Jazzitalia - Live: Leila Bahlouri e Francesco Saguto Duo
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Leila Bahlouri e Francesco Saguto Duo
Venerdì 24 Febbraio 2012 – Brasserie03, San Giovanni Teatino (CH)
Di Matteo Mosca
Foto di Pierluigi Sferrella



Leila Bahlouri – voce, chitarra
Francesco Saguto – chitarre, ukulele, cori

Secondo appuntamento del progetto "Concerti in Brasserie", una serie di eventi a cura dell'associazione Altotenore in cui vedremo diversi artisti, locali e internazionali, suonare nell'atmosfera intima del locale teatino.

Il duo romano, ospite della serata, ha proposto per la prima volta ed in chiave acustica i brani del nuovo album, oltre ad alcuni standard (jazz e non) riadattati per chitarra e voce. In un continuo gioco di ambivalenze, i due giovani musicisti contrappongono atmosfere delicate ed armoniose a testi impegnati (bulimia, solitudine e amicizia, l'amore e l'odio), tempi composti ma lineari, storie autobiografiche, allegoriche o indirettamente vissute. Racconti che svestono il jazz dal ruolo di intrattenitore puro e ne danno una versione più introspettiva, psicologica: La protagonista di Young Woman è una donna giovane ma nonostante tutto molto triste, mentre City Lights è un'ode alla beat generation, tanto cara alla cantante. Sulla falsariga delle storie dei Genesis, invece, (ad esempio Harold The Barrel e The Musical Box) la vicenda di Adam, un bambino costretto in casa dalla febbre che si lancia dalla finestra per fuggire e giocare verso un vuoto metaforico, simbolo di libertà incondizonata. The Dictatorship of the Bones, impreziosita dai cori baritonali di Saguto, dipinge una realtà cruda e autodistruttiva, ma non sono mancati momenti più spensierati e ballabili. A completare il tutto la disposizione sapiente dei brani in scaletta, che alternano tonalità, mood, strumenti ed accordature diverse.

Leila Bahlouri e Francesco Saguto avevano già collaborato insieme nel Trio Stella (con Boato), ospiti nel 2007 in una trasmissione di Maurizio Costanzo. Il chitarrista ha alle spalle studi ed esperienze diverse nel campo della musica moderna, mentre la cantante, romana con origini iraniane, ha esplorato jazz, avant-garde, la musica folk e il teatro. La serata del 24 Febbraio è stata l'occasione per presentare in una maniera diversa, più raccolta, l'album di prossima uscita, che sarà invece molto più elettroacustico nel disco. L'etichetta che si sta curando di questo progetto, (la NEPHOGRAM), pubblicherà inoltre un ulteriore lavoro del duo Gridshape, formazione con Francesco Saguto alla chitarra e Franz Rosati alle prese con la parte elettronica on stage.

Scaletta:
1. City Lights (Beat Ode)
2. Adam
3. Young Woman
4. The Admiral
5. Tea for Two (Youmans/ Caesar)
6. June
7. The Dictatorship of the Bones
8. A Case of You (Mitchell)
9. In a Smoke Filled Room
10. Dream A Little Dream Of Me (Schwandt/ Andre/ Kahn)
11. Redemption Song (Marley)
12. Come Together (Lennon/McCartney)
13. Satin Doll (Ellington)
14. Misanthropology
15. It Needs Silence (feat. Piero Delle Monache)












Inserisci un commento


© 2000 - 2017 Tutto il materiale pubblicato su Jazzitalia è di esclusiva proprietà dell'autore ed è coperto da Copyright internazionale, pertanto non è consentito alcun utilizzo che non sia preventivamente concordato con chi ne detiene i diritti.


Questa pagina è stata visitata 1.917 volte
Data pubblicazione: 18/03/2012

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti