Jazzitalia - Io C'ero: Golden Stricker Trio: Ron Carter - Philip Catherine - Jacky Terrason
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Notti di Stelle
Golden Stricker Trio
Ron Carter - Philip Catherine - Jacky Terrason
Bari, 24 luglio 2007
di Adriana Augenti
foto di Adriana Augenti


Fa caldo. E' una delle serate più torride degli ultimi anni. Negli ultimi giorni i titoli di testa di telegiornali e quotidiani nazionali e non pongono sempre l'accento sul meteo. Bari è la città più calda d'Italia, assieme a Palermo forse... a volte. Difficile raccontare quanto caldo può fare per le strade della città: abbiamo toccato punte di 48 gradi dicono. Ti passa la voglia di respirare quando sei fuori, perché l'aria, circa 10 gradi più calda della temperatura corporea, brucia dentro.

Stasera però, sotto le stelle, c'è un signore che non manifesta in alcun modo queste sensazioni. Dall'alto della sua classe ed eleganza, nella particolare cornice del Teatro della Pace di Japigia, Bari, Ron Carter sta per esibirsi col suo trio, con i suoi compagni Jacky Terrasson e Philip Catherine.

A guardarlo quasi non ci si crede. Non solo perché è lì davanti a noi, diritto e fiero, elegante, senza che alcuna smorfia dovuta alla temperatura sia minimamente percettibile nelle sue espressioni, ma perchè quel signore lì è Ron Carter! Lo guardi e ti viene in mente il quintetto di Miles Davis, quello in cui ha suonato insieme a Herbie Hancock, Wayne Shorter e Tony Williams. Lo guardi e pensi che ha suonato con Kenny Barron, con Stanley Turrentine, con Eric Dolphy, con Antonio Carlos Jobim, con Stan Getz... E pensi al trio Hurricane, con Herbie Hancock e Billy Cobham...Tutte queste cose, e molte altre, ti vengono in mente quando ti viene presentato.

Poi prende il contrabbasso, intona in solo le note di Laverne Walk e... cominci a pensare che quell'uomo elegante e composto è proprio Ron Carter, uno dei più grandi contrabbassisti del mondo. E quando al suo solo seguono le note del piano di Jacky Terrasson e quelle della chitarra di Philip Catherine è oramai più che chiaro che dimenticherai presto l'aria greve e ti lascerai rinfrescare dalle note abilmente interpretate da questi tre grandi della musica jazz.

Mi meraviglio sempre di come la musica sia capace di modificare lo stato d'animo fino al punto di giustificare sensazioni che hanno qualcosa di diverso dalla realtà percepita sensorialmente.

Mi meraviglio ancora quando noto l'indifferenza di certa gente che a concerto iniziato vaga incurante per il teatro, cercando il suo posto, l'amico di turno da salutare, o l'autorità a cui tendere la mano come a dire "vede, ci sono anche io".

Mi meraviglio, ma tant'è!

Però quei tre signori sul palco non si preoccupano più di nulla ormai, né del caldo torrido, né della gente che vaga per la sala, né del chiacchericcio... Si preoccupano (!) della loro musica, e di trasmettercela.

Così si prosegue nell'ascolto di Cedar Tree e Candlelight, in cui i musicisti si alternano in uno gioco di soli e dialogo ritmico che permette di godere delle virtù tecniche e melodiche di ognuno.

E' il piano di Terrasson ad accompagnare l'aria nel brano seguente, My Funny Valentine. L'improvvisazione, legata a filo doppio com'è alla conversazione di sguardi fra i tre musicisti, ci restituisce un'interpretazione personale ed espressiva. Quasi solo sul finale in piano solo sono apprezzabili gli accordi originali, che ci conducono verso una conclusione corale guidata dal timbro stentoreo del contrabbasso.

Il primo set si conclude con un brano composto da Terrasson, Golden Strikck.

Dopo un quarto d'ora di pausa i tre risalgono sul palco per regalarci nuove note e nuove emozioni.

L'unico alito di vento nell'arco della serata fa volar via alcuni fogli dal piano di Terrasson, ma nessuno sembra farci caso più di tanto: i musicisti continuano, col loro gioco di sguardi e sorrisi complici, a riempire l'aria della loro musica, delle loro melodie, delle loro note. Ascoltiamo sonorità più latin, come in Parade, alternate e accompagnate dalle sfumature gipsy della chitarra di Catherine, come negli assoli di Eddie's Theme e di Oleo.

Willow weep for me è un brano di solo contrabbasso, in cui Carter dimostra tutta la sua levatura tecnica, passando da tonalità più gravi a toni bassi, "suonando" la sua tastiera con le dita come fosse un strumento a corde percosse.

Il trio sembra salutarci sulle note di Autumn Leaves. Un'interpretazione che lascia l'esiguo pubblico talmente entusiasta da convincere gli artisti a salire nuovamente sul palco per regalarci un bis con Softly, as in a morning sunrise, in una (a modo loro) delicata nuance che pone definitivamente fine al caldo afoso della serata.

Questa la musica stasera, questa l'atmosfera dettata dalle note.

Queste le sensazioni che tre grandi musicisti come Ron Carter, Jacky Terrasson e Philip Catherine sono riusciti a restituirci grazie al loro gioco di ascolto, risposta, integrazione... rilievo reciproco.

L'atmosfera generale è però un po' diversa. L'ospitalità della Camerata Musicale Barese non è all'altezza della sua fama... o forse sì! In una platea quasi deserta, forse spaventata dal gran caldo di questi giorni, le numerose hostess (quasi più del pubblico) presenti a Teatro sono gentili e cortesi... in particolare con coloro che si presentano provvisti di invito. I saluti pare vengano scambiati in base al posto assegnato, all'abito indossato, al viso più o meno noto... Il resto degli avventori resta quasi in ombra. Sufficientemente antipatico inoltre l'accoglimento riservato a chi ha tentato, alla fine del concerto, di "avvicinare" gli artisti. Da ascoltatrice, osservatrice, da amante della (buona) musica non posso che esprimere un – forse poco determinante – giudizio non troppo positivo sull'esito di questa serata inaugurale della XIX Edizione si Notti di Stelle, giudizio temprato solo dalla levatura degli artisti e da quello che loro, nonostante le condizioni meteorologiche poco felici (e non solo), sono stati in grado di offrirci.

Foto Camerata Musicale Barese






Articoli correlati:
09/08/2015

Vittoria Jazz Festival "Music & Cerasuolo Wine" 2015: "Edizione numero otto per il festival in provincia di Ragusa con grandi nomi internazionali e talenti italiani per un programma denso e calibrato..." (Vincenzo Fugaldi)

12/07/2015

Torino Jazz Festival 2015: "La quarta edizione del festival torinese diretto da Stefano Zenni è iniziata con l'atteso progetto "Sonic Genome" di Anthony Braxton: un percorso di otto ore all'interno delle sale del restaurato Museo Egizio." (Vincenzo Fugaldi)

08/09/2014

BAM, Il Jazz oggi a New York City (Nicola Gaeta)- Marco Losavio

11/02/2012

Insieme al celebre contrabbassista, il pianista Mulgrew Miller e il chitarrista Kevin Eubanks: "...eleganza ed esperienza, l'attenzione certosina alle dinamiche, e la rilassatezza nell'esecuzione." (Gabriele Prevato)

10/05/2010

The Complete Town Hall Concert (Jim Hall & Friends) - Alceste Ayroldi

24/04/2010

Current Views (Roberto Magris & The Europlane Orchestra)- Alessandro Carabelli

07/02/2010

LEZIONI (contrabbasso): Gli spostamenti cromatici - Ron Carter "Yardbird Suite" (Marcello Sebastiani)

21/06/2009

Bologna, Ravenna, Imola, Correggio, Piacenza, Russi: questi ed altri ancora sono i luoghi che negli ultimi tre mesi hanno ospitato Croassroads, festival itinerante di musica jazz, che ha attraversato in lungo e in largo l'Emilia Romagna. Giunto alla decima edizione, Crossroads ha ospitato nomi della scena musicale italiana ed internazionale, giovani musicisti e leggende viventi, jazzisti ortodossi e impenitenti sperimentatori... (Giuseppe Rubinetti)

15/06/2008

A New Conversations - Vicenza Jazz 2008 si distingue, tra gli altri, Ariel, un pianista di soli dieci anni: "Se si ascolta e si guarda allo stesso tempo, puo' prevalere a volte la tenerezza e lo stupore per le capacita' tecniche di un bambino. Ma se si chiudono gli occhi si capisce che non c'e' alcuna differenza con un pianista maturo. Padronanza ritmica, gradevolezza melodica, capacita' improvvisativa e soprattutto di scrittura..." (Giovanni Greto)

11/02/2008

European Jazz Expo. International Talent Showcase, 25° Jazz in Sardegna: "Sono impressionanti i numeri dell'expo cagliaritana: 7 sale affollate in 4 giorni da oltre 400 artisti e oltre 20.000 spettatori, in una Città della musica allestita appositamente all'interno della Fiera internazionale della Sardegna. Quest'anno si festeggiavano i 25 anni dell'esistenza di questo celebre evento e...Orientarsi all'interno della pantagruelica offerta musicale cagliaritana è arduo." (Enzo Fugaldi)

01/09/2007

LEZIONI (contrabbasso): United Blues di Ron Carter. Posizioni a capotasto. (Marcello Sebastiani)

18/09/2006

Brad Mehldau, Wayne Shorter, Chick Corea, Ron Carter: ad Umbria Jazz 2006 quattro concerti dove il jazz si è espresso ad altissimi livelli...(Alberto Francavilla)

01/09/2006

"Linguaggio Universale" , la gallery di Francesco Truono su Umbria Jazz 2006.

14/02/2006

Eventi Jazz 2005 a Busto Arsizio: "...un plauso all'amministrazione comunale, al direttore artistico, responsabile del jazz club "Art Blakey" e a tutte le persone che hanno contribuito alla realizzazione e al successo di questa bella rassegna itinerante nei cinque teatri cittadini." (Bruno Gianquintieri)





Video:
Ron Carter Trio Autumn Leaves
Russell Malone Jacky Terrasson...
inserito il 05/09/2009  da weskoki - visualizzazioni: 2693
Jazz Middelheim 2009 : Philip Catherine, Enrico Rava, Ricardo del Fra & Aldo Romano
Jazz Middelheim 2009 : Philip Catherine, Enrico Rava, Ricardo del Fra & Aldo Romano...
inserito il 16/08/2009  da VDFM1 - visualizzazioni: 3030
NY Slick -Jacky Terrasson, Russel Malone & Ron Carter
Ron Carter Trio in Burghausen 2006...
inserito il 01/09/2008  da calhaurolado - visualizzazioni: 2187
Ron Carter - Round About Midnight
Live at the Bird in Yokohama Japan 1990, Ron Carter:piccolo bass,Stephen Scott:piano,Leon Malson:contrabass, Steven Kroon:percussion,Lewis Hash:drums...
inserito il 19/08/2008  da cminor7add9th - visualizzazioni: 2249
FREDDIE HUBBARD - FIRST LIGHT
FROM THE 1972 ALBUM FIRST LIGHT. CTI RECORDS. FT. RON CARTER AND GEORGE BENSON....
inserito il 07/07/2008  da beatsandjazz - visualizzazioni: 2558
Herbie Hancock Quartet - Oleo (live)
Herbie Hancock Quartet Is:, Herbie Hancock - Piano, Branford Marsalis - Tenor Sax, Ron Carter - Bass, Tony Williams - Drums...
inserito il 25/01/2008  da LightningTrident - visualizzazioni: 3133
Fee Fi Fo Fum - Wayne Shorter
...
inserito il 13/01/2008  da Lot2learn - visualizzazioni: 2596
Herbie Hancock and VSOP Reunion - Eye of The Hurricane 1986
This video was up here a while back but seems to be gone now so here it is again. This seems like some kind of V.S.O.P. reunion with Joe Hen on sax in...
inserito il 26/08/2007  da eatsleeptrumpet - visualizzazioni: 3146
JVC JAZZ FESTIVAL 2007
Ron Carter,Russell Malone,Mulgrew Miller. Paquito D'Rivera's Panamericana Ensemble. Music of Rahsaan Roland Kirk...
inserito il 20/08/2007  da MOLLYSANDER - visualizzazioni: 2500
Miles Davis - Herbie Hancock - Wayne Shorter - Ron Carter -
Miles Davis - Herbie Hancock - Wayne Shorter - Ron Carter - tony williams Stockholm 1963...
inserito il 19/02/2007  da moresco63 - visualizzazioni: 3178
Miles Davis - Wayne Shorter - Herbie Hancock - Ron Carter -
...
inserito il 25/01/2007  da moresco63 - visualizzazioni: 2940
Tony williams feat. Freddie Hubbard w/ Super star quintet
Jazz with the superstar quintet 1982, Ballad by hubbard, some great horn skills here man., , for more of tony you must check out!!!, , http://video.go...
inserito il 17/01/2007  da druman44 - visualizzazioni: 2575
Miles Davis: Walkin'
The Miles Davis Quintet digs into this classic on November 7, 1967 at the Stadthalle, Karlsruhe, Germany....
inserito il 20/12/2006  da pixaninny - visualizzazioni: 3123
Freddie Hubbard & Joe Henderson - Maiden Voyage
This is from the Mt. Fuji jazz fest - August, 1986... Also with Herbie Hancock, Ron Carter, and Tony Williams. Sorry it cuts off at 10 minutes, but th...
inserito il 15/10/2006  da eatsleeptrumpet - visualizzazioni: 2548
Freddie Hubbard - Fantasy In D
This is from the Village Vanguard, 1982 with Cedar Walton, Ron Carter, and Lenny White....
inserito il 11/09/2006  da eatsleeptrumpet - visualizzazioni: 2803
Ron Carter (2) - Golden Striker Trio
Ron Carter (Golden Striker Trio) @ Théâtre de la Mer (Sète, France) - Jazz à Sète...
inserito il 19/07/2006  da kamel34 - visualizzazioni: 2104
Ron Carter (1) - Golden Striker Trio
Ron Carter (Golden Striker Trio) @ Theatre de la Mer (Sete, France) - Jazz a Sete...
inserito il 18/07/2006  da kamel34 - visualizzazioni: 2198
Billy Cobham, Herbie Hancock, and Ron Carter
Jazz performance. Billy Cobham - drums; Herbie Hancock - piano; Ron Carter - double bass...
inserito il 22/02/2006  da McYaballow - visualizzazioni: 2733
Cantelope Island
One Night With Blue Note - DVD...
inserito il 08/01/2006  da drummer123 - visualizzazioni: 3152


Invia un commento


© 2000 - 2017 Tutto il materiale pubblicato su Jazzitalia è di esclusiva proprietà dell'autore ed è coperto da Copyright internazionale, pertanto non è consentito alcun utilizzo che non sia preventivamente concordato con chi ne detiene i diritti.


Questa pagina è stata visitata 4.860 volte
Data pubblicazione: 18/11/2007

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti