Jazzitalia - Io C'ero: Mike Stern Band
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�


Lamezia Jazz

Mike Stern Band
Lamezia - 9 Novembre 2011
di Pierfrancesco Falbo
foto di Ennio Stranieri (Europa 1)



Mike Stern - chitarra
Dave Weckl - batteria
Chris Minh Doky - basso e contrabbasso
Bob Malach - sax

II Lamezia Jazz Festival, che si tiene nell'omonima città calabrese, è giunto alla IX edizione. Anche quest'anno la direzione artistica è stata affidata a Egidio Ventura che si adopera a promuovere il Jazz in Calabria anche come musicista. Il cartellone proposto è davvero interessante e non meno importante degli anni passati nei quali, il comune di Lamezia Terme insieme all'associazione Musicale Bequadro, ha ospitato artisti del calibro di Stanley Jordan, Scott Henderson, Billy Cobham, Jeff Berlin, Toots Thielemans, Mingus Dynasty, Kenny Barron, Archie Shepp, Paolo Fresu, Enrico Rava e Jerry Bergonzi. Oltre ai concerti il festival prevede percorsi di ascolto guidato e workshop. Inoltre, come Egidio Ventura ci ha raccontato durante una breve ma intensa intervista, hanno realizzato una banca dati utile a contattare, in funzione del tipo di appuntamento che si va a realizzare, solo le persone interessate.

Tornando agli artisti presenti quest'anno la Mike Stern Band – esibitasi il 9 novembre 2011 - ha registrato il tutto esaurito all'accogliente Teatro Politeama di Sambiase. Il pubblico, proveniente dalle diverse regioni del Sud Italia e di età eterogenee, è stato accomunato dalla passione per la musica. Calate le luci si sente un "Hellooo!" di Mike Stern che riesce a rompere la tensione creatasi.

Dopo aver accordato gli strumenti si parte con l'energico tocco delicato di Stern, tipico del suo "Fat Time" carico di groove. I suoi fraseggi blues scherzosi ricalcano molto il suo modo di esser sempre positivo e sorridente. Nel vederlo suonare si rimane colpiti dal fatto che non riesca a stare fermo. Ogni sua nota, ogni suo passaggio viene sottolineato da un movimento del corpo che diventa tutt'uno con la sua musica. Quest'onda d'energia travolge il pubblico del Politeama che ricambia creando un circolo virtuoso con la band. In questo clima, dove ognuno si sente libero di suonare quello che sente dentro, nascono momenti in cui i musicisti chiudono gli occhi e danno il meglio di loro stessi. Stern, ad esempio, oltre ai fraseggi cromatici e al suo pivoting armonico tira fuori dei passaggi in sweep picking mai sentiti. Dave Weckl fa tremare il Politeama con i suoi fills e riesce a sbalordire per la sua capacità di incastrare dei tempi impossibili su Chatter. La grandezza di questi musicisti può esser apprezzata non solo per le indiscutibili doti tecniche ma anche per i salti nel vuoto che fa l'ascoltatore nel passare da un brano all'altro. Ad esempio Avenue B evoca una camminata nel deserto che rilassa l'orecchio dell'ascoltatore allontanandolo dal brano precedente. Tale scelta nella scaletta è risultata vincente perché ha mantenuto vivo l'interesse del pubblico che ha apprezzato il sound del gruppo manifestandolo con diverse standing ovation.

Nel mezzo della serata sono rimasti sul palco solo Mike Stern e Dave Weckl. Quest'ultimo ha suonato la batteria con le dita come se fosse un set di percussioni; il risultato è stato unico. Il suono del rullante senza la cordiera, dal retrogusto medio-orientale, ha reso fertile il terreno su cui si è avventurata la chitarra di Stern. Di seguito hanno suonato brani come What Might Have Been il cui tema, suonato e cantato da Stern, ha rallentato il battito cardiaco dei presenti lasciando un po' di malinconia nella sala. Poi un altro brano in cui il chitarrista di Boston ha cantato e suonato il tema riuscendo a emulare il suono del wah-wah. Impossibile non fare riferimento ad uno dei suoi chitarristi d'infanzia, Hendrix. Infine Big Neighborhood che ha scatenato il pubblico del Politeama. Il sound è stato talmente compatto e carico che se in quel momento fosse arrivato uno spettatore avrebbe confuso la Mike Stern Band con i Led Zeppelin. La serata è stata indimenticabile ed ha rappresentato solo un evento dei tanti previsti in un cartellone che è proseguito con i concerti, tra gli altri, degli High Five Quintet with Fabrizio Bosso e del quartet di Harold Mabern.

Si ringrazia il direttore artistico Egidio Ventura per la sua disponibilità e il fotografo Ennio Stranieri dell'agenzia Europa 1 per gli scatti forniti.






Articoli correlati:
30/09/2017

Seconda Edizione del Festival JAZZMI: JAZZMI al Blue Note Milano con Stacey Kent, Al di Meola, Mike Stern & Dave Weckl Band, Joe Lovano Classic Quartet, Maria Gadu', Kneebody

08/06/2014

Duo Art Creating Magic (AA. VV.)- Alceste Ayroldi

12/08/2013

Vicenza Jazz New Conversations (IIa parte): l'Orchestra del Teatro Olimpico con Enrico Pieranunzi e Pedro Javier Gonzales, la Mike Stern/Bill Evans Band per la XVIII Edizione di Vicenza Jazz New Conversations intitolata "Nel fuoco dei mari dell'Ovest. West Coast and the Spanish Tinge" (Giovanni Greto)

03/08/2013

Torino Jazz Festival 2013: "...coniugare il fatto artistico con il lato ricreativo. Divertire con la cultura." (Gianni Montano)

23/12/2012

James Senese feat. Pippo Matino: Il decimo compleanno di Lamezia Jazz festeggia con il trio del bassista napoletano con ospite il sax partenopeo di James Senese nel loro progetto dedicato alla musica jazz-rock. (Pierfrancesco Falbo)

16/08/2012

"...la classe del chitarrista americano ha contagiato e resa attentissima la numerosa platea proponendo un sound totalmente coinvolgente." (Vincenzo Rizzo)

24/04/2010

Dylan Different (Ben Sidran)- Rosanna Perrone

06/01/2010

Murex (Corrado Sgura)- Paolo Incani

26/09/2009

Rolli's Tones (Maurizio Rolli Big Band) - Giuseppe Mavilla

17/09/2009

Big Neighborhood (Mike Stern) - Marco Losavio

03/07/2009

Why Stop Now! - Great Songs From The 20° Century (Minnie Minoprio)- Alceste Ayroldi

01/02/2009

Malene (Malene Mortensen)

08/07/2007

An evening with...Mike Stern: "Suono col cuore piuttosto che con la testa. Non mi importa che tipo di musica è, ma cerco di esprimere me stesso. La musica è un linguaggio del cuore. All'inizio è difficile esprimersi appieno, quando si impara un nuovo linguaggio, perché è una lingua nuova; bisogna studiare per avere gli strumenti per trasmettere agli altri. Dopo un po' arrivi ad un punto in cui conosci abbastanza per poter essere più fluido." (A. Augenti, A. Francavilla)

27/12/2006

Eventi Jazz 2006 a Busto Arsizio con Ignacio Berroa, Dado Moroni, Kenny Barron, Mike Stern. Sei serate di jazz nei vari teatri cittadini sempre gremiti di pubblico appassionato e intento ad ascoltare le varie proposte stilistiche previste dalla programmazione.

27/12/2006

Clinic di Mike Stern presso il NAM di Milano: "A volte si suona di più, altre meno, ma solo il fatto di avere la musica nella vita è una grande forza positiva..." (Manuel Consigli)

13/05/2006

Planet Earth (Dennis Chamber)

08/05/2006

Gigi Cifarelli e Mike Stern al Piacenza Jazz Festival: "Due chitarristi di area jazz-fusion che si esibivano sullo stesso palco uno dopo l'altro: in pratica si trattava di un termometro per misurare lo stato di salute della chitarra e della fusion italiana e americana..." (Cristiano Melissi)

21/01/2005

Mike Stern a Palermo per Jazz al Metropolitan: "...un concerto interpolato dal virtuosismo dei musicisti, sullo sfondo imprescindibile di una cifra spiccatamente fusion, nel senso ormai più "convenzionale" del termine..." (Antonio Terzo)





Video:
Bob Berg / Mike Stern Band - Chromazone
Great version of this tune everybody plays excellent.., , Remember to buy all the released stuff etc...so we can keep a good vibe about you tube :)...
inserito il 09/04/2008  da steffenbrix - visualizzazioni: 2472
Mike Stern - Joan's Street (1997)
Mike Stern - guitar; Bob Sheppard - sax; Lincoln Goines - bass; Dave Weckl - drums;...
inserito il 01/02/2008  da bobjazz11 - visualizzazioni: 2933
The Brecker Brothers - Song For Barry (Parte 1)
Mike Stern (Guitarra) Dennis Chambers (Batería)...
inserito il 16/01/2008  da lalobaqtas - visualizzazioni: 2604
The Brecker Brothes - Song For Barry (Parte 2)
Mike Stern (Guitarra) Dennis Chambers (Batería)...
inserito il 16/01/2008  da lalobaqtas - visualizzazioni: 2029
Mike Stern - All Heart (Parte 2)
Dennis Chambers en la bateria...
inserito il 13/01/2008  da lalobaqtas - visualizzazioni: 2975
Mike Stern - All Heart (Parte 1)
Dennis Chambers en la batería...
inserito il 12/01/2008  da lalobaqtas - visualizzazioni: 2370
Dave Weckl Drum Solo (II)
Another Weckl's drum solo from the virtual drummer school...
inserito il 15/10/2007  da aguz182 - visualizzazioni: 1873
Dave Weckl Drum Solo
Dave drum solo from the Virtual Drummer School...
inserito il 23/09/2007  da aguz182 - visualizzazioni: 1878
Miles Davis & John Scofield
http://worldmusicstore.com.au Purchase this DVD by clicking above:...
inserito il 13/07/2007  da ozmusicshop - visualizzazioni: 3153
Mike Stern Live At The "Ali Primera" Auditorium
Mike Stern performs junto a Andres Briceño y Roberto Koch entre otros....
inserito il 15/04/2007  da eidoscognitio - visualizzazioni: 1837
Mike Stern Band
Mike Stern Band in Cluj, Romania, on november 4th 2006. Mike Stern - guitar, Bob Franceschini - sax, Anthony Jackson - el. bass, Lionel Cordew - drums...
inserito il 07/11/2006  da andreicrivat - visualizzazioni: 2356


Inserisci un commento


© 2000 - 2017 Tutto il materiale pubblicato su Jazzitalia è di esclusiva proprietà dell'autore ed è coperto da Copyright internazionale, pertanto non è consentito alcun utilizzo che non sia preventivamente concordato con chi ne detiene i diritti.


Questa pagina è stata visitata 2.585 volte
Data pubblicazione: 11/12/2011

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti