Jazzitalia - Artisti: Franco Casimirri
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Franco Casimirri
basso

Franco Casimirri e' nato a S. Benedetto del Tronto il 05.08.1974 e a 13 anni inizia a studiare chitarra classica conseguendo il diploma di Teoria e Solfeggio. All'età di 17 anni inizia lo studio del basso elettrico con il violoncellista e bassista Fabrizio Fagioli, creando il suo primo gruppo di musica leggera (i Winnie) che in breve tempo si trasforma in Diodo Zener band con Fabrizio Durante voce e chitarra ritmica, Marco Iachini batteria e percussioni, Mirco Di Marcello voce, testiere e programmazione, Roberto Celi chitarra elettrica solista e acustica. Con questa formazione affronta lo studio del rock, hard rock, blues e in qualche stagione estiva (con l'aggiunta di un fisarmonicista: Lorenzo D'Antonio) anche il liscio... Da questo momento inizia lo studio del basso elettrico come autodidatta, ampliando la sua tecnica al 5 e al 6 corde, e appassionandosi a generi quali R&B, funk, fusion.

Nel '95, terminato il ciclo della Diodo Zener band incontra il batterista Marco Di Ubaldo con cui suona per un breve periodo. Successivamente collabora a diverse iniziative con Sergio Malatesta, Marcello Malatesta e Mauro Londrillo. La collaborazione con Sergio e Marcello Malatesta continua anche con Cristiano Vetuschi e Gaetano Baldini con i Brain (Disco-Dance '70-'80).

Nel '98 ha inizio il progetto F.B.I. (Funky Brothers Italian) con brani di Al Jarreau, Defunkt, E. Avitabile, James Brown, Commitments, Commodores, Prince, P. Young e Average White Band. La band formata da 9 elementi, comprendeva Piero Luzi e Liviana Andreozzi voce, Stefano Tortoreto chitarra, Sergio Malatesta batteria, Marcello Malatesta tastiere e la sezione fiati con tromba, sax e trombone affidati a Dino Tonelli, Carmine Ianieri e Marcello Scarpetti. In questo periodo incontra Gianluca Caporale, Sabatino Matteucci e Gianluca Di Mattia.

Ha collaborato nel '99 con la Blues Brass Band (cover band Blues Brothers). Di nuovo insieme a Marcello Malatesta e Sergio Malatesta partecipa alla registrazione di una demo di bossa nova con Luigi Candelori e Alessia Martegiani. Subito dopo collabora con gli Uscita Nord (musica leggera italiana) per un breve periodo. Anche nel '99 avviene l'incontro con il chitarrista jazz Giacinto Cistola con cui suona ininterrottamente per un anno nel trio Percorsi Obliqui con Sergio Malatesta, special guest Bernie Laiolo sax e Paola Mariani voce, il repertorio comprende standard jazz, musica leggera rivisitata in chiave jazz e alcuni brani di funk-fusion. Con questa band e Massimo Colucci collabora con Franco Cerri. Sempre nel '99 viene chiamato per alcune date con l'orchestra Big Band Marche di Pino Mannello con alla tromba solista Nazareno Amabili che esegue standard jazz. Nello stesso anno viene chiamato da Stefano Raina nella Trophee Band (la band che accompagna in tour Lighea) suonando insieme per un anno. Successivamente parteciperà anche alla registrazione di una demo con la Trophee Band. Nello stesso anno ha suonato nell'Album "E' difficile capire" di Aldo Ruggieri insieme con Sergio Malatesta, Gianluca Di Mattia, Ermanno Mattiucci.

Nel 2000 entra a far parte dell'orchestra Metropolis diretta da Cesare Ficcadenti con un repertorio comprendente standard jazz di Duke Ellington, Glenn Miller, Frank Sinatra, standard italiani anni '60, L. Battisti, R. Zero, rock & roll, R&B, funk e disco, come Earth Wind & Fire, Gloria Gaynor, Blues Brothers e Aretha Franklyn. L'orchestra comprende 15 elementi tra cui Massimo Colucci chitarra, Beatrice Bellabarba e Elisetta Carusi voce, Paolo Zambon percussioni (batterista per 3 anni di Lucio Battisti) e una nutrita sezione fiati con Enrico Fidani al sax solista e flauto. con Massimo Colucci, Fabrizio Puzielli e Marcello Piccinini

La collaborazione con Cesare Ficcadenti e Enrico Fidani continua anche nei Fingers gruppo soul e R&B e alla chitarra il bluesman Joe Caruso partecipando al Festival del R&B di Penne(PE). Sempre del 2000 è la collaborazione con l'associazione Muses di Massimo Carloni che organizza dei concerti in duo e/o trio nelle piazze marchigiane e umbre, in questo ambito ha modo di suonare con Marcello Piccinini, Federico Portelli, Giacinto Cistola, Vittorio Paolini, Massimo Carloni, Fabrizio Puzielli, Massimo Colucci.

Nel 2001 inizia il progetto Stop Thief esperimenti sonori in chiave jazz dance con Enrico Fidani e Pierpaolo Marini (ex Fingers). Nello stesso anno viene chiamato dalla cover band Blusound con la quale collabora ininterrottamente per due anni, partecipando a convention, feste della birra, manifestazioni e registrando anche una demo. Sono stati ospiti della trasmissione "La domenica del Villaggio" di Davide Mengacci su Rete4.

Nel 2003 collabora con Lello Scassa nel suo quintetto, con Leo Cancellieri, Giacinto Cistola, Dario Di Giammartino. Insieme con Nazzareno Amabili partecipa al Festival degli Ottoni di Casoli(CH).

Nel 2004 approda al progetto Brookolino Quintet con Kristian Sensini, Fabio Marziali, Marco Fermani e Andrea Feliciani, riproponendo musiche da film, standard jazz e inediti in chiave moderna con special guest Giordano Palazzari e Francesca Borsini. Forma insieme a Giacinto Cistola, Federica Chiappini, Matteo Mariani e Roberto Strappelli l'Ensemble Moderno che ripropone brani di Astor Piazzolla con sonorità inedite, con arrangiamento per violino, piano, chitarra, basso e batteria/percussioni. Nell'estate si ricompone il JazzTrio con Giacinto Cistola e Pietro Tassi.

Nel 2005 si esibisce di nuovo nel Lello Scassa Quintet e nel progetto Lunatrio con Giacinto Cistola e Marcello Piccinini. Nello stesso anno approda anche nel Giacinto Cistola Living Jazz, in quintetto con Perry Bruni sax, Antonia De Angelis voce e Federico De Minicis batteria, in un viaggio che tocca tutte le epoche del jazz. Sempre nel 2005 nasce Roof Garden una band dal sound patinato ed energico al tempo stesso, con l'inconfondibile voce del cantante di origine newyorkese Carl Fanini, propone un repertorio che spazia dalla black music Motown al pop-soul americano, interpretando brani di Stevie Wonder, Marvin Gaye, Al Jarreau, Lionel Richie, Gino Vannelli, Michael Bolton, Mark Cohn e James Taylor, con Danilo Brugnini batteria, Fabio Andrenacci percussioni, Roberto Lanciotti tastiere, Stefano Raina chitarra e cori, Roberto Marchetti sax.

Nel 2006 partecipa con Glauco Di Sabatino e Cristiano Vetuschi al Musical "Urla degli invisibili" interpretato dal Piccolo Coro Amadeus con regia di Federico Branella e Marco Di Stefano, direzione e concertazione Franca Ciutti, balletti di René di Santo. "Uno spettacolo musicale dove i bambini ed i giovani che compongono il gruppo vengono rispettati nella loro creatività, nel loro entusiasmo, senza cercare di imitare il mondo degli adulti... (Federico Branella)". Nello stesso anno incontra il chitarrista argentino Guillermo Terraza con cui suona in trio con Ivan Di Marcello, brani del repertorio del tango argentino, flamenco e musica brasiliana a Mosciano S.Angelo alla manifestazione "Oh, Jazz Be Good!", al Verbicaro Festival International, al Festival Interzionale del Folklore di Soveria Simeri. Nell'estate dello stesso anno si unisce alla Jonathan band di Jonathan Cipelletti con Roberto Lanciotti, Marco Baldassarri, Mirco Assenti, con un repertorio cover comprendente pop, leggera italiana, reggae, etnica e disco. Occasionalmente ha collaborato con la rock band HopFrog, i Pupazzi, la Lupo Alberto's band, Giacinto Cistola, Enrico Fidani, Marcello Malatesta, Fabrizio Puzielli, Stefano Raina, Alessandro Olori, Cristiano Vetuschi, Glauco Di Sabatino, Dario Di Giammartino, Perry Bruni. Attualmente collabora con l'Associazione di musica moderna SuonoErgoSum di Ascoli Piceno e l'Associazione Progetto Musica e Spettacolo di Alba Adriatica.

Per contatti e informazioni:
Franco Casimirri
email: francocasimirri@yahoo.it
web: http://www.francocasimirri.altervista.org
http://www.myspace.com/francocasimirri



Per conoscere i prossimi appuntamenti Live di Franco Casimirri

Questa pagina è stata visitata 8.953 volte
Data pubblicazione: 23/11/2003





Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti