Jazzitalia: la musica jazz a portata di mouse...
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Pillole di Umbria Jazz 2006
7 - 17 luglio 2006 - Perugia
di Alberto Francavilla
foto di Giorgio Alto e Alessia Scali

Ancora una volta, grazie ad Umbria Jazz, Perugia è diventata, per dieci giorni, l'epicentro del panorama jazzistico internazionale. In particolare, nel periodo compreso tra l'11 ed il 14 luglio, abbiamo avuto la possibilità di ascoltare, tra gli altri, quattro concerti di assoluto livello e dei quali mi sembra d'uopo parlare.

L'11 luglio, all'Arena Santa Santa Giuliana, è previsto un doppio set davvero succoso, in cui si avvicendano sul palco il Brad Mehldau Trio ed il Wayne Shorter Quartet. Per i puristi è una boccata d'ossigeno, dopo le seppur brillanti performance di Diana Krall, Eric Clapton e Pino Daniele.

Dicevamo, dunque, che dall'11 luglio scende in campo il jazz con la J maiuscola, eppure l'inizio fa presagire che si continui sull'onda di una certa "impurità" di genere. Infatti, appena poggiate le mani sul piano, Mehldau si avventura in una rivisitazione di un brano che magari non tutti i jazzofili hanno riconosciuto: trattasi di Wonderwall degli Oasis, che si innesta perfettamente sulla linea da sempre intrapresa dal pianista originario della Florida, che spesso e volentieri si dedica alla rilettura di standard della musica rock. Mehldau rimane abbastanza fedele alla melodia originale, anche se il tema viene sviscerato in tutta la sua ampiezza tonale. Nel secondo brano (Fat Kid) lo schema non cambia, e comincia a farsi notare Larry Grenadier, contrabbassista eclettico, che alterna energici slapping a soluzioni decisamente più melodiche, e alternandosi dunque nella duplice funzione di accompagnatore sia in fase ritmica che melodica. Quando il trio passa ad eseguire Secret beach gli spazi si fanno più dilatati e l'Arena si riempie di un suono dolce, liricamente molto intenso: le mani di Mehldau sembrano danzare sulla tastiera, e anche Grenadier si adegua all'atmosfera da ballad, impressione che verrà rafforzata nell'incipit della successiva Black Hole Sun (cover dei Soundgarden). Qui il pianista sembra quasi voler centellinare le note, il tempo risulta vagamente spezzato, ma è solo un'impressione: è giunta infatti l'ora di Jeff Ballard, batterista energico, molto abile nei cambi di ritmo (caratteristica non trascurabile per un batterista in un trio), che trascina letteralmente i due compagni verso fraseggi sempre più veloci, che ovviamente il pubblico mostra di apprezzare. Il pezzo che segue è CTA, un omaggio a Jimmy Heat, che viene interpretato dal trio in maniera particolarmente brillante, con tono a dir poco swingante: ed è qui che le scariche di Ballard su piatti e rullante servono a scuotere l'atmosfera un po' bolsa, e la sua intesa con Grenadier è sintomatica dell'affiatamento immediato che i due hanno stabilito (Ballard è entrato a far parte del trio a tutti gli effetti solo due anni fa). Il set si chiude, ufficialmente, con Secret love di Sunny Fain, in cui Mehldau si concede praticamente un piano solo. Ma c'è ancora tempo per il bis: a degna conclusione della sua esibizione, Mehldau regala ai presenti l'interpretazione di uno dei motivi da lui più suonati, Countdown di Coltrane: realizzata in maniera impeccabile, con un lungo assolo di piano, con questa canzone cala il sipario sulla prima parte della serata. Ma il meglio deve ancora venire.

Passa appena un quarto d'ora, necessario per il cambio di palco e il sipario si riapre di nuovo. Gli spettatori cercano affannosamente di recuperare le proprie posizioni, ignari (ma forse non tutti) di quello che stanno per ascoltare: pochi secondi ed ecco comparire, in tunica bianca, una leggenda vivente del jazz, Wayne Shorter. Accompagnato dal suo attuale ensemble, il celebre sassofonista imbraccia subito il suo tenore e attacca, gli altri lo seguono. Il pezzo d'apertura è Adventures aboard the golden mean, tratto dal suo ultimo album "Beyond the sound barrier" del 2005. In realtà il seguito del concerto aiuterà a capire come sia praticamente impossibile riuscire a capire dove finisce un pezzo e comincia l'altro, sembra che il quartetto delinei un'unica traccia e la segua, pur nelle variazioni di tono e di ritmo, come un continuum per tutta la serata. Questo è possibile grazie ad un interplay praticamente perfetto: tutti sanno cosa fare e sanno cosa faranno gli altri, ed è chiaro già dal primo brano, nel quale sulle melodia tratteggiata dal sax di Shorter e accompagnata egregiamente dalla sezione ritmica (John Patitucci al contrabbasso e Brian Blade alla batteria), irrompe improvvisamente l'esuberanza del piano di Danilo Perez, che imprime una sferzata di brio nella traccia sonora del combo. Apparentemente tutto sembra lasciato al caso, all'improvvisazione (come da tradizione nell'approccio tipicamente free di Shorter), ma non è così, perché ogni intervento dei musicisti è studiato, denota un grande lavoro a monte nella composizione e nell'arrangiamento. Nella successiva Zero gravity, tratta dal succitato album, le atmosfere si fanno più cupe, Patitucci impugna l'arco e dalle corde del suo contrabbasso le note risuonano più distese, la composizione si fa più ariosa. In realtà Shorter sembra in posizione defilata, preferisce lasciare le luci della ribalta ai suoi compagni. In particolare, Patitucci e Blade sembrano indiavolati, mantengono il ritmo sempre elevato e costruiscono passaggi incredibili per velocità d'esecuzione e intesa assoluta, confermando di essere, con i rispettivi strumenti, due tra i migliori interpreti al mondo. Una citazione particolare, per quanto visto in questa serata, merita Brian Blade, batterista pirotecnico, che sceglie soluzioni difficili anche quando si potrebbe rilassare; si rivela il batterista giusto al posto giusto, sembra nato apposta per suonare con Shorter…Non è un caso che Smiling through si apra proprio con un duetto contrabbasso – batteria: Blade e Patitucci costruiscono un incessante groove sul quale si innesta, improvviso e dolcissimo, il sax di Shorter. A loro si aggiunge il piano di Perez, pulito e privo di fronzoli: il cubano non eccede mai, le note sembrano distillate una ad una, non c'è mai tendenza a prevaricare gli altri strumenti, le sue incursioni sono fulminee ed impreviste. Ma l'imprevedibilità è e continua ad essere il marchio di fabbrica di Wayne Shorter, capace di stupire ancora, pur dopo tanti decenni di attività, i suoi ascoltatori. E così, se in Prometheus Unbound Shorter, adesso al sax tenore, sventra il tema fin nei suoi angoli più nascosti, nel bis Going, gone c'è spazio per tutti, con Perez che compare improvvisamente quando meno te l'aspetti. Alla fine il pubblico dimostra di apprezzare un concerto sicuramente non di facile ascolto, e all'uscita dall'Arena tutti, ma proprio tutti, sono soddisfatti di questo doppio appuntamento.

Il giorno dopo, 12 luglio, all'Arena Santa Giuliana, l'appuntamento è in apparenza unico, ma le durate dei due set fanno sì che ne esca uno spettacolo di tre ore circa. Stavolta il proscenio è tutto per Chick Corea, il camaleontico pianista che nel corso della sua carriera ne ha viste di tutti i colori. E siccome una delle sue peculiarità innate risiede nella costante capacità di sorprendere, anche stavolta non si smentisce. Chick Corea, pioniere nell'utilizzo del jazz elettrico, alfiere della sperimentazione, regala al pubblico una ciliegina veramente gustosa: la rilettura del concerto n.24 in Do minore di Mozart. Non che Corea sia nuovo a questo tipo di esperienza (ha già inciso, con Bobby McFerrin, l'album "The Mozart session"), ma per l'occasione si presenta affiancato dalla Bavarian Chamber Philarmonic Orchestra. I ventiquattro elementi si fanno guidare dal pianista, che appare subito molto ispirato, fin dalla prima composizione, Africa, che è in realtà una suite scritta dallo stesso Corea con Gary Burton. Concepita per essere suonata con un quartetto d'archi, questa suite mostra tutta la versatilità di Corea, straordinario interprete che però raramente si lascia imbrigliare nelle maglie del rigore compositivo. Invece la melodia si sposa benissimo con le istanze esecutive dell'orchestra, i fraseggi sono puliti e misurati, le parti sono sempre legate tra loro. Quindi parte il concerto mozartiano vero e proprio, Corea lo interpreta a modo suo, concedendosi di tanto in tanto variazioni di matrice jazzistica, ma fondamentalmente mette in mostra una grande rigidità nel rispetto formale della composizione mozartiana e non si discosta, dunque, molto dalla lezione del maestro, confermando che, nonostante le apparenti diversità, musica classica e jazz possano benissimo non solo convivere, ma anche richiamarsi l'un l'altra. Al termine del primo set ci si chiede cosa attendersi per il prosieguo. Dopo una breve pausa siamo subito accontentati: stavolta ad accompagnare il maestro, oltre alla Bavarian Chamber Philarmonic Orchestra, arriva anche un terzetto, formato da Tim Garland, Hans Glawischnig e Marcus Gilmore. E sono subito scintille. Infatti i cinque movimenti che compongono il set sono un omaggio alla Madre Terra e non a caso recano il nome dei cinque continenti (tale è considerato anche l'Antartide) in un percorso circolare che si ricongiunge idealmente all'iniziale Africa. Dunque, partendo da Europa, eseguita senza l'ausilio dell'orchestra, il quartetto esprime tutto il suo potenziale, fatto di accelerazioni improvvise e melodie che, pur nella loro impeccabile pienezza compositiva, lasciano ampio spazio a variazioni e numerosi assoli, soprattutto della premiata ditta CoreaGarland. Specie quest'ultimo si conferma incredibilmente eclettico: parte piano col flauto, quindi, nell'ordine, imbocca sax alto, soprano, clarinetto, per chiudere in Antartica col sax tenore. Il risultato è sempre di altissimo livello, infatti, non a caso, Corea gli cede spesso e volentieri il ruolo di protagonista. Anche con gli altri elementi il leader mostra buon affiatamento, soprattutto con il contrabbassista Glawischnig: questi, dal canto suo, sembra inserito perfettamente a suo agio nel contesto anomalo dovuto alla presenza di un'orchestra di stampo classico e la sua raffinatezza esecutiva è confermata in Asia, quando suona con l'archetto. Per il resto dell'esibizione, Corea conferma il suo ottimo stato di forma, giocando col pubblico e coinvolgendolo fino a renderlo partecipante attivo dell'evento: a questo punto è chiaro che l'obiettivo del progetto, denominato "In the spirit of Mozart" sia pienamente raggiunto, in quanto Corea ha ricreato quelle atmosfere gioiose di libertà espressiva che hanno contraddistinto la carriera, per non dire la vita, del grande compositore austriaco.

Il 13 luglio, invece, appuntamento impedibile alle 18. Al Teatro Morlacchi, infatti, è in programma il trio composto da Ron Carter, Mulgrew Miller e Russell Malone. Già dalla composizione, si può notare l'assenza del batterista, che obbliga i musicisti a trovare delle soluzioni alternative in fase ritmica. Ma, al contrario di quanto ci si può aspettare, almeno all'inizio, con Laverne walk di Oscar Pettiford, vengono sovvertite le regole tradizionali: infatti a reggere il ritmo sono il piano di Miller e la chitarra di Malone, mentre a Carter è affidato il ruolo più propriamente melodico; il suo contrabbasso trova soluzioni armoniche sempre diverse, ora arpeggiate e delicate, ora slappate e decise. Il groove di Carter è accompagnato in modo morbido da Miller e Malone, con il secondo in possesso di un tocco davvero leggero sulle corde della sua chitarra. Anche nel successivo Cedar tree (composto da Malone) lo schema rimane pressappoco lo stesso, con Carter a recitare il ruolo di protagonista. In Elyge il sound del contrabbasso si fa più vibrante, liricamente molto intenso, ma ad impressionare maggiormente è probabilmente la leggiadria con la quale le dita di Miller sembrano danzare sulla tastiera del pianoforte. Nei toni del possente pianista ritorneranno sovente durante il concerto echi dal sapore blues, vagamente retrò: in alcuni momenti sembra che manchi solamente il cartello con la scritta "Non sparate sul pianista". Con Parade (di Carter) si passa a toni più vivaci, si respira aria di bossa, e la chitarra di Malone, finora un po' in ombra, comincia a farsi sentire in maniera più nitida, se non altro per non essere sovrastata dal prolungato slapping di Carter. È la volta di My Funny Valentine e finalmente Miller assurge a protagonista: la sua è un'esecuzione toccante, quasi struggente, al suo fianco Carter tiene saldamente il tempo, per poi scomporlo in un dirompente assolo. Nel successivo Eddie's theme Carter recita la parte del comprimario e lascia la ribalta soprattutto a Malone, che, pur su ritmiche decisamente più veloci, mette in luce uno stile molto pulito, in cui la singola nota viene scandita e mai sovrapposta. In Willow weep for me (title track di un album di Carter del 2003) il leader "putativo" del trio esibisce l'ultima vera e propria chicca, suonando tutto il brano in tapping e conquistando definitivamente il pubblico presente in sala. The golden striker (di John Lewis) e Banks groove (di Milt Jackson) riportano l'esibizione su un piano brioso, con gli strumenti che si divertono a dialogare tra loro. La definitiva apoteosi si raggiunge nel bis, con la celeberrima Summertime a far da colonna sonora all'uscita di scena di tre interpreti, promotori di un jazz molto elegante e raffinato.






Articoli correlati:
17/11/2017

Roma Jazz Festival: I prossimi concerti della XLI Edizione del Roma Jazz Festival che, con il sottotitolo "Jazz is my religion" omaggia i grandi della storia del Jazz.

17/11/2017

Roma Jazz Festival: I prossimi concerti della XLI Edizione del Roma Jazz Festival che, con il sottotitolo "Jazz is my religion" omaggia i grandi della storia del Jazz.

04/11/2017

Al via la terza edizione di Giordano in Jazz: Chick Corea Inaugura lunedì 6 novembre poi Carla Bley, Dave Douglas, Steve Swallow, Matthew Withaker e molti altri

03/09/2017

Chick Corea e Bela Fleck: "...una fusione della tradizione folk e classica con il jazz ma la loro è una scelta chiara, quella di esplorare l'inesplorato, un dialogo musicale senza tempo o diversità musicali." (Viviana Falcioni)

27/08/2017

Rising Grace (Wolfgang Muthspiel)- Alceste Ayroldi

23/07/2017

Umbria Jazz 2017: "...una inversione di tendenza rispetto alle ultime edizioni: meno rock e pop e più jazz e, con Shorter, abbiamo assistito ad uno dei concerti più belli della storia del festival e probabilmente una delle punte più alte della musica afro-americana (jazz e accademica) contemporanea." (Aldo Gianolio)

15/07/2017

Wayne Shorter: In prima assoluta Juliab Bliss con la Argovia Philharmonic eseguono il concerto per clarinetto e orchestra «Sherwood Forest» scritto da Wayne Shorter

09/07/2017

Sì della Camera alla "Legge Umbria Jazz": Il Festival avrà un contributo annuo di 1 milione di euro. La nota del Vice Presidente della Fondazione UJ, Stefano Mazzoni

24/06/2017

Sant'elpidio Jazz Festival,: Per la XVIII Edizione di Sant'elpidio Jazz Festival, Chick Corea & Bela Fleck Duo, Scott Henderson Trio, Greta Panettieri, Musica Nuda e Toquinho

26/11/2016

Brad Mehldau & Joshua Redman: "Apertura di grande richiamo per il Roma Jazz Festival, arrivato al record della quarantesima edizione con i due protagnisti che hanno offerto creatività allo stato puro..." (Roberto Biasco)

19/06/2016

Lo sviluppo dell'organizzazione concertistica e dei festival jazz dagli anni ottanta ad oggi (prima parte): "Affaire spinoso quello della memoria concertistica e festivaliera del jazz in Italia, perchè la confusione e le gesta leggendarie la fanno da padrone..." (Alceste Ayroldi)

09/08/2015

Vittoria Jazz Festival "Music & Cerasuolo Wine" 2015: "Edizione numero otto per il festival in provincia di Ragusa con grandi nomi internazionali e talenti italiani per un programma denso e calibrato..." (Vincenzo Fugaldi)

12/07/2015

Torino Jazz Festival 2015: "La quarta edizione del festival torinese diretto da Stefano Zenni è iniziata con l'atteso progetto "Sonic Genome" di Anthony Braxton: un percorso di otto ore all'interno delle sale del restaurato Museo Egizio." (Vincenzo Fugaldi)

10/05/2015

Brad Mehldau Trio: "...inaspettata economia di mezzi espressivi da parte del pianista, che, a dispetto di capacità tecniche superlative, non va mai oltre i limiti, preferendo toni smorzati ed atmosfere allusive." (Roberto Biasco)

08/11/2014

Intervista con Elisabetta Serio: "Devo esprimermi in un modo che arrivi al pubblico in una maniera diversa di come farebbero tanti..." (Laura Scoteroni)

05/10/2014

Il giro d'Italia a bordo di un disco. Gabriele Rampino, Dodicilune: "La vera difficoltà è la bastardizzazione del senso del jazz, sia nella sua deriva verso la mediocrità, sia nella creazione di cartelloni di festival e rassegne, sempre meno progettuali e troppo ruffiani, con troppi nomi che nulla c'entrano col jazz..." (Alceste Ayroldi)

21/09/2014

Umbria Jazz 2014: "In quest'edizione non c'è stato spazio solo per il jazz, ma ogni serata è stata dedicata ad un genere diverso: Funk & Soul Night, Jazz & Brasil Night, Hip hop & Soul Night, New Orleans Night, Piano Night, Ladies night e persino una serata solo per la dance music." (Giusy Casanova)

21/09/2014

Franco Cerri meets Umbria Jazz Clinics 2014: "Il racconto del chitarrista italiano ha incantato gli studenti per la semplicità di comunicazione da lui utilizzata, nonostante la sua grandezza artistica, ma soprattutto perchè ambientato in un periodo lontano da noi, pre e post seconda guerra mondiale..." (Giusy Casanova)

08/09/2014

BAM, Il Jazz oggi a New York City (Nicola Gaeta)- Marco Losavio

17/08/2014

Herbie Hancock e Wayne Shorter: "Un concerto costruito su un doppio binario in cui Hancock è riuscito a fare qualcosa di interessante grazie alla sua immensa tecnica, mentre Shorter dal canto suo è apparso non particolarmente in forma." (Nina Molica Franco)

20/07/2014

Südtirol Jazz Festival 2014: "Dedicato alla Francia, ha consentito di ascoltare una grande quantità di validissimi musicisti d'oltralpe, testimonianza di una scena vivace e artisticamente rilevante." (Vincenzo Fugaldi)

06/04/2014

Intervista a Matteo Sabattini: "...bolognese, sassofonista, ci racconta la sua permanenza decennale negli States, il suo non facile rapporto con l'Italia, l'incisione dei suoi lavori discografici. Con tanta umiltà, rispetto per il jazz e immensa energia ancora da spendere. Ancora da ascoltare... " (Gianmichele Taormina)

11/12/2013

Jim Hall (1930 - 2013): "Listening is still the key" - Jim Hall

01/12/2013

Intervista con Peter Bernstein: "...se sei con le persone giuste, non m'importa se si sta suonando un blues, è importante solo che stai suonando, sei dentro la musica che si sta costruendo: è così che avverto che mi sto evolvendo." (Marco Losavio)

17/11/2013

Newport Jazz Festival - 59ma Edizione: 59ma Edizione di un festival caratterizzato dagli 80 anni di Wayne Shorter e che ha visto sul palco artisti come Chick Corea, Herbie Hancock, Marcus Miller, Esperanza Spalding, Terence Blanchard...(Cristiana Corrado)

27/10/2013

Umbria Jazz Clinics 2013: 16 anni, partecipare con emozione alle Clinics di Umbria Jazz e portarsi dentro qualcosa che costituirà un ricordo tangibile nel tempo. Racconto di un'esperienza attraverso gli occhi dell'allieva Alessandra Caradonio.

30/09/2013

Without a net (Wayne Shorter)- Vincenzo Fugaldi

08/09/2013

Chick Corea, Saverio Tasca trio Mediterre: Un Chick Corea a "cordo di idee" che fa anche cantare il pubblico e l'interessante nuovo progetto Mediterre di Saverio Tasca. (Giovanni Greto)

31/08/2013

Wayne Shorter Quartet feat. Brian Blade, John Patitucci, Danilo Pérez: "Shorter, inossidabile, suona ancora come un ragazzino di vent'anni, e dopo più di mezzo secolo di musica e storia riesce ancora a rinnovarsi..." (Valeria Loprieno)

12/01/2013

Bologna Jazz Festival 2012: La 4° dimensione di John Mclaughlin, il ricordo di Massimo Mutti da parte del Chick Corea Trio...(Eugenio Sibona)

11/11/2012

Gezmataz Festival 2012: L'alto tasso elettrico degli Interstatic e dei Planet Microjam contrapposto alla sublime dinamica del Brad Mehldau trio e allo spettacolo musicale di John Scofield con la sua Hollowbody Band. (G. Montano, A. Gaggero)

16/09/2012

Brad Mehldau Trio: "...un concerto jazz tra i più interessanti dell'estate italiana." (Giovanni Greto)

09/09/2012

Chick Corea Stefano Bollani Piano Duo: Concerto di alta qualità musicale e di grande spettacolarità...(Andrea Gaggero)

26/08/2012

Umbria Jazz 2012 #1: Chick Corea, Stefano Bollani, Herbie Hancock, John Scofield, Joe Lovano, Esperanza Spalding, Al Jarreau, Paolo Fresu...(Pierfrancesco Falbo)

26/08/2012

Umbria Jazz 2012 #2: Pat Metheny, Sonny Rollins, Wayne Shorter, Ambrose Akinmusire, Lydian Sound Orchestra, Ryan Truesdell Eastman Jazz Orchestra, Kenny Barron, Mulgrew Miller, Eric Reed & Benny Green, Sting...(Daniela Floris)

01/07/2012

L'"International Jazz Day" proclamato dall'Unesco: "Per la prima volta il jazz ha avuto un riconoscimento planetario: l'Italia aderisce allo spirito di quel lodevole consesso internazionale?" (Filippo Bianchi)

08/04/2012

Roy-Alty (Roy Haynes) - Alceste Ayroldi

11/02/2012

Insieme al celebre contrabbassista, il pianista Mulgrew Miller e il chitarrista Kevin Eubanks: "...eleganza ed esperienza, l'attenzione certosina alle dinamiche, e la rilassatezza nell'esecuzione." (Gabriele Prevato)

16/01/2012

Orvieto (Chick Corea / Stefano Bollani) - Alceste Ayroldi

08/01/2012

Al Bologna Jazz Festival, la ritmica del Pat Metheny Trio si racconta. Bill Stewart: una persona istintiva, sempre alla ricerca di cose nuove. Larry Grenadier: come apprezzare la vita e farsi apprezzare dal pubblico. (Eugenio Sibona)

04/12/2011

Wayne Shorter Quartet: Wayne Shorter, Danilo Pèrez, John Patitucci, Brian Blade. "La breve tournèe italiana del Wayne Shorter Quartet (tre date) fa tappa all'Auditorium di Roma per impreziosire l'edizione di quest'anno del Roma Jazz Festival. Nei suoi dieci anni di attività, il quartetto di Shorter ha già diverse volte calcato il palco romano ma ogni volta, a giusto titolo, si parla di evento." (Dario Gentili)

08/10/2011

51a Jazz a Juan, dedicata a Miles Davis: "Bitches Brew Beyond", una Allstar band con Wallace Roney alla tromba e formata tutta da grandiosi musicisti che hanno collaborato con Davis, "Tribute To Miles" di Marcus Miller con Herbie Hancock, Wayne Shoreter, Sean Jones e Sean Rickman e l'immarcescibile trio di Keith Jarrett, Gary Peacock e Jack De Johnette. (Gabriele Prevato)

27/08/2011

Umbria Jazz 2011: "I jazzisti italiani hanno reso omaggio alla celebrazione dei 150 anni dall'Unità di Italia eseguendo e reinterpretando l'Inno di Mameli che a seconda dei musicisti è stato reso malinconico e intenso, inconsueto, giocoso, dissacrante, swingante con armonizzazione libera, in "crescendo" drammatico, in forma iniziale d'intensa "ballad", in fascinosa progressione dinamica da "sospesa" a frenetica e swingante, jazzistico allo stato puro, destrutturato...Speriamo che questi "Inni nazionali in Jazz" siano pubblicati e non rimangano celati perchè vale davvero la pena ascoltarli e riascoltarli." (di Daniela Floris, foto di Daniela Crevena)

21/08/2011

Bari in Jazz VII Edizione - Miles Lives: "...sono già passati sette anni da quando Bari ha cercato, mercè il pioniere Roberto Ottaviano, di istituzionalizzare una consistente parentesi jazzistica all'interno delle proprie attività culturali. Tra mille difficoltà e qualche punta di amarezza, le cinque giornate di Bari in Jazz hanno tratto la loro essenza nel tema "Miles Lives" tributando il "Dark Magus" a vent'anni dalla scomparsa. Tomasz Stanko, James Taylor Quartet, Michael Blake con Ben Allison e Hamid Drake i concerti di punta della rassegna." (Alceste Ayroldi)

18/08/2011

Gent Jazz Festival - X edizione: Dieci candeline per il Gent Jazz Festival, la rassegna jazzistica che si tiene nel ridente borgo medievale a meno di 60Km da Bruxelles, in Belgio, nella sede rinnovata del Bijloke Music Centre. Michel Portal, Sonny Rollins, Al Foster, Dave Holland, Al Di Meola, B.B. King, Terence Blanchard, Chick Corea...Questa decima edizione conferma il Gent Jazz come festival che, pur muovendosi nel contesto del jazz americano ed internazionale, riesce a coglierne le molteplici sfaccettature, proponendo i migliori nomi presenti sulla scena. (Antonio Terzo)

26/06/2011

Live At Birdland (Konitz, Mehldau, Haden, Motian)- Giammichele Taormina

08/05/2011

Bergamo Jazz - March'In Jazz - XXXIII Edizione: Bollani, Pieranunzi, Corea, Burton, Landgren, Klee, Gil, Albora Trio: "Il meglio del jazz parte sempre da Bergamo che manda agli archivi l'ultima edizione firmata artisticamente da Paolo Fresu con un ottimo riscontro in termine di gradimento e partecipazione. La prossima edizione vedrà la direzione artistica di Enrico Rava" (di Vittorio Pio)

06/02/2011

Sempre tutto esaurito al Blue Note di Tokyo per i trii di Vincent Gallo e del settantenne Chick Corea (Giovanni Greto)

15/11/2010

Live in Rome & Copenhagen 1969 (Miles Davis Quintet)- Giovanni Greto

10/10/2010

Chick Corea, Miroslav Vitous, Roy Haynes in "Now He Sings, Now He Sobs" al Festival Internazionale del Jazz della Spezia: "Magnifico interplay, a distanza di anni il trio ha confermato tutta la freschezza che si poteva apprezzare nel disco d'esordio. Il concerto è stato uno splendido crescendo...Incredibile il senso melodico che Corea riesce a dare ogni volta ai suoi assoli e la tranquillità con cui li esegue, con un perfetto timing." (Massimiliano Farinetti)

26/09/2010

The Bright Mississipi (Allen Toussaint)- Roberto Biasco

22/08/2010

L'alta qualità del trio Swallow - Talmor - Nussbaum, l'infaticabile Charles Lloyd col suo New Quartet, l'attesissimo duo Chick Corea - Stefano Bollani, l'Aznavour visto dal soprano Cristina Zavalloni e il country rarefatto del Bill Frisell trio al Verona Jazz 2010 (Giovanni Greto)

07/08/2010

Brad Mehldau, Bill Frisell, Joe Henry in Song Conversation: Festival Schlossfestspiele di Ludwigsburger: "Giusto con qualche indicazione di massima, data la coscienza della straordinaria duttilità dei primattori che si erano già sfiorati vicendevolmente in carriera, il magnifico triumvirato si è trovato appena il giorno prima per riordinare le idee in un soundcheck lungo e appassionante. Sebbene le aspettative createsi fossero ben alte, il risultato finale è stato assolutamente clamoroso lungo la triplice serie di duetti che ne ha animato la serie." (Vittorio Pio)

01/08/2010

Brad Mehldau e Joshua Redman all'Auditorium di Roma: "Ci sono concerti che, pur avendo per protagonisti professionisti affermati e rodati, fanno storia a sè: è il caso del concerto di Brad Mehldau e Joshua Redman che all'Auditorium di Roma hanno dato vita a una performance eccezionale e unica..." (Dario Gentili)

25/07/2010

Due week end ad Umbria Jazz: viaggio per parole ed immagini. Daniela Crevena e Daniela Floris, "l'una fotografando l'altra prendendo spasmodicamente appunti durante ore e ore di musica dal vivo", raccontano due week end ad Umbria Jazz: "Sono stati due week end in cui abbiamo viaggiato tra grandi nomi all'Arena Santa Giuliana, incredibili batteristi, pianisti, sassofonisti, trombettisti, straordinarie voci femminili e personaggi leggendari come Sonny Rollins e Ron Carter, che sono il jazz e che hanno talmente emozionato con la loro musica da farci uscire anche qualche lacrima..." (Daniela Floris e Daniela Crevena)

09/07/2010

In diretta da Umbria Jazz 2010. (Marcello Migliosi)

10/05/2010

The Complete Town Hall Concert (Jim Hall & Friends) - Alceste Ayroldi

07/02/2010

LEZIONI (contrabbasso): Gli spostamenti cromatici - Ron Carter "Yardbird Suite" (Marcello Sebastiani)

16/01/2010

Umbria Jazz Winter 2009: "Dedicata essenzialmente alla chitarra, la diciassettesima edizione di Umbria Jazz Winter ha consegnato agli archivi numeri da record e una sentita dedica a Gianni Basso...atmosfera come sempre unica nella deliziosa cittadina etrusca...una eccellente qualità artistica, che ha avuto nei concerti del quartetto guidato da Jim Hall e Bill Frisell, nel duo fra John Scofield e Larry Goldings e, quindi, nel quintetto accreditato a Kurt Elling, alcuni momenti di pura estasi." (Vittorio Pio)

13/12/2009

Il 14 novembre 2009 Brad Mehldau regala col suo trio - Larry Grenadier al contrabbasso e Jeff Ballard alla batteria - un concerto unico al numeroso pubblico romano dell'Auditorium Parco della Musica. (Laura Mancini)

05/11/2009

Chick Corea, Roy Haynes e George Benson al Pescara Jazz Festival 2009: "Il festival pescarese compie quaranta anni tra mille affanni con un cartellone di tutto rispetto che lo rende festival "principe" dell'area centro sud, in buona compagnia con la lunga kermesse umbra, dalla quale attinge con soddisfazione. Un sodalizio empatico che vede anche dividere la presenza della band pop Simply Red, qui chiamata ad offrire una sorta di anteprima del festival abruzzese, il cui cartellone "audiotattile" si è snodato serratamente a distanza di pochi giorni."

25/08/2009

Italian Lessons (Mirko Guerrini) - Dario Gentili

17/08/2009

Fireworks for Stefano Bollani & Chick Corea. Gran pubblico per l'evento jazz dell'estate con due giganti del pianoforte contemporaneo incontratisi sul palcoscenico del Ravello Festival. (Olga Chieffi)

04/08/2009

Da Umbria Jazz 2009: Guinga "Dialetto Carioca" con Gabriele Mirabassi & Lula Galvao; Gianluca Petrella Cosmic Band con Paolo Fresu: cronaca di una rivoluzione Jazz; Chick Corea & Stefano Bollani Duet; Richard Galliano Quartet Feat. Gonzalo Rubalcaba, Richard Bona, Clarence Penn (Enrico Bianchi)

26/07/2009

Jazz di tutte le misure, dal trio di Mehldau alla Brussels Jazz Orchestra, dagli storici Randy Weston e McCoy Tyner ai giovani Aka Moon, Yaron Herman e Christian Scott, dal tributo a Nina Simone fino alla miscela jazz-classica di Nathalie Loriers con la tromba di Bert Joris e gli archi dello String Quartet, e ancora George Benson e Richard Galliano: il belga Gent Jazz Festival convince dalla prima all'ultima nota, confermandosi una realt� attenta alla musica jazz propriamente intesa. (Antonio Terzo)

21/06/2009

Bologna, Ravenna, Imola, Correggio, Piacenza, Russi: questi ed altri ancora sono i luoghi che negli ultimi tre mesi hanno ospitato Croassroads, festival itinerante di musica jazz, che ha attraversato in lungo e in largo l'Emilia Romagna. Giunto alla decima edizione, Crossroads ha ospitato nomi della scena musicale italiana ed internazionale, giovani musicisti e leggende viventi, jazzisti ortodossi e impenitenti sperimentatori... (Giuseppe Rubinetti)

03/05/2009

Wayne Shorter Quartet all'Auditorium di Roma: "...una musica che definire semplicemente "jazz" può essere riduttivo o, forse esagero, addirittura offensivo. Si tratta di grande musica improvvisata e basta. Una magia che non può ripetersi facilmente, richiede un livello di rapporto umano, oltre che artistico, che raramente si riesce a raggiungere." (Roberto Biasco)

28/03/2009

La Five Peace Band di Chick Corea, John McLaughlin, Chris McBride, Vinnie Colaiuta e Kenny Garrett al Teatro Manzoni per Aperitivo in Concerto: "Questi cinque mostri sacri del jazz non hanno prodotto un risultato pari alla somma delle loro rispettive abilità, pur strabiliando, individualmente, per le innegabili ed indiscutibili capacità di ciascuno...." (Rossella De Grande)

08/03/2009

Intervista a Piero Bassini: "Ci sono tutti i presupposti perché il jazz sia ancora una musica di protesta; e questo perché il mondo non è migliorato...Da un lato il jazz ha avuto il riconoscimento culturale che gli spettava, ma dall'altro continua ad essere una musica fondamentalmente libera, una musica che ha in sé, fin dalla sua nascita, la rivendicazione di un diritto di resistenza, anche oggi. Al di là della vicenda storica degli afro-americani, a cui il jazz è comunque legato, questa attitudine alla protesta sopravvive, nonostante tutti i riconoscimenti culturali e accademici che ha ricevuto." (Giuseppe Rubinetti)

30/07/2008

Bollani "Carioca" e Caetano Veloso: maravilhosa poesia. "Corpo e cuore nel concerto che ha incantato il pubblico dell'Arena Santa Giuliana di Perugia. Stefano Bollani e i componenti del progetto "Carioca" hanno letteralmente elettrizzato i numerosi spettatori mentre Caetano Veloso ha affascinato mettendo insieme poesia e musica." (Enrico Bianchi)

21/07/2008

Speciale da Umbria Jazz 2008: «Continuità, stabilizzazione della struttura, mantenimento dei rapporti internazionali», sono questi gli imperativi su cui Regione dell'Umbria, Comune di Perugia e Umbria Jazz si impegneranno, sin dalla prossima edizione, per assicurare al Festival il giusto e sicuro futuro. (a cura di Marcello Migliosi)

16/04/2008

Chick Corea & Gary Burton all'Auditorium di Roma: "...ciò che colpisce non sono tanto gli assoli, tutto sommato pochi e mai straripanti, bensì il feeling musicale tra i due...pianoforte e vibrafono confluiscono nel tema e si scambiano costantemente i ruoli, a tal punto che la musica scorre fluida, senza soluzione di continuità, come se fosse uno soltanto a suonare." (Dario Gentili)

11/02/2008

European Jazz Expo. International Talent Showcase, 25° Jazz in Sardegna: "Sono impressionanti i numeri dell'expo cagliaritana: 7 sale affollate in 4 giorni da oltre 400 artisti e oltre 20.000 spettatori, in una Città della musica allestita appositamente all'interno della Fiera internazionale della Sardegna. Quest'anno si festeggiavano i 25 anni dell'esistenza di questo celebre evento e...Orientarsi all'interno della pantagruelica offerta musicale cagliaritana è arduo." (Enzo Fugaldi)

03/01/2008

Umbria Jazz Winter #15, l'anno del Jazz Made in Italy: "Oltre 60 concerti a pagamento e circa 50 ad ingresso libero, 12 mila le presenze paganti, 165 mila euro gli incassi ai botteghini, 65 mila le presenze complessive, 180 artisti, 80 persone di staff, 25 tecnici, 50 unità di servizio e 210 le persone direttamente impegnate nella organizzazione del festival..." (Marcello Migliosi)

18/11/2007

Il Golden Stricker Trio di Ron Carter, Philip Catherine e Jacky Terrason a Notti di Stelle: "Mi meraviglio sempre di come la musica sia capace di modificare lo stato d'animo fino al punto di giustificare sensazioni che hanno qualcosa di diverso dalla realtà percepita sensorialmente... quei tre signori sul palco non si preoccupano più di nulla ormai, né del caldo torrido, né della gente che vaga per la sala, né del chiacchericcio... Si preoccupano (!) della loro musica, e di trasmettercela..." (di Adriana Augenti)

14/10/2007

Pescara Jazz 2007: "Giunto alla 35^ edizione, e in ottima salute, il Festival pescarese ha proposto cinque eccellenti formazioni, con i loro accattivanti progetti, e due gustosi fuori programma: il concerto della splendida Nathalie Cole (quasi un antipasto al luculliano pranzo che Pescara Jazz ha offerto al suo pubblico), e la bella iniziativa del Jazz in Città (una passerella dei migliori gruppi dell'area metropolitana pescarese)." (Dino Plasmati)

01/09/2007

LEZIONI (contrabbasso): United Blues di Ron Carter. Posizioni a capotasto. (Marcello Sebastiani)

26/08/2007

Multiculturita Summer Jazz 2007, i concerti di Balducci Ensamble, Funk Off, Rava Quintet, Gino Paoli e il quartetto di Pat Metheny e Brad Mehldau, l'intervista a Pat Metheny: "Capurso capitale pugliese del jazz nell'estate 2007. Non si tratta di un messaggio promozionale volto a promuovere un evento, ma un giusto riconoscimento per chi ha consentito a questo paese, sito nell'hinterland barese, di divenire in così pochi anni uno dei punti di riferimento regionali dal punto di vista musicale..." (Alberto Francavilla - Marco Losavio)

15/07/2007

Infant Eyes (Arrigo Cappelletti - Giulio Martino)

02/07/2007

Diretta da Umbria Jazz. In tempo reale tutti i resoconti e le foto degli eventi della prestigiosa manifestazione. (Marcello Migliosi)

12/04/2007

"Corpi Liberi in Concerto, teatro e danza su ritmi jazz". In un'anteprima tenutasi per la stampa, un progetto in cui la musica di Bollani, Jarrett, Marcotulli, Mehldau e Petrucciani anima una "inusuale piece di teatro e danza". (Alceste Ayroldi)

18/03/2007

Nuova gallery di quadri curata da Henk Mommaas

17/02/2007

Lionel Hampton, con tutta la sua energia, insieme alla All Star Big Band e con la partecipazione straordinaria di Dizzy Gillespie, galvanizza il cielo di Perugia nell'edizione 1978 di Umbria Jazz. (Paolo La Farina)

09/02/2007

Umbria Jazz Winter: "La quattordicesima edizione di Umbria Jazz Winter è stata contrassegnata dall'incontro tra il jazz e la canzone d'autore: un binomio che molti anni fa negli Stati Uniti ha prodotti quei famosissimi standards su cui i jazzisti di tutto il mondo continuano ancora oggi ad improvvisare. Questo "fenomeno" ha raggiunto ormai da anni anche nel nostro paese, ed ha contribuito a rafforzare un'identità troppo spesso condizionata dagli stereotipi d'oltre oceano." (Marco De Masi)

17/12/2006

Wayne Shorter Quartet all'Auditorium di Roma: "Repentini sbalzi delle dinamiche, dolci linee melodiche rotte da articolazioni cromatiche singhiozzanti, atmosfere cameristiche seguite da dirompenti eruzioni, accelerazioni e pause improvvise sono le caratteristiche primarie delle esibizioni dal vivo di questo straordinario gruppo..." (Marco De Masi)

29/10/2006

Intervista a Claudio Filippini: "Sono un grande amante del repertorio contemporaneo, quello che va da fine ‘800 in poi, come ad esempio Ravel e Debussy. Poi ovviamente tutta la storia del jazz ha fatto il resto, ma non vorrei tralasciare che sono un fanatico del rock inglese!" (Alberto Francavilla)

01/09/2006

"Linguaggio Universale" , la gallery di Francesco Truono su Umbria Jazz 2006.

21/08/2006

Chick Corea a Palermo con 'In the Spirit of Mozart tour': "...Corea dimostra molta umiltà e al contempo grande personalità, mettendo al servizio di questa sua nuova visione musicale tutta la sua esperienza di pianista e jazzista." (Antonio Terzo)

16/08/2006

Intervista ad Edmar Castaneda: "Sicuramente non è stato facile emergere, vincere lo scetticismo iniziale anche di molti colleghi, ma alla fine ce l'ho fatta. Per me è stato molto importante, inoltre, suonare in un ambiente stimolante come quello jazzistico, e contemporaneamente poter recuperare le mie origini." (Alberto Francavilla)

11/08/2006

Il Blue Note Records Festival a Gand in Belgio, crocevia di artisti, suoni, ritmi per amanti della musica jazz e non solo. Un pubblico accorso da ogni parte del Belgio, dalla limitrofa Francia e dall'Olanda, un menù musicale di ampia scelta e qualità. (N. Guida & T. Van der Aa)

23/07/2006

Umbria Jazz 2006: le foto e i concerti del più grande festival internazionale (Marcello Migliosi)

15/07/2006

" La Gente del Jazz" , direttamente da Umbria Jazz 2006, una inconsueta gallery. (Francesco Truono)

14/07/2006

La gallery di Umbria Jazz 2006 di Alessia Scali.

08/07/2006

I musicisti, i teatri e l'atmosfera di questa quinta edizione del Rochester International Jazz Festival sono stati ancora una volta determinanti per ottenere un clamoroso successo. 170 concerti eseguiti da più di 600 musicisti, migliaia di spettatori, come Mr. Nugent dice: "Credo che in futuro qui avremo uno dei migliori eventi al mondo!" (John Coltelli)

17/04/2006

Nuova gallery con le foto di Barbara Rigon

16/04/2006

Piano, Piano (Anne Ducros)

11/03/2006

Cafiso, Soweto, Locke...altra gallery di Umbria Jazz Winter (Giorgio Alto)

05/03/2006

Umbria Jazz Winter #13: "Un festival importante, quello di quest'anno, dove hanno trovato spazio musicisti affermati come John Scofield e Bireli Lagrene, ma anche giovani promesse del jazz mondiale come il pianista americano Robert Glasper e gli inglesi Soweto Kinch..." (Marco De Masi)

05/03/2006

Gallery di Umbria Jazz Winter (Francesco Truono)

25/02/2006

Gallery di Umbria Jazz Winter (Elisa Caldana)

14/02/2006

Eventi Jazz 2005 a Busto Arsizio: "...un plauso all'amministrazione comunale, al direttore artistico, responsabile del jazz club "Art Blakey" e a tutte le persone che hanno contribuito alla realizzazione e al successo di questa bella rassegna itinerante nei cinque teatri cittadini." (Bruno Gianquintieri)

08/02/2006

Le foto di Orvieto Jazz Winter 2005 (Daniela Crevena)

15/01/2006

Gallery di Edmar Castenada Trio ad Orvieto Winter (Francesco Truono)

27/12/2005

LEZIONI (Trascrizioni): Il solo di Freddie Hubbard sul brano Fee-Fi-Fo-Fum dell'album "Speak No Evil" (Marcello Zappatore)

24/09/2005

Profilo di Wayne Shorter, dai Jazz Messenger, a Davis fino ai Weather Report, il periodo buio e la rinascita con l'ultimo Wayne Shorter Acoustic Quartet

21/09/2005

Tornano insieme i Doctor 3 al Morlacchi in occasione di Umbria Jazz 2005: "...delle loro esibizioni dal vivo s'era davvero sentita la mancanza, l'unico commento che sembra opportuno esprimere è un semplicissimo e benaugurante: bentornati!" (Antonio Terzo)

16/09/2005

Intervista a Francesco Cafiso, l'enfant prodige che vuole crescere: "...Fino ad adesso è stato tutto naturale, senza alcuna forzatura, sia musicalmente che per quanto riguarda la partecipazione ai festival: spero che proceda così..." (Antonio Terzo)

09/09/2005

I Mostri Sacri: Oscar Peterson, Jim Hall e Roy Haynes infiammano l'edizione 2005 di Umbria Jazz...(Antonio Terzo)

01/09/2005

Cassandra Wilson e Terence Blanchard a Umbria Jazz 2005: "Fra i concerti più attesi dell'intera rassegna perugina, è stato anche quello più provato dal maltempo ..." (Antonio Terzo)

28/08/2005

"Ciò che la guerra ha distrutto la musica cerca di ricostruire, passando per il linguaggio, universale della musica...della musica nera! Umbria Jazz, balcanic windows against racism ha preso ufficialmente il via a Belgrado" (Marcello Migliosi)

27/08/2005

Tutta dedicata alle voci la giornata dell'11 luglio a Umbria Jazz '05, con un fitto carnet di orari e teatri. Da Lizz Wright a Madeleine Peyroux, da Al Jarreau a George Benson per finire con Peter Cincotti. (Antonio Terzo)

09/08/2005

Il Berklee College Of Music festeggiava quest'anno il suo ventennale di attività all'interno di Umbria Jazz dove dal momento del suo insediamento ha sempre avuto una sua importante funzione.

20/07/2005

Brad Mehldau a Umbria Jazz 2005: "Ormai non nuovo alle soirées perugine, Brad Mehldau riesce comunque ad incantare il pubblico dell'Umbria Jazz, in qualunque combinazione si presenti, in gruppo o da solo..." (Antonio Terzo)

08/07/2005

The best of Blue Note at Umbria Jazz. Con un doppio CD, Umbria Jazz salda la collaborazione con l'etichetta discografica di New York (Marcello Migliosi)

03/07/2005

LEZIONI (Trascrizioni): Il grande solo di Chick Corea su Spain. (Marcello Zappatore)

02/07/2005

Charlap, D'Andrea, Mehldau, Rea, Corea...Il piano jazz in un nuovo spazio di fotografia a cura di Giorgio Alto

15/04/2005

Umbria Jazz Winter: "...è il pianoforte a dominare la manifestazione, come può testimoniare anche l'evento jazzistico più significativo del Festival: i Duets di solo piano del 2 gennaio al teatro Mancinelli, con protagonisti Brad Mehldau e Danilo Rea prima e Martial Solal e Stefano Bollani poi..." (Dario Gentili)

29/11/2004

Intervista a Rosa Passos: "...Volevo fare anche io quello che sentivo da Joao. Il caso unito alla mia forza di volontà hanno deciso sul mio futuro di artista e con molta umiltà e ammirazione Joao ha continuato ad ispirarmi..." (Vittorio Pio)

02/11/2004

Umbria Jazz 2004: "Il cartellone firmato per "edizione 2004" dall'immarcescibile direttore artistico Carlo Pagnotta è risultato quindi in perfetta coerenza con il nuovo corso generalista, dettato dalla necessità di riempire anche uno spazio molto grande come quello dell'Arena di Santa Giuliana." (Vittorio Pio)

17/10/2004

Enrico Pieranunzi String Project, propone il suo progetto Les Amants inciso per l'Egea nell'ambito di Umbria Jazz 2004: "...Pieranunzi dà tuttavia ancora una volta testimonianza della sua capacità di rendere una raffinata e coinvolgente sintesi fra jazz, senso lirico e coloriture mediterranee con approccio melodico-cameristico che contraddistinguono ormai il suo stile pacato ed intenso al tempo stesso..." (Antonio Terzo)

12/09/2004

Herbie Hancock, Wayne Shorter, Dave Holland, Brian Blade, il super gruppo più atteso dell'estate. Noi lo abbiamo seguito in tre differenti festival proponendo un reportage di quanto visto ed ascoltato. Una band che ha sfoderato una musica innovativa frutto di un'elaborazione ritmico-armonica che potrà probabilmente fare da precursore per il futuro.

04/09/2004

Umbria Jazz 2004, una giornata tipo nella famosa kermesse perugina: "...l'impatto è di quelli che non si dimenticano e l'atmosfera trasuda musica da ogni singola pietra, mattone e sanpietrino del capoluogo umbro..." (Antonio Terzo)

30/07/2004

The Art of trio Vol. 3 (Songs) (Brad Mehldau)

19/09/2003

Rendezvous in New York (Chick Corea)

18/08/2003

Bilancio da record per Umbria Jazz 2003, che ha festeggiato i suoi trent'anni con un risultato complessivo di circa centomila presenze e un incasso che è andato ben al di là del milione di euro. (Vittorio Pio)

07/08/2001

John Pizzarelli Trio. Perugia, 20 luglio 2001. L'incontro col chitarrista, le foto, il concerto...

01/08/2001

K. Jarrett, G. Peacock, J. DeJohnette: Perugia, 20 luglio 2001

16/08/2000

Articoli: Schegge di Umbria Jazz 2000

19/07/2000

K. Jarrett, G. Peacock, J. DeJohnette: Perugia, 15 luglio 2000





Video:
Miles Davis and Friends in Paris 1991, Title: Jean-Pierre
Miles Davis Band, "La Grande Halle De La Villette", Paris, France, July 10, 1991 ,Miles Davis (tp) Bill Evans (ss) Kenny Garrett, Jackie McL...
inserito il 17/06/2011  da flink2009 - visualizzazioni: 2797
Stepping on stars - Joe Locke Rosario Giuliani Dado Moroni (Egea Records-Umbria Jazz)
Spot nuova uscita discografica 2011 "STEPPING ON STARS" J.LOCKE-R.GIULIANI-D.MORONI(EGEA RECORDS-UMBRIAJAZZ) www.egeamusic.comRegistarto dur...
inserito il 24/12/2010  da EgeaRecordsMusic - visualizzazioni: 4252
Corea, Berg, Gomez, Gadd - Sicily
1992 Lugano...
inserito il 04/12/2010  da darominu - visualizzazioni: 2409
Russell Malone, Christian McBride & Benny Green - Jingles
@ Umbria Jazz Fest 1999, Russell Malone, Christian McBride & Benny Greenperforming their version of Wes Montgomery's Jingles. Originally edited an...
inserito il 13/11/2010  da darominu - visualizzazioni: 3003
Wayne Shorter Quartet.mp4
...
inserito il 04/06/2010  da ilRitmoDelleCitta - visualizzazioni: 2477
Wayne Shorter Quartet - All Blues.mp4
...
inserito il 04/06/2010  da ilRitmoDelleCitta - visualizzazioni: 2574
Russell Malone
My tribute to a great guitarist Russell Malone - Il mio tributo al grande chitarrista Russell Malone...
inserito il 12/04/2010  da SoulSaver76 - visualizzazioni: 2330
Guitar Conference @ Jazz in Marciac : Dimanche 9 aout 2009
Accompagnés par une rythmique efficace, quatre guitaristes réunis pour une conférence au sommet : Chuck Loeb, Russell Malone, Pat Marti...
inserito il 26/02/2010  da jazzinmarciactv - visualizzazioni: 3567
Dan Wilson and Russell Malone
Dan Wilson and Russell Malone at Dodie's Cafe in Akron OH....
inserito il 05/02/2010  da Dinafy - visualizzazioni: 1593
ROSENBERG TRIO "Melodie au Crepuscule" Umbria Jazz Winter #17 - Orvieto 2010
...
inserito il 14/01/2010  da nickingos - visualizzazioni: 2864
ROSENBERG TRIO "Flamingo - Daphne - Babik" (medley) Umbria Jazz Winter #17 Orvieto 2010
...
inserito il 10/01/2010  da nickingos - visualizzazioni: 2679
ROSENBERG TRIO "Strange Eyes" Umbria Jazz Winter #17 - Orvieto 2010
...
inserito il 03/01/2010  da nickingos - visualizzazioni: 2432
The Rosenberg Trio (100 anni dalla nascita di Django Reinhardt) @ Umbria Jazz Winter #17
...
inserito il 02/01/2010  da umbriajazz2009 - visualizzazioni: 2565
Diana Krall Russell Malone Paul Keller ''Dream a little dream of me'' Live in Montreal
Live in Montreal june 5th 1996.Russell Malone-Paul Keller Amazing live performance of this great trio!...
inserito il 01/01/2010  da weskoki - visualizzazioni: 1954
JIM HALL & BILL FRISEL "Owed to Freddie Green" w/ SCOTT COLLEY JOEY BARON - Umbria Jazz Winter #17
JIM HALL - BILL FRISELL QUARTET, feat. SCOTT COLLEY & JOEY BARON in "Owed to Freddie Green", tratto dall'album Hemispheres . Il titolo d...
inserito il 31/12/2009  da nickingos - visualizzazioni: 3564
russell malone christian mcbride benny green - Jingles - Part One.wmv
...
inserito il 26/11/2009  da sigmundgroid - visualizzazioni: 1596
Dianne Reeves & Russell Malone - You've got a friend
sweet stuff. Live 2004...
inserito il 18/10/2009  da emmadetten - visualizzazioni: 2011
Dianne Reeves & Russell Malone - Embraceable You
some super sweet stuff. Now I'm gonna have to sit and play Embraceable You for the rest of the day. So should you. 2004...
inserito il 21/09/2009  da emmadetten - visualizzazioni: 1961
Diana Krall(HQ) Paul Keller Russell Malone Boulevard of broken dreams
Boulevard of broken dreams......
inserito il 13/09/2009  da weskoki - visualizzazioni: 1967
Ron Carter Trio Autumn Leaves
Russell Malone Jacky Terrasson...
inserito il 05/09/2009  da weskoki - visualizzazioni: 2692
Diana Krall Paul Keller Russell Malone Deed i do
Masterfull solo by Keller!, Live in Montreal june 5th 1996.Russell Malone-Paul Keller Amazing live performance of this great trio! Hope they'll get ba...
inserito il 03/09/2009  da weskoki - visualizzazioni: 1813
These Are Soulful Days
The Arts West Senior combo's final performance, Keelan Dimick- Piano(senior), Andrew Burns- Guitar (senior), These are soulful days benny green & ...
inserito il 29/08/2009  da nano3 - visualizzazioni: 1755
Hocus Pocus
The Arts West Senior combo's final performance, This is Hocus Pocus(Benny Green and Russell Malone or Lee Morgan), Keelan Dimick- Piano(senior), Andre...
inserito il 29/08/2009  da nano3 - visualizzazioni: 1857
McCoy Tyner Trio a Umbria Jazz 09
special guest Bill Frisell Teatro Morlacchi - Perugia...
inserito il 19/07/2009  da umbriajazz2009 - visualizzazioni: 2340
Dave Douglas "Brass Ecstasy" a Umbria Jazz 09
Teatro Morlacchi - Perugia...
inserito il 19/07/2009  da umbriajazz2009 - visualizzazioni: 2421
Ahamad Jamal a Umbria Jazz 09
Teatro Morlacchi - Perugia...
inserito il 18/07/2009  da umbriajazz2009 - visualizzazioni: 2265
Diana Krall - Stratford Nov.23/98 1 of 12
DIANA KRALL, , Live at the Stratford Festival Theatre, November 23, 1998, , Featuring RUSSELL MALONE & BEN WOLFE, , This was Diana Krall's first s...
inserito il 19/04/2009  da OvationStratford - visualizzazioni: 1833
Diana Krall - Stratford Nov.23/98 2 of 12
DIANA KRALL, , Live at the Stratford Festival Theatre, November 23, 1998, , Featuring RUSSELL MALONE & BEN WOLFE, , This was Diana Krall's first s...
inserito il 19/04/2009  da OvationStratford - visualizzazioni: 1713
Diana Krall - Stratford Nov.23/98 5 of 12
DIANA KRALL, , Live at the Stratford Festival Theatre, November 23, 1998, , Featuring RUSSELL MALONE & BEN WOLFE, , This was Diana Krall's first s...
inserito il 19/04/2009  da OvationStratford - visualizzazioni: 2327
Diana Krall - Stratford Nov.23/98 7 of 12
DIANA KRALL, , Live at the Stratford Festival Theatre, November 23, 1998, , Featuring RUSSELL MALONE & BEN WOLFE, , This was Diana Krall's first s...
inserito il 19/04/2009  da OvationStratford - visualizzazioni: 1744
Diana Krall - Stratford Nov.23/98 8 of 12
DIANA KRALL, , Live at the Stratford Festival Theatre, November 23, 1998, , Featuring RUSSELL MALONE & BEN WOLFE, , This was Diana Krall's first s...
inserito il 19/04/2009  da OvationStratford - visualizzazioni: 2287
Diana Krall - Stratford Nov.23/98 9 of 12
DIANA KRALL, , Live at the Stratford Festival Theatre, November 23, 1998, , Featuring RUSSELL MALONE & BEN WOLFE, , This was Diana Krall's first s...
inserito il 19/04/2009  da OvationStratford - visualizzazioni: 3861
Diana Krall - Stratford Nov.23/98 10 of 12
DIANA KRALL, , Live at the Stratford Festival Theatre, November 23, 1998, , Featuring RUSSELL MALONE & BEN WOLFE, , This was Diana Krall's first s...
inserito il 19/04/2009  da OvationStratford - visualizzazioni: 2283
Diana Krall - Stratford Nov.23/98 11 of 12
DIANA KRALL, , Live at the Stratford Festival Theatre, November 23, 1998, , Featuring RUSSELL MALONE & BEN WOLFE, , This was Diana Krall's first s...
inserito il 19/04/2009  da OvationStratford - visualizzazioni: 4865
Diana Krall - Stratford Nov.23/98 12 of 12
DIANA KRALL, , Live at the Stratford Festival Theatre, November 23, 1998, , Featuring RUSSELL MALONE & BEN WOLFE, , This was Diana Kralls first sh...
inserito il 19/04/2009  da OvationStratford - visualizzazioni: 2735
Carlos Santana and Wayne Shorter at Night Music Show 1989 - Afro Blue
...
inserito il 29/03/2009  da sigmundgroid - visualizzazioni: 2409
Carlos Santana and Wayne Shorter at Night Music Show 1989 - La Raza
...
inserito il 28/03/2009  da sigmundgroid - visualizzazioni: 2711
Russell Malone - Route 66
Guitarist Russell Malone is featured on the tune Route 66, live at the Montreal Jazz Festival with the Diana Krall Trio, also with Paul Keller on bass...
inserito il 29/01/2009  da leoshephard - visualizzazioni: 2071
Wayne Shorter Quartet - most intense piece ever
...
inserito il 20/01/2009  da temporarygod - visualizzazioni: 2131
Stefano Bollani & Enrico Rava @ Umbria Jazz Winter 2008
Stefano Bollani & Enrico Rava @ Umbria Jazz Winter 2008...
inserito il 03/01/2009  da umbriajazz2008 - visualizzazioni: 2363
Joe Locke Quartet @ Umbria Jazz Winter 2008
Joe Locke Quartet @ Umbria Jazz Winter 2008...
inserito il 02/01/2009  da umbriajazz2008 - visualizzazioni: 2197
joe zawinul & wayne shorter
...
inserito il 18/12/2008  da menzaparola - visualizzazioni: 2734
Carlos Santana And Wayne Shorter - Apache (Live) - Supernatural Tour 2003
Carlos Santana And Wayne Shorter - Apache (Live) - Supernatural Tour 2003...
inserito il 01/12/2008  da Orbs2009 - visualizzazioni: 2357
Russell Malone - Loved Ones
w Kenny Barron, Christian McBride & Jeff Tain Watts. String arrangement by Alan Broadbent....
inserito il 01/11/2008  da gbfan08 - visualizzazioni: 1741
"I'll Still Be In Love With You"
Jimmy Cobb/Chesky Records Session 10/14/08 in NYC. , , "Songs in the Key of Blue", , Songwriter-Steve Satten, , Drums-Jimmy Cobb, Trumpet - ...
inserito il 22/10/2008  da TSEnterprises00 - visualizzazioni: 2611
Andreas Oberg - Billie's Bounce
Muriel Anderson's All Star Guitar Night NAMM 2008...
inserito il 14/10/2008  da gbfan08 - visualizzazioni: 2631
Wayne Shorter - Footprints part1
...
inserito il 24/09/2008  da Geepereet - visualizzazioni: 2489
Libby York/Russell Malone Live at Metropolitan Room NYC
Libby York/Russell Malone/Warren Vache at Metropolitan Room in Manhattan with Todd Coolman,bass,Tardo Hammer, piano,Greg Sergo drums. "Take Me B...
inserito il 18/09/2008  da libbyvideo - visualizzazioni: 1812
NY Slick -Jacky Terrasson, Russel Malone & Ron Carter
Ron Carter Trio in Burghausen 2006...
inserito il 01/09/2008  da calhaurolado - visualizzazioni: 2187
Ron Carter - Round About Midnight
Live at the Bird in Yokohama Japan 1990, Ron Carter:piccolo bass,Stephen Scott:piano,Leon Malson:contrabass, Steven Kroon:percussion,Lewis Hash:drums...
inserito il 19/08/2008  da cminor7add9th - visualizzazioni: 2249
Avishai Cohen - Smash
...
inserito il 19/08/2008  da luccabf - visualizzazioni: 3027
Brian Blade with the Wayne Shorter Quartet!
...
inserito il 12/08/2008  da Lassesteff - visualizzazioni: 2466
Herbie Hancock and Corinne Bailey Rae - River Live on Abbey Road
Download the mp3 of this performance: http://www.eezy.weebly.com, , Herbie Hancock and Corinne Bailey Rae - River live on Abbey Road featuring Wayne S...
inserito il 10/08/2008  da eezlewax2 - visualizzazioni: 2941
WAYNE SHORTER QUARTET LIVE IN ITALY 08 - #2
...
inserito il 06/08/2008  da estede81 - visualizzazioni: 2465
Wayne Shorter Quartet
...
inserito il 22/07/2008  da soundcontest - visualizzazioni: 2257
Umbria Jazz Festival, Perugia, Italy: sound check w/ Baptiste Trotignon, Greg Hutchinson and Fabrizio Bosso
Perugia Italy, Umbria Jazz: sound check for Stefano Di Battista w/ B. Trotignon, G. Hutchinson & F. Bosso:Perugia, Italy July 2008...
inserito il 22/07/2008  da SHAKTILUV - visualizzazioni: 3182
Wayne Shorter Fiesole 1 of 2
...
inserito il 19/07/2008  da pieroborri - visualizzazioni: 2620
Wayne Shorter Fiesole 2 of 2
...
inserito il 19/07/2008  da pieroborri - visualizzazioni: 2599
WAYNE SHORTER QUARTET
...
inserito il 18/07/2008  da mastjazz - visualizzazioni: 2607
Intervista a Enrico Rava a Umbriajazz 2008
Intervista a Enrico Rava a Umbriajazz 2008...
inserito il 16/07/2008  da umbriajazz2008 - visualizzazioni: 2218
Herbie Hancock a Umbria Jazz 2008
Herbie Hancock a Umbria Jazz 2008...
inserito il 16/07/2008  da umbriajazz2008 - visualizzazioni: 2979
FREDDIE HUBBARD - FIRST LIGHT
FROM THE 1972 ALBUM FIRST LIGHT. CTI RECORDS. FT. RON CARTER AND GEORGE BENSON....
inserito il 07/07/2008  da beatsandjazz - visualizzazioni: 2556
Barron/Mehldau - Billie's Bounce
Kenny Barron - left side Brad Mehldau - right side Piano Summit - Umbria 1999...
inserito il 27/06/2008  da dilberg1 - visualizzazioni: 3316
Russell Malone Rio das Ostras Jazz Blues Festival Costa Azul
Russell Malone Rio das Ostras Jazz e Blues Festival - Iriry...
inserito il 10/06/2008  da jbatistabr - visualizzazioni: 1571
Russell Malone - Rio das Ostras Jazz e Blues Festival-Iriry
Rio das Ostras Jazz e Blues Festival - Iriry...
inserito il 10/06/2008  da jbatistabr - visualizzazioni: 1539
Russell Malone Rio das Ostras Jazz e Blues Festival - Iriry
Rio das Ostras Jazz e Blues Festival - Iriry...
inserito il 09/06/2008  da jbatistabr - visualizzazioni: 1617
Russell Malone Rio das Ostras Jazz e Blues Festival - Iriry
Rio das Ostras Jazz e Blues Festival - Iriry...
inserito il 09/06/2008  da jbatistabr - visualizzazioni: 1731
Russell Malone Quartet
Russel Malone at the Hunt Real Estate Art of Jazz Series at Albright Knox Art Gallery in Buffalo, NY....
inserito il 03/06/2008  da jmehlinger - visualizzazioni: 1642
There Will Never Be Another You
Guitarist Russell Malone with the Billy Taylor Trio (Dr. Billy Taylor, piano; Chip Jackson, bass; Winard Harper, drums)....
inserito il 23/05/2008  da ToucheTurtle - visualizzazioni: 2431
A Dukeish Blues
Guitarist Russell Malone sits in with the Billy Taylor Trio (Dr. Billy Taylor, piano; Chip Jackson, bass; Winard Harper, drums)...
inserito il 23/05/2008  da ToucheTurtle - visualizzazioni: 2614
Groovinators Umbria jazz 2006
Mother Tongue (Telesforo-Sidran-Peterson) Teatro Pavone di Perugia 13 luglio 2006, Gegè Telesforo vocal, Dario Deidda bass, Alfonso Deidda sax-ke...
inserito il 14/05/2008  da masaboba - visualizzazioni: 2656
Enrico Rava
Enrico Rava torna a Umbria Jazz con un nuovo progetto che è anche un omaggio ad uno dei jazzmen più amati quanto sfortunati: Chet Baker, di ...
inserito il 08/04/2008  da umbriajazz2008 - visualizzazioni: 2357
Russell Malone plays DMG002E, long scale jazz guitar
Russell Malone playing DMG002E, my singlecut electric instrument. This video was taken at the 2008 "Jazz on a Winter's Weekend" festival in ...
inserito il 04/02/2008  da DarkMatterGuitars - visualizzazioni: 1607
Russell Malone plays DMG002, baritone acoustic guitar.
Russell Malone playing DMG002, my baritone acoustic instrument. This video was taken at the 2008 "Jazz on a Winter's Weekend" festival in So...
inserito il 04/02/2008  da DarkMatterGuitars - visualizzazioni: 1840
Russell Malone - Solo Guitar
Russell Malone playing some nice solo guitar on Torsten Goods' archtop signature model by Alphonse J. Keller, after a gig with Dianne Reeves in german...
inserito il 03/02/2008  da goodsi - visualizzazioni: 1841
Herbie Hancock Quartet - Oleo (live)
Herbie Hancock Quartet Is:, Herbie Hancock - Piano, Branford Marsalis - Tenor Sax, Ron Carter - Bass, Tony Williams - Drums...
inserito il 25/01/2008  da LightningTrident - visualizzazioni: 3131
Fee Fi Fo Fum - Wayne Shorter
...
inserito il 13/01/2008  da Lot2learn - visualizzazioni: 2595
Wayne Shorter - Over Shadow Hill Way
...
inserito il 18/12/2007  da digimaton - visualizzazioni: 2404
Bill Evans - "I Loves You Porgy" Solo - NYC 1969
...
inserito il 19/11/2007  da svsugvcarter - visualizzazioni: 3005
Wayne Shorter Quartet - Masqualero
...
inserito il 10/11/2007  da jazzster123 - visualizzazioni: 2852
Carlos Santanna & Wayne Shorter
...
inserito il 29/10/2007  da kbelna - visualizzazioni: 2608
Wayne Shorter, The Three Marias
...
inserito il 01/09/2007  da plectrum71 - visualizzazioni: 2229
Wayne Shorter, Children of the Night
...
inserito il 01/09/2007  da plectrum71 - visualizzazioni: 2278
Wayne Shorter Quartet
...
inserito il 28/08/2007  da apachekadid - visualizzazioni: 2327
Herbie Hancock and VSOP Reunion - Eye of The Hurricane 1986
This video was up here a while back but seems to be gone now so here it is again. This seems like some kind of V.S.O.P. reunion with Joe Hen on sax in...
inserito il 26/08/2007  da eatsleeptrumpet - visualizzazioni: 3146
JVC JAZZ FESTIVAL 2007
Ron Carter,Russell Malone,Mulgrew Miller. Paquito D'Rivera's Panamericana Ensemble. Music of Rahsaan Roland Kirk...
inserito il 20/08/2007  da MOLLYSANDER - visualizzazioni: 2500
Ornette Coleman - Lonely Woman, at Umbria Jazz 07
Ornette Coleman performing Lonely Woman at the Umbria Jazz Festival in Perugia 2007...
inserito il 18/07/2007  da Rachelmillar0610 - visualizzazioni: 2765
chick corea jeff ballard avishai cohen live in spain
...
inserito il 05/07/2007  da dliberg - visualizzazioni: 2521
Wayne Shorter Quartet - Over Shadow Hill Way
...
inserito il 22/05/2007  da benenunes - visualizzazioni: 2841
Russell Malone
Jazz guitar virtuoso Russell Malone gives a rare solo performance at the New York Guitar Festival's second biennial Guitar Marathon at the 92nd Street...
inserito il 28/04/2007  da guitarfestival - visualizzazioni: 3091
Wayne Shorter live Milan 23/4/2007 a
...
inserito il 28/04/2007  da alemok - visualizzazioni: 2558
Miles Davis - Herbie Hancock - Wayne Shorter - Ron Carter -
Miles Davis - Herbie Hancock - Wayne Shorter - Ron Carter - tony williams Stockholm 1963...
inserito il 19/02/2007  da moresco63 - visualizzazioni: 3178
Wayne Shorter - Children of The Night Solo
...
inserito il 25/01/2007  da eatsleeptrumpet - visualizzazioni: 2679
Miles Davis - Wayne Shorter - Herbie Hancock - Ron Carter -
...
inserito il 25/01/2007  da moresco63 - visualizzazioni: 2939
Tony williams feat. Freddie Hubbard w/ Super star quintet
Jazz with the superstar quintet 1982, Ballad by hubbard, some great horn skills here man., , for more of tony you must check out!!!, , http://video.go...
inserito il 17/01/2007  da druman44 - visualizzazioni: 2573
Miles Davis: Walkin'
The Miles Davis Quintet digs into this classic on November 7, 1967 at the Stadthalle, Karlsruhe, Germany....
inserito il 20/12/2006  da pixaninny - visualizzazioni: 3123
Al di Meola Larry Coryell - Spain
Live Under The Sky 1986...
inserito il 20/12/2006  da 32emo42 - visualizzazioni: 2520
Stan Getz - On Green Dolphin Street (1989)
...
inserito il 06/11/2006  da weirdcollector - visualizzazioni: 2886
Rosenberg, Lagrene, Escoude - Spain
Stochelo Rosenberg, Bireli Lagrene, and Christian Escoude playing Chick Corea's Spain....
inserito il 01/11/2006  da adrianzaga - visualizzazioni: 2245
Freddie Hubbard & Art Blakey - Moanin'
CLASSIC FREDDIE! This is from 1962 with Art Blakey and the Jazz Messengers. The rest of the band is Wayne Shorter, Curtis Fuller, Cedar Walton, and Re...
inserito il 17/10/2006  da eatsleeptrumpet - visualizzazioni: 2887
Freddie Hubbard & Joe Henderson - Maiden Voyage
This is from the Mt. Fuji jazz fest - August, 1986... Also with Herbie Hancock, Ron Carter, and Tony Williams. Sorry it cuts off at 10 minutes, but th...
inserito il 15/10/2006  da eatsleeptrumpet - visualizzazioni: 2546
Freddie Hubbard - Straight Life
This is from the 1975 Downbeat Awards... Chick Corea, keys; Stanley Clarke, bass; Lenny White, drums; Airto, percussion... Hot clip!...
inserito il 09/10/2006  da eatsleeptrumpet - visualizzazioni: 2212
Freddie Hubbard - Fantasy In D
This is from the Village Vanguard, 1982 with Cedar Walton, Ron Carter, and Lenny White....
inserito il 11/09/2006  da eatsleeptrumpet - visualizzazioni: 2802
Frank Gambale Playing the song High 5.
...
inserito il 06/08/2006  da sweepfast - visualizzazioni: 2587
Ron Carter (2) - Golden Striker Trio
Ron Carter (Golden Striker Trio) @ Théâtre de la Mer (Sète, France) - Jazz à Sète...
inserito il 19/07/2006  da kamel34 - visualizzazioni: 2104
Ron Carter (1) - Golden Striker Trio
Ron Carter (Golden Striker Trio) @ Theatre de la Mer (Sete, France) - Jazz a Sete...
inserito il 18/07/2006  da kamel34 - visualizzazioni: 2198
Art Blakey and the Jazz Messengers - Are you real?
are you real? paris 1959...
inserito il 14/06/2006  da avelaz3 - visualizzazioni: 2552
Exit Music (for a film) - Radiohead cover
I hope Brad Mehldau doesn't mind, but I found this on his site and thought it was BRILLIANT, , http://www.bradmehldau.com/...
inserito il 11/05/2006  da truthgone - visualizzazioni: 2067
Billy Cobham, Herbie Hancock, and Ron Carter
Jazz performance. Billy Cobham - drums; Herbie Hancock - piano; Ron Carter - double bass...
inserito il 22/02/2006  da McYaballow - visualizzazioni: 2730
Cantelope Island
One Night With Blue Note - DVD...
inserito il 08/01/2006  da drummer123 - visualizzazioni: 3152


Invia un commento


© 2000 - 2017 Tutto il materiale pubblicato su Jazzitalia è di esclusiva proprietà dell'autore ed è coperto da Copyright internazionale, pertanto non è consentito alcun utilizzo che non sia preventivamente concordato con chi ne detiene i diritti.


Questa pagina è stata visitata 7.533 volte
Data pubblicazione: 18/09/2006

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti