Jazzitalia: la musica jazz a portata di mouse...
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Laura Fedele Trio
Corte Manlio, Cormano - domenica 24 settembre 2006
testo e fotografie di: Eva Simontacchi


In occasione dell'Ottobre Manzoniano, una festa di Cormano per celebrare, ricordare e divulgare l'opera di Alessandro Manzoni che a Cormano amava trascorrere lunghi periodi dell'anno nella sua villa di Brusuglio, il Comune in collaborazione con la Pro Loco hanno dato vita a una serie di manifestazioni ed eventi per fare della Città Vecchia di Cormano un polo di attrazione culturale.

Tra gli eventi in programma, una sapiente alchimia di momenti culturali e feste in piazza, sono state previste letture manzoniane e rappresentazioni teatrali che si sono alternate a degustazioni enogastronomiche e a concerti musicali.

Il 24 settembre, alle ore 19:00, la Corte del Manlio ospitava il trio di Laura Fedele. Laura (piano e voce) si è presentata con il suo storico trio: Stefano Dall'Ora al contrabbasso e Gio Rossi alla batteria.

Il concerto ha inizio con la presentazione della serata da parte di Laura Fedele. Spiega infatti al pubblico che il concerto rappresenterà una specie di sintesi del suo percorso musicale ed artistico. Tenendo sempre il jazz come punto di riferimento, durante lo svolgimento della serata, Laura Fedele ha presentato alcuni brani facenti parte dei suoi "progetti speciali"; da Tom Waits (Pornoshow è il titolo dell'album che raccoglie una collezione di brani di Tom Waits tradotti in italiano da Laura e da lei reinterpretati) a Nina Simone (a cui ha dedicato il suo ultimo album, "Independently Blue", registrato live presso l'Auditorium di Radio Popolare durante un suo concerto), dalla Canzone Italiana da lei rivisitata in maniera personale ai brani originali scritti di suo pugno.

Il concerto ha avuto inizio con "Making Whoopee", seguito da "Lullaby of Birdland", due jazz standard, che sono stati prontamente seguiti da un blues di Nina Simone "Backlash Blues". La serata è proseguita con "Lilac Wine", sempre di Nina Simone; entrambi i brani fanno parte del progetto "Nina Simone" e sono tratti dal suo indovinatissimo album "Independently Blue". Laura Fedele è poi passata ad altre atmosfere interpretando "Jersey Girl" di Tom Waits e "Voglio Sognare di te", sempre di Tom Waits, traduzione di Laura Fedele.

A questo punto della serata abbiamo il piacere di ascoltare un brano originale scritto da Laura Fedele, "La Palla". Nel presentare il brano successivo, ci tiene a sottolineare che da ragazzina era una grande fan di Rita Pavone, e ci canta "Che Mi Importa Del Mondo", in una sua gustosa riedizione. "Amore Che Vieni Amore Che Vai" di De André viene poi seguito da "A Million Dollar Secret", un blues facente parte del repertorio di Janis Siegel.

Il concerto si è snodato in maniera molto equilibrata nonostante la scaletta tanto eterogenea. Laura ha saputo mantenere viva l'attenzione del pubblico dall'inizio alla fine. Il pubblico ha richiesto un bis, e Laura Fedele, Stefano Dall'Ora e Gio Rossi sono tornati alle loro postazioni e hanno eseguito uno "scalmanato" "Be My Husband", in cui Laura Fedele si è anche cimentata alle percussioni.

E' sempre un gran piacere ascoltare Laura Fedele e il suo trio. Laura si riconferma una ottima interprete straordinariamente versatile e personale, capace di interagire con il pubblico.





Articoli correlati:
07/02/2011

I Love New Orleans (Lino Patruno) - Alceste Ayroldi

26/07/2009

Jazz di tutte le misure, dal trio di Mehldau alla Brussels Jazz Orchestra, dagli storici Randy Weston e McCoy Tyner ai giovani Aka Moon, Yaron Herman e Christian Scott, dal tributo a Nina Simone fino alla miscela jazz-classica di Nathalie Loriers con la tromba di Bert Joris e gli archi dello String Quartet, e ancora George Benson e Richard Galliano: il belga Gent Jazz Festival convince dalla prima all'ultima nota, confermandosi una realt� attenta alla musica jazz propriamente intesa. (Antonio Terzo)

03/02/2009

Monna Lizard (Laura Fedele)

14/12/2008

Laura Fedele presenta i lsuo nuovo album "Monna Lizard" al Blue Note di Milano: "Laura Fedele è in grado di catalizzare l'attenzione dell'ascoltatore grazie alla sua notevole poliedricità e varietà. Passa dall'italiano all'inglese, dal pianoforte alla fisarmonica, dalla canzone d'autore italiana a canzoni socialmente e politicamente impegnate, da Tom Waits a Nina Simone." (Eva Simontacchi)

12/09/2008

Intervista a Minnie Minoprio: "Per me il Jazz è la liberazione di sensazioni e sentimenti personali attraverso la creatività momentanea. Tutto ciò che è pre-ordinato, già scritto, eseguito ad unisono con altri non è jazz. Per questo motivo prediligo e ritengo esaltanti i musicisti tradizionali, che pur senza tecnica sopraffina offrono all'ascolto molto di più delle semplici note, qualcosa di fisico e prezioso, gli altri sono bravi esecutori ma si limitano a distinguersi per una interpretazione più o meno riuscita..." (Alceste Ayroldi)

23/08/2008

Nina Simone (una vita) (David Brun Lambert)

15/10/2006

Un ritratto della grande Nina Simone: "Non abbiamo altro scopo, per quanto mi riguarda, che riflettere il nostro tempo, le situazioni intorno a noi e le cose che sappiamo dire con la nostra arte, le cose che milioni di persone non sanno dire. Penso che questa sia la funzione dell'artista e, naturalmente, chi di noi è così fortunato, lascia un'eredità che sopravvivrà quando non ci saremo più..." (Brunella Marinelli)

04/04/2006

I dipinti dei grandi del jazz di Mauro Angiargiu

28/05/2005

Independently Blue (Laura Fedele)

01/01/2005

Laura Fedele in un concerto Live registra il suo nuovo CD: "...Laura è estremamente coinvolgente ed è chiaramente percepibile quanto sia immersa e presa dalla musica che sta interpretando..." (Eva Simontacchi)

01/01/2005

Intervista a Laura Fedele: "...per anni la musica è stata una sorta di hobby per me anche se avrei dovuto capire che invece quella era la mia strada...Avrei dovuto capirlo prima..." (Eva Simontacchi)





Video:
Nina Simone - My Baby Just Cares For Me
Nina Simone - My Baby Just Cares For Me...
inserito il 19/07/2008  da haybigden - visualizzazioni: 1954
Nina Simone - I Love You Porgy
Nina Simone - I Love You Porgy...
inserito il 04/07/2008  da blueslovin - visualizzazioni: 2292
Ne Me Quitte Pas - Nina Simone
The greatest...
inserito il 23/03/2008  da Zitubos - visualizzazioni: 2124
Nina Simone: Four Women
Fiori, fiori per Nina. Flowers, flowers for Nina al Festival Jazz di Antibes del 1965., Narrano le leggende che dopo questa interpretazione Duke Ellin...
inserito il 10/11/2006  da AMALTEO - visualizzazioni: 3545


Invia un commento


© 2000 - 2017 Tutto il materiale pubblicato su Jazzitalia è di esclusiva proprietà dell'autore ed è coperto da Copyright internazionale, pertanto non è consentito alcun utilizzo che non sia preventivamente concordato con chi ne detiene i diritti.


Questa pagina è stata visitata 6.171 volte
Data pubblicazione: 29/10/2006

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti