Jazzitalia: la musica jazz a portata di mouse...
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Pietro Condorelli, Aldo Farias, Antonio Onorato: Contemporary Jazz Guitars
15 agosto 2003 - Alberobello (BA)
di Marco Losavio
foto di Michele Stallo

Nella suggestiva cornice del Trullo Sovrano, grazie all'impegno dell'assessorato alla cultura e del direttore artistico Michele Stallo, il comune di Alberobello ha ospitato dei concerti di rilievo tra cui quello del trio di chitarre composto da Pietro Condorelli, Aldo Farias e Antonio Onorato.
A
ccompagnati dai fidi Angelo Farias al basso e Salvatore Tranchini alla batteria, i tre funambolici chitarristi hanno conquistato la piccola piazzetta antistante il trullo eseguendo prevalentemente standards e fornendo al pubblico l'opportunità di immergersi in suoni molto coinvolgenti. La prima cosa che emerge, infatti, è proprio il suono, mai confuso e sempre ben calibrato in funzione di una validissima dinamica. Inoltre le tre chitarre sono suonate con tre stili completamente diversi pertanto è molto semplice distinguere chi stia suonando, a questo deve aggiungersi l'attento lavoro di arrangiamento secondo cui ogni voce è ben armonizzata rispetto all'altra.

L'avvio è affidato a
The Theme di Miles Davis, un anatole in cui l'intero quintetto ne approfitta per riscaldarsi anche se si avverte subito la grande fluidità con cui la musica scorre poggiata su una ritmica che ha effettuato un gran lavoro di supporto alle tre chitarre forte della profonda conoscenza che c'è tra di loro. I soli sono ovviamente per tutti e si avverte la citazione di Anthropology durante l'esposizione del tema e di Oleo durante il solo di Farias. Ottimo esordio, prologo di una serata che verrà ricordata.

Rimangono sul palco Aldo Farias e Pietro Condorelli che si esibiscono in una fantastica
Like Someone in Love in cui si apprezza l'incredibile controllo della dinamica di Farias il quale riesce a dosare ogni nota. L'attacco e il sustain risultano calibratissimi così come la pulizia del suono, un gran bel tocco. Non è da meno Condorelli che sfoggia il suo fraseggio obliquo regalando un solo di ottima fattura.

Seguono ora Antonio Onorato con Pietro Condorelli che dopo un intro a due chiamano la ritmica nel momento in cui si avvia
Samba de Orpheus. Bellissima esecuzione, travolgente solo di Condorelli con un raddoppio del tempo e un fraseggio di alto livello. La sua chitarra sembra uno strumento a fiato che spazia per tutto lo spettro sonoro disponibile strappando al termine un meritatissimo applauso. Suonare dopo questo solo non deve essere facile ma Onorato non si fa condizionare e si produce anche lui in una progressione eccellente. Supportato benissimo dalla ritmica, il solo cresce di chorus in chorus fino a raggiungere una densità musicale che trasmette una vera sensazione di piacere. Davvero un gran bel solo. Nel finale i due chitarristi raddoppiano il tempo e duettano rimanendo ancorati agli accordi conclusivi e incastrando le frasi di uno in quelle dell'altro poggiandosi su un tourbillon di poliritmia dell'abilissimo Tranchini.

Ultima combinazione è quella di Aldo Farias con Antonio Onorato che iniziano in duo una delicatissima ma sostenuta
All The Things You Are (bello il delay di Farias). Dopo l'esposizione del tema Onorato esegue un'altro bel solo così come Farias. Su queste armonie viaggiano senza il minimo indugio mostrando anche una rilevante padronanza dello strumento. Molto belli i due giri di contrappunti in cui Farias e Onorato restano soli rincorrendosi e cercandosi per poi riprendere a gran velocità il brano fino al finale. Il pubblico ricambia con fragorosi applausi.

La serata volge al termine e l'ultimo brano rivede i tre chitarristi riuniti insieme anche al sassofonista ospite Raul Colosimo. Il territorio comune su cui ritrovarsi è un blues in cui Colosimo, dopo una ricerca un po' esasperata di una strada "alternativa" si avvia al fraseggio blues più canonico, urlato, lacerato ma molto più efficace. Segue il solo di Farias, che dire: la costruzione di un solo, con una crescita dinamica perfetta. E' un vero piacere osservare ed ascoltare questo chitarrista. Onorato inizia lentamente e, nonostante alcune "incursioni" di Colosimo, continua imperterrito aumentando l'intensità delle note fino a raggiungere un apice molto ben captato da Tranchini e Angelo Farias che lo supportano al meglio. Condorelli inizia con una sola nota, un Sol ribattuto con figurazioni ritmiche sempre più intense fino a guadagnare il terreno del blues sul quale, ovviamente, si muove con la diligenza che lo contraddistingue.
Al termine registriamo qualche incertezza dovuta a un finale più volte richiamato e molto evidente anche per il pubblico ma che Colosimo non coglie probabilmente perchè immerso totalmente nella sua performance.

Un quintetto di grande impatto con la chitarra protagonista affidata nelle mani esperte di questi tre chitarristi campani. Impressione estremamente positiva anche per Angelo Farias al basso elettrico capace di produrre un suono molto caldo, estremamente preciso e mai impastato nei tempi veloci, molto profondo in quelli lenti. Ha sempre ascoltato con molta attenzione i suoi compagni eseguendo anche degli ottimi soli sempre melodici e gradevoli anche quando estremamente virtuosi. Analogamente per Salvatore Tranchini che domina letteralmente, non solo per la sua altezza, la batteria con un groove sempre presente. Un'altra grande realtà del panorama musicale partenopeo, e non solo.

Il pubblico si affolla per ottenere uno dei CD possibilmente autografato e, anche se questa sera non hanno eseguito i brani del lavoro "Hand Down Jazz in Naples", il sound che vi si può trovare è molto fedele a quanto ascoltato anche se dal vivo questi musicisti riescono ad esprimere molto di più compreso un'energia e un grande affiatamento ovviamente non completamente percepibili sul CD. Condorelli, Farias e Onorato sono anche grandi amici e affrontano il suonare insieme non solo come una prestazione professionale ma anche come un'opportunità per stare insieme esternando quanto di più importante e prezioso hanno interiormente: la loro musica. Hanno studiato molto spesso insieme avendo partecipato loro stessi, in gioventù, ai seminari di Ravenna, Perugia, Siena, luoghi dove oggi altre nuove generazioni si incontrano, altri nuovi musicisti si formano. Se si considera anche il vasto e ottimo materiale originale costituito dalle loro composizioni non rimane che sperare in un moltiplicarsi di queste opportunità per la loro amicizia ma anche per le nostre orecchie!





Articoli correlati:
13/12/2015

Sentimentale - Dedicato a Lelio Luttazzi (Barbara Errico)- Niccolò Lucarelli

16/08/2014

Castroreale Jazz Festival 2014: "Antonio Onorato e Toninho Horta con il loro nuovissimo progetto From Napoli to Belo Horizonte, le melodie e i racconti intensi della Lighea di Enrico Pieranunzi, finale esplosivo con il tridente Servillo, Girotto, Mangalavite in Fùtbol" (Nina Molica Franco)

21/07/2014

Storie d'amore non troppo riuscite (Claudia Cantisani)- Francesco Favano

23/06/2014

Sight Reading System - Lettura A Vista Per Chitarra (Massimo Greco)- Marco Losavio

17/03/2014

Different Ways (Aldo Farias)- Francesco Favano

15/09/2013

'E strade ca portano a mare (Mario Romano Quartieri Jazz)- Gennaro Pasquariello

28/04/2013

Angelus (Antonio Onorato)- Francesco Favano

08/04/2012

East Side (Vito Di Modugno Organ Combo)- Gianni Montano

03/07/2011

Breathing (Antonio Onorato)- Gennaro Pasquariello

09/05/2010

Emmanuel (Antonio Onorato)- Rossella Del Grande

02/05/2010

What's New (Sergio Di Natale & a.s.s.o) - Fabrizio Ciccarelli e Andrea Valiante

27/12/2009

Pietro Condorelli Quintet featuring Maurizio Giammarco in "Jazz Lag/Tassa di Residenza Napoli": "...una serata all'insegna della buona musica, senza colpi ad effetto, particolari debordanze ritmiche, in cui la sobrietà di Puccio Corona e la linearità del Pietro Condorelli Quintet featuring Maurizio Giammarco hanno dato forma ad un evento dalle sfumature pastello, dalle ambientazioni rilassate, dalle misurate tensioni ritmiche, molto gradite dagli appassionati intervenuti." (Francesco Peluso)

27/07/2009

Two Parallel colours (Eddy Palermo Antonio Onorato)- Cinzia Guidetti

09/04/2008

Organ Trio Plus Guests (Vito Di Modugno)

20/03/2008

Tudo Azul (Antonio Onorato)

16/03/2008

Languages (Aldo Farias)

25/01/2008

Divino Jazz 2007, Musica, danza, vino ed altro per palati raffinati: "...il Jazz ha ricoperto il ruolo primario con una trasversalità di contenuti ed atmosfere, che hanno sempre mantenuto alta l'attenzione ed il gradimento dell'uditorio. Il programma, infatti, ha presentato un alternarsi di accezioni espressive che sono apparsi più nelle loro significative peculiarità, che negli evidenti contrasti stilistici." (Francesco Peluso)

04/02/2007

Catanzaro Jazz fest 2006: "Si inizia con Adam Kolker accanto al celebre John Abercrombie, Dick Oatts assieme al nostrano Pietro Condorelli. L'ultima serata è invece dedicata proprio al pianoforte, ed è proprio una bella dedica: ad esibirsi è il trio di Jean Michel Pilc..." (Andrea Caliò)

14/10/2006

I Can Fly (Gianluca Brugnano)

03/08/2006

Vento nelle mani, Musica nel cuore (Antonio Onorato)

29/06/2006

Pietro Condorelli Quintet e il trio formato da Roberto Gatto, Daniele Scannapieco e Julian Oliver Mazzariello allo Ueffilo Jazz Club: "Due grandi eventi in meno di una settimana: in totale, 8 tra i migliori musicisti attualmente presenti nel circuito nazionale..." (Alberto Francavilla)

19/02/2006

Pietro Condorelli presenta il suo nuovo album, Easy, alla Feltrinelli di Napoli

14/12/2005

Easy (Pietro Condorelli)

16/10/2005

C'era Una Volta Napoli (Antonio Onorato)

12/08/2005

Four Brothers (Contemporary Jazz Guitars)

12/08/2005

Intervista a Pietro Condorelli: "...Mi considero troppo cerebrale... che è il difetto di chi studia troppo! Vorrei diventare più melodico...continuare sulla strada della cantabilità..." (Claudio Lombardi)

12/08/2005

Intervista a Aldo Farias: "...se dalla mia musica emerge una sensibilità mediterranea che si traduce in una esaltazione della melodia, a me fa solo piacere, però non vorrei che i miei sentimenti fossero etichettati..." (Claudio Lombardi)

07/07/2005

Intervista ad Antonio Onorato: "...Diventare un buon musicista è alla portata di tutti...essere un artista è un'altra cosa. L'arte è uno stile di vita...è il tuo modo di essere...è la tua evoluzione..." (Claudio Lombardi)

27/03/2005

Antonio Onorato Trio all'Hegemonya di Bitonto: "...Un felice equilibrio tra atmosfere tese e di ricerca sia stilistica e sia compositiva, e momenti caratterizzati da un approccio più tradizionale..." (Alceste Ayroldi)

22/02/2005

Intervista ad Antonio Onorato: "...L'ispirazione deve nascere dal cuore. Devo essere sempre motivato. Non ho mai composto con la testa, ma sempre con l'anima. Il bravo artista, secondo me, è quello che riesce a capire il proprio stato d'animo e sfrutta quel momento per creare..." (Alceste Ayroldi)

15/01/2005

Presentazione del libro "Il Jazz a Napoli" e conceerto de L'Orchestra Jazz del Conservatorio San Pietro a Majella diretta da Pietro Condorelli. (Massimiliano Cerreto)

27/10/2004

Antonio Onorato e Steve Grossman si esibiscono nello splendido scenario del Trullo Sovrano di Alberobello. Estremamente coinvolgente Onorato che dedica la sua performance all'Iraq, un po' sottotono Grossman ma dotato sempre di un eccellente fraseggio. (Alceste Ayroldi)

18/04/2004

Jazz Napoletano (Antonio Onorato)

20/09/2003

Contemporary Jazz Guitar con Aldo Farias, Pietro Condorelli, Antonio Onorato: "...si è notato come tutti e tre siano giunti ad un momento importante della maturazione artistica, infatti la loro musica esplora sonorità nuove, non tralasciando mai le radici propriamente jazz..." (Salvatore Esposito)

24/08/2002

Antonio Onorato Quartet nella spendida cornice del Trullo Sovrano ad Alberobello (Michele Stallo)

13/07/2002

About Tradition di Aldo Farias e Antonio Onorato: 7 famosissimi standards dedicati alla tradizione suonati da due chitarristi in perfetto interplay

22/06/2002

Hand down jazz in Naples. I 3 chitarristi partenopei Pietro Condorelli, Antonio Onorato e Aldo Farias propongono un eccellente ensemble

17/11/2001

The Soul Breath il nuovo CD di Antonio Onorato.

20/05/2001

Murales di Aldo Farias, Angelo Farias e ALberto D'Anna (Polosud)

01/01/2001

Aldo Farias (chitarra)

02/12/2000

Quasimodo l'attesissimo nuovo CD di Pietro Condorelli

08/10/2000

Pietro Condorelli (chitarra)

23/09/2000

Antonio Onorato. Inseriti due minuti di audio su tutti i brani del suo CD Un grande abbraccio

06/08/2000

Artisti: Antonio Onorato

12/07/2000

Recensioni: On My Browser - Pietro Condorelli





Video:
Quisisana Jazz Events 2010 Part2.mov
Quisisana JAZZ Events 2010 - Direzione Artistica Peppe De RosaPeppe De Rosa GroupGerardo Di Lella Bigband guest star Bob Mintzer (leader degli yellow ...
inserito il 13/10/2010  da totoderosafilmmaker - visualizzazioni: 3215
Aldo Farias Pomigliano Jazz Festival 2008 Traccia 01
...
inserito il 28/05/2009  da Rarebirds10 - visualizzazioni: 2431
Aldo Farias Pomigliano Jazz Festival
Mytikas Aldo Farias Quintet...
inserito il 14/04/2009  da Rarebirds10 - visualizzazioni: 2069
03 Antonio Onorato Chi Tene O' Mare
a livello di musica antonio onorato live canale 21 pino daniele cover, , finalmente ci possiamo guardare in faccia e parlare della musica che amiamo &...
inserito il 27/03/2009  da rabbadud - visualizzazioni: 2650
9015 Eddy Palermo e Antonio Onorato
Presentato alla Feltrinelli di Napoli il disco dei due chitarristi Eddy Palermo e Antonio Onorato intitolato Two parallel coluors....
inserito il 22/01/2009  da maydaynews - visualizzazioni: 3700
Aldo Farias &Franco Cerri Divino jazz festival
Bluesette...
inserito il 08/01/2009  da Rarebirds10 - visualizzazioni: 3095
ANTONIO ONORATO TRIO (NAPULEGNA)
CONCERTO AL BOCABARRANCA MARINA DI ROMEA (RAVENNA)...
inserito il 05/11/2008  da domrnico61 - visualizzazioni: 2405
ANTONIO ONORATO TRIO(Neapolitan Minor Blues)
BENEVENTO JAZZ 19 LUGLIO 2008...
inserito il 29/07/2008  da domrnico61 - visualizzazioni: 2248
ANTONIO ONORATO-Chitarra -Line6 Acoustic(Assaje)
BENEVENTO JAZZ 19 LUGLIO 2008...
inserito il 27/07/2008  da domrnico61 - visualizzazioni: 1930
Antonio Onorato live trio " 3/4 e un pò "
Ripresa dal vivo nel famoso locale napoletano Around Midnight.Un tributo al grande chitarrista. Al basso Angelo Farias eccezzionale....
inserito il 19/01/2008  da maxjordan70 - visualizzazioni: 2464
Antonio Onorato Toninho Horta(Meditation)
CONCERTO NAPOLI 15 GENNAIO 2008...
inserito il 19/01/2008  da domrnico61 - visualizzazioni: 2289
Antonio Onorato Toninho Horta (chi ten' o' mare) Pino Daniele
CONCERTO NAPOLI 15 GENNAIO 2008...
inserito il 19/01/2008  da domrnico61 - visualizzazioni: 2402
Antonio Onorato Chitarra Line6 Acoustic (La luce sei per me)
Tavagnacco jazz 2007...
inserito il 28/10/2007  da domrnico61 - visualizzazioni: 3852
Antonio Onorato-Breath guitar Yamaha G10(Solo)
Tavagnacco Jazz '07...
inserito il 28/10/2007  da domrnico61 - visualizzazioni: 2246
Antonio Onorato e Franco Cerri (Corcovado)
Lago di Como...
inserito il 04/09/2007  da domrnico61 - visualizzazioni: 2874
Antonio Onorato e Franco Cerri (Blues in Bb)
Lago di Como...
inserito il 04/09/2007  da domrnico61 - visualizzazioni: 2630
Antonio Onorato e Franco Cerri(Out of nowhere)
Lago di Como...
inserito il 01/09/2007  da domrnico61 - visualizzazioni: 3032


Invia un commento


© 2000 - 2017 Tutto il materiale pubblicato su Jazzitalia è di esclusiva proprietà dell'autore ed è coperto da Copyright internazionale, pertanto non è consentito alcun utilizzo che non sia preventivamente concordato con chi ne detiene i diritti.

Questa pagina è stata visitata 8.395 volte
Data pubblicazione: 31/08/2003

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti