Jazzitalia - Live: Felice Clemente e Javier Perez Forte
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�


Felice Clemente e Javier Perez Forte

Spring Jazz Festival
Genova, Teatro della Gioventù - 8 giugno 2012
di Gianni Montano



Felice Clemente - sassofono soprano e tenore, clarinetto
Javier Perez Forte - chitarra classica

Il penultimo appuntamento dello "Spring jazz festival" vede sul palcoscenico della raccolta sala Barabino il duo Felice Clemente e Javier Perez Forte. Il chitarrista argentino, introducendo il concerto, rimanda all'idea di "musica globalizzata", uno stile che cerca di conciliare istanze diverse, superando i generi e le specificità. In effetti nell'ora e un quarto di esibizione, escluso il bis, si ascolta una musica dai molti aromi e sapori, provenienti dal Sud America come dalla tradizione afroamericana. Traspare pure una sensibilità, un modo di trattare i vari brani, di derivazione chiaramente jazzistica. In questo senso il duo non appare fuori posto in questo tipo di rassegna, anche se ormai le etichette sono sempre più inadeguate a descrivere determinati suoni di frontiera, di confine e il termine world music ha perso efficacia, collegato com'è a tutta una serie di materiali di diverso carattere, peso e livello espressivo.

Si comincia con "La cumparsita", il più classico dei tanghi, in una versione piuttosto letterale, per rispettare il simulacro del ballo argentino. Quando si procede ad una deviazione dal tema il sax tenore si spinge in avanti, ma con parsimonia, poiché si ritorna dopo poco sul motivo e si continua a cantarlo per com'è nel suo aspetto più noto.
Da qui in poi si alternano originals e omaggi alla tradizione tanguera, sottoposti ad un lifting leggero, non per ridipingerli con nuove tonalità di colore o per modificarne la struttura, piuttosto per rivivificarli, per fornirgli nuova linfa. Fra i pezzi composti per il recente cd "Aire libre" si impongono "Perro verde" e "Pera y chocolata", ma è soprattutto da ricordare una accorata "Alma negra", dove si capisce quanti legami ci siano, a saperli cercare, fra i due mondi che si prova a far incontrare o incrociare. E' piuttosto spettacolare la trovata di inserire un metronomo (nemico dei musicisti, come scherza Javier Forte) in "Lila". In questo brano si libera il sax soprano di Felice Clemente in un'improvvisazione energica che include una citazione del cavallo di battaglia rollinsiano "St.Thomas". E proprio a Sonny Rollins sembra ispirarsi l'escursione in solitario del sassofonista, più vigoroso ed espressionista che nei momenti di dialogo a due. Per contro il chitarrista, nel suo spazio senza accompagnamento, svela tutta la sua delicatezza e la sua predilezione per una musica sempre dentro le righe, ma viva e attenta. Si va avanti con altri brani come "Mas que nada" di Jorge Ben e resa celebre da Sergio Mendes o "A Don Agustin Bardi", un altro tango "storico", in necessario equilibrio fra canzone eseguita e/o reinterpretata con garbo e proprietà di linguaggio.

Lo scarso pubblico presente (purtroppo) dimostra di gradire l'esibizione e riserva applausi ad un duo di strumentisti sicuramente preparati. Javier Perez Forte, infatti, mette in luce una tecnica classica rilucente, a servizio del jazz. Felice Clemente, anche clarinettista in due momenti del set, è padrone di un linguaggio piuttosto articolato, che presuppone una buona conoscenza dei capiscuola del jazz moderno. In generale il musicista milanese riesce a contenere il suo impeto e assume anche toni di basso profilo, in certi frangenti, per calarsi nelle atmosfere argentine di pertinenza geografica del chitarrista.

Una serata di musica suonata bene, in conclusione, che conferma l'intelligenza di una programmazione attenta più alla sostanza che all'appeal modaiolo dei nomi da far esibire.






Articoli correlati:
20/09/2015

6:35 Am (Felice Clemente Trio)- Niccolò Lucarelli

21/07/2014

Storie d'amore non troppo riuscite (Claudia Cantisani)- Francesco Favano

30/09/2013

Alisachni (Walter Marocchi Mala Hierba)- Gianni Montano

17/11/2012

Aire Libre (Felice Clemente - Javier Perez Forte)- Enzo Fugaldi

29/05/2011

Nuvole di carta (Felice Clemente Quartet)- Alessandro Carabelli

25/12/2010

Doppia Traccia (Massimo Colombo, Felice Clemente)- Francesco Martinelli

18/04/2009

Blue of mine (Felice Clemente )

23/04/2007

Wishlist (Marco Trifilio)

12/12/2004

Inside Me (Felice Clemente)

21/06/2004

Way Out Sud (Felice Clemente Quintet)







Inserisci un commento


© 2000 - 2017 Tutto il materiale pubblicato su Jazzitalia è di esclusiva proprietà dell'autore ed è coperto da Copyright internazionale, pertanto non è consentito alcun utilizzo che non sia preventivamente concordato con chi ne detiene i diritti.


Questa pagina è stata visitata 1.110 volte
Data pubblicazione: 14/08/2012

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti