Jazzitalia - Artisti: Sator Jazz Quintet
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Sator Jazz Quintet
gruppo


Giorgio Ranalletta
, sassofono alto e soprano
Antonio Vitagliani, vibrafono
Carlo Laurenzi, chitarra
Fabrizio Pierleoni, contrabbasso
Fabio Colella, batteria

Il "Sator Jazz Quintet" è nato dall'unione di musicisti di formazione varia e lunga esperienza (Jazz e Musica Classica e Contemporanea, principalmente, ma anche Pop e Musica Etnica, sono linguaggi che fanno tutti parte di un bagaglio comune del gruppo) i quali, sfruttando una notevole varietà acquisita nell'espressione musicale, si volgono alla ricerca, seguendo i percorsi del jazz e dell'improvvisazione, di una musica che sia non solo di alta qualità, ma soprattutto "attuale", ossia che rappresenti artisticamente il Tempo in cui viviamo.

I musicisti di cui il quintetto si compone, oltre ad essere diplomati nei rispettivi strumenti, vantano tutti una notevole esperienza concertistica, sia nazionale che internazionale: numerosi sono i concerti tenuti individualmente in nazioni come: Francia, Germania, Stati Uniti, Inghilterra, Grecia, Romania e Svizzera.

Il repertorio del Sator Jazz Quintet spazia da composizioni originali a brani dei migliori autori Jazz moderni e contemporanei, includendo talvolta alcune composizioni dei grandi autori classici del Jazz, riviste in una veste musicale contemporanea.

Una cura particolare è riservata dal gruppo agli arrangiamenti di ogni singolo brano, con lo scopo di costruire un sound potente, incisivo e coinvolgente.

Giorgio Ranalletta, sassofono alto e soprano
Nato a Celano nel 1970, ha incominciato a suonare il saxofono all'età di otto anni da autodidatta, in seguito ha intrapreso gli studi classici presso il Conservatorio "A. Casella" dell'Aquila, diplomandosi nel settembre del 1993 con il massimo dei voti. Nello stesso anno ha frequentato un Master Class di perfezionamento in sassofono tenuto dal Maestro di fama internazionale Claude Delangle.

Ha poi studiato Musica Jazz nello stesso Conservatorio "A. Casella" dell'Aquila con i Maestri: Paolo Damiani, Mauro Negri, Riccardo Fassi.

Nel 1989 ha frequentato con successo i Seminari di Perfezionamento in Musica Jazz di Siena. Ha poi continuato a studiare con altri famosi sassofonisti jazz italiani quali Maurizio Giammarco e Gianluigi Trovesi.

Tra le sue esperienze concertistiche vanno ricordate le due convocazioni come solista, insieme al suo Quartetto di Saxofoni "Vega", in seno alla "Orchestra D'armonia Dei Giovani Della Comunità Europea", nel 1992 in Grecia e nel 1998 in Germania. Con questa orchestra ha eseguito il "Quadruplo Concerto per Orchestra e Quartetto di sassofoni" di Hank Badink nei Teatri di molte città della Grecia e della Germania tra cui Delfi, Atene, Salonicco, Lucerna, Lussemburgo, Colonia, Trento.

Nel 1998 con il suo Quartetto di saxofoni "Vega", ha partecipato al "2° Concorso Internazionale di Musica Contemporanea" Città di Subiaco, vincendo il 1° Premio Assoluto. L'anno successivo, con lo stesso quartetto, invitato dalla Orchestra Filarmonica di Iasi, ha effettuato una tournée in Romania, suonando in varie città, tra cui Bakau, Bucarest e la stessa Iasi, riscuotendo un grande e unanime consenso da parte del pubblico e della critica.

Nel 1992 si è esibito nell'ambito del "X° Festival Mondiale del Sassofono" di Pesaro, nella sezione "Young Saxophonist", con due composizioni per Sassofono Contralto e Pianoforte, in Prima Esecuzione Assoluta.

Ha poi continuato l'attività concertistica con lo stesso Quartetto Vega dal 1993 al 2000, esibendosi nei teatri delle principali città d'Italia: Roma, Pesaro, Trento, Verona, L'Aquila, Bari, etc..

I suoi interessi e attività musicali spaziano dalla Musica Classica alla Musica contemporanea ed Elettronica, dal Jazz alla Musica Etnica, a testimonianza di un grande bagaglio tecnico e di una creatività musicale che gli consentono di affrontare questi diversi generi attraverso un approccio mai scontato o accademico, ma sempre teso alla ricerca di nuove soluzioni interpretative.

Dal 2000 collabora con l'"Officina Musicale Italiana", un'orchestra che esegue principalmente brani di musica contemporanea.

Nell'ambito della stagione concertistica romana 2002-2003 si è esibito con l'"Orchestra Sinfonica di Roma e del Lazio", sotto la direzione del Maestro Lu Jia, presso la Sala Sinopoli dell'Auditorium "Parco Della Musica" e presso l'Auditorium "S. Cecilia" in via Della Conciliazione a Roma.

Nel 2005 ha fatto parte dell'"Ensemble Teatro in Musica", con cui ha accompagnato, in alcuni concerti a Francavilla e Celano, le performance recitative di famosi attori quali Michele Placido e Paolo Bonacelli.

Attualmente gestisce differenti progetti musicali propri: il Duo elettroacustico, sassofono e live electronics "Motus", insieme a Carlo Laurenzi (compositore, performer con Computer e Live Electronics); Il Trio "L'Amore..ed altre parole", in cui una accurata miscela di musica scritta ed improvvisata si fonde con la poesia in un'unica intenzione, formato insieme a Oreste Tolone (Poeta, performer) e Carlo Laurenzi (Chitarra, Live Electronics); Il "Giorgio Ranalletta Jazz Quartet", con cui propone un jazz contemporaneo fatto di composizioni originali ed altre a firma dei migliori autori internazionali contemporanei, di cui fanno parte Marco Di Natale (contrabbasso, basso elettrico), Roberto Desiderio (batteria) e Carlo Laurenzi (chitarra); il "Sator Jazz Quintet", assieme a Fabio Colella, Fabrizio Pierleoni, Carlo Laurenzi e Tonio Vitagliani.

Oltre all'attività concertistica, Giorgio Ranalletta insegna, sia privatamente che in alcune scuole private di Roma e dell'Aquila.

Antonio Vitagliani, vibrafono
Antonio Vitagliani nasce a Celano il 13-06-1969, si diploma il 6-07-96, in strumenti a percussione presso il conservatorio di L'Aquila "A. Casella", sotto la guida del maestro M. Iannaccone.

Nel 1993 frequenta il corso per strumenti a percussioni (Pescocostanzo), tenuto dal Maestro Alessandro Tomassetti.

Nel 1994 frequenta diversi seminari per strumenti a percussioni durante il noto "XIX Cantiere Internazionale D' Arte", presso il comune di Montepulciano, tenuto dal Maestro Antonio Caggiano.

Nel 1998 frequenta il corso per vibrafono jazz presso gli studi di "ARS LUDI" a Roma, tenuto dal noto vibrafonista americano David Freedman.

Nel 2000-2001 collabora come Vibrafonista in un trio Jazz, con la Art Television (Tv Araba) esibendosi in vari programmi Televisivi.

Ha collaborato con varie orchestre ed enti musicali: "Orchestra di Fiati Aquilani", " Orchestra Sinfonica Giovanile Della Marsica", "Istituto Musicale G. Briccialdi di Terni", "Orchestra Giovanile Abruzzese" direttore e solista G. Gaslini, "Officina Musicale Italiana", "Orchestra D'Armonia Città di Terni", Orchestra di Fiati diretta dall'americano Migliaro Corporon, Recital "Poesia e Musica" con l'attore M. Placido.

Recentemente in Duo Pianoforte e Percussioni ("Drawing Room") ha eseguito ed esegue concerti in varie Rassegne ("Musicarte nel Parco" a Pescara, "Musica del 900" presso il Teatro Flaiano di Pescara, "Mutignano in Musica", "Arsonora", etc..).

Inoltre nel 2003 si diploma in Musica Jazz, presso il Conservatorio de L'Aquila "A. Casella", sotto la guida del M° Pierpaolo Pecoriello.

Nell'agosto 2003 viene selezionato, nell'ambito del "XXIII Festival Jazz di Roccella Jonica" (RC), come Vibrafonista presso l'Orchestra Laboratorio diretta dal M° Butch Morris, con la partecipazione di musicisti del calibro del Pianista e Compositore Riccardo Fassi.

Attualmente è docente di Percussioni presso le Scuole Medie ad Indirizzo Musicale.

Carlo Laurenzi, chitarra
Ha iniziato a studiare la chitarra elettrica nel 1988 con vari insegnanti locali nella sua città natale: L'Aquila. Nel 1989 si è recato negli Stati Uniti per studiare Teoria, Solfeggio, Armonia e Composizione con Italo Taranta, suo parente, docente presso il "Curtis Music Institute" di Philadelphia. Ha poi proseguito studiando chitarra jazz privatamente con il chitarrista romano Antonio Iasevoli dal 1992 al 1996. Dal 1996 ad oggi ha continuato gli studi per proprio conto, studiando su numerosi testi di autori quali: Mick Goodrick, Dave Liebman, Ted Greene.

Negli anni ha partecipato a numerosi Seminari e Master Class sull'improvvisazione, tra cui vanno menzionati quelli tenuti da Paolo Damiani (1998, presso il Conservatorio dell'Aquila), Stefano Battaglia (2001, Associazione "ImprovvisaMente", L'Aquila), Scott Henderson (2002, Scuola "PercentoMusica", Roma), Danilo Rea - Fabrizio Sferra - Enzo Pietropaoli (2005, "Solisti in cattedra", presso il Conservatorio dell'Aquila). Nel 2002-2003 ha frequentato con successo un Seminario Annuale sull'Improvvisazione Totale, dal titolo "Invenzione e Rivelazione", tenuto dal M° Stefano Battaglia (Associazione "ImprovvisaMente", L'Aquila).

Ha iniziato a suonare professionalmente come chitarrista jazz dal 1994.

Molti i progetti jazz in cui ha suonato dal 1994 in poi: "Laurenzi –Tiboni Quartet" (1994), "Carlo Laurenzi Trio" (1996-1998), "Laurenzi - Peluso - Biondi Trio" (2001), "Laurenzi - Ferreri - Peluso - Biondi Quartet" (2002),. "Tiboni - Laurenzi duo" (1998-2003), "Tolone – Laurenzi – Ranalletta Trio" (2002-2004), "Laurenzi – Caporale – Di Natale trio" (2003-2004), "Ranalletta – Laurenzi – Di Natale – Desiderio Quartet" (2004-2005), "Sator Jazz Quintet" (2005, con Giorgio Ranalletta, Fabio Colella e Fabrizio Pierleoni).

Ha inoltre suonato con: Maurizio Rolli (contrabbasso), Gianluca Esposito (sax tenore e soprano), Samuele Garofoli (tromba), Roberto Desiderio (batteria), Dario di Giammartino (batteria).

Sin dai primi anni di attività ha spesso proposto nei suoi progetti sue composizioni, ed è quindi da considerarsi parallela la sua attività di compositore per il jazz. Occasionalmente ha lavorato anche come chitarrista pop in alcuni studi di registrazione di Roma.

Dal 2004, parallelamente all'attività di jazzista, per via del suo grande interesse per la composizione e la musica colta contemporanea, frequenta la Facoltà di "Musica e Nuove Tecnologie" (ex "Musica Elettronica") presso il Conservatorio "A Casella" dell'Aquila, sotto la guida del M° Michelangelo Lupone. Le sue prime composizioni di musica elettronica sono state rappresentate a L'Aquila nel 2004 ("Sea Chant", presso il Museo Sperimentale di Arte Contemporanea) e a Celano nel 2005 ("Buster", opera multimediale, presentata in occasione della Festa della Musica 2005).

Fabrizio Pierleoni, contrabbasso
Nato a celano nel 1969,ha iniziato gli studi musicali in giovane età da autodidatta, in seguito ha intrapreso lo studio del contrabbasso e del basso elettrico a Roma, iscrivendosi alla nota scuola "Percento Musica". In questa scuola ha studiato con Maestri di fama internazionale come: Massimo Moriconi, Luca Pirozzi, Ginfranco Gullotto, Massimo Fedeli, Andrea Avena, Marco Siniscalco, M. Guarini e infine C. Baratti, con il quale si è perfezionato in musica latina.

In seguito ha partecipato a numerosi seminari, arricchendo il proprio bagaglio musicale: nel 1998-99 a Lanciano in seno all'"Estate Musicale Frentana" studia con musicisti come: Cameron Brown, George Cables, Jimmy Owens, Garrison Fewell, Giulio Capiozzo, Matthew Garrison e Alain Caron.

La sua attività concertistica lo ha portato ad esibirsi in numerosi festival: Isola Liri blues 2004, festival Arzibanda 1999 con l' Albert Garzone trio, poi con "Le Gran Tango Ensemble" in vari teatri abruzzesi, "Orvieto Music Festival", "Caramanico Festival 2004", "Etno Blues Festival 2005".

Ha partecipato a trasmissioni televisive per la televisione araba, suonando con artisti come Willi Aguero Y su Combo.

Ha collaborato con artisti quali: Michele Placido, Marco Siniscalco.

Attualmente collabora con diversi gruppi, tra i quali il "Bamba Quartet", con un progetto di musica brasiliana chiamato "Diapason Latin Orchestra", il "Pallozzi-Pierleoni Colella Jazz Trio" e il "S.A.T.O.R JAZZ QUINTET".

Inoltre è socio fondatore,insieme al sassofonista Giorgio Ranalletta e al vibrafonista Antonio Vitagliani, dell' Associazione Musicale e Culturale "S.A.T.O.R.", che opera nel territorio abruzzese organizzando manifestazioni artistiche di grande rilievo.

Fabio Colella, batteria
29 Anni di Trasacco (AQ). Comincia a studiare lo strumento fin dall'età di 12 anni, approfondendo subito materie importanti come il solfeggio ritmico e lettura di partiture a prima vista. Terminati gli studi di scuola superiore si dedica a tempo pieno alla musica, da un lato con l'attività di concerti in piazze e locali di tutta Italia, dall'altro iscrivendosi all'"Università della Musica" (UM) di Roma. In tale contesto approfondisce le conoscenze tecniche e didattiche della batteria con insegnanti come Ettore Mancini, Fabrizio Sferra, Gianni di Rienzo, Maurizio Boco.

Intraprende, inoltre, studi di Pianoforte con Andrea Beneventano e Stefano Sabatini, di Armonia con Andrea Avena, cogliendo l'opportunità di suonare in classi di musica d'insieme con Massimo Fedeli e Massimo Moriconi.

Prosegue gli studi musicali privatamente con Ettore Mancini e seguendo anche numerosi seminari di batteristi di fama mondiale. Partecipa alla realizzazione di uno spettacolo teatrale del Maestro Giuseppe Iampieri intitolato "Metamorphosi". Ha accompagnato vari artisti locali, interpretando diversi generi musicali, dal jazz al rock al pop.

Importanti le sue performance con musicisti come Stefano Cantarano, Andrea Avena, Venanzio Venditti ed altri. Suona regolarmente nel "Pallozzi – Pierleoni – Colella Jazz trio" e nel "Sator Jazz Quintet" (con G. Ranalletta, C. Laurenzi, A. Vitagliani e F. Pierleoni).

Dal 1997 è stato batterista del gruppo pop-rock "O.R.O", effettuando i tour 1998 /1999 /2000/ 2001 e per il quale ha registrato anche i CD "The best of O.R.O." ed "O.R.O.Retour".

Attualmente lavora come autore con Mario Manzani e Valerio Zelli alla realizzazione del nuovo disco del gruppo. Ha scritto, inoltre, un metodo diviso in due volumi con il quale svolge da tempo attività didattica.

E' endorser dei piatti UFIP dal 1999.

Per contatti e informazioni:
Giorgio Ranalletta
email: giorgioranalletta@alice.it


Per conoscere i prossimi appuntamenti Live di Sator Jazz Quintet

Questa pagina è stata visitata 5.281 volte
Data ultima modifica: 03/12/2006





Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti