Jazzitalia - Io C'ero: Gazelab. Un omaggio alla ECM Records
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Gazelab. Un omaggio alla ECM Records
Roma, Auditorium, 9 febbraio 2007
di Dario Gentili
Foto di Daniele Molajoli

Roberto Masotti concept e testi
Maurizio Martusciello
composizione e sound design
con
Jon Hassell
(tromba)
Terje Rypdal (chitarra)
Miki N'Doye (kalimba, tamma, m'balax, bongo, voce)
Jon Balke (tastiere, piano, preparato)
Anja Lechner (violoncello)

"M2" di Maurizio Martusciello aka Martux_M e Mario Masullo aka Mass (elettronica)

Per chi conosce il jazz, anche soltanto da appassionato, è superfluo dilungarsi nello spiegare cosa sia e cosa rappresenti l'etichetta tedesca ECM, che dal 1969 ha impresso il proprio marchio non soltanto sul cosiddetto jazz europeo, ma ha imposto anche al di là del jazz una sua peculiare estetica, non soltanto musicale. E proprio la performance di stasera all'Auditorium, Gazelab. Un omaggio alla ECM Records, tende a esprimere in generale proprio l'estetica-ECM. In sintonia con la rassegna che ospita la serata, MIT (MeetInTown) – che attraverso l'elettronica vuole costruire e mettere in relazione linguaggi artistici differenti –, Gazelab è stato in particolare un incontro tra musica e immagine sotto l'egida della ECM: infatti, l'espressione visuale è stata assegnata al fotografo Roberto Masotti, che dal 1973 ha contribuito in modo determinante alla fama che l'ECM si è costruita nel mondo per le "confezioni" dei suoi prodotti.

Dal punto di vista musicale, il regista della performance è stato il dj Maurizio Martusciello, accompagnato da alcuni dei musicisti ECM, che già da tempo frequentano la contaminazione con l'elettronica (tra questi, in particolare, Jon Hassell è stato una sorta di pioniere, fin dagli anni settanta). Alcuni dei musicisti in scena, poi, come Terje Rypdal, Jon Balke, hanno legato indissolubilmente il loro nome e il loro lavoro alla ECM, contribuendo a definire il noto "suono-ECM", conferendogli quelle tipiche suggestioni nord-europee.

Il concerto si è articolato in due momenti: Works 1/2 e Sguardo (o Sguardi). Works 1/2 ha rappresentato in effetti il più esplicito e leggibile (visivamente) omaggio alla ECM: l'elettronica di Martusciello ha costruito con citazioni (praticamente irriconoscibili), tratte da una ormai vastissima discografia, la sua interpretazione del suono-ECM, supportato dagli interventi stranianti e "spaziali" tipici della chitarra di Rypdal e dalle foto di Masotti sullo sfondo, le celebri cover della serie Works e le foto in bianco e nero che immortalavano nell'arco di quasi quarant'anni i musicisti a lavoro in sala d'incisione. La seconda parte del concerto, Sguardo (o Sguardi), che ha impegnato la gran parte delle oltre due ore di concerto, prende il suo titolo da un video dello stesso Masotti, montato con gli sguardi ritagliati dalle pagine dei giornali di moda e dalle pubblicità. In Sguardo (o Sguardi) hanno preso parte tutti i musicisti sulla scena, chiamati a interagire con l'elettronica di Martusciello e Mario Masullo (stavolta siamo riusciti a riconoscere, tra le citazioni ECM, la base del sintetizzatore di Edges of Illusion di John Surman).

Nella capacità d'interazione live, è emersa chiaramente la maggiore dimestichezza con il linguaggio dell'elettronica e dei campionamenti di Jon Hassell, la cui tromba dal suono distorto e campionato è stata la presenza più costante del concerto e il suo stile ha di certo influito sulle atmosfere etniche e tribali, che ne hanno caratterizzato qualche passaggio; ma anche Jon Balke ha dimostrato di essere a proprio completo agio. Sorprendenti ed estremamente suggestivi sono stati gli interventi del violoncello elettrificato di Anja Lechner, che è stata protagonista in duo con il piano di Balke di uno dei momenti migliori del concerto. L'elettronica non ha sacrificato troppo (un po' sì, però) il dialogo tra i musicisti, che ha caratterizzato i momenti più interessanti del concerto e, in generale, ha soddisfatto l'occasione di assistere a un'esibizione unica nel suo genere, tale anche per l'opportunità di ascoltare, coinvolti in un medesimo progetto, musicisti che normalmente percorrono strade estremamente personali.












Articoli correlati:
12/11/2017

Nuit Blanche (François Couturier Tarkovsky Quartet)- Alceste Ayroldi

03/09/2017

The Invariant (Benedikt Jahnel Trio)- Alceste Ayroldi

27/08/2017

Rising Grace (Wolfgang Muthspiel)- Alceste Ayroldi

09/07/2017

Requiem (Tigran Mansurian)- Alceste Ayroldi

01/06/2017

ECM: Gli artisti che si esibiranno live nel prossimo periodo e le novità in uscita per la prestigiosa etichetta tedesca

29/01/2017

Miniatures (Glauco Venier)- Alceste Ayroldi

01/11/2016

Moderato Cantabile (Anja Lechner & François Couturier)- Alceste Ayroldi

15/08/2016

This Is The Day (Giovanni Guidi Trio)- Enzo Fugaldi

04/06/2016

Wild Dance (Enrico Rava Quartet)- Alceste Ayroldi

22/11/2015

Quattro chiacchiere con...Stefano Battaglia: "...la parola jazz oramai è talmente piena di cose assai diverse tra loro, da sembrare un po' vuota, paradossalmente." (Alceste Ayroldi)

07/09/2015

Many More Days (Third Reel)- Alceste Ayroldi

13/07/2015

Souvenance (Anouar Brahem)- Alceste Ayroldi

19/10/2014

El Valle de la Infancia (Dino Saluzzi)- Gianni Montano

08/09/2014

Inventio (Jean-Louis Matinier - Marco Ambrosini)- Alceste Ayroldi

15/06/2014

Norma Winstone e il battito "naturale" delle parole: "La cosa importante è trovare l'essenza di una composizione ed eseguirla con rispetto." (Davide Ielmini)

08/06/2014

Lua Ya (Yeahwon Shin, Aaron Park, Rob Curto)- Alceste Ayroldi

15/02/2014

Hagar's Song (Charles Lloyd - Jason Moran)- Marco Losavio

23/12/2013

Saltash Bell (John Surman)- Alceste Ayroldi

15/09/2013

Third Reel (N. Masson, R. Pianca, E. Maniscalco)- Alceste Ayroldi

21/07/2013

Songways (Stefano Battaglia)- Gianni Montano

17/03/2013

Celebration (Arild Andersen)- Alceste Ayroldi

10/03/2013

Rava On The Dancefloor (Enrico Rava and The Parco della Musica Jazz Lab)- Alceste Ayroldi

17/02/2013

Trio Libero (Sheppard, Benita, Rochford)- Andrea Gaggero

05/08/2012

Rio (Keith Jarrett) - Alceste Ayroldi

10/03/2012

Tribe (Enrico Rava 5tet) - Alceste Ayroldi

04/02/2012

The River Of Anyder (Stefano Battaglia Trio) - Alceste Ayroldi

16/01/2012

Orvieto (Chick Corea / Stefano Bollani) - Alceste Ayroldi

06/11/2011

Post Scriptum (Wolfert Brederode 4tet) - Alceste Ayroldi

02/07/2011

Avenging Angel (Craig Taborn)- Alceste Ayroldi

29/05/2011

Mistico Mediterraneo (Paolo Fresu) - Dario Gentili

08/05/2011

Purcor (Trygve Seim/Andreas Utnem) - Alceste Ayroldi

24/04/2011

Rruga (Colin Vallon Trio) - Alceste Ayroldi

23/02/2011

The Rub And Spare Change (Michael Formanek)- Enzo Fugaldi

27/11/2010

Officium Novum (Jan Garbarek – The Hilliard Ensemble) - Dario Gentili

27/11/2010

And If (Anat Fort Trio) - Dario Gentili

21/11/2010

Stories Yet To Tell (Norma Winstone)- Vincenzo Fugaldi

04/09/2010

Remembrance (Ketil Bjornstad) - Alceste Ayroldi

22/08/2010

Jasmine (Keith Jarrett – Charlie Haden) - Alceste Ayroldi

20/08/2010

Quiet Inlet (Food) - Alceste Ayroldi

09/08/2010

El Encuentro (Dino Saluzzi) - Alceste Ayroldi

03/05/2010

Lost In A Dream (Paul Motian Trio)- Gianmichele Taormina

25/01/2010

Saudações (Egberto Gismonti) - Dario Gentili

07/12/2009

Dresden (Jan Garbarek Group) - Alceste Ayroldi

22/11/2009

Chiaroscuro (Ralph Towner & Paolo Fresu)- Gianmichele Taormina

14/11/2009

Wait Till You See Her (John Abercrombie Quartet) - Giuseppe Mavilla

01/11/2009

Stone in The Water (Stefano Bollani) - Alceste Ayroldi

28/10/2009

Mostly Coltrane (Steve Kuhn Trio with Joe Lovano) - Dario Gentili

25/10/2009

Remembering Weather Report (Miroslav Vitous Group w/Michel Portal) - Dario Gentili

24/10/2009

Testament (Paris/London) (Keith Jarrett)- Gianmichele Taormina

11/10/2009

The Astounding Eyes Of Rita (Anouar Brahem) - Alceste Ayroldi

24/09/2009

Brewster's Rooster (John Surman)- Dario Gentili

05/09/2009

The Promise (Vassilis Tsabropoulos)- Gianmichele Taormina

25/08/2009

Lost On The Way (Louis Sclavis)- Gianmichele Taormina

12/08/2009

Siwan (Jon Balke – Amina Alaoui) - Alceste Ayroldi

26/07/2009

Sky & Country (Fly (Turner, Grenadier, Ballard))- Gianmichele Taormina

06/06/2009

Movements in colour (Andy Sheppard)

01/05/2009

Cantando (Bobo Stenson Trio)

14/04/2009

Yesterdays (Keith Jarrett / Gary Peacock / Jack DeJohnette )

14/04/2009

Last Night The Moon Came Dropping Its Clothes In The Street (Jon Hassell)

14/03/2009

New York Days (Enrico Rava)

21/02/2009

Festival ECM alla Casa del Jazz, con il trio di Norma Winstone, il trio Melos e il collettivo franco-norvegese Dans les arbres. "Una delle etichette discografiche che ha caratterizzato la storia del jazz europeo (e non solo), tanto da aver definito un suo peculiare "suono", una delle etichette più discusse, amata fino al feticismo per le sue confezioni e odiata talvolta solo per pregiudizio, la ECM di Manfred Eicher, compie quest'anno quarant'anni. Lo scorso dicembre, in nome di una ormai solida collaborazione, la Casa del Jazz di Roma ha voluto inaugurare i festeggiamenti con un piccolo festival di tre giorni." (Dario Gentili)

01/02/2009

The End of a Summer (Julia Hulsmann Trio)

21/01/2009

Distances (Norma Winstone)

12/01/2009

Profumo di Violetta (Gianluigi Trovesi all'Opera)

11/11/2007

Playground (Manu Katchè)

15/09/2007

Vaghissimo Ritratto (G. Trovesi - U. Petrin - F. Maras)

08/07/2007

Fleuve (Pierre Favre Ensemble)

15/04/2007

L'imparfait des langues (Louis Sclavis)

05/11/2006

Piano Solo (Stefano Bollani)

20/04/2006

Senderos (Dino Saluzzi)

31/12/2005

Nomad (Ferenc Snétberger - Arild Andersen - Paolo Vinaccia )

10/08/2005

I Have The Room Above Her (Paul Motian Trio)

18/12/2004

In Praise of Dreams (Jan Garbarek)





Video:
Paul Bley, Gary Peacock, Paul Motian - Don't You Know - 1999
Manfred Eicher? ( founder of ECM ) is an investigator of the conteporary music the last forty years and many famous artists today ought to him their r...
inserito il 23/02/2010  da artmaniac53 - visualizzazioni: 2658
Enrico Rava, 50 anni di jazz (parte prima)
Il 31 gennaio all'Auditorium Rai di Torino, Enrico Rava festeggia 50 anni di carriera. Il tour del disco "New York Days" prende il via con S...
inserito il 03/02/2009  da jacosi71 - visualizzazioni: 2841
Enrico Rava, 50 anni di jazz (parte seconda)
Il 31 gennaio all'Auditorium Rai di Torino, Enrico Rava festeggia 50 anni di carriera. Il tour del disco "New York Days" prende il via con S...
inserito il 03/02/2009  da jacosi71 - visualizzazioni: 2693
John Abercrombie/Kenny Wheeler Band
Kenny Wheeler Quintet_Kenny Wheeler,Trumpet/John Abercrombie,Guitar/Peter Erskine,Drums/John Taylor,Piano/Palle Danielsson,Bass, Baltica Festival...
inserito il 28/10/2008  da ohmproduct - visualizzazioni: 2596


Invia un commento


© 2000 - 2017 Tutto il materiale pubblicato su Jazzitalia è di esclusiva proprietà dell'autore ed è coperto da Copyright internazionale, pertanto non è consentito alcun utilizzo che non sia preventivamente concordato con chi ne detiene i diritti.


Questa pagina è stata visitata 5.521 volte
Data pubblicazione: 09/04/2007

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti