudio Bertolin Blues Band", e "Vittorio Matteucci and Friends", col quale prende parte ad una rassegna Rai; concerti jazz con Massimo Salvagnini e Guido Torelli;
1991: da segnalare il prosieguo dell'attività con "Claudio Bertolin Blues Band", concerti jazz con Massimo Salvagnini, Michele Giacomazzi, ed altri. Fonda la band "Reunion" con la quale in dicembre ottiene la Targa di Bronzo al "Festival Leone d'Oro" di Venezia;
1992: continua l'attività live in varie situazioni, le più pregevoli con Reunion e vari jazzisti, come Bruno Cesselli ed Enrico dal Bosco, fonda e suona intensamente con "Over Cover", rock covers band; in aprile entra a far parte di una rock band: "Katarra", con cui si esibisce per anni assai di frequente;
1993: alle situazioni già in attività affianca una propria formazione jazz: Davide Piovesan Acoustic Workers, nella quale via via militeranno musicisti come Enrico dal Bosco, Otello Savoia, Roberto Soggetti, Daniele Piovesan, Guido Torelli, Marco Strano e molti altri validi artisti. Da segnalare il consistente successo ottenuto dai Reunion allo storico "Capolinea" di Milano;
1994: Reunion cambia formazione ed anche nome, da ora Hojaraska. Continua l'attività "live" con Katarra e Over Cover;
1995: mentre Over Cover si scioglie, Katarra intensifica l'attività suonando anche all'estero (Svizzera). Lavora con Mauro Visentin Band (blues), quando ha l'opportunità di suonare con uno dei massimi armonicisti blues italiani, Marco Pandolfi, e di esibirsi con grande successo a "L'Aquila Blues Festival", una delle più prestigiose rassegne nazionali;
1996: lavora con Katarra, Mauro Visentin Band e Cold Sweat (rock covers) e diverse altre collaborazioni minori;
1997: nel solco dell'anno precedente, prende parte con Katarra a "Telethon";
1998: prosegue con le citate situazioni, Cold Sweat prende il nome di "Bertolino, Davì & Piovesan";
1999: attività live sostanzialmente omologa ai due anni precedenti;
2000: si aggiungono agli impegni live alcune jazz sessions e le prime collaborazioni con "Vittorio Matteucci U.S. Band";
2001: debutta con "Gli Impermeabili", formazione "tributo" a Paolo Conte che, tra gli altri, vede ai sax Marco Strano e Giancarlo Tombesi al contrabbasso, continua la collaborazione con "Vittorio Matteucci U.S. Band" e le band citate. Interrompe brevemente l'attività live a causa di un intervento chirurgico alla spalla sx;
2002: da segnalare, oltre alla piena ripresa delle performances con tutte le bands, anche la partecipazione con "Davide Piovesan Acoustic Workers" a "Perugia Classic";
2003: Debutta dal vivo con "Ephel Duath", jazz metal band con la quale collabora dalla fine del 2001, realizzando "The Painter's Palette" nel 2002, uscito per la "Earache" nel '03 e promosso in tutta Europa nell'arco dello stesso anno, senza trascurare tuttavia di suonare assai spesso con ingaggi minori, con "Gli Impermeabili" e soprattutto con "Davide Piovesan Acoustic Workers", con i quali viene nuovamente invitato a "Perugia Classic";
2004: l'anno si apre all'insegna del gruppo appena citato, quindi inziano i tours (due britannici e uno europeo) con Ephel Duath. Tutto ciò non gli impedisce, tuttavia, di continuare ad esibirsi con altri artisti, tra cui Marco Pandolfi, e di essere chiamato da Vittorio Matteucci a far parte della sua ultima, prestigiosa formazione: Vittorio Matteucci Jang Band, della quale fanno parte musicisti come Gianluca Carollo, dapprima Daniele Piovesan ed in seguito Davide Pezzin, Pietro Pastore. Da segnalare un'esibizione "solo" a Disma Music;
2005: pur uscendo da Ephel Duath rimane sempre intensa l'attività live, che lo porta ad esibirsi ancora con Gli Impermeabili, con Vittorio Matteucci Jang Band, Davide Piovesan Acoustic Workers, nonché in numerose rock e jazz sessions che gli danno l'occasione di condividere "sets" con artisti come Pat Mastellotto e Tony Levin;
2006: inaspettatamente riprende vita e vigore la collaborazione con Katarra, vara un sofisticato progetto, Black Market, con qualificatissimi professionisti come Alessandra Pascali, Claudio Conforto e Andrè Tavares, che prende parte anche all'attività live di DPAW, continuano le jazz sessions.

Discografia:
1994: Hojaraska "La Pietra di Dreyfuss" selfproduction
1997: Katarra "UCCI" selfproduction
1998: Davide Piovesan Acoustic Workers "Live at Bourbon St." selfproduction
1998: Davide Piovesan Electrickers "Live at Fistomba 3" selfproduction
2002: Gli Impermeabili "Live at Big Club" selfproduction
2003: Ephel Duath "The Painter's Palette" Earache
2004: Ephel Duath "Live in Prato" selfproduction
2004: Vittorio Matteucci Jang Band "Live in Mezzocorona" selfproduction
2005: Ephel Duath "Pain necessary to know" Earache
2006: Davide Piovesan Acoustic Workers "The Hot Gig" selfproduction

Principali Recensioni:
1990: Slang, "demo", recensito positivamente su "Fare Musica";
1994: Hojaraska, "demo", e Katarra "Big Pig" entrambi recensiti in modo lusinghiero su "Fare Musica" ed altre riviste nazionali;
2003: le riviste specializzate di tutto il mondo, sia su carta che on line, accolgono entusiasticamente "The Painter's Palette" di Ephel Duath, dando particolare risalto alla performance di D. P. (consultare www.ephelduath.net e www.earache.uk.com)
2004: "The Painter's Palette" viene recensito assai positivamente sulla più prestigiosa rivista internazionale di batteria: Modern Drummer;
2006. A "Pain necessary to know", secondo e ultimo lavoro con Ephel Duath, viene riservata l'identica, eccellente accoglienza tributata due anni e mezzo prima a "The Painter's Palette" (www.ephelduath.net e www.earache.com);

Radio e TV:
Dagli anni '90 ha partecipato con Katarra, Mauro Visentin Band e Hojaraska a numerose trasmissioni radiofoniche e, con altri, anche televisive con interviste e "performances" live; da segnalare:
1990: Rassegna Cantautori per Rai tv con Vittorio Matteucci and Friends;
2003: con Ephel Duath live performance per "Total Rock Radio", Londra;

Interviste:
Tra le altre, da segnalare:
2003: "Kerrang!", la più diffusa rivista britannica di rock (con Ephel Duath);
2003: "Terrorizer", London Metal Magazine;
2004: "Drumsportal", metal magazine on line;

Concorsi, Premi:
1991: Targa di Bronzo al "Leon d'Oro" di Venezia, con Reunion;

Attività didattica:
1973: prime lezioni private;
1981: regolare attività in privato
1988: collabora con "Gershwin Music School", Padova
2005: collabora con "Daigo Music School"
2006: entra a far parte dei docenti de "Accademia di Musica Moderna – Franco Rossi Drum School"

Endorsements:
1996: "Mosaico Percussion" fino al 1998
1998. "Ufip Cymbals"
2006: "Daila Percussions"

Progetti in corso:
Black Market, un sofisticato quartetto pop\jazz con:
Claudio Conforto piano
Alessandra Pascali voce
Andrè Tavares basso

Davide Piovesan Acoustic Workers, trio di jazz contemporaneo con:
Ivan Sinnone - chitarra
Andrè Tavares - basso

Gli Impermeabili, sestetto di cui fanno parte alcuni musicisti di spiccata personalità e grande passione per il repertorio di Paolo Conte, con:
Giancarlo Ambrosi chitarra
Salvatore Amore voce e kazoo
Marinella di Nunzio piano e tastiere
Marco Strano saxes
Giancarlo Tombesi contrabbasso

Katarra, collaudatissimo e travolgente quartetto rock, con:
Francesco Barbieri chitarra
Antonio Carraro basso
Pierino Pinato voce e chitarra

Vittorio Matteucci Jang Band, il prestigioso quintetto che accompagna il più affermato interprete di "opera" moderna nelle sue irresistibili sortite in ambito swing e dintorni, con:
Gianluca Carollo tromba e flicorno
Vittorio Matteucci voce
Pietro Pastore piano
Davide Pezzin basso

Per contatti e informazioni:
Davide Piovesan
via Giovanni Duprè 44 35134-Padova (I)
tel. +39(0)498647645
mob. +39-3396973905
emal: davidestixpiovesan@hotmail.com



Per conoscere i prossimi appuntamenti Live di Davide Piovesan

Questa pagina è stata visitata 5.853 volte
Data ultima modifica: 19/03/2007





Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti