Jazzitalia - Artisti: Fabrizio Pio
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Fabrizio Pio
batteria, percussioni

Nasce a Roma il 18/10/1964.

In Canada, all'età di sette anni, entra nel mondo della musica frequentando il corso di chitarra al Conservatorio Nazionale di Musica per quattro anni. Trasferitosi di nuovo in Italia, nel 1986 comincia a suonare la batteria prendendo lezioni private da un batterista romano.

Nel 1987 viene premiato insieme ad un batterista nero, facente parte della Big Band della N.A.T.O. di Napoli, al seminario di Jack Dejohnette a Ravenna dove viene incitato a prendere sul serio lo studio della batteria.

Nel 1988 conosce a Latina Tyler Mitchell (bassista della Sun Ra Archestra) e Leo Mitchell (batterista di Chet Baker) entrambi di New York, ed ha modo di suonare con loro.

Nel 1989 frequenta l'Accademia di Musica "La Uno" con Roberto Gatto, Agostino Marangolo e Walter Martino per due anni. Sempre nel 1989 Pio organizza il gruppo chiamato "Cosmopolitania" con la partecipazione di Jean Jacques Avenel e Steve Potts (rispettivamente contrabassista e 2° sassofonista del quartetto di Steve Lacy).

Nel 1990 frequenta le "Berklee Clinics" a Perugia dove ha modo anche di esibirsi in vari locali quali Hit Hotel, Terrazza Grimana, Angelino e Baldo's.

Nel 1991 forma un trio con Ron Seguin e Nicola Puglielli (bassista canadese in Italia ed insegnante di chitarra all'Università della Musica di Roma).

Pio ha avuto modo di suonare con musicisti italiani e stranieri, inoltre ottiene riconoscimenti nonché interessi futuri da Renzo Arbore. Nel 1993 Pio tocca città come Parigi dove suona al "Duc de Lombard" e con il trio di Steve Potts al "Caffè Eustache". A Londra vive con David Serame, cantante al concerto di Wembley per Nelson Mandela; frequenta e suona con John Selowani, Claude Deppa (chitarrista di Paul Simon e trombettista della Carla Bley Big Band).

A New York frequenta la "Drummers Collective", abita con Tyler Mitchell e viene a contatto, con diversi musicisti come Walter Booker, Roy Hargrove, Art Taylor, Marc Carey, David Schnitter ed altri ed inoltre ha modo di suonare con Tyler Mitchell (bassista della "Art Taylor's Wailers") al "st. Marks" al "Jules", al "Passport" ed al "Augies".

Frequenta seminari con Peter Erskine, Dave Weckl, Akira Tana e Richie Morales.

Nel 1998 incide il suo primo CD live intitolato "Estemporando", con Nicola Stilo, Andrea Beneventano e Stefano Cantarano. Nel 1999 va in tournè con un gruppo di musica araba ed andalusa chiamato "Jamal Ouassini Ensemble" come percussionista ed effettista. "Jamal Ouassini Ensemble" vanta collaborazioni con Paolo Fresu, Faye Nepon, Sasha Karlic, Moni Ovadia, i Fratelli Mancuso. Nel 2000 esce l'omonimo CD live.

Nel 2000 forma un gruppo di sette percussioni chiamato "Percussion Syndicate".

Nel 2002 si reca a Parigi per un breve periodo dove ha comunque modo di esibirsi al "Sept Lezards" con Steve Potts, Ronnie Lynn Patterson e Sangoma Everett.

Nel Febbraio del 2003 si esibisce all'Alexander Platz jazz club di Roma con Steve Potts e Ronnie Lynn Patterson.

Nel Giugno del 2003 si esibisce di nuovo a Parigi al Sept Lezards, al Basin Salé ed altri locali dove mette insieme la nuova formazione con Jean Jaques Avenel, Steve Potts e Claudio Colasazza. Nel Dicembre del 2003 Fabrizio Pio suona e registra un doppio cd live all'Alexander Platz Jazz Club di Roma. Il cd si intitola "Incanto" e vi partecipano Steve Potts, Jean Jacques Avenel e Claudio Colasazza.

Nel febbraio del 2004 Fabrizio Pio torna a New York City per un periodo di 3 mesi, dove ha modo di riallacciare vecchi contatti con Roy Hargrove, Larry Willis, David Schnitter, Mark Carey e stabilirne dei nuovi con Richard Washington, Roy Meriwether ed altri, avendo modo di esibirsi in vari locali quali lo "Smoke", "Cleopatra's Needdle", "Niagara" ed altri, facendo nascere future collaborazioni.

Nel 2007 Fabrizio Pio suona con Sandro Deidda, Rosciglione, Stefano Di Battista, Niki Nicolai alla festa del vino a Spoleto

Nel 2008 Fabrizio Pio si reca per tre mesi all'Havana, Cuba per perfezionare gli studi delle percussioni studiando con "Chino Chang". Inoltre ha modo di esibirsi come ospite d'eccezione con il gruppo cubano "Canela" all'unico jazz club "La zorba e il cuervo" dell'Havana. Inoltre studia a Roma musica cubana con Reinaldo Hernandez.

Nel 2009 Fabrizio Pio si reca di nuovo a New York City, dove ha modo di esibirsi in vari locali quali: Fat Cat, Smalls, Smoke, Cleopatra's Needle, Sweet Rythm e St. Nick's Pub ad Harlem insieme a Roy Hargrove, Ugonna Okeguo, Marc Carey, David Schnitter, Benito Sanchez, Jeremy Pelt, Alex Stein, Dan Nimmer, Alan Jay Palmer ed molti altri.

Per contatti e informazioni:
Fabrizio Pio
email: fabriziopio2(at)hotmail.it

dettagli (PDF)



Per conoscere i prossimi appuntamenti Live di Fabrizio Pio

Questa pagina è stata visitata 1.087 volte
Data ultima modifica: 29/01/2010





Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti