Jazzitalia - Artisti: Stefano Bartoli
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Stefano Bartoli
tromba, flicorno, pocket trumpet, percussioni

Nato a Firenze, dove vive, nel '58, inizia a studiare batteria a 16 anni al C.A.M. con Andrea Del Sarto di Firenze, proseguendo poi con Piero Borri. Suona quindi nell'ambiente jazzistico fiorentino con i sassofonisti Diego Carraresi, Marco Bini, Gianni Zei, Franco Nesti, Renato Cordovani, Titta Nesti e altri. Negli anni '80 gestisce tre scuole di musica, insegnando anche batteria e teoria.

Nell'86 inizia a studiare tromba con Tolmino, Luca Marianini e Carlo Toffolon, secondo trombone del Maggio Musicale Fiorentino, preparando anche gli esami di solfeggio e conseguendo il diploma al conservatorio Luigi Cherubini di Firenze. In seguito studia anche con Sergio Gistri e Paolo Fresu. Studia arrangiamento e composizione con Amedeo Tommasi e con Alessandro Di Puccio. Fa parte della Big Band del C.A.M. con la quale fa una tournee in Francia, forma un trio con Roberto Andreucci e Michelle Bobko. Compone e arrangia il materiale per il settetto Next Stop, e con il sestetto Quasar combo, con i quali suona nei primi anni '90.

Suona con Fulvio Sisti, Massimo Urbani, Sandro Tognazzo, Alessandro Galati, Massimo Altomare, Marco Bini, Simone Santini e altri.

Compone e arrangia materiale per un quartetto, del quale fa anche parte, formato da Antonio Licusati al contrabbasso, Riccardo Onori alla chitarra, Fabrizio Morganti alla batteria. Suona anche nella sezione fiati del gruppo Hipnodance di Massimo Altomare col quale incide anche due LP insieme ai Memphis Horn.

Nel 2003 da vita all'attuale progetto, Free Contemporary Orkestra, (Antonio Laraia - sassofoni e percussioni, Stefano Bartoli - tromba, pocket tpt, percussioni, composizione, Rodolfo Sarli – trombone, Lorenzo Vezzali - contrabbasso, Paolo Costa – batteria, Toni Palmieri - voce e percussioni) che ripropone il repertorio dell'Art Ensemble of Chicago e della Brass Fantasy, curandone l'arrangiamento e affiancandolo con alcuni brani autografi che si inseriscono nel solco della sperimentazione free. A partire dal 2007 al Free Contemporary Orkestra si è aggiunta una seconda batteria "guest" suonata da Famoudou Don Moye dell'Art Ensemble of Chicago.

Sempre nel 2007 da vita all’attuale progetto “L’Inspiegabile Orchestra", Stefano Bartoli - tromba pocket, flicorno, aerofoni e percussioni, Peppe Consolmagno - percussioni, aerofoni e voce, Edoardo “Dado” Ricci, ance, tromba Tibetana, aerofoni e percussioni- Alessandro Geri, contrabbasso.

L’ensemble propone musica originale che si colloca nell’avanguardia Europea senza dimenticare i maestri di riferimento, Don Cherry, Art Ensamble of Chicago, Carla Bley, Ornette Coleman, Sun Ra.

Il lavoro dell’Inspiegabile Orchestra nel suo complesso e il tipo di organico crediamo rappresenti il tempo in cui viviamo, di certo è una musica che vuole agitare le coscienze e, come amano definirla i componenti del gruppo, "una musica scomoda".

Attualmente insegna anche tromba, teoria musica d’insieme e solfeggio presso la scuola Bluenote di Firenze e Laboratorio Musicale Periferico presso il Medialab di Firenze.

File Audio:
Tuning
Dado
Meditation IV

Per contatti e informazioni:
Rara Avis Booking & Management
Via Maffia, 22 – 50125 Firenze
Tel +39 055 295313
Cell. +39 349 6220455
email: rara.avis@tiscali.it



Per conoscere i prossimi appuntamenti Live di Stefano Bartoli

Questa pagina è stata visitata 6.415 volte
Data ultima modifica: 04/08/2007





Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti