Jazzitalia - Io C'ero: Trio Esquina e Quartetto Libra
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Trio Esquina e Quartetto Libra
Stagione di musica da camera 2008-2009 ‘Dialoghi col diverso'
26 gennaio 2009, Venezia, teatro La Fenice
di Giovanni Greto


Trio Esquina:
César Stroscio, bandoneon
Leonardo Sanchez, chitarra acustica
Hubert Tissier, contrabbasso

Quartetto Libra:
Corinne Basseux, primo violino
Dominique Valgalier, secondo violino
Caroline Simonnot, viola
Mimi Sunnerstam, violoncello

D
opo il pop leggero e datato del quartetto di Jean-Luc Ponty, il secondo appuntamento che si allontanava dal cartellone, ovviamente classico, delineato dalla "Società Veneziana di Concerti", ha visto l'esibizione, affettuosamente applaudita, del trio Esquina, guidato dal bandoneonista argentino César Stroscio (Tucuman, 1943) e dal quartetto Libra.

Diviso in due set, il concerto ha visto nella prima parte all'opera il solo trio, con l'aggiunta, in certi brani, del primo violino Corinne Basseaux, che ha rivisitato, a volte in maniera un po' scolastica, anche se con un certo rigore e pulizia, alcuni tanghi tradizionali, come "Que sé yo", "Aguantango" e "Trenzas". C'è stato anche un omaggio di Stroscio a Hugo Pratt e al suo famoso personaggio Corto Maltese in "La senegalesa" e "Corto y Luisa", due Milongas, composte assieme a Claudio Enriquez, membro del gruppo originario, nato nel 1992 come quartetto, con la cantante Susanna Rizzi. E, in conclusione, due pezzi dell'inseparabile Astor Piazzolla, che negli anni '50 trasformò il tango, dandogli una nuova vitalità e avvicinandolo, nelle improvvisazioni, alla musica jazz: "Escualo" e "Jeanne et Paul", quest'ultimo composto per il film di Bernardo Bertolucci "Ultimo tango a Parigi", prima che il regista decidesse di affidare la colonna sonora al sassofonista argentino Leandro "Gato" Barbieri.

Nel secondo tempo al trio si è affiancato il quartetto Libra. Abbiamo così potuto ascoltare il "Doble concierto Hommage a Liege" in tre movimenti di Astor Piazzolla, la celebre "Adios Nonino", sempre del mitico bandoneonista e alcune composizioni di Eduardo Rovira, un altro degli autori fondamentali del Nuevo Tango: "A Evaristo Carriego", "5 de Abril" e "Sonico".

Apprezzabile l'incontro tra gli archi e il trio, mentre Stroscio ha evidenziato una delicatezza stilistica e un amore per uno strumento difficile da suonare, ma che in mano esperte risulta felicemente espressivo. Applausi convinti, premiati da un tango, scritto da un compositore francese contemporaneo.






Articoli correlati:
12/08/2007

Stepping Out (Pago Libre)







Inserisci un commento


© 2000 - 2017 Tutto il materiale pubblicato su Jazzitalia è di esclusiva proprietà dell'autore ed è coperto da Copyright internazionale, pertanto non è consentito alcun utilizzo che non sia preventivamente concordato con chi ne detiene i diritti.


Questa pagina è stata visitata 2.860 volte
Data pubblicazione: 22/02/2009

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti