Jazzitalia: la musica jazz a portata di mouse...
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Il ventennale del Berklee ad Umbria Jazz 2005
di Vittorio Pio

Il Berklee College Of Music festeggiava quest'anno il suo ventennale di attività all'interno di Umbria Jazz dove dal momento del suo insediamento ha sempre avuto una sua importante funzione. Per ricordare le vicende che hanno portato una delle più importanti istituzioni private al servizio della musica in Umbria, lo stato maggiore del festival, con in testa Carlo Pagnotta insieme a Sauro Peducci (Direttore Organizzativo) e Giovanni Tommaso, più Larry Monroe e il suo successore alla presidenza del Berklee Roger Brown, si sono ritrovati in una conferenza stampa che ne ha fissato le tappe fin dal primo incontro del 1984, quando nella hall del Roosevelt Hotel di New York, sede della tradizionale convention indetta da Jazz Times, Pagnotta decise fulmineamente di andare a Boston per proporre alla Berklee di credere nel suo festival appena riattivato dopo qualche anno di stop necessario per rinnovarne formula e fruibilità. Il preside dei corsi era Gary Burton che già si era trovato a suonare in Italia, "Sapevamo –ha ricordato Monroe - cosa succedeva in Umbria e l'importanza di questo festival, bastò poco per intenderci, facendo in modo che questa avventura partisse con auspici completamente differenti rispetto alle nostre precedenti esperienze in Spagna e Giappone".

Tommaso ha posto invece la sua attenzione sull'alone che circondava il college per tutti i musicisti che cominciavano ad interessarsi di jazz: "A quei tempi non c'era la facilità di comunicazione odierna, però sapevo dell'esistenza di un corso di arrangiamento tenuto per corrispondenza, e per me, come per molti altri, il Berklee era un posto, oltre che un nome leggendario. Serietà, dedizione, entusiasmo sono state alcune caratteristiche che poi abbiamo ritrovato anche in Italia, unite a un tale spessore umano da parte di tutti coloro che rappresentano il college tali da trasformare questo rapporto professionale in un amicizia profonda e sincera."

In tutto questo tempo la Berklee ha accolto e preparato a Perugia più di 5000 ragazzi, distribuendo oltre un milione di dollari in borse di studio, e anche se sono stati avviati contatti per altre 22 partnership mondiali, quella di UJ resta sempre una collaborazione particolare. Niente di meglio, per festeggiare l'evento, di una "big" big band composta da oltre 250 musicisti tra docenti, assistenti e studenti (quest'anno la percentuale di iscritti stranieri ha superato il 30%) che ha sfilato da piazza IV novembre percorrendo tutto Corso Vannucci suonando tre celeberrimi blues di Charlie Parker ("Au Privave", "Now's The Time", "Billie's Bounce"), a cinquant'anni dalla sua scomparsa.


Alcuni dei vincitori delle Borse di Studio 2005

Le borse di studio quest'anno sono andate a Swantje Campert-Blahous (Austria), Pasquale Strizzi (Italia), Marco Spedallere (Italia), Alessandro Chiapetta (Italia), Monika Hofmarcher (Austria), Manuel Trabucco (Italia), Andrea Leonelli (Italia), Sophie Tassignon (Belgio), Frances Swinn (Australia) e Giovanni Di Benedetto (Italia), mentre il 16 luglio sono stati insigniti dei tradizionali dottorati in musica conferiti dalla Berklee per le contribuzioni al jazz e relativa diffusione Hank Jones, McCoy Tyner ed un Enrico Rava particolarmente emozionato e raggiante. In passato la stessa onorificenza era stata assegnata sempre a Perugia a Sonny Rollins, Pino Candini, Giovanni Tommaso, Ray Brown, Jim Hall, Johnny Griffin, Bobby McFerrin e Carlo Pagnotta.


From left: Berklee College of Music President Roger Brown, Enrico Rava, McCoy Tyner, Hank Jones.
Photo by Nick Balkin






Articoli correlati:
21/09/2014

Franco Cerri meets Umbria Jazz Clinics 2014: "Il racconto del chitarrista italiano ha incantato gli studenti per la semplicità di comunicazione da lui utilizzata, nonostante la sua grandezza artistica, ma soprattutto perchè ambientato in un periodo lontano da noi, pre e post seconda guerra mondiale..." (Giusy Casanova)

21/09/2005

Tornano insieme i Doctor 3 al Morlacchi in occasione di Umbria Jazz 2005: "...delle loro esibizioni dal vivo s'era davvero sentita la mancanza, l'unico commento che sembra opportuno esprimere è un semplicissimo e benaugurante: bentornati!" (Antonio Terzo)

16/09/2005

Intervista a Francesco Cafiso, l'enfant prodige che vuole crescere: "...Fino ad adesso è stato tutto naturale, senza alcuna forzatura, sia musicalmente che per quanto riguarda la partecipazione ai festival: spero che proceda così..." (Antonio Terzo)

09/09/2005

I Mostri Sacri: Oscar Peterson, Jim Hall e Roy Haynes infiammano l'edizione 2005 di Umbria Jazz...(Antonio Terzo)

01/09/2005

Cassandra Wilson e Terence Blanchard a Umbria Jazz 2005: "Fra i concerti più attesi dell'intera rassegna perugina, è stato anche quello più provato dal maltempo ..." (Antonio Terzo)

28/08/2005

"Ciò che la guerra ha distrutto la musica cerca di ricostruire, passando per il linguaggio, universale della musica...della musica nera! Umbria Jazz, balcanic windows against racism ha preso ufficialmente il via a Belgrado" (Marcello Migliosi)

27/08/2005

Tutta dedicata alle voci la giornata dell'11 luglio a Umbria Jazz '05, con un fitto carnet di orari e teatri. Da Lizz Wright a Madeleine Peyroux, da Al Jarreau a George Benson per finire con Peter Cincotti. (Antonio Terzo)

20/07/2005

Brad Mehldau a Umbria Jazz 2005: "Ormai non nuovo alle soirées perugine, Brad Mehldau riesce comunque ad incantare il pubblico dell'Umbria Jazz, in qualunque combinazione si presenti, in gruppo o da solo..." (Antonio Terzo)





Video:
Jazz in Baia | Intervista a Garrison Fewell (Berklee Teacher)
Intervista fatta a Garrison Fewell in occasione del suo concerto alla Baia di Finale Emilia (Mo)....
inserito il 06/11/2011  da labaiaclub - visualizzazioni: 2706


Invia un commento


© 2000 - 2017 Tutto il materiale pubblicato su Jazzitalia è di esclusiva proprietà dell'autore ed è coperto da Copyright internazionale, pertanto non è consentito alcun utilizzo che non sia preventivamente concordato con chi ne detiene i diritti.


Questa pagina è stata visitata 7.098 volte
Data pubblicazione: 09/08/2005

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti