Jazzitalia - Io C'ero: 'After Hours' al Dizzy's Club 'Coca-Cola' con il Latin Jazz Quintet di Chembo Corniel
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

"After Hours" al Dizzy's Club "Coca-Cola" con il Latin Jazz Quintet di Chembo Corniel
1 Luglio 2009 - New York
di Roberta Zlokower
photo courtesy by Roberta Zlokower

trad. by Andrea Gaggero

Click here to read the english version


Salon Ziba
200 West 57th Street
New York, NY
212-767-0577
www.salonziba.com
salon@salonziba.com
Open seven days a week
Ask for Alonso

Chembo Corniel Latin Jazz Quintet
Chembo Corniel
on Congas
Elio Villafranca on Piano
Carlo De Rosa on Acoustic Bass
Vince Cherico on Drums
Ivan Renta on Tenor Saxophone
Steve Turre (Guest) on Trombone

At
Frederick P. Rose Hall
Dizzy’s Club Coca-Cola
Broadway at 60th Street
NY, NY
212.258.9595
Todd Barkan, Programming Director
Scott Thompson, Press

Un forte aroma Tropicale e Latino emana immediatamente da questo After Hours al Dizzy's Club Coca Cola, questa è musica ritmica, terrigna, energica, seducente. Chembo Corniel con il suo gruppo "Chaworo", cinque musicisti più un trombonista ospite, già dal primo brano ci incanta grazie al virtuosismo e alla verve di questi artisti: di Elio Villafranca abbiamo già scritto in questo magazine, recensendo suoi concerti e sue incisioni discografiche, di Vince Cherico e Ivan Renta abbiamo parlato recensendo il loro concerto al Rose Theater, di Carlo De Rosa ci siamo occupati recensendo il concerto di Chembo Corniel nell'agosto del 2007, allora band ospite per la festa di compleanno di Todd Barkan (Direttore Artistico del Dizzy's Club "Coca Cola" n.d.t.), Steve Turre era il trombonista del CD "TK Blue: Follow the North Star" recensito in questo magazine.
Il suono del soprano di Ivan Renta risplende nel primo set, in un brano che finisce su suoni acuti e taglienti delle percussioni. Un altro brano, composto da Elio Villafranca insieme al pianista colombiano Hector Martignon, si caratterizza invece per un lungo, delizioso riff pianistico, sostenuto da congas, batteria e contrabbasso. Quando Ivan Renta ritorna sul palco, il suo sax tenore si impone con sfavillante nitidezza di suono. Nel Dizzy'slub arriva poi un momento di eccitazione ritmica e la musica si surriscalda. Vedo gli ospiti del Dizzy's dondolare sulle loro sedie, incapaci di rimanere fermi. Ivan e Elio si dividono l'esposizione del tema prima che lo stesso Elio concluda il brano con fraseggi seducenti. Il prossimo brano, title track del nuovo CD di Chembo "Things I Wanted To Do" esplode in un tripudi di fuochi d'artificio in stile Latin, prima che Carlo De Rosa e Steve Turre prendano i loro assoli di contrabbasso e trombone. La combinazione ritmica della batteria di Vince Cherico e delle congas di Chembo ha trasformato il ritmo della clave in una icona.



photo courtesy by Roberta Zlokower






Articoli correlati:
07/05/2011

Alvester Garnett Artworks Ensemble suonano all'After Hours del Dizzy's Club "Coca-Cola" di New York (Roberta E. Zlokower)

07/05/2011

Il Randy Weston "African Rhythms Sextet" al Dizzy's Club "Coca-Cola", "Il sestetto infiamma il pubblico evocando frasi musicali da tutto il mondo: Turchia, Africa, Cuba, Brasile e ovviamente dall'America." (Roberta E. Zlokower)

07/05/2011

Jazz al Lincoln Center Presenta: "La Musica di Kurt Weill", con Ute Lemper: "Con le espressioni del volto e i gesti ha saputo sottolineare e rafforzare il senso delle canzoni: una vera cantante da teatro-Miss Lemper ha cantato con gusto, sensualità, intelligenza, calore e i più amabili toni che io abbia ascoltato da anni." (Roberta E. Zlokower)

27/11/2010

Kenny Barron, uno dei tanti fenomeni della grande rassegna di Todd Barkan, ha fatto il pieno al Dizzy's Club di New York: musica intensa, trascinante ed eccitante. Per l'After Hours, si esibisce il pianista italiano Eugenio Macchia con il suo trio: una nuova possibilità per il Songbook Americano: i brani sono stati eseguiti con una intensità mozzafiato, in perfetto tono e senza orpelli. (Roberta E. Zlokower)

26/08/2010

Buster Williams' Spanish Sun, Flamenco Rising. Il contrabbassista, insieme a Eric Reed, Adam del Monte, Mark Gross e Ignacio Berroa all'Iridium Jazz Club di New York. (Roberta E. Zlokower)

20/06/2010

Jazzitalia compie 10 anni: "...il 20 giugno 2000, iniziava l'avventura di Jazzitalia. Oggi, a distanza di 10 anni, siamo ancora qui a rendere disponibile uno strumento utile per chiunque voglia far conoscere il proprio lavoro nell'ambito della musica Jazz, per chiunque voglia essere aggiornato sulle evoluzioni, le tendenze, le novità di questo mondo musicale..." (Marco Losavio)

17/01/2010

Tutti gli anni in dicembre, Ilene Glick Barkan, moglie di Todd Barkan, Direttore Artistico del Dizzy's Club Coca-Cola, e rinomato produttore discografico, celebra qui il suo compleanno con amici, parenti e i jazz fan del Club. Quest'anno Ilene e i suoi amici sono stati deliziati dalla musica vigorosa di Lucky Thompson...(Roberta E. Zlokower)

04/10/2009

Joe Baione Sextet, con Jorge Castro, Marshall Gilkes, Toru Dodo, Marco Panascia e Aaron Walker all'Iridium Jazz Club di New York. (Roberta E. Zlokower)

04/10/2009

John Patitucci, Joe Lovano e Brian Blade ospiti alla festa di compleanno del Direttore Artistico Todd Barkan al Dizzy's Club "Coca-Cola" di New York. (Roberta E. Zlokower)

14/09/2009

Eddie Palmieri and His Afro Caribbean Jazz Sextet at Dizzy's Club "Coca-Cola" di New York (Roberta Zlokower)

17/07/2009

Charenée Wade con Oscar Perez and His Quartet in Swings into Spring, al concerto After Hours del Dizzy's Club "Coca-Cola" di New York.(Roberta E. Zlokower)

15/03/2009

Thoughts (Carlos Jimenez )

15/03/2008

Presso lo Studio 57 Fine Arts, sulla 57a West a New York, vicinissimo alla Carnegie Hall, agli show di Broadway, al Lincoln Center, vi sono delle uniche e rare litografie di Al Hirschfeld che ritraggono alcuni tra i più rinomati musicisti jazz... (R. Zlokower)

27/01/2008

Clayton Brothers Quintet al Dizzy's Club, Coca-Cola: "Il quintetto non solo si è esibito mostrando una qualità ed una versatilità eccezionali, ma John e Jeff hanno dialogato col pubblico con calore e umorismo, raccontando anche aneddoti relativi al jazz e alla sfera personale della loro famiglia." (Roberta Zlokower)

05/01/2008

Il trio di Danilo Rea e Roberto Gatto, con Joseph Lepore al contrabbasso, al Dizzy's Club Coca-Cola di New York: "...l trio ha presentato alcune arie tratte dalle opere italiane eseguite con arrangiamenti jazz, oltre a classici della musica americana di Bacharach e Lennon, e originali interpretazioni in chiave jazzistica di note canzoni italiane." (Roberta Zlokower)

02/09/2006

Important life (Marco Marzola)

12/06/2005

Steve Turre per JazLe al Teatro Paisiello di Lecce: "...il concerto di Steve Turre è senz'altro un'esperienza oltre che musicale anche fisica..." (Marco Leopizzi)







Inserisci un commento


© 2000 - 2017 Tutto il materiale pubblicato su Jazzitalia è di esclusiva proprietà dell'autore ed è coperto da Copyright internazionale, pertanto non è consentito alcun utilizzo che non sia preventivamente concordato con chi ne detiene i diritti.


Questa pagina è stata visitata 2.782 volte
Data pubblicazione: 14/09/2009

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti