Jazzitalia - Artisti: Giovanni Palombo
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Giovanni Palombo
chitarra

Giovanni Palombo è uno dei chitarristi acustici più noti e rappresentativi dell'attuale scena musicale italiana. Le sue composizioni sono tese a valorizzare le proprie radici culturali in un contesto che avvalendosi in parte del linguaggio jazz ribadisca sempre la propria solida collocazione etnica con la vocazione tutta italiana verso la melodia e la cantabilità dei temi musicali, come sottolineato da alcune significative composizioni come "Troisi", delicato omaggio al grande attore italiano, oppure Dove avranno nascosto il mare composizione inclusa nel CD della etichetta musicale e cinematografica Fandango (giugno 2005) in una raccolta di brani di prestigiosi artisti e successivamente scelta dalla stessa etichetta per il film "Orizzonte degli eventi".

Nell'approccio compositivo e chitarristico di Palombo convivono dunque diversi aspetti che portano a descrivere la sua musica come folk-jazz e in cui non mancano richiami alla musica classica ed elementi armonico-ritmici vicini alla cultura latina e mediterranea. A giugno 2005 Palombo con il suo Acoustic Trio è stato ospite ospite del Festival Jazz di Atene mentre è in preparazione il nuovo CD, ospite il clarinettista Gabriele Mirabassi che ha suonato in duo con Palombo nella edizione 2005 della rassegna Le Acustiche, in cartellone con nomi di prestigio come il California Guitar Trio e Three Guitars (Larry Coryell, John Abercrombie, Badi Assad).

Le esibizioni spaziano da piccole formazioni di jazz cameristico (dal duo al quartetto) a concerti per sola chitarra acustica moderna, al Giovanni Palombo Acoustic Trio partecipano stabilmente Feliciano Zacchia (fisarmonica/ pianoforte) e Francesco Lo Cascio (vibrafono), mentre compaiono spesso musicisti ospiti tra cui Ettore Fioravanti (batteria), Stefano Cantarano (contrabbasso) Rosario Jermano (percussioni), Elvio Ghigliordini (flauto), Enrico Ghelardi (sax).

Giovanni Palombo e Gabriele Mirabassi a La Palma per Le Acustiche 2005Nel 2003 per la prestigiosa etichetta tedesca Acoustic Music Records esce Duos & Trios, Guitar Dialogues un CD in cui la dimensione del duo e trio di Palombo viene valorizzata da una produzione europea. Palombo ha composto musiche di commento video per il programma televisivo Geo&Geo (Ediz.Rai Trade), svolge attività didattica presso la Scuola di Musica Ciac di Roma e attraverso seminari e rubriche, collabora con trascrizioni e articoli didattici alla rivista Chitarre.

Concerti Recenti:
International Guitar Meeting-Sarzana
Dadì Festival- Milano
Fandango Jazz Festival- La Palma, Roma
Musica al Castello, Castello di Malcesine (VR)
Festival Le Acustiche-Goethe Institut, Roma
Castello Juval- (BZ)
Forum-Goethe- Monaco, 5 nov. (Germany)
Pumpwerk Jazz, 20 nov.- Hocknheim, Frankfurt (Germany)
The Club, Roma 14 nov.
Teatro Viganò, Roma 17 dic.
La Palma, Roma 30 dic.
LeAcustiche 2005, 10 FEBBR. La Palma-Roma, duo G.Palombo (chitarra)/ G.Mirabassi (clarinetto) (in cartellone nella rassegna California Guitar Trio, John Abercrombie, Larry Coryell, Badi Assad)
Verviers Music Festival- Belgium 5 marzo 2005 (in cartellone tra gli altri: Steve Hackett Trio, Jorma Kaukonen, Jacques Stotzem, Michael Haumont, Andy McKee)
Frankfurt MusicMesse, Francoforte 6 aprile 2005
Atene Jazz Festival 4 giugno 2005

Pubblicazioni:
Giovanni Palombo DUOS, TRIOS, Guitar Dialogues, 2003 Acoustic Music Records, Germany.
This new CD contain compositions in which the guitar meet other instruments as jazz accordion, vibraphone, as well as sax and fretless bass or piano. The dialogues with others instruments in small ensemble as Duos and Trios is one of the most specifically characteristic of the music in this work together with the original blend of the sounds of the Palombo's acoustic and semiacoustic guitars with the other instruments. Here the label's comments in the inner notes:

"…Giovanni Palombo's musical microcosm is characterized by an original amalgamation of Mediterranean melodic phrases, impressionistic harmonic progressions and jazzy improvisations. His compositions move within that especially staked out area with a serene, broad swing, majestic, impelling, playful, always with a surprising twist. He is a perfect ensemble player, whose musical openess leads him in the most diverse directions.

Rosa dei Venti (CiacMultimedia Village, 2002) vede composizioni per sola chitarra, duo, trio e quartetto. Tra gli ospiti Ettore Fioravanti, Stefano Cantarano, Enrico Ghelardi, Feliciano Zacchia, Francesco Lo Cascio, Paolo Senni.

Le Acustiche (CiacMultimediaVillage, 2001) contenente registrazioni live della rassegna omonima con la partecipazione di alcuni tra i migliori chitarristi acustici italiani.

Zen Bel Jazz  (CiacMultimediaVillage, 1998) più orientato verso il jazz, l'improvvisazione ed il suono di atmosfera. Quintetto.

New Age, Chitarra Acustica ed Elettrica (Playgame, 1997), video didattico sulla chitarra acustica ed elettrica.

Uno Duo (autoproduzione, 1995), rilettura di brani rock, jazz e blues in duo con la cantante Cinzia Zanna.

Le parole sono altrove" (Modern Times, 1994), canzoni e composizioni con il gruppo Albacustica.

Recensioni:
Having built his reputation on the twuin pillars of solo and ensemble playing, Giovanni Palombo is now regarded as one of the leading fingerstyle guitarists in Italy. On his album "Duos and Trios, Guitar Dialogues" he is accompained by vibraphone, accordion and other instruments. This is jazz of the finest quality. (Presentation notes at the 2005 Frankfurt Musik Messe).

L'approdo alla prestigiosa etichetta tedesca Acoustic Music, forse la più importante tra quelle europee dedicate alla chitarra, rappresenta un traguardo notevole nella già lunga carriera di Giovanni Palombo, e può rappresentare un forte incentivo alla meritata diffusione della sua musica presso un pubblico più vasto e soprattutto internazionale…Un ottimo disco, e una degna aggiunta al catalogo Acoustic, che si arricchisce così del contributo di uno dei nostri chitarristi più validi.
Valutazione: * * * * (da "All About Jazz", giugno 2003, Mario Calvitti)

Concerto con J. Stotzem, M. Haumont, G. Palombo, A. McKee …Giovanni Palombo, uno dei musicisti più attivi nell'ambito della musica acustica, sia in veste di solista che nell'Acoustic Trio e nel quartetto Rosa dei Venti. Al centro della sua produzione linee melodiche particolarmente cantabili e segnate dal suono mediterraneo (Repubblica, 7-02-2003)

…il live è incentrato intorno a temi d'improvvisazione jazz e il repertorio prevede composizioni per sola chitarra acustica di Palombo e quindi per Acoustic Trio, dove la sei corde del chitarrista romano incontra il vibrafono di Lo Cascio e la fisarmonica di Zacchia in una ricerca sonora unica nel suo genere. (Corriere della Sera, 28 febbr. 2003)

Nelle formazioni che vanno dalla chitarra sola al quartetto figurano musicisti come Francesco Lo Cascio, Enrico Ghelardi ed Ettore Fioravanti ma, soprattutto traspare una ricerca interiore che ha gradualmente portato i suoi frutti, ecologica nei tempi e nei modi. Dalla pensosità del duo "Troisi" si passa al dialogo serrato di "Gioiosa Marea", dal solo swingante di "Leone di S.Lorenzo" alla sospensione prima dolente poi briosa de "L'attesa", in trio. Tanta poesia sussurrata, eppure intensa. (recensione di Rosa dei Venti su "Alias" del Manifesto, 2 nov. 2002, L.Onori)

…musicista dotato di notevole sensibilità tocco sicuro e grande creatività compositiva, rappresenta senza dubbio una delle punte di diamante del movimento acustico italiano (commento al Dadì Guitar Festival di Milano, Guitar Club marzo 2004)

…Un jazz caldo e dolce, malinconico e mediterraneo nel senso non cerebrale ma percepibile col cuore…Nove brani nei quali il musicista romano non si concede nulla, non un momento di abbassamento del livello improvisativo, non una pausa qualitativa. (da "Suono", aprile 2005)

…ben sopra la media fin dal primo ascolto grazie alla preziosità e alle qualità espressive che il chitarrista riesce a imprimere nei suoi interventi con uno stile morbido, fluido ed elegante… (Jazzit, maggio 2002, Vittorio Pio)

Recensioni dall'estero:
…nelle sue composizioni influssi jazz e folklore mediterraneo si fondono in punta di piedi per arrivare ad una musica da camera fruibile e non pretenziosa in un CD ("Duos Trios…") che si lascia ascoltare più e più volte (sett. 2003, "Rheinpfalz")

…gli altri strumenti incontrano la chitarra in arrangiamenti accurati che sorprendono l'ascoltatore con i loro cambiamenti improvvisi. Etno jazz o world music non fa differenza visto che la musica piace (ag./ sett. 2003, "Concerto")

CD vario e solare di un chitarrista non solo virtuoso ma che sperimenta arrangiamenti insoliti e brani intimisti in duo e trio. Cambiamenti inattesi e ricami aperti in cui ai momenti lirici si sovrappone l'improvvisazione che rende ogni pezzo un microcosmo a sé con elementi mediterranei, folk, jazz, frammenti di tango e di classica. Ascoltate la ricchezza di "Mr. Kelly" e la sua tecnica smagliante (sett. 2003, "JazzPodium")

Palombo è a proprio agio nelle piccole formazioni, con brani dalla tessitura leggera, vivace ma di spessore, in un'atmosfera di lieve danza mediterranea. Come un'unica emozionante storia raccontata alternativamente da vari musicisti, ma bastano pochi passaggi per capire il gioco virtuoso della chitarra fatti da un sottile "chitarrero" dagli arrangiamenti ricchi e fetosi (ott. 2003, "Folker", S.Basho-Junghans)

Nuovo CD per il chitarrista italiano con la Acoustic Music Records. Chitarra acustica jazz e molto più (ott. 2003, "In Music")

Nello sport si riconosce un vero giocatore quando lascia giocare gli altri: raramente questo grandioso chitarrista è davanti alla scena, per lo più la condivide con i suoi partners, in combinazioni insolite dove si incontrano folk mediterraneo e jazz, sperimentazione stilistica di musicisti ad alto livello. Palombo guida l'ascoltatore in un mondo affascinante mostrando come il fingerstyle possa essere suonato in un ensemble (marzo 2003, "Akustik Gitarre")

Uno spettro sonore in cui la musica scorre e lo stile avvince, il chitarrista italiano propone improvvisazione e melodia mediterranea ("Oldie Markt")

Jazz acustico con guizzo mediterraneo, sobrio e spontaneo, di quella bellezza che nasce dalla eliminazione di fronzoli che impediscono una percezione diretta. Un dovere per gli appassionati di jazz intimista ("Acordes", Spagna).

Riviste specializzate in chitarra:
…In nove brani ha racchiuso in Rosa dei venti quanto in lui si è andato depositando, a livello compositivo, negli ultimi anni di attività musicale. Si percepiscono suggestioni jazz e molto vento latino, ma l'autore non dimentica mai di essere un chitarrista d'avanguardia. E perciò, per chi ama l'acustica, ce n'è a sufficienza per esaltarsi (Guitar Club, luglio 2002).

…il chitarrista romano conferma il carattere molto personale del suo fingerstyle, originato dal ragtime-blues e sviluppato soprattutto in direzioni jazz, con una propensione verso l'elaborazione di temi melodici ampiamente cantabili unitamente a spazi destinati all'improvvisazione, in un modo di concepire la composizione non strettamente chitarristico ma aperto a una visione d'insieme (Chitarre, marzo 2002).

Giovanni è un chitarrista maturo, dotato di un tocco sicuro, notevole sensibilità e di un suono personale. In più non gli difettano virtuosismo, creatività compositiva e, cosa che apprezziamo particolarmente, una sorta di vena introspettiva che é l'esatto contrario dell'esibizionismo (Sito Web Accordo, 2002).

Recensioni Specifiche Dei Cd:
Giovanni Palombo Rosa dei Venti - CiacMultimediaVillage, 2002
Troisi è dedicata a Massimo Troisi. Danza della Luna Sottile è una composizione circolare con suggestioni lunari scritta pensando a Jan Garbarek. Novunque è ispirata dalla nostalgia di quello che è altrove e altro da noi. Fossati è per Ivano. Gioiosa Marea è stata composta nella località omonima della Sicilia. Omaggio ad Astor…lo dice il nome. Una Goccia nel Mare mi fa pensare all'infinitesima essenza di un piccolo brano nel mare della musica. Leone di S.Lorenzo è per mio figlio Adriano. Le Parole sono Altrove, vecchia composizione in una veste nuova scritta per mio padre e debitrice degli scritti di Robert Pirsig. Inquieta è dedicata a una persona per me speciale. L'Attesa è per quando si aspetta qualcosa che sembra non arrivare mai.

In questo CD Giovanni Palombo suona una chitarra acustica artigianale Greven ed una semiacustica Manne.

Recensione:
Chitarrista, compositore, didatta, studioso e giornalista, Palombo è una figura davvero composita del panorama musicale italiano. Interno al jazz eppure proiettato verso ulteriori dimensioni, ha realizzato quest'album che lo rappresenta come singolo offrendo, inoltre, uno spaccato di un certo ambiente artistico romano. Nelle formazioni che vanno dalla chitarra sola al quartetto figurano musicisti come Francesco Lo Cascio, Enrico Ghelardi ed Ettore Fioravanti ma, soprattutto, traspare una ricerca interiore che ha gradualmente portato i suoi frutti, ecologica nei tempi e nei modi. Dalla pensosità del duo Troisi si passa al dialogo serrato di Gioiosa Marea (chitarra e basso elettrico), dal solo swingante di Leone di S.Lorenzo alla sospensione prima dolente e poi briosa de l'Attesa, in trio. Tanta poesia sussurrata, eppure intensa. (Luigi Onori, Alias de Il Manifesto, 2 nov.2003)

Duos Trios, guitar Dialogues - Acoustic Music Records, 2003
"…Giovanni Palombo's musical microcosm is characterized by an original amalgamation of Mediterranean melodic phrases, impressionistic harmonic progressions and jazzy improvisations. His compositions move within that especially staked out area with a serene, broad swing, majestic, impelling, playful, always with a surprising twist. He is a perfect ensemble player, whose musical openess leads him in the most diverse directions." AMR.

Recensione:
L'approdo alla prestigiosa etichetta Acoustic Music Records, forse la più importante tra quelle europee dedicate alla chitarra, rappresenta un traguardo notevole nella già lunga carriera di Giovanni Palombo e rappresenta un forte incentivo alla meritata diffusione della sua musica presso un pubblico più vasto e soprattutto internazionale. I brani mostrano il chitarrista alle prese con diversi contesti strumentali, sempre utilizzando la formula del duo e del trio, e danno modo di apprezzare sia la sua felice e personale vena compositiva (particolarmente evidente in brani come "Troisi" e "Dove avranno nascosto il mare"), che l'abilità improvvisativa nei brani più jazzati (come i trii con la fisarmonica di Feliciano Zacchia e il vibrafono di Francesco Lo Cascio). Non manca un brano di sola chitarra a ricordarci l'ottima padronanza dello strumento maturato in anni di intensa applicazione, sintesi originale e riuscita di numerosi stili chitarristici dal blues al jazz, dal folk al rock, integrati da Palombo in una tecnica esecutiva di tutto rispetto. Una degna aggiunta al ricco catalogo Acoustic che si arricchisce così del contributo di uno dei nostri chitarristi più validi. (Mario Calvitti, Chitarre nov. 2003)


Maurizio Brunod - Giovanni Palombo
Tandem Desàrpa




Camera Ensemble
Camera Ensemble




Giovanni Palombo Acoustic Trio
Folk Frontiera



Giovanni Palombo
Duos & Trios - Guitar Dialogues


Per contatti e informazioni:
Giovanni Palombo
e-mail: g.palombo@tiscali.it
web: www.giovannipalombo.com



Per conoscere i prossimi appuntamenti Live di Giovanni Palombo

Questa pagina è stata visitata 6.104 volte
Data ultima modifica: 18/08/2012





Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti