Jazzitalia: la musica jazz a portata di mouse...
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�


Ahmad Jamal

martedì 13 luglio 2004 - Pomigliano Jazz Festival 2004
di Patrizio Perrella
foto di Francesco Truono (dal concerto di Jazz on the Coast)


Ahmad Jamal
pianoforte
James Cammack contrabbasso
Idris Muhammad batteria

E' appena calata la sera quando nella penombra del palco s'approssima al piano il grande Ahmad Jamal. Lento nell'incedere ma repentino nell'attacco, non esita un istante, e subito le sue agili mani, ora accarezzando ora percuotendo il magico scenario ebano e avorio della tastiera, fanno si che d'improvviso l'aria venga pervasa tutta dalle sue note forti, aspre, spigolose ed insieme sublimi, soavi, incantate.

Sequenze tumultuose si alternano a gradevoli e armonici fraseggi ricchi di sana tensione.

Il trasporto emotivo è imprescindibile mentre il maestro crea.

I frequenti cambiamenti di ritmo, le pause improvvise, le impetuose riprese rendono ostico l'ascolto alle orecchie meno educate. E' difficile la musica di Ahmad Jamal, persino da ascoltare, ma è davvero tanto ricca.

Qualcuno mi ha chiesto, nei giorni precedenti al concerto, che tipo di Jazz facesse Ahmad Jamal.

Vorrei saper rispondere, tali e tanti sono i generi e gli stili sintetizzati da quelle mani.

In quelle dita di vecchio c'è una musica senza tempo.

Ricordo che quando le mie orecchie ancora inesperte ascoltarono per la prima volta le note di un brano di Jamal in una trasmissione radiofonica della terza rete credetti che fosse Art Tatum. Era l'inizio degli anni '80. Fui fiero di me quando lo speaker spiegò che Jamal era considerato l'erede di Tatum. Avevo riconosciuto lo stile.  Ma il successivo brano di Jamal che ascoltai all'epoca fu invece per me incomprensibile. Presto capii quanto la definizione dello speaker fosse riduttiva.

Quanti altri generi sarebbero poi ancora passati fra quelle mani?

Oggi Ahmad Jahmal, settantaquattrenne, è giunto ad una sintesi unica, un linguaggio musicale tutto suo.

E' la chimerica lingua di una arabo nato americano.

Il concerto di Pomigliano si è poi concluso con dei gradevoli BIS fra l'entusiasmo di un pubblico soddisfatto e grato ad un grande della musica Jazz.









Video:
Video Blue Moon - Ahmad Jamal
http://itunes.apple.com/fr/album/blue-moon/id496348341Blue Moon is not just Ahmad Jamal's latest album, it's his latest masterpiece, suffused with a f...
inserito il 05/12/2011  da - visualizzazioni: 4904


Invia un commento


© 2000 - 2017 Tutto il materiale pubblicato su Jazzitalia è di esclusiva proprietà dell'autore ed è coperto da Copyright internazionale, pertanto non è consentito alcun utilizzo che non sia preventivamente concordato con chi ne detiene i diritti.

Questa pagina è stata visitata 5.598 volte
Data pubblicazione: 10/08/2004

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti