Jazzitalia: la musica jazz a portata di mouse...
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Note Autorizzate al Tribunale di Nola
18 giugno 2005 - Nola (NA)
di Patrizio Perrella


Distribuito da Wla musica per la musica

Arrivederci - Ask Me Why

Davvero gradevole la performance della Tribunal Mist Jazz Band che si è tenuta lo scorso sabato 18 giugno nella sobria cornice di Palazzo Orsini a Nola (NA). E' il quarto anno consecutivo che i "principi del foro col vizio del jazz" scelgono la reggia che fu degli Orsini, e che oggi è sede del tribunale di Nola, quale scenario più che mai appropriato per esibire le proprie passioni musicali.

E' una serata calda ed umida, fuori impazzano le chiassosissime manifestazioni di giugno della consuetudine nolana che ben poco hanno di musicale; dentro invece loro, tranquilli, nell'ampio cortile dell'edificio storico provano e si divertono e, in attesa di dare inizio allo spettacolo, danno già prova di simpatia e di indiscutibile bravura.

Il concerto si apre con una convincente esecuzione del brano "Take The A Train" che, a quanto pare, la quindicinale formazione di legali ha da tempo eletto a propria sigla. Siamo ovviamente confidenti che, nonostante la competenza con la quale i nostri potrebbero impugnare il diritto di "usucapione", la proprietà di questa sigla resta e resterà sempre del grande Duke Ellington e della sua gloriosa orchestra.

Dopo la sigla ci si proietta quindi nel vivo del concerto ed ecco subito la sorpresa, il dono col quale la band ha voluto premiare il crescente interesse dell'elite nolana che segue il jazz: un'anteprima nazionale assoluta. In anticipo sulla conferenza che si è tenuta il 10 luglio a Perugia, in occasione del concerto della Tribunal Mist a Umbria Jazz, la formazione ha presentato a Nola il suo nuovo CD "Note Autorizzate".

Il nome non è a caso, ovviamente.

Oltre all'evidente riferimento a termini del gergale forense "note autorizzate" ha un importante interpretazione anche dal punto di vista musicale. Ad "autorizzare" le "note musicali" della Tribunal Mist Jazz Band sono infatti molti artisti autorevoli della scena del jazz italiano che, per l'occasione, hanno affidato propri brani inediti alla band per la realizzazione di questo CD. I brani sono stati poi tutti sapientemente rielaborati dal maestro arrangiatore nonché direttore della band Antonio Solimene.

Il primo brano del CD che la formazione esegue è "Napoletana a Tango", ovvero l'autorizzazione a procedere firmata da Marco Zurzolo. Un'introduzione ritmata ed incalzante, fortemente evocativa di familiari sonorità zurzoliane, prelude a successive evoluzioni decisamente raffinate e d'atmosfera che si disvelano sorprendentemente per poi cedere il passo ad una conclusione decisa, speculare all'apertura del brano.

Anche Antonio Onorato ha firmato la sua autorizzazione alle note dei legali del jazz. Il suo brano si chiama "Soleada" ed è un brano davvero solare come d'altra parte hanno anche sapientemente sottolineato i tecnici delle luci in questa esibizione, inondando il palco di un giallo vivido e intenso durante tutta l'esecuzione.

Molto piacevole in questo pezzo la partitura del flauto.

La serata ha poi riservato anche qualche momento esilarante. Un imprevisto, che poteva rivelarsi spiacevole, ha testato ancora una volta la simpatia di questi musicisti e la loro buona capacità di tenere la scena anche in momenti difficili. Nel bel mezzo del concerto l'ignaro popolo festante, che tutto intorno alla felice oasi jazzistica del Tribunale si produceva in fragorose celebrazioni, è inaspettatamente arrivato al culmine della propria enfasi autocelebrativa producendosi nel più assordante tripudio di fuochi d'artificio col quale alcun sistema di amplificazione si sia mai confrontato. Non si è perso d'animo l'avvocato Pannella, vibrafonista leader del gruppo, che incrociando le braccia ed invitando tutti noi a seguire l'esibizione pirotecnica è riuscito a dominare il "fuoco nemico" con la simpatia, rendendolo, per così dire, parte integrante dello spettacolo stesso.

Oltre ai brani inediti del CD, messo in commercio da 10 luglio, la Tribunal Mist Jazz Band si è anche esibita in una serie di brani tradizionali in cui la formazione ha saputo mostrare tutta la sua professionalità sia nell'esecuzione d'insieme, sia nelle individualità, convincendo e coinvolgendo il pubblico.

Chiudo il racconto di questa serata concedendomi la leggerezza di una battuta di spirito. Se dovessi esprimere un giudizio su questa formazione lo farei senza dubbio in portoghese brasiliano:

Tribunal Mist Jazz Band?
Muito legal!






Articoli correlati:
27/08/2005

La Tribunal Mist Jazz Band a Nola: "...E' il quarto anno consecutivo che i 'principi del foro col vizio del jazz' scelgono la reggia che fu degli Orsini quale scenario per esibire le proprie passioni musicali..." (Patrizio Perrella)







Invia un commento


© 2000 - 2017 Tutto il materiale pubblicato su Jazzitalia è di esclusiva proprietà dell'autore ed è coperto da Copyright internazionale, pertanto non è consentito alcun utilizzo che non sia preventivamente concordato con chi ne detiene i diritti.


Questa pagina è stata visitata 5.768 volte
Data pubblicazione: 27/08/2005

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti