Jazzitalia - Io C'ero: Arturo Sandoval Sextet
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�


Multiculturita Summer Jazz Festival

Arturo Sandoval Sextet
Cortenova, Casamassima - 21 luglio 2009
di Marco Losavio
foto Carmine Picardi

Il Multiculturita Summer Jazz Festival giunto quest'anno alla VII edizione, ha offerto ben sette eventi – di cui quattro del tutto gratuiti - che hanno spaziato dal jazz introspettivo di Livio Minafra e Maria Pia De Vito con Huw Warren, al traditional della Multiculturita Jazz Band con Michael Supnick e Mino Lacirignola, al vigoroso groove dell'Organ Quartet di Vito Di Modugno con Pietro Condorelli, Massimo Manzi e Michele Carrabba, passando per l'originale ed affascinante tributo a Mingus dei "Top Jazz" Quintorigo ed il soul-funk-jazz della sorprendente voce di Mina Agossi, fino al culmine affidato, nell'unica sua data italiana, alle mani sapienti di un "guru" della musica a 360° come Arturo Sandoval, vincitore di ben 4 Grammy Awards.

Tutto questo diretto e coordinato da Michele Laricchia e da tutta l'associazione Multiculturita costituita da uno staff infaticabile e professionale.

A
ltra novità di questa settima edizione è stata rappresentata dalle location. Oltre al consueto e suggestivo chiostro della Reale Basilica di Capurso, sono state scelte alcune raffinate residenze dell'hinterland barese come "Tenuta Virgilio" e "Cortenova", nella quale si è tenuto il concerto di Sandoval. Il posto è molto suggestivo e la risposta del pubblico al richiamo di Sandoval è stata di gran lunga superiore alle aspettative, pertanto un luogo ancora più capiente degli oltre 500 posti a sedere avrebbe potuto offrire maggiori possibilità di fruizione.

E' ora di iniziare, il "Prof. Sandoval" ha chiesto puntualità, pertanto alle 21:30 Michele Laricchia e Alceste Ayroldi (resp. comunicazione e braccio destro di Laricchia) dopo i doverosi ringraziamenti introducono il Sextet del musicista cubano. Ad accompagnarlo sul palco ci sono Alexis Arce alla batteria, Philbert Armenteros alle percussioni, Dennis Marks al basso, Manuel Valera al pianoforte, Ed Calle al sax.

Le prime note sono per Blues for Diz dello stesso Sandoval: uno swing velocissimo dedicato al suo mentore con un walkin' bass inizialmente quasi in lieve difficoltà per il tempo staccato dal leader. E' come una macchina che parte a tutta velocità pertanto prima di avere totale aderenza è costretta a "sgommare" nei primi metri. Basso e batteria dopo l'iniziale sorpresa, infatti, riescono ad "agguantare l'aderenza giusta" e, guidati dal trombettista, "schizzano" verso un vorticoso giro su vere e proprie montagne russe. Le note prese da Sandoval non hanno definizione, sono stridolii che provengono da un pentagramma che forse si deve ancora inventare. Sandoval suona frasi talmente fugaci da non dare il tempo di essere percepite se non come un improvviso fotogramma che però - prodigio dei sensi - si lascia catturare e ricordare. Ed Calle cerca di rimanere al passo durante il suo solo accennando alle note cromatiche de "Il volo del calabrone" che, forse, è l'unica melodia – anche per onomatopea - che possa effettivamente far comprendere la velocità richiesta.

Sandoval è un polistrumentista e, come il grande Miles, ha sempre accanto a se una tastiera sulla quale esegue una intro latineggiante che sfocia poi nel blues-funk molto energico di Having Fun. Sandoval – mai pago - con una sorta di "barrito" della sua tromba, avoca a se' la band ed esegue un solo che ricalca, per energia, quella del brano introduttivo. Il leader, inizialmente molto concentrato, ora mostra una maggiore confidenza col palco, comincia addirittura a danzare quel tanto che basta per trasmettere il senso ritmico e la freschezza della sua musica. Un excursus di generi: Valera nel suo solo si immerge in un up swing per poi rientrare nell'originario funk, successivamente è quasi fusion con Sandoval che svisa sulla tastiera con un suono di chitarra elettrica à la Stern per poi passare il testimone al percussionista il quale canta e suona mentre Sandoval colora con campanacci e timables: ora è Africa fino a chiudere con le sonorità tipiche cubane.

Atmosfera sospesa, quasi eterea, su cui il musicista cubano/americano fraseggia con suono sordinato. Accenna vari "riff" che esegue anche in contemporanea con la tastiera. Si comincia quasi ad avvertire una presenza, come un richiamo che non può non portare alla mente Miles. Ed infatti è Jean-Pierre. Sandoval è un gran maestro nella gestione del brano, sa aggiungere e togliere con sapienza e gusto. E' come un pittore lasciato libero su una tela bianca, aggiunge colori, sprazzi, tratti senza mai alterare il candore iniziale. Essenza ed efficacia. Poi, proprio come Miles, nei soli del sax si pone alla tastiera ad infittire il tessuto dei suoni muovendo e stirando l'armonia che si flette senza mai spezzarsi.

Dopo un sentito omaggio all'Italia che Sandoval offre dapprima accennando O Sole mio e poi cantando un canonico Estate (première dedicata all'Italia), ci si scuote ancora con un unisono corroborante di tromba e sax riportando alla mente i maestri Dizzy-Bird. The Real McBop ha un ritmo già di per se' veloce, ma il Maestro cubano lo incrementa ancora di più raddoppiandolo e inerpicandosi su vette sonore così alte che forse neanche la natura saprebbe riprodurre. Batteria e percussioni riempiono spazi su spazi, suddividono l'attimo finchè possono, raggiungendo una fittissima poliritmia da divenire chiara e quasi "facile".

Come da manuale, dopo la tempesta è la volta della quiete, qui offerta da un'esecuzione di Smoke gets in your eyes introdotta magistralmente da Sandoval a suo completo agio anche al piano. Il piacere, il trasporto, l'intensità emotiva di un musicista che si cala profondamente nei meandri dell'esecuzione offrendo al pubblico una digressione improvvisativa di grande cultura: si avverte Debussy come Tatum, Rachmaninoff come Bill Evans, armonizzazioni piene ed essenziali, mai scontate e di gran gusto.

Ritornato al suo strumento primario, Sandoval sciorina un po' di tecnica davvero unica prendendo note ora così gravi che neanche un trombone potrebbe riuscirci, ora così acute da divenire sibilo. E' Rhythm Of Our World brano in cui emerge finalmente il batterista Alex Arce il quale si produce in un solo davvero fenomenale. Il pubblico, oramai in visibilio, sottolinea con grande approvazione questo bel momento. Sandoval, da par suo, con la tromba non vuole essere fuori scena ed allora inizia ad eseguire frasi con figurazioni ritmiche sempre più complesse che Arce ripete con ottima prontezza. Sembrano tempi e suoni strappati all'aria che si respira, come degli improvvisi lampi.

Il concerto volge al termine, Sandoval ringrazia e riacclamato torna per un bis in cui suona sia Eso es lo que hay che un accenno al Concerto per Aranjuez.

Un tripudio per questo grandissimo artista. La sua unicità rimarrà nella storia di questo bel festival come pochi altri musicisti hanno saputo fare. Sandoval ha anche soddisfatto le moltissime richieste di foto e autografi dei fan che lo hanno letteralmente assalito nel retropalco.

Quando un concerto come questo termina e il silenzio torna li' dov'era un paio d'ore prima, ci si rende conto di aver assistito ad un evento che non si dimenticherà.

Nonostante il quasi inesistente supporto da parte degli enti, il Multiculturita Summer Jazz Festival riesce ad offrire al pubblico pugliese (e non, dato che stasera sono giunti fan da ogni dove) concerti di assoluto pregio.

Gallery del Multiculturita by Carmine Picardi:
Arturo Sandoval
Alex Arce
Denis Mark
Ed Calle
Herbert Armentos
Manuel Valera
Huw Warren
Livio Minafra
Maria Pia De Vito






Articoli correlati:
22/10/2017

Una Striscia di Terra Feconda: "XX Edizione per il Festival Franco-Italiano di Jazz e Musiche Improvvisate ideato da Paolo Damiani, che ne cura la direzione artistica insieme ad Armand Meignan" (Vincenzo Fugaldi)

14/07/2017

Multiculturita Summer Jazz Festival 2017: La XV Edizione della kermesse capursese di chiude con l'esplosiva esuberanza della Conturband: una street band formata da quindici elementi, tutti pugliesi che inonderà di musica e di festa l'intera Capurso.

13/07/2017

Multiculturita Summer Jazz Festival: Seconda serata della XV edizione per il Multiculturita Summer Jazz Festival con le musiche del Mediterraneo dei Radicanto con un ospite d'eccezione: Raiz degli Almamegretta.

12/07/2017

Multiculturita Summer Jazz Festival: Si apre la XV edizione del Festival di Capurso con l'incontro "Jazz History: 100 dischi per 100 anni di Jazz" ed a seguire lo swing "da ballare" del combo Swing and Dance

26/06/2017

XV edizione del Multiculturita Summer Jazz Festival: Dallo swing "da ballare" alle note mediterranee dei Radicanto con la inconfondibile voce di Raiz, fino al giovane e vigoroso large ensemble della Conturband

18/09/2016

Quattro chiacchiere con...Fabio Prota: "...il nostro obiettivo più o meno implicito è quello di provare a comunicare chiaramente con il pubblico talora attraverso l'utilizzo di linee melodiche accessibili talaltra mediante l'uso di contrasti timbrici e ritmici." (Alceste Ayroldi)

24/07/2016

Lo sviluppo dell'organizzazione concertistica e dei festival jazz dagli anni '80 ad oggi (II parte): "I festival e le rassegne di jazz lievitano in numero e ogni regione se ne assicura almeno un paio...Bisogna chiedersi se ne è valsa la pena e se la musica, il jazz ne abbia guadagnato." (Alceste Ayroldi)

04/06/2016

Torino Jazz Festival 2016: "...un'ampia panoramica della condizione attuale del jazz, con una enorme quantità di concerti ed eventi che si sono svolti in un gran numero di spazi del capoluogo piemontese." (Vincenzo Fugaldi)

31/05/2015

Vicenza Jazz New Conversations - XX Edizione: "Venti anni di passione e consapevolezza per un festival al servizio della città e dei tanti artisti che gravitano nel suo comprensorio, con una partecipazione mai registrata in precedenza." (Vittorio Pio)

06/04/2015

Intervista a Michele Laricchia - Multiculturita Summer Jazz Festival: "Purtroppo non sono tantissimi i giovani che occupano le poltrone, temono la parola «jazz», e non sanno cosa si perdono..." (Alceste Ayroldi)

17/08/2014

Metti una sera con i Doctor 3: Al Multiculturita Summer Jazz Festival il noto trio suona una musica che "...prende per mano il pubblico, lo corteggia e lo trascina in percorsi musicali estemporanei dai risvolti imprevedibili..." (Alessandra V. Monaco)

02/06/2014

Suoni dal carcere (Maria Pia De Vito, Silvia Bolognesi)- Alceste Ayroldi

05/10/2013

Multiculturita Summer Jazz Festival - XI Edizione: Il Contest con una "lotta all'ultima nota", i concerti con Nuevo Tango Ensamble, Fabularasa feat. Gabriele Mirabassi, il "BassVoice project" di Pippo Matino - Silvia Barba e il CorLeone di Roy Paci. (N. Molica Franco - M. Losavio)

16/06/2013

Live 2012 (Area International Popular Group)- Gianni Montano

31/12/2012

Intervista con Elisabetta Antonini: "Essere artista significa anche fare un certo tipo di vita, cercare un equilibrio, avere uno sguardo curioso verso il mondo..." (Vincenzo Fugaldi)

15/10/2012

If Not - Omaggio A Mario Schiano (Angelo Olivieri, Alipio C Neto, Doppio Trio Progetto Guzman)- Gianni Montano

12/11/2011

Serravalle Jazz 20011: "...una kermesse ricca e gratuita. Nel numero consistente di appuntamenti organizzati non tutti sono stati all'altezza delle aspettative, ma la rassegna ha fornito un quadro abbastanza diversificato su quanto "gira" attualmente nel jazz o nei suoi dintorni." (G. Montano, A. Gaggero)

18/09/2011

Intervista con Filomena Campus: "L'amore per il jazz c'e' sempre stato, ma la spinta fu l'incontro con Paolo Fresu e Maria Pia De Vito ai seminari jazz di Nuoro. Capii immediatamente che il jazz era la mia strada, e la mia vita cambiò radicalmente." (Alceste Ayroldi)

10/09/2011

IX Edizione del Multiculturita Summer Jazz Festival: Apertura con Angiuli-Di Turi-Angiuli, Attolini J.E.P. Quartet e la Municipale Balcanica, poi Stefano Di Battista "Woman's Land", Pino Mazzarano - Gianni Lenoci, la giovane Orchestra del Saint Louis e Stefano Bollani con i suoi Visionari: "...un festival dove la qualità della musica, unita ad una oramai altissima e collaudata cura organizzativa, lo portano ad essere una delle rassegne maggiormente rappresentative della regione Puglia." (Marco Losavio)

19/08/2011

Intervista con Jonathan Kreisberg: "Il momento che stiamo vivendo è molto stimolante. Dopo il jazz classico è stato il momento della fusion ma da allora le cose sono cambiate. L'idea di fusion è cambiata. All'inizio si pensava che la fusion dovesse essere aggressiva e con la dinamica sempre al massimo. Il linguaggio era differente. Adesso con i ritmi di tutto il mondo e la tradizione Swing e Bebop, c'è più bilanciamento." (Stefano Clemente)

26/06/2011

European Jazz Expo 2011: Cinquanta concerti in quattro giorni, stand di case discografiche e case editrici del settore ma anche di specialità alimentari tipiche, un bellissimo allestimento destinato ai bambini con percorsi didattici sulla musica e soprattutto circa 200 artisti in gioco per una kermesse che ha saputo spaziare tra Jazz, ma anche world music, e non solo, dando vita ad un'intensa manifestazione che ha illuminato di festa e cultura il Parco di Monte Claro.(D. Floris, D. Crevena)

24/12/2010

Ethos (Quartetto Alborada) - Alceste Ayroldi

06/06/2010

Terza edizione del Reggio Calabria Top Jazz Festival: "...il concerto memorabile è stato quello del quartetto "Tinissima", una delle opere più importanti del jazz europeo degli ultimi anni, e nella dimensione live raggiunge una compiutezza che la già notevole registrazione in studio faceva solo intuire. A supporto della musica, una serie di struggenti fotografie di Tina Modotti proiettate a cura di Antonio Vanni." (Vincenzo Fugaldi)

13/09/2009

Lunaria (Luca Aquino) - Alceste Ayroldi

16/08/2009

Piazza Jazz 2009 a Piazza Armerina, una realtà dove "cuore e passione sono il motore primo, e tutto il resto viene dopo...sotto la direzione artistica di Giovanni Mazzarino, Piazza Jazz per tre giorni ha fatto risuonare di musica e cultura la città dei mosaici, grazie pure a protagonisti di rilievo internazionale." (Antonio Terzo)

04/07/2009

Reggio Top Jazz Festival, Seconda Edizione: "Nell'accogliente Teatro Cilea della città sullo Stretto, si sono alternati otto fra i vincitori della competizione, e due ospiti stranieri." (Vincenzo Fugaldi)

13/04/2009

Ethos (Quartetto Alborada)

10/11/2008

Intervista ad Enrico Pieranunzi: "...il jazz è una musica che si impara da soli, perché è una musica di attrazione della musicalità e questo vale anche se si insegna un walzer di Chopin, è ovvio che alla fine è il ragazzo o la ragazza che lo imparano..." (Mariagiovanna Barletta)

05/10/2008

A Sagliano Cavour (LE) il Locomotive jazz festival 2008. In questa terza edizione, sotto la direzione artistica di Raffaele Casarano, Sheila Jordan con Billy Drummond, Roberto Cipelli, Attilio Zanchi e Alborada quartet; Franco Califano, Cuncordu e Tenore De Orosei, Nguyen Le; e ancora Massimo Manzi, Bebo Ferra, Maria Pia De Vito, hanno incontrato il meglio del jazz pugliese e salentino. (Mariagiovanna Barletta)

14/08/2008

Dallo swing al funk per la 6° edizione del Multiculturita Summer Jazz Festival 2008 con l'intensità di Kekko Fornarelli insieme a Rosario Giuliani, la tranquilla andatura dei Manhattan Transfer, la scherzosa (e sacra...) musica di Lino Patruno e l'incendiaria forza di Marcus Miller: 4 serate all'insegna della musica di qualità con un pubblico che ha sempre riempito la piazza della Reale Basilica di Capurso. (Marco Losavio)

05/01/2008

I Festival Piemontesi, II Tappa: "I viaggi sono costruiti attraverso ritorni, passaggi e paesaggi e possono diventare con il tempo frequentazioni; le novità sanno stupire presentandosi come eccezioni o consolidate esperienze e il jazz acquista nuovamente lo stimolo per attraversare e ri-attraversare il Piemonte dell'estate 2007." (Alessandro Armando)

14/12/2006

Intervista a Rita Marcotulli: "Credo però anche che sia molto importante trovare una propria voce, raccontare la propria storia, non quella di qualcun altro, altrimenti si diventa solo dei grandi interpreti, come gli esecutori di musica classica. Non è poco, perchè non è facile interpretare qualcun altro. Però il jazz non è musica scritta come la musica classica: vale la pena dipingere il quadro di un altro pittore?" (Antonio Terzo)

03/09/2006

Dedicato alle big band, l'edizione 2006 del Multiculturita Summer Jazz Festival ha offerto tre serate durante le quali il pubblico ha potuto applaudire l'Orchestra Zero...e lode del Conservatorio di Bari, il Mimmo Campanale Quartet, i Good Fellas e la Montecarlo Night Orchestra con Nick the Nightfly e Sarah Jane Morris. (A. Augenti, A. Francavilla)

19/03/2006

So Right (Maria Pia De Vito)

16/07/2005

Il trio Servillo - Girotto - Mangalavite al Multiculturita di Capurso: "...Una vera lezione di grazia, levità e stile è la rivisitazione della magica Vuelvo al Sur impreziosita dalla voce di Pablo Neruda che opportunamente ne accompagna l'esecuzione..." (Alceste Ayroldi)

12/06/2005

Workshop di Maria Pia De Vito al CEMM di Bussero: "...Una giornata senza dubbio fruttuosa per tutti i presenti, che hanno avuto modo di attingere all'esperienza e al know-how di una docente di alto livello, grande preparazione e serietà, e chiara eloquenza nelle spiegazioni..." (Eva Simontacchi)

11/12/2004

Intervista a Maria Pia De Vito: "...Io penso che per cantare oggi qualcosa che è stato scritto e cantato in maniera magistrale sessant'anni fa, ci voglia una grossa maturità..." (Cinzia Eramo)

12/08/2003

Tumulti (Maria Pia De Vito)

09/07/2003

Maria Pia De Vito al Dolce Vita Jazz Festival: "L'ultima immagine del concerto è una processione di spettatori che fa la fila sotto il palco per ringraziare Maria Pia De Vito per le emozioni che ha fatto provare stasera." (Alessandro Marongiu)

31/08/2002

Nel Respiro (Maria Pia De Vito)





Video:
Multiculturita SJF: 12 Luglio - Intervista Stefano Di Battista
nessuna descrizione disponibile...
inserito il 09/08/2011  da CapursoMap - visualizzazioni: 2101
MULTICULTURITA SJF: 14 LUGLIO - INTERVISTA STEFANO BOLLANI
nessuna descrizione disponibile...
inserito il 09/08/2011  da CapursoMap - visualizzazioni: 2114
Luca Medici, è subito festa!
http://www.capursomap.it/new/25/07/2011/cultura/luca-medici-e-subito-festa-n3......
inserito il 25/07/2011  da CapursoMap - visualizzazioni: 2375
MULTICULTURITA SJF: 14 LUGLIO - STEFANO BOLLANI E I VISIONARI
http://www.capursomap.it/new/15/07/2011/cultura/multiculturita-sjf-14-luglio-......
inserito il 24/07/2011  da CapursoMap - visualizzazioni: 2891
Multiculturita SJF: 12 Luglio - Stefano Di Battista quintet
http://www.capursomap.it/new/13/07/2011/cultura/multiculturita-sjf-12-luglio-......
inserito il 19/07/2011  da CapursoMap - visualizzazioni: 2514
Multiculturita SJF: 13 Luglio - Pino Mazzarano - Gianni Lenoci - Saint Louis Big Band
http://www.capursomap.it/new/14/07/2011/cultura/multiculturita-sjf-13-luglio-......
inserito il 18/07/2011  da CapursoMap - visualizzazioni: 2878
Livery Stable Blues - Jimmy LaRocca, David Hansen, Lino Patruno Jazz Show
Livery Stable Blues - Jimmy LaRocca, David Hansen, Lino Patruno Jazz ShowLivery Stable BluesJimmy LaRocca - trumpetMichael Supnick - tromboneNicola Gi...
inserito il 23/09/2010  da CapursoMap - visualizzazioni: 2890
Arturo Sandoval - Caravan (Live)
Arturo Sandoval performing live with the Boston-Pops. From my personal & private collection. Enjoy...(circa: 1993)All TV promos, news clips, airch...
inserito il 05/04/2008  da boricuajazzz8 - visualizzazioni: 1923
ARTURO SANDOVAL AND DIZZY GILLESPIE
PLZ RATE AND COMMENT...
inserito il 12/07/2007  da l3liljokerl3 - visualizzazioni: 2240
Arturo Sandoval i Dizzy Gillespie - JAZZ
Aquí­ os dejo a dos maestros del Jazz.... INCREIBLE.75 aniversario de Dizzy Gillespie...
inserito il 16/08/2006  da adabergar - visualizzazioni: 2368


Inserisci un commento


© 2000 - 2017 Tutto il materiale pubblicato su Jazzitalia è di esclusiva proprietà dell'autore ed è coperto da Copyright internazionale, pertanto non è consentito alcun utilizzo che non sia preventivamente concordato con chi ne detiene i diritti.


Questa pagina è stata visitata 3.466 volte
Data pubblicazione: 16/08/2009

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti