Jazzitalia - Live: Francesco Bearzatti Tinissima Quartet Monk'n' Roll
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Francesco Bearzatti Tinissima Quartet
Monk'n' Roll
Roma Jazz Festival 2012 - Auditorium Parco della Musica, 3 Novembre 2012
di Valeria Loprieno
foto di Giacomo Citro

Francesco Bearzatti - sassofoni, clarinetto, xaphoon, electronics
Giovanni Falzone - tromba, human effects
Danilo Gallo - contrabbasso, basso elettrico
Zeno De Rossi - batteria, percussioni

Sono passati 30 anni dalla morte di Thelonious Monk, che può essere considerato a pieno titolo il più moderno e avanguardistico compositore del XX secolo, così precursore nelle idee che viene omaggiato nei modi più estrosi senza che la sua musica perda di forza e intensità. E' per questo che il sassofonista Francesco Bearzatti ha voluto, nel suo ultimo progetto presentato all'Auditorium Parco della Musica lo scorso 3 Novembre, celebrare Monk accostando, addirittura, alle composizioni del pianista americano i pezzi rock che hanno segnato la sua vita da quarantenne. Un'ardua e quantomeno azzardata impresa che poteva tentare solo un musicista così anticonformista e geniale come Bearzatti. Insignito, lo scorso anno, del premio come migliore musicista europeo dall'Académie Du Jazz francese e da numerosi altri riconoscimenti italiani, il sassofonista friulano, da anni residente a Parigi, non ha mai nascosto la sua passione per la musica rock, un amore che ha sempre viaggiato insieme a quello per il jazz. Un musicista tra i più aperti alle contaminazioni e alle sperimentazioni, non poteva che rendere omaggio al pianista Monk, con una formazione pianoless, il suo rodatissimo e affiatatissimo Tinissima Quartet, che annovera tra le sue fila i migliori talenti del jazz nostrano: alla tromba Giovanni Falzone, al basso elettrico Danilo Gallo e alla batteria Zeno De Rossi.

Dopo l'intro "Misterioso", i quattro hanno incominciato a creare gli insoliti melange musicali, partendo dall'intreccio dello standard "Bemsha Swing" con "Another One Bites the Dust" dei Queen. Un intreccio dinamico che alternava le funzioni tra i fiati e la ritmica. Quando il basso e la batteria seguivano il tema rock i due fiati improvvisavano sul tema monkiano, e viceversa. Una sferzata di energia iniziale, supportata dalla bravura degli interpreti e dall'affiatamento reciproco. I fiati nell'unisono sono perfetti, nei soli si rincorrono, si stuzzicano e si divertono a riallacciarsi alle frasi l'uno dell'altro. La batteria di De Rossi è una macchina perfetta e senza sbavature, il batterista che tutti i bassisti vorrebbero al loro fianco, un concentrato di groove, dinamicità e soprattutto precisione. E poi "Bye – Ya" intrecciata al tema di "Pretty Woman" che vede Bearzatti al clarinetto. Alle loro spalle le immagini create per l'occasione da Francesco Chiacchio, Valentino Griscioli e Antonio Vanni, immagini metropolitane in cui giganteggia il volto del nume tutelare Monk, un viaggio in quella New York nella cui scena musicale si è destreggiato il grande compositore. "Green Chimneys" viene accostata invece a "Money" dei Pink Floyd. Gli interventi al sax di Bearzatti sono intensi, aspri, sinceri e spietati. Ogni suo solo è unico, mai uguale a se stesso, sempre teso a ribaltare la linearità, a trasgredire e ad arrivare come un pugno in mezzo allo stomaco. Verso la fine il pezzo si trasforma, il ritmo è quasi rock'n roll, ballabile. Nella successiva "Trinkle Tinkle" esplode tutta l'energia rock del quartetto. Bearzatti, collegato il suo sax alla pedaliera, ha trasformato il suono in quello di una chitarra elettrica per proporre "Back In Black" degli AC/DC. Il basso di Gallo è potente e supporta il delirio musicale dei due fiati. Falzone con il suo stile così frastagliato e dinamico, si aiuta con la voce e con effetti elettronici: il groove è rock, l'intensità è al massimo; iIntensità che si trasforma nel brano successivo, in lirismo e suggestione. Con l'immagine di una gigante luna bianca sul fondo viene introdotto il binomio "Round Midnight/ Walkin'On the Moon" di Sting. L'incastro tra basso e batteria fa vivere quella sensazione di assenza di gravità, mentre sax e tromba compongono le loro frasi penetranti. Non poteva mancare un omaggio a Micheal Jackson con "Billie Jean/In Walked Bud" e agli adorati Led Zeppelin con "Immigrant Song" unita ad "I mean You" e ancora i Queen di "Under Pressure" e "Brilliant Corners". Il finale è coinvolgente e spettacolare. Il quartetto, lasciati gli strumenti, si ritrova sul proscenio a cantare e a far cantare il ritornello di "Walk on the Wild Side" generando empatia e allegria. Un tripudio di applausi li richiama per un bis targato "My Sharona/Blue Monk" e "Straight no chaser/Walk This Way".
Che cosa avrebbe detto Monk di questo progetto? Se lo chiede Francesco Bearzatti dal microfono della sala Petrassi, e al tempo stesso si dà una risposta, dicendo che sarebbe stato contento, perché Monk era avanti. In quella sala penso che tutti abbiano pensato la stessa cosa, nessuno ha storto il naso e gridato al sacrilegio, perché è un progetto volutamente dissacrante, suonato in modo splendido, sinceramente divertente. Un'altra ottima prova di Bearzatti e compagni.






Articoli correlati:
27/11/2016

Multikulti Cherry On (Cristiano Calcagnile)- Enzo Fugaldi

04/06/2016

Plankton (Helga Plankensteiner)- Niccolò Lucarelli

21/02/2016

Roccella Jazz Festival - II Edizione Jazzy Christmas: L'evento più importante del festival calabrese è stato il concerto del trio di Ches Smith con Mat Maneri e Craig Taborn...composizioni di intensa bellezza, complesse e articolate, che nelle mani di questo trio danno risultati eccelsi..." (Vincenzo Fugaldi)

02/11/2015

Mauro Ottolini Sousaphonix - Musica per una società senza pensieri: "Noi vogliamo una musica che aiuti ad ascoltare quello che è diverso da noi, con un atteggiamento di interesse e curiosità..." (Andrea Gaggero)

05/01/2015

Monk and the Time Machine (Franco D'Andrea Sextet)- Nina Molica Franco

21/12/2014

Enrico Rava & Parco della Musica Jazz Lab: "Se il nome è un pezzo sacro della storia del jazz italiano, le aspettative schizzano su alle stelle in un baleno. Il problema delle aspettative è che quando vengono tradite, l'amaro in bocca fatica ad andare via." (Nina Molica Franco)

09/08/2014

Brooks (Cristiano Arcelli)- Valeria Loprieno

06/07/2014

The Trio (Norbert Dalsass & Chacmools)- Francesco Favano

30/03/2014

Quattro chiacchiere con...Tito Mangialajo Rantzer: "Nell'album "Dal basso in alto" Mangialajo Rantzer riesce a tirare fuori un sound così corposo che appare orchestrale." (Alceste Ayroldi)

25/11/2013

Collettivo Gallo Rojo (Collettivo Gallo Rojo)- Gianni Montano

20/11/2013

Ohmlaut (Piero Bittolo Bon & Jump The Shark)- Andrea Gaggero

20/11/2013

Everything Is Whatever (Gallo & The Roosters)- Andrea Gaggero

28/10/2013

Arcthetics - Soffio Primitivo (Roberto Ottaviano)- Alceste Ayroldi

08/09/2013

Slight Imperfection (Paolo Botti Quartet with Betty Gilmore)- Marco Buttafuoco

25/08/2013

From Time To Time (Emanuele Maniscalco)- Enzo Fugaldi

16/06/2013

Young Jazz Festival 13: Artisti italiani della nuova frontiera jazz con una felice incursione norvegese e gran finale con la Liberorchestra, progetto di grande rilevanza sociale. (Vincenzo Fugaldi)

09/06/2013

Monk'n'nroll (Francesco Bearzatti Tinissima 4et)- Marco Losavio

08/06/2013

Mauro Ottolini Sousaphonix: "Bix Factor": "Mauro Ottolini riesce a coniugare ricerca musicale, impegno artistico e capacità di divertire non solo il pubblico, ma anche e soprattutto sè stesso e la band che lo circonda." (Roberto Biasco)

10/03/2013

Rava On The Dancefloor (Enrico Rava and The Parco della Musica Jazz Lab)- Alceste Ayroldi

21/01/2013

Apathic Avant-Jazz Anthems (A.I.R.E.)- Gianni Montano

22/12/2012

The Leaping Fish Trio a Sestri in Jazz: "...un prodotto vivo e attuale perchè ottenuto con una esposizione riassuntiva personale di quanto metabolizzato, digerito in maniera adeguata." (Gianni Montano)

17/11/2012

Moirè (Flut3ibe)- Enzo Fugaldi

02/11/2012

Sankofa (The Leaping Fish Trio)- Enzo Fugaldi

22/07/2012

Franco d'Andrea Sextet in "Monk e la Macchina del Tempo" e il trio di piano composto da Kenny Barron, Mulgrew Miller e Dado Moroni in "3 Monkish Pianos. (Gabriele Prevato)

15/07/2012

It's Nine O'clock (The Humans)- Enzo Fugaldi

09/07/2012

4 Stories (Matt Renzi, Stefano Senni, Jimmy Weinstein)- Enzo Fugaldi

01/05/2012

The Sky Above Braddock (Mauro Ottolini Sousaphonix)- Enzo Fugaldi

01/05/2012

Where The West Begins: Voicing Ornette Coleman (Lisa Manosperti)- Gianni Montano

13/01/2012

Around Ornette (Giovanni Falzone Quintet) - Alceste Ayroldi

18/12/2011

Intervista con Giovanni Falzone: "Oggigiorno mi capita spesso di sentire molte cose che mi fanno pensare che ci sia la tendenza a far diventare il jazz un po' musica di maniera, e c'è poca autenticità sia nei gesti, sia nel preparare un progetto, sia nel suono delle cose che si sentono in giro." (Eva Simontacchi)

06/11/2011

Da Lontano era un'isola (Bandello, Corini, Battaglia) - Dario Gentili

22/10/2011

Ecce Combo (Alfonso Santimone Laser Pigs) - Andrea Gaggero

16/07/2011

Vittoria Jazz Festival - Music & Cerasuolo Wine: "Alla quarta edizione, il festival di Vittoria si conferma come uno dei più importanti eventi musicali organizzati sul territorio siciliano. La formula prescelta dal direttore artistico è quella di dilatare nel tempo gli incontri musicali, concentrandoli in quattro fine settimana della tarda primavera, valorizzando uno dei quartieri più suggestivi della città, la restaurata Piazza Enriquez, e coinvolgendo, grazie a concerti e jam session notturne, una quantità di pubblico davvero rilevante, composto in parte da giovani e giovanissimi, portatori di un entusiasmo che fa davvero ben sperare sul futuro del jazz, almeno in questa parte della Sicilia." (Vincenzo Fugaldi)

11/07/2011

Jazz a Mira 2011, rassegna di musica jazz dedicata alle etichette indipendenti con Ermanno Maria Signorelli Duo, JPC 4et Feat. Kyle Gregory, Paolo Birro in piano solo, Marcello Tonolo Trio, il Trio Nigredo con Fazzini, Fedrigo e Canevali, Gallo - De Rossi featuring Chris Speed. (Gabriele Prevato)

28/05/2011

Enrico Rava & Parco della Musica Jazz Lab "Gershwin & more": "Nonostante il repertorio di uno dei maggiori classici che il jazz possa annoverare, appare stimolante l'ascolto della grande abilità strumentale e l'eclettico universo musical-sperimentale dei giovani componenti della band, in una stupefacente "modernità". E Rava si conferma, ancora una volta, grande e storico scopritore di talenti..." (Viviana Falcioni)

15/05/2011

Enrico Rava Parco della Musica Jazz Lab a Linguaggi Jazz con il progetto "Gershwin & More" il quale ripropone alcuni noti standard del sommo compositore riarrangiati in maniera contemporanea. (Franco Bergoglio)

15/05/2011

Giovanni Falzone in "Around Ornette": "Non vi è in tutta la serata, un momento di calo di attenzione o di quella tensione musicale che tiene sulla corda. Un crescendo di suoni ed emozioni, orchestrati da Falzone, direttore, musicista e compositore fenomenale, a tratti talmente rapito dalla musica da diventare lui stesso musica, danza, grido, suono, movimento. Inutile dire che l'interplay tra i musicisti è spettacolare, coinvolti come sono dalla follia e dal genio espressivo e musicale del loro direttore." (Eva Simontacchi)

02/05/2011

Elegy For The Punk Movement (Orange room)- Gianni B. Montano

25/04/2011

The Big Empty (Simone Massaron)- Gianni Montano

23/01/2011

Francesco Bearzatti Tinissima Quartet. All'Auditorium Parco della Musica, un'esperienza dal vivo con "X (Suite for Malcolm)". "Una performance caratterizzata da grande libertà espressiva, come è nello stile del quartetto di Berzatti e dalla notevole varietà delle composizioni e delle atmosfere, legate da un filo conduttore ma non strettamente interdipendenti. Emerge in maniera efficace il messaggio di libertà e dignità portato avanti dal leader afroamericano." (Laura Mancini)

27/11/2010

Mingus in Strings Vol. 1 (Musikorchestra di Luca Garlaschelli)- Rossella Del Grande

23/10/2010

X (Suite for Malcolm) (Francesco Bearzatti Tinissima 4et feat. Napoleon Maddox)- Gianni B. Montano

18/09/2010

Fresh Frozen (Fresh Frozen)- Vincenzo Fugaldi

27/08/2010

RossOnirico (Raffaele Matta)- Vincenzo Fugaldi

25/07/2010

Six Dances Under (Antonio Borghini & Malebranche)- Vincenzo Fugaldi

25/07/2010

God Fried Finger (Blonde Zeros)- Vincenzo Fugaldi

04/04/2010

When the Teacher (Einfalt) - Giuseppe Mavilla

06/03/2010

Pop Gossip (Osmiza) - Luca Labrini

16/02/2010

Half The Fun (Franco D'Andrea Quartet) - Gianmichele Taormina

05/01/2010

Off-Site Meetings (Giulio Corini Libero Motu) - Enzo Fugaldi

05/01/2010

Sugoi Sentai! Gattai!! (Piero Bittolo Bon Jump The Shark) - Enzo Fugaldi

22/11/2009

Tirodarco (Tirodarco)- Enzo Fugaldi

22/11/2009

Il buio acceso (Domenico Caliri Violongerìa) - Laura Mancini

17/08/2009

The Siena Concert (Franco D'Andrea Quartet) - Alceste Ayroldi

13/04/2009

Franco D'Andrea Quartet a Marghera: "D'Andrea suona al solito in maniera elegante, rifuggendo la minima ridondanza e, soprattutto, stimolando i suoi attenti e concentrati partners. Si dimostra per di più un maestro nell'allineare frasi significative, nel farsi da parte per far emergere il solista di turno e nell'usare con sapienza le pause..." (Giovanni Greto)

13/08/2008

Clusone Jazz Festival: "La ventottesima edizione del festival ha avuto come sempre la sua conclusione con una tre giorni finale ambientata a Clusone e dintorni. Un festival che presta attenzione nei confronti delle nuove tendenze e dei giovani musicisti." (Roberto dell'Ava)

22/07/2008

Suite For Tina Modotti (Francesco Bearzatti Tinissima Quartet)

06/07/2008

Comeglians (Daniele D'agaro Adriatic Orchestra)

27/05/2007

Sguardo d'insieme ad alcune produzioni del catalogo di El Gallo Rojo Records

21/01/2007

Dudek! (Mickey Finn)







Inserisci un commento


© 2000 - 2017 Tutto il materiale pubblicato su Jazzitalia è di esclusiva proprietà dell'autore ed è coperto da Copyright internazionale, pertanto non è consentito alcun utilizzo che non sia preventivamente concordato con chi ne detiene i diritti.


Questa pagina è stata visitata 1.758 volte
Data pubblicazione: 22/12/2012

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti