Jazzitalia - Artisti: Stefano Onorati
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Stefano Onorati
piano

Stefano Onorati, pianista, compositore e arrangiatore, nato a Livorno nel 1966.

Nipote del M° Mario Onorati, ha compiuto gli studi classici con il M° Agostino Todaro e frequentato quattro seminari invernali presso il Centro Professione Musica di Siena (dal 1989 al 1992) sotto la guida di Enrico Pieranunzi e Stefano Battaglia.

Proprio dall'esperienza del gruppo di musica d'insieme del C.P.M., coordinato da Ettore Fioravanti, è nato il quartetto che porta il nome di Stefano Onorati Quartet.(SOQ)

Ha suonato insieme e per numerosi musicisti di caratura internazionale in vari festival, jazz club e rassegne nazionali ed internazionali tra cui:
Schlotterfaescht '87 (Zurigo-Svizzera)
Jazz in It '92 (Vignola - MO) e Siena Jazz '92 con Ettore Fioravanti
Volterra Jazz, Orbetello Jazz con Gianni Basso
Anfiteatro Jazz (Lucca) con la Big Band di Barga Jazz diretta da Bruno Tommaso
Barga Jazz 2000/1/2/3/4/5
Festival Dean Benedetti 2000 con Marco Tamburini Quintet e 2001 con Barga Jazz diretta da Marco Tiso
Narni Black Festival '00 con Marco Tamburini
Serravalle Jazz 2001/2/3 (con Lee Konitz)/4/5
Manifestazioni Verdiane 2001 (Parma) con Musica Humana di Roberto Martinelli
Altotting 2002 (Monaco di Baviera)
Marchfestmetu 2004 (Ankara-Turchia) con Les Italiens
Nardis Jazz Club 2004 (Istanbul-Turchia) con Nico Gori Quartet
Mantova Jazz Festival 2005 - Bergamo Jazz Festival 2005 con "Millenovecento" (Onorati, Gori, Nesti, Manzi)
La dolce vita Festival Jazz 2005 (Londra) con Marco Tamburini Quintet con ospite Rosario Giuliani.
Bergamo in Jazz 2005 - "Millenovecento"
Macerata Jazz Estate 2005 - "Millenovecento"
Grey Cat Festival 2005 - "Millenovecento"
Castano Jazz (MI) 2006 - "Millenovecento"
Giotto Jazz Festival 2006 - "Millenovecento"

Ha tenuti corsi di improvvisazione nelle scuole "Volterra Jazz" (Volterra - PI) e "Koala" (Massa - associata al C.P.M. di Milano). Dal 1996 insegna pianoforte e improvvisazione al C.A.M. di Firenze.
Numerose sono le collaborazioni con sale d'incisione, dove partecipa - in qualità di pianista e arrangiatore - a diverse realizzazioni discografiche e sonorizzazioni per documentari naturalistici e pubblicitari.

P
ossiede un proprio studio di registrazione dove si occupa di mixaggi, masterizzazione, arrangiamenti e postproduzione.

Appare nelle seguenti incisioni:
Jazz in Paradiso
- Alessio Barbieri
Luci e ombre - Susy Martelli
Siena Jazz 1991-1992
Siena Jazz 1992-1993
Salvato suite - Dimitri Grechi Espinosa con ospite James Newton (di prossima pubblicazione)
Barga Lee - Big Band di Barga Jazz diretta da Bruno Tommaso ed ospite Lee Konitz (contiene anche brani in quartetto)
Sound & Score - Big Band di Barga Jazz diretta da Bruno Tommaso con ospiti: Pietro Tonolo, Roberto Rossi, Gianluigi Trovesi, Paolo Fresu, Marco Tamburini, Enrico Rava, Simone Zanchini
Millenovecento - (in uscita) con Stefano Onorati, Nico Gori, Franco Nesti ed Ettore Fioravanti.
Les Italiens - (in uscita nel 2007)
Stefano Bedetti Quartet - (in uscita nel 2007)

Ha suonato con i seguenti musicisti stranieri:
Lee Konitz, Eddie Henderson, Tony Scott, James Newton, Dusko Goikovich, Melvia Chick Rodgers, Spider Saloff, Arup Kantidas, James Thompson, Matha Jones, Janosh Egri, Hanno Rinne....

E con moltissimi musicisti italiani tra i quali:
Enrico Rava, Paolo Fresu, Pietro Tonolo, Maurizio Giammarco, Gianni Basso, Gianluigi Trovesi, Claudio Fasoli, Ettore Fioravanti, Tino Tracanna, Marco Tamburini, Fulvio Sisti, Sandro Gibellini, Giovanni Tommaso, Stefano Bollani, Fabrizio Sferra, Tiziana Ghiglioni, Roberto Rossi, Mario Raja, Ares Tavolazzi, Piero Odorici, Roberto Nannetti, Massimo Manzi, Giampaolo Casati, Piero Leveratto, Fabrizio Bosso, Fabio Zeppetella, Ellade Bandini, Massimo Moriconi, Klaus Lessman, Alessandro Di Puccio, Diego Carraresi, Sergio Gistri, Stefano Senni, Dario Cecchini, Andrea Melani, Mirko Guerrini, Lucia Cappelli, Nicola Vernuccio, Barbara Casini, Lello Pareti, Nico Gori, Alessandro Fabbri, Stefano Cantini, Mauro Negri, Franco Nesti, Antonio Licusati, Silvia Donati, Alberto Santarelli, Walter Paoli, Mauro Avanzini, Vittorio Alinari, Piero Borri, Dimitri Grechi Espinosa, Giorgio Cocilovo, Paolo Ghetti, Simone Zanchini, Cristina Zavalloni, Paolo Costa, Riccardo Onori...

Tra i progetti a suo nome i principali sono:


Millenovecento

"Millenovecento" e' un quartetto nato dal sodalizio umano e musicale tra Nico Gori e Stefano Onorati.
La loro collaborazione spazia dal duo a formazioni piu' ampie, per esempio la Big Band di Barga Jazz. La nascita del gruppo e' quindi una conseguenza del loro cammino, qualcosa che va al di la' di una semplice e sporadica collaborazione. Insieme hanno affrontato diversi stili musicali, ma hanno presto capito, che la direzione in cui andava la loro musica era sempre pervasa dalle stesse motivazioni e dal comune desiderio di ricerca. Ad unirsi a loro ci sono due forti personalità musicali; musicisti che collaborano alla pari dando un grande supporto a livello ritmo-armonico ed emozionale: Franco Nesti al contrabbasso ed Ettore Fioravanti alla batteria. Il nome "Millenovecento" raccoglie in se quello che il gruppo esprime suonando. Infatti e' nel ' 900 che si e' avuto lo sviluppo del linguaggio jazzistico, dalla tradizione al free, passando dal be-bop alle contaminazioni più recenti. Lo sviluppo della musica "contemporanea", la " song ", le sempre piu' forti influenze etniche e tutto quello che raccontano ed insegnano specialmente sul piano spirituale. L'organizzazione musicale del repertorio, pero', non ha la prevalenza. Sono la forza espressiva, l'intensita' del suono che spingono la musica verso territori sempre nuovi, visti da varie angolature, da diverse altezze, vissuti sul momento, sfruttando la grande intesa che unisce i quattro musicisti nell' esecuzione di brani originali e non.


Nico Gori e Stefano Onorati Duo

(Millenovecento)
La formazione in DUO, rispecchia tutto ciò detto a proposito del quartetto. E' il nucleo da cui è partita l'idea, la spinta che li ha portati poi ad allargare il progetto alla formazione quartetto.
Naturalmente, in DUO, riescono ad esprimere al massimo l'intesa umana e musicale che hanno scoperto di avere e questo li rende liberi di affrontare il repertorio in maniera così imprevedibile da rendere ogni concerto una nuova esperienza, sia per loro, sia per il pubblico, che apprezza veramente questo "viaggio" all'interno del secolo scorso. Stanno attualmente progettando la realizzazione di una registrazione su CD.

Tra le collaborazioni più importanti citiamo:
Marco Tamburini "New Trio"
Il nuovo trio di Marco Tamburini con Stefano Onorati alle tastiere e Stefano Paolini alla batteria e percussioni. Un trio possiamo dire "sperimentale", dove ognuno dei componenti lavora su sonorità inusuali e originali. Marco ad esempio che filtra la sua tromba con numerosi effetti, Paolini che sperimenta un set di batteria particolare unito all'uso anche dell'elettronica. Il loro suono diventa così avvolgente e affascinante, sia che suonino uno standard, piuttosto che una composizione originale.

Stefano Bedetti Quartet
Quartetto nato nel gennaio 2005, da quattro musicisti legati da un'amicizia forte e "riuniti" nel nuovo quintetto italiano di Marco Tamburini. Hanno alle spalle esperienze musicali importanti a fianco di musicisti italiani e stranieri. Il repertorio spazia da brani della storia del jazz a composizioni originali da loro scritte, suonate con un filo sottile ma molto robusto che unisce la tradizione al periodo attuale. Quindi utilizzano senza risparmiarsi la fantasia, le loro radici mediterranee, le contaminazioni ritmiche e armoniche, provenienti da altri generi musicali, sale della moderna concezione della musica improvvisata.
Stefano "Bedo" Bedetti
- saxofoni
Stefano Onorati - pianoforte
Stefano Senni - contrabbasso
Walter Paoli - batteria
Sta per uscire il primo lavoro discografico.

Walter Paoli, Stefano Onorati, Ares Tavolazzi trio
Trio appena formatosi. La direzione è quella della sperimentazione sonora e della ricerca del massimo interplay. Sonorità elettriche in quanto Onorati usa tastiere elettroniche e piano fender, mentre Tavolazzi suona il basso elettrico.

Foto 1900-small.jpg - Nico Gori e Stefano Onorati DUO (foto di Marco Alessi)
Foto STEFANO4.jpg - Millenovecento di Gori & Onorati (foto di Marco Alessi)
Foto STEFANO.jpg / STEFANO1.jpg / STEFANO2.jpg / STEFANO5.jpg / Ankara 2004-2.jpg - Tutte foto mie da scegliere e da usare come preferite (foto di Marco Alessi)

Per contatti e informazioni:
Stefano Onorati
Cell: +39 335 5913530
E-mail: stefanoonorati@libero.it
Web: www.stefanoonorati.com www.millenovecento.com



Per conoscere i prossimi appuntamenti Live di Stefano Onorati

Questa pagina è stata visitata 5.254 volte
Data ultima modifica: 08/11/2006





Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti