Jazzitalia - Io C'ero: Summer Nights Jazz
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�


Outlet in Jazz-Summer Night 2010

Helga Plankensteiner "El porcino organic"

Carlo Bernardinello "Mallets, Brushes & More" ospite Mike Mainieri
Serravalle Scrivia, 10 agosto 2010
di Gianni B.Montano

Si parla, non sempre a proposito, di artisti sottovalutati, accreditati da un consenso inferiore rispetto alle loro qualità, che non figurano, se non raramente, nel circuito dei festival più importanti in tutta la penisola. Helga Plankensteiner merita, invece, questa qualifica a tutti gli effetti. Poco invitata fuori dal nord est, non utilizza i mezzi consueti per promuovere la sua attività. Si propone, infatti, con modestia e discrezione; suona il suo programma, un pezzo dietro l'altro, senza dilungarsi in presentazioni o spiegazioni: è la musica che conta. Il resto, sembra di intuire, non la riguarda più di tanto. A Serravalle Scrivia si è esibita con un gruppo molto interessante: "El porcino organic". Il quartetto ha eseguito un jazz rock melodico, con venature morbidamente funky, offrendo l'idea di una notevole abilità nel conciliare composizione e improvvisazione. Ha incantato il trombone di Mauro Ottolini, straordinario nei soli con diversi tipi di sordina, in grado di dimostrare come si possa suonare in modo moderno-contemporaneo avendo interiorizzato la lezione dei maestri dello strumento con la coulisse, da Tricky SamNanton a Albert Mangelsdorff. La Planckensteiner, da parte sua, ha rilasciato assoli pregevoli con un sax baritono cantabile e ha messo in mostra una bella voce in alcuni brani in inglese, e nel leit-motive de "L'angelo azzurro" nella sua lingua madre, il tedesco. Si è destreggiato con incisività Paolo Mappa, batterista adatto a sostenere con intensità le cadenze pop e ad accompagnare con meno energia, ma più attenzione alle sfumature, i temi più lenti. Michael Losch,, allo stesso modo, ha cucito insieme le varie voci con un uso non invasivo del suo organo, uscendo anche in soli brevi, ma pertinenti.

La serata è proseguita con il nuovo progetto di Carlo Bernardinello, denominato "Mallets. Brushes & more", con "guest star" Mike Mainieri. L'illustre ospite è stato ampiamente omaggiato, soprattutto come ex leader dello storico gruppo "Steps ahead". Nei primi anni ottanta questa formazione suonava una particolare fusion, con i soli strumenti acustici. In realtà nei "Mallets" Sandro Gibellini e Fabio Da Ronchi imbracciano, rispettivamente, chitarra e basso elettrici, ma è una tecnologia "dolce", "di basso voltaggio". Il parallelo ci può stare.

Bernardinello & co. hanno iniziato con una versione molto ritmata di "Moon River", per proseguire con i cavalli di battaglia del gruppo capitanato, oltre che da Mainieri anche da Michael Brecker, non tralasciando alcuni originals. Il vibrafonista ha avuto spazio pure per una pensosa versione in solo di "Lush life" di Strayhorn e ha assecondato - per il resto - con impegno e divertendosi, le disposizioni del band-leader. Claudio Allifranchini ai sax e al flauto, ha suonato con padronanza i suoi strumenti in un stile vagamente coltraniano. Gibellini è intervenuto nel discorso in modo adeguato con assoli stringati, mai dispersivi. Basso e batteria hanno dato vita ad una propulsione continua, ponendo in condizione i solisti di lanciarsi su un tappeto ritmico vivo e palpitante.

Tutto bene, quindi? Dal punto di vista tecnico sicuramente sì. E' mancata, però, qualche invenzione, qualche trovata un po' più originale. L'operazione ha assunto, in certi frangenti, e a conti fatti, un aspetto quasi "revivalistico". Il pubblico non molto numeroso in verità, ha gradito, comunque, il concerto sottolineando i momenti più spettacolari e tributando applausi convinti, soprattutto nei confronti del vibrafonista americano.






Articoli correlati:
04/06/2016

Plankton (Helga Plankensteiner)- Niccolò Lucarelli

22/09/2013

Dummy And Human (Jazzcom Feat. Flavio Boltro)- Matteo Mosca

17/03/2012

Rain Makers (Carlo Bernardinello feat. Mike Mainieri)- Rossella del Grande

12/11/2011

Serravalle Jazz 20011: "...una kermesse ricca e gratuita. Nel numero consistente di appuntamenti organizzati non tutti sono stati all'altezza delle aspettative, ma la rassegna ha fornito un quadro abbastanza diversificato su quanto "gira" attualmente nel jazz o nei suoi dintorni." (G. Montano, A. Gaggero)

04/09/2009

Il "29th street saxophone quartet" di Bobby Watson e gli "Space Edition" di Ray Mantilla a Serravalle Jazz 2009: "...ancora una volta il jazz latino conquista l'uditorio in virtù di un ritmo trascinante e della personalità di chi lo propone e illustra." (Gianni B.Montano)

03/07/2009

Why Stop Now! - Great Songs From The 20° Century (Minnie Minoprio)- Alceste Ayroldi

26/05/2007

Stultifera navis (Jazzcom)





Video:
Mike Mainieri, Carlo Bernardinello, Claudio Allifranchini, Fabio De March, Fabrizio Spadea
"Mallets, brushes and.... more" Project © Special guest Mike Mainieri at the Serravalle Night Festival the 10th. August 2010. Mike Main...
inserito il 24/09/2010  da carlobernardinello - visualizzazioni: 3359
Mike Mainieri/Billy Cobham - Sara's Touch
From "Jazz-in Concert"...
inserito il 23/07/2008  da jykds - visualizzazioni: 2009
Steps Ahead - Beirut
The first song from the fusion jazz DVD Steps Ahead. Stars Michael Brecker, Mike Mainieri, Darryl Jones, Mike Stern and Steve Smith. A couple of very ...
inserito il 06/03/2007  da madworld111 - visualizzazioni: 2484


Inserisci un commento


© 2000 - 2017 Tutto il materiale pubblicato su Jazzitalia è di esclusiva proprietà dell'autore ed è coperto da Copyright internazionale, pertanto non è consentito alcun utilizzo che non sia preventivamente concordato con chi ne detiene i diritti.


Questa pagina è stata visitata 2.599 volte
Data pubblicazione: 12/09/2010

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti