Jazzitalia - Io C'ero: Omer Avital, Jason Lindner, Jeff Ballard trio
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Omer Avital, Jason Lindner, Jeff Ballard trio
sabato 12 febbraio 2010 Teatro Apollo Mogliano (MC)
di Viviana Falcioni
foto di Andrea Feliziani

Jason Lindner - piano
Omer Avital - contrabbasso
Jeff Ballard - batteria

Concerto imperdibile al teatro Apollo di Mogliano, organizzato da "TAM Tutta un'Altra Musica" e "Musicamdo Jazz" e inserito nel vastissimo cartellone di Marche Jazz Network. La presentazione, ad un pubblico curioso di ascoltare un trio tra i più interessanti degli ultimi anni, è affidata al versatile direttore artistico Giambattista Tofoni.

I musicisti-leaders vengono accolti al loro ingresso da generosi applausi, ha inizio il concerto, anzi no: Jason si alza e frettolosamente si guarda attorno poi, facendo sfoggio di un simpatico codino, mostra le spalle al pubblico e se ne esce di scena. Grande stupore sui volti dei compagni che lo seguono con sguardi interrogativi ammiccando battute divertenti al pubblico; ma lo show è di breve durata, ecco rientrare il giovanissimo Lindner con un voluminoso fascio di fogli e partiture, prendendo posto nuovamente al pianoforte.

Dopo il curioso "fuori programma", inizia il concerto e Jeff Ballard ci invita, già dal primo brano, ad un ritmo eccitante del suo piatto al centro di una sfavillante Pearl, mentre Jason Lindner ci delizia con una griglia di accordi e frasi velocissime all'insegna di un pianismo fresco e intelligente. Poco più che ventenne Jason è già al centro dell'attenzione nella scena jazz newyorkese. Parte integrante e vitale di numerosi gruppi e interessanti progetti è costantemente alla ricerca di nuove espressioni musicali, oltre a ciò viene osannato dai critici della "Grande Mela" nonché dai rappresentanti di alcune tra le più prestigiose etichette discografiche. Con la sua Big Band ha registrato più volte il "sold out" allo Smalls, leggendario jazz club del Greenwich Village.

Il pubblico è ancora stordito dall'impatto creativo del trio che già con una originalissima introduzione del piano ci accompagna all'ascolto del secondo brano in scaletta: una bellissima composizione di Lindner, note corpose del contrabbasso con un caratteristico sound etnico ci avvolgono, mentre il drummer continua a sorprenderci in assoli irripetibili.

Omer Avital, "A poet of the bass" come scrivono di lui, bassista e compositore tra i più poliedrici ed innovativi della sua generazione, prende il microfono per presentare i suoi compagni sovrastando il fragore degli applausi. Le sue tante composizioni vanno da quelle per piccoli gruppi di jazz, alla musica per orchestre, spaziando nella musica classica e ancora allo studio del complesso sistema modale della musica classica araba Maqamat. A riprova di ciò, durante le prove ha sfoderato un ritmo tipico mediorientale su struttura estremamente complessa nella quale Ballard cerca di entrare ma con difficoltà. Avital inizia a percuotere con le mani la cassa armonica del contrabbasso, ed accenna il ritmo aiutandosi anche con la voce; tutto il drumset lo segue e poi il piano, percussivo anch'esso ad assecondare un sound al fulmicotone.

Le introduzioni avanguardiste del trio, creano atmosfere sospese: corde pizzicate del piano, il frusciare dei fogli sui martelletti, note "stirate" del contrabbasso, il suono di piccoli strumentini, un tamburello e il vibrato dei suoi cimbali suona aggrappato allo Hi-Hat per poi esaurire il suo compito. Ogni strumento ha modo di sperimentare trame armoniche e sonorità originali, si arriva ad un tempo in 4/4 sostenuto dalla mano destra di Mr "Ballardrummerfly" che "vola" sui piatti con maestria e precisione, tante idee del piano per un supporto stilistico estremamente moderno.

E ancora ritmo sostenuto per questo incredibile trio, un interplay tanto naturale da sembrare tutto scritto, non c'è "tempo" per soffermarsi e sbalordirsi perchè i nostri sono pronti ad eseguire un nuovo brano sulla scia dei meritati applausi. L'immagine della Pearl luccicante alla luce dei fari, che Ballard trasforma nel più bel firmamento musicale, ci guida in una ipnotica visione: una straordinaria scioltezza dei polsi, ginocchia libere in movimenti leggeri, mai forzati, solo splendidi sorrisi che volteggiano tra le bacchette e i tom.

Scrivere in poche righe di uno dei più acclamati tra i batteristi jazz è arduo, ricordiamo solo tra le tante collaborazioni il Brad Mehldau trio, Il Joshua Redman Elastic Band e con il Chic Corea group.
E' inoltre co-leader di "Fly", un eccellente progetto per trio con Mark Turner e Larry Grenadier.

Il travolgente e adrenalinico "solo" di Ballard, ci ricorda che il concerto sta volgendo al termine: nel bis ancora la batteria in primo piano in una creazione estemporanea che, con il sostegno del già lodato lavoro pianistico e dalle belle note rotonde del contrabbasso, sono il miglior finale di un concerto tra i migliori ascoltati quest' anno. Non ci resta che assaporare queste ultime note in grande libertà improvvisativa.







Articoli correlati:
27/08/2017

The Unquiet Sky (Albert Vila)- Alceste Ayroldi

16/04/2016

Donny McCaslin "Fast Future" Quartet : "...un concerto fortemente coinvolgente, all'insegna di un jazz innovativo, specchio di un'epoca e di una Nazione, intriso di rabbia e di poesia, di commovente bellezza e di nostalgia." (Niccolò Lucarelli)

10/05/2015

Brad Mehldau Trio: "...inaspettata economia di mezzi espressivi da parte del pianista, che, a dispetto di capacità tecniche superlative, non va mai oltre i limiti, preferendo toni smorzati ed atmosfere allusive." (Roberto Biasco)

21/12/2014

Alessandria Jazz Club - Rassegna Musica Jazz dedicata a Piero Brancolini: "Una più che discreta rassegna con una punta di eccellenza e l'apprezzabilissima volontà di dare spazio a promesse locali." (Andrea Gaggero)

20/07/2014

Südtirol Jazz Festival 2014: "Dedicato alla Francia, ha consentito di ascoltare una grande quantità di validissimi musicisti d'oltralpe, testimonianza di una scena vivace e artisticamente rilevante." (Vincenzo Fugaldi)

07/01/2014

The Framers (Phil Mer, Andrea Lombardini)- Enzo Fugaldi

21/09/2013

Südtirol Jazz Festival 2013: "Doppiata la boa del trentennale, la storica manifestazione altoatesina prosegue nella meritoria iniziativa di portare in provincia di Bolzano i migliori suoni del jazz contemporaneo." (Vincenzo Fugaldi)

12/01/2013

Bologna Jazz Festival 2012: La 4° dimensione di John Mclaughlin, il ricordo di Massimo Mutti da parte del Chick Corea Trio...(Eugenio Sibona)

11/11/2012

Gezmataz Festival 2012: L'alto tasso elettrico degli Interstatic e dei Planet Microjam contrapposto alla sublime dinamica del Brad Mehldau trio e allo spettacolo musicale di John Scofield con la sua Hollowbody Band. (G. Montano, A. Gaggero)

16/09/2012

Brad Mehldau Trio: "...un concerto jazz tra i più interessanti dell'estate italiana." (Giovanni Greto)

06/05/2012

"...la musica scorre fluida e a volte si ha l'impressione di ascoltare un'orchestra...un disegno compositivo estremamente raffinato che spazia nelle molteplici influenze..." (Viviana Falcioni)

26/06/2011

European Jazz Expo 2011: Cinquanta concerti in quattro giorni, stand di case discografiche e case editrici del settore ma anche di specialità alimentari tipiche, un bellissimo allestimento destinato ai bambini con percorsi didattici sulla musica e soprattutto circa 200 artisti in gioco per una kermesse che ha saputo spaziare tra Jazz, ma anche world music, e non solo, dando vita ad un'intensa manifestazione che ha illuminato di festa e cultura il Parco di Monte Claro.(D. Floris, D. Crevena)

20/03/2011

I 3 Cohen al Teatro Lauro Rossi di Macerata: "E' davvero incredibile la musicalità che sprigionano questi giovani ma già affermati musicisti, riescono a travolgerti con il loro entusiasmo, sembrano rincorrersi tra loro con le note come nei giochi d'infanzia." (Viviana Falcioni)

13/12/2009

Il 14 novembre 2009 Brad Mehldau regala col suo trio - Larry Grenadier al contrabbasso e Jeff Ballard alla batteria - un concerto unico al numeroso pubblico romano dell'Auditorium Parco della Musica. (Laura Mancini)

08/08/2009

"Influenze etniche e non solo, standard jazz e sperimentazione. C'è questo ed altro nella musica di Omer Avital, contrabbassista, compositore e arrangiatore israeliano ospite insieme alla sua "Band of the East" per l'ultimo appuntamento di "Jazz, Dine & Wine" allo Sheraton di Catania". (Liliana Rosano)

26/07/2009

Sky & Country (Fly (Turner, Grenadier, Ballard))- Gianmichele Taormina

04/02/2006

Aaron Goldberg, Ali Jackson e Omer Avital dal Roundmidnight di Fisciano (Francesco Truono)





Video:
Jeff Ballard Trio w/ Lionel Loueke & Miguel Zenon (sax solo) Ueffilo Gioia del Colle - Ba (4/4)
Jeff Ballard Trio feat. Lionel Loueke & Miguel Zenon (sax solo) in concerto al Ueffilo Jazz Club di Gioia del Colle - Ba 16/05/10Jeff Ballard drum...
inserito il 17/05/2010  da nickingos - visualizzazioni: 3284
Jeff Ballard Trio w/ Lionel Loueke & Miguel Zenon (sax solo) Ueffilo Gioia del Colle - Ba (2/4)
Jeff Ballard Trio feat. Lionel Loueke & Miguel Zenon (sax solo) in concerto al Ueffilo Jazz Club di Gioia del Colle - Ba 16/05/10Jeff Ballard drum...
inserito il 17/05/2010  da nickingos - visualizzazioni: 2788
Jeff Ballard Trio "Body and Soul" w/ Lionel Loueke & Miguel Zenon - Ueffilo Gioia del Colle Ba (3/4)
Jeff Ballard Trio feat. Lionel Loueke & Miguel Zenon, in una bella interpretazione di Body and Soul (...il video non e' proprio da "premium&q...
inserito il 16/05/2010  da nickingos - visualizzazioni: 2842
Jeff Ballard Trio w/ Lionel Loueke & Miguel Zenon (sax solo) Ueffilo Gioia del Colle - Ba (1/4)
Jeff Ballard Trio feat. Lionel Loueke & Miguel Zenon ( sax solo) in concerto al Ueffilo Jazz Club - Gioia del Colle - Ba 16/05/10Jeff Ballard drum...
inserito il 16/05/2010  da nickingos - visualizzazioni: 2852
Kurt Rosenwinkel - 26.2 (audio)
The genius of Kurt Rosenwinkel. Absolutely mind-blowing.From SJU Jazz Festival, 04.16.2004Kurt Rosenwinkel : GuitarEric Revis : Acoustic bassJeff Ball...
inserito il 10/12/2009  da KurtVids - visualizzazioni: 2677
kurt rosenwinkel 4 tet feat. jeff ballard
mark turner ben street jeff ballard kurt rosenwinkel...
inserito il 24/09/2008  da dliberg - visualizzazioni: 2888
chick corea jeff ballard avishai cohen live in spain
...
inserito il 05/07/2007  da dliberg - visualizzazioni: 2520
Kurt Rosenwinkel - Zhivago
Kurt Rosenwinkel - guitarMark Turner - tenor saxophoneBen Street - bassJeff Ballard - drumsDL it here! - http://www.megaupload.com/?d=KZ74JFGR...
inserito il 23/06/2006  da fodera6 - visualizzazioni: 3262


Inserisci un commento


© 2000 - 2017 Tutto il materiale pubblicato su Jazzitalia è di esclusiva proprietà dell'autore ed è coperto da Copyright internazionale, pertanto non è consentito alcun utilizzo che non sia preventivamente concordato con chi ne detiene i diritti.


Questa pagina è stata visitata 2.704 volte
Data pubblicazione: 02/04/2011

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti