Jazzitalia: la musica jazz a portata di mouse...
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Lupa
voce

Click here to read the english version


photos by Mike Horseman, motion by Edward Delemere

Lupa è un'artista italiana (cantante/autrice/arrangiatrice/produttrice/band leader) che vive a Birmingham, il cuore dell'Inghilterra, il melting pot della Gran Bretagna. Dal 1996 ha collaborato con vari musicisti di talento, compisitori, arrangiatori, produttori e tecnici del suono  nell'ambito della musica pop e underground sulla scena di Birmingham, Londra, Ibiza, New York, San Francisco e Los Angeles.

La caratteristica principale di Lupa è trasformare un'esperienza visuale o un concetto in suoni, il suo gusto musicale è piuttosto eclettico, le sue influenze vaste, dalla musica classica al reggae attraverso il jazz toccando vari punti intermedi. Fonde elementi della melodia folk italiana, con hip hop & down beat grooves, suoni ipnotici tutti ben inseriti all'interno della canzone pop. Hanno descritto il suo sound come: dark pop fusion, trip hop jazz, cinematic pop, ambient jazz, inner city chill, pop psychedelica..... Vari suoi brani sono stati incisi per la EMI Publishers UK.

Collaboratori in studio:
Dj Pippi
, Jon Cotton, Andrew Griffiths, J. Rehmi, John Etkinbell, Andrea Borgato, Dan Sprigg, Bryan Corbett, Alvin Davis, Graeme Hamilton, Roger Inniss, Miles Levin, Hugh Graham, Richard Sealy, Jonathan Crust, Andrew Bland, Basil Gabbidon, Andrew Wickett, Kenney James, Dean O'Loughlin, Roberto Dell'Era, William French, Carl Brecknell, Jason Estridge.

Studi in cui ha registrato:
Strongroom Studios
London - EMI Publishing Studios London - Dep International Studios Birmingham - Artisan Audio Studios Birmingham - IKL Studios Ibiza - FM Revolver Studios Wolverhampton - Frantic Studios Birmingham - Hornblower Studios Birmingham.

Il repertorio dal vivo di Lupa pone le radici nello stile free della tradizione jazz pur tuttavia influenzato fortemente dalla musica moderna. E' una squisita ed eclettica selezione di rari standard jazz insieme con brani originali di sua composizione. Lupa canta in cinque lingue e abbraccia la world music attraverso i ritmi della terra e una seducente tonalità bassa. Dal 2000 si è esibita con svariati musicisti locali e internazionali tra cui: 
 
Bassisti: Tom Hill, Roger Inniss, Zoltan Deckany, Mike Green, Ryan Trebilcock, Dave Storer, Trevor Lines, Peter Reed, Cornelius Wynter, Chriss Map, Charlie West, William French...
 
Sassofonisti: Andy Hamilton, Soweto Kinch, Alvin Davis, Steve Ajaio, Sam Pierce, Andreja Sapic, Shabaka Hutchinson, Richard Garrison...
 
Trombettisti: Graeme Hamilton, Bryan Corbett, Ray Butcher... 
 
Pianisti: Edgar Marcias, Paul Sawtell, Jonathan Crust, Thomas Jurkirwicz, John Andrews, Andrew Bland, Jason Estridge, Stephen Sherriff...
 
Chitarristi: Peter Harris, Trevor Davies, Frank Moon, Basil Gabbidon, Roberto Dell'era, Courtney Barrett...
 
Batteristi: Miles Levin, Ian Palmer, Steve Palmer, Wayne Scott, Edward Laws, Neil Bullock...
 
Percussionisti: Richard Sealy, Hugh Graham...

Cosa dicono di lei:
Dopo l'impatto della sua apparenza, al Birmingham International Jazz Festival di quest'anno,la cantante italiana Lupa è sempre più impegnata sulla scena jazz della città…con influenze che vanno dalla musica classica al reggae, attraverso canzoni latine e francesi, Lupa porta un nuovo e fresco approccio al canto jazz….
The Jazz Rag -
Autumn 2003

…non sorprendentemente, le sue influenze sono molte e varie, dalla musica classica al jazz attraverso il reggae, toccando molti punti intermedi. Lupa fa rinascere l'epoca d'oro del jazz….
The 19th HMV Birmingham International Jazz Festival - 2003

La carismatica Lupa è una sensazionale cantante italiana con un nuovo fresco e affascinante approccio al canto jazz che non perde mai di vista le radici. Calda, seducente, intima, sempre ritmica, costruisce sorprendenti ma sempre appropriate influenze. Goodbye Pork Pie Hat, Lush Life, Twisted, Moody Mood For Love sono la dieta base di Lupa, ma anche la canzone francese, il reggae e il latin anno il loro posto...
L
upa è incantevole e affascinante. E' un'autrice e produttrice prolifica e possiede una misteriosa abilità nel riarrangiare jazz standards per renderli completamente nuovi. Lupa a un inusuale e unico talento.
Big Bear Music - press release

Una vita straordinaria produce musica stupefacente. La milanese Lupa (Antima Abbamonte) proviene da una famiglia di artisti. Sin da bambina quando ha lavorato come modella per Vogue Bambini e più tardi come attrice nella compagnia dell'anarchico commediografo Dario Fo' e sua moglie Franca Rame, sembrava destinata per distinguersi in modo unico. Dal 1996, Lupa ha lavorato fuori Birmingham, stringendo collaborazioni con musicisti, autori, produttori e tecnici molto creativi sia all'interno della città che sulle scene internazionali.
Il suo nome Lupa (she-wolf) è adatto a rappresentare come la timidezza e la sensualità possano coesistere nella sua voce, che può al tempo stesso ingannare e mordere. Il suo album in uscita
House Of Blue, arrangia elementi dal jazz, pop, e l'underground asiatico in configurazioni atipiche. Dove altro il brano Brucia La Terra – il tema del Padrino - viene servito con sitar, synth palpitante, lamentoso, tromba a-la-Miles Davis e ritmo hip-hop? Un brano, Goodbye Pork Pie Hat combina un tributo ai due grandi favoriti di Lupa, Joni Mitchell e Charles Mingus, e la versione unplugged di Brucia La Terra beneficia delle risorse concentrate del settetto di Lupa...musicisti jazz e lupi che hanno una cosa in comune: escono la notte e colpiscono con efficienza spietata. Puro piacere da licantropo.
Mike Butler
, Metro - Life, August 2002

Notevole usignolo jazz Lupa, italiana di nascita….il suo prossimo album è un eclettico mix di stili tra il jazz classico e moderno jazz con con la sua emozionante e passionale voce. Lupa è un nome da tenere d'occhio.
Alan Cross Birmingham Evening Mail

Una elcettica mescolanza di voci emozionalmente ipnotiche, pulsazioni di ritmi elettronici, raffinati arrangiamenti world e jazz acustico. Pop psichedelico melodico infuso con trip hop, reggae, folk e jazz. L'ambum contiene una selezione di brani originali e 3 tracce tributo agli artisti favoriti da Lupa. "House Of Blue" è eseguita da alcuni dei migliori talenti in UK. L'album è attualmente disponibile per la vendita.

Per contatti e informazioni:
Antima Abbamonte (Lupa)
email: info@lupamusic.com
web: http://www.lupamusic.com
 


Per conoscere i prossimi appuntamenti Live di Lupa

Questa pagina è stata visitata 8.201 volte
Data ultima modifica: 09/06/2005





Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti