Jazzitalia - Live: Musica ai Frari 2012
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�


Musica ai Frari 2012

di Giovanni Greto

Venezia, Basilica dei Frari, 24 Aprile 2012

The Gurdjieff Folk Instruments Ensemble
Levon Eskenian - direzione
Emmanuel Hovhannisyan - duduk
Norayr Gapoyan - duduk
Avag Margaryan - blul
Armen Ayvazyan - kamancha
Aram Nikoghosyan - oud
Anahit Grigoryan - kanon
Vladimir Papikyan - santur e voce
Davit Avagyan - tar
Mesrop Khalatyan - dap

Venezia, Basilica dei Frari, 19 maggio 2012
Richard Galliano Solo

###stGooglePiccolo###La quinta edizione di "Musica ai Frari", organizzata dal circolo culturale mestrino "Caligola" in collaborazione con il Centro studi e documentazione della cultura armena a Venezia e Fra' Nicola Riccadona, parroco della basilica, si concluderà il 3 novembre prossimo con il recupero del concerto "Fresu & Di Bonaventura duo", previsto il 2 giugno, ma rinviato per indisposizione del trombettista sardo. L'ascolto del "Gurdjieff Folk Instruments Ensemble", un organico di eccellenti musicisti, formatosi nel 2008 è stato emozionante. Conosciuto da circa un anno, grazie all'incisione per la celebre etichetta tedesca ECM di un disco interamente dedicato alle musiche di Georges Ivanovic Gurdjieff, l'ensemble ha eseguito quasi tutto il repertorio contenuto nel disco citato, con in più un brano sacro del X°secolo, e due canti di trovatori del XVIII° e XIX° secolo. Tra gli strumenti, decisamente coinvolgente il suono caldo del Blul, un flauto ligneo simile al Ney, assai comune nei paesi arabi e turchi, che spesso introduceva i brani, da solo o con l'Oud, stimolando gli altri strumenti al dialogo. Ma il simbolo del paese caucasico è il duduk, lo strumento a fiato in legno di albicocco, che riesce a commuovere per la vicinanza alla voce umana. Tra i musicisti ci ha sorpreso la profonda vocalità di Vladimir Papikyan, distintamente udibile fino alla porta di entrata della chiesa.

Il secondo concerto ha riportato in Veneto il fisarmonicista nizzardo Richard Galliano per un recital solistico. La sacralità del luogo è apparsa particolarmente adatta alla espressività di uno strumento che attraverso le dita di Galliano estrae infinite possibilità timbriche. Affidandosi all'ispirazione del momento, il virtuoso francese ha eseguito differenti composizioni, dal classico, al folclorico, al jazzistico, al brasiliano, con la consueta eleganza che lo contraddistingue, passando da momenti forti ad altri quasi sussurrati. Spesso, poi, nei finali, ogni nota taceva, per riprodurre solo il suono del vento che si placava dopo aver soffiato parecchio. Oltre alla fisarmonica cromatica, Galliano ha utilizzato in "Caruso" di Lucio Dalla, l'accordina, un piccolo strumento nato negli anni '50 a Parigi. Il suono ricorda quello di un'armonica a bocca, anche se viene adoperata un'ancia, come per gli strumenti a fiato. In quasi ottanta minuti, Galliano è passato da "Tango pour Claude", al musette, alla classica, citando Bach od eseguendo una Gymnopedie e una Gnosienne di Eric Satie, legate l'una all'altra. Incalzante "Bebè" di Hermeto Paschoal, uno tra i musicisti e compositori brasiliani più creativi, un brano che non manca mai nei concerti dal vivo di Galliano. Il pubblico, affascinato, rimaneva in religioso silenzio, rotto a volte dai clicks dei fotografi, prorompendo alla fine di ogni brano in un lungo applauso. Immancabile, nei due bis, l'omaggio alla canzone francese, con "Le foglie morte", diventato con il titolo "Autumn Leaves", uno dei più eseguiti standard jazzistici.






Articoli correlati:
03/09/2017

Monteverdi in the Spirit of Jazz (AA.VV.)- Alceste Ayroldi

31/05/2015

Vicenza Jazz New Conversations - XX Edizione: "Venti anni di passione e consapevolezza per un festival al servizio della città e dei tanti artisti che gravitano nel suo comprensorio, con una partecipazione mai registrata in precedenza." (Vittorio Pio)

20/01/2013

Musica ai Frari 2012 - Duets: La voglia di suonare di Gianluigi Trovesi & Gianni Coscia e l'unicità auditiva di Paolo Fresu & Daniele di Bonaventura ai Frari per la serie "Duets"

17/04/2010

Bergamo Jazz 2010: "Tocca sempre a Bergamo il compito di inaugurare la nuova stagione del jazz in Italia, dall'alto di una tradizione di scintillante fattura, impreziosita dalla seconda conduzione artistica di Paolo Fresu, il cui obiettivo quest'anno è stato quello di concentrarsi su alcune delle correnti che attribuiscono al genere nuova linfa." (Vittorio Pio)

06/01/2010

L'Opera va/Carmen (Enrico Rava)- Marco Buttafuoco

28/11/2009

Venezia Jazz Festival 2009: Ben Allison Quartet, Fabrizio Sotti trio, Giovanni Guidi Quartet, Wynton Marsalis e Jazz at Lincoln Center Orchestra, Richard Galliano All Star Band, Charles Lloyd Quartet, GNU Quartet, Trio Madeira Brasil, Paolo Conte e l'Orchestra Sinfonica di Venezia, diretta da Bruno Fontaine, Musica senza solfiti del Sigurt�-Casagrande Duo...(Giovanni Greto)

14/11/2009

Richard Galliano Quartet con Gonzalo Rubalcaba, Richard Bona e Clarence Penn al Barletta Jazz Festival. "...una certa stanchezza espositiva ed un marcato accademismo, seppur dall'alto di una classe indiscutibile." (Alceste Ayroldi)

14/11/2009

Intervista a Richard Galliano: "...utilizzare vari linguaggi è stata una necessità più che una scelta. Un fisarmonicista non può tagliare le sue radici. La fisarmonica non è mai servita a tracciare nuove strade musicali. Noi siamo necessariamente immersi nel nostro passato. E il nostro passato è quello di tantissimi musicisti di strada, gente che suonava ai balli popolari e nelle ricorrenze di paese. La fisarmonica, un organo portatile, non può prescindere da questa sua storia umile." (Marco Buttafuoco)

19/09/2009

XXII Edizione del Festival Internazionale Time in Jazz dedicata all'Acqua: "Forse, mai come stavolta, si è percepito tra i cultori del jazz e delle sue variabili una simbiosi tra musica e luoghi intesi come mondo in cui vivere. Nei giorni del festival, ogni artista, ogni singola nota, ogni messaggio ha ribadito che anche attraverso la musica si può - anzi, si deve - offrire il proprio contributo per tenere in vita nel miglior modo possibile per noi e per coloro che arriveranno, un mondo che oggi appare offeso e trascurato nelle sue risorse essenziali: tra queste l'acqua, nelle sue forme e mutazioni in parallelo con le infinite combinazioni musicali." (Viviana Maxia)

04/08/2009

Da Umbria Jazz 2009: Guinga "Dialetto Carioca" con Gabriele Mirabassi & Lula Galvao; Gianluca Petrella Cosmic Band con Paolo Fresu: cronaca di una rivoluzione Jazz; Chick Corea & Stefano Bollani Duet; Richard Galliano Quartet Feat. Gonzalo Rubalcaba, Richard Bona, Clarence Penn (Enrico Bianchi)

26/07/2009

Jazz di tutte le misure, dal trio di Mehldau alla Brussels Jazz Orchestra, dagli storici Randy Weston e McCoy Tyner ai giovani Aka Moon, Yaron Herman e Christian Scott, dal tributo a Nina Simone fino alla miscela jazz-classica di Nathalie Loriers con la tromba di Bert Joris e gli archi dello String Quartet, e ancora George Benson e Richard Galliano: il belga Gent Jazz Festival convince dalla prima all'ultima nota, confermandosi una realt� attenta alla musica jazz propriamente intesa. (Antonio Terzo)

21/06/2008

Solo (Richard Galliano)

15/06/2008

Paolo Fresu - Richard Galliano - Jan Lundgren Trio: "Era l'appuntamento più atteso dell'intero festival "Forma e Poesia nel Jazz", come dimostrato dal numeroso pubblico accorso, per un quasi scontato sold out." (Enzo Saba)

30/09/2007

Bari in Jazz 2007: "La rassegna, che si è avvalsa della direzione artistica di Roberto Ottaviano, si è sviluppata per il secondo anno consecutivo lungo gli affascinanti vicoli del Borgo Antico, permettendo ad un pubblico allargato di godere delle esibizioni dei musicisti chiamati in quest'occasione." (Alberto Francavilla)

05/01/2007

JAZZin': a photografic story by Luca Buti

05/11/2006

A Torino, per Settembre Musica 2006, hanno suonato Richard Galliano, Ralph Towner e, soprattutto, Stefano Bollani che si è esibito per 5 ore di fila insieme a suoi fedelissimi partner oltre ad aver presentato il suo libro "La Sindrome di Brontolo" e il nuovo disco "Piano SOlo" per la ECM... (Alessandro Armando)

03/07/2006

LEZIONI (Fisarmonica): Richard Galliano, cenni biografici (Renzo Ruggieri, Mirko Fazzi)

01/05/2006

Richard Galliano New York Trio con Gary Burton all'Accademia di Santa Cecilia: "Nessuno è in grado come Galliano di tirar fuori dalla fisarmonica una tale varietà di colori...Burton conferma la sua capacità di conciliare uno straordinario virtuosismo con la massima immediatezza comunicativa..." (Dario Gentili)

13/08/2005

Concerts (Michel Portal – Richard Galliano)

07/06/2005

Ruby, My Dear (Richard Galliano New York Trio)

27/12/2004

More Than Ever (Rosario Giuliani)





Video:
Richard Galliano "Tango pour Claude" (special mix soundcheck-concert) - World Music Project 2011
Richard Galliano French Touch Quartet live in Isernia (Italy) @ World Music Project IV Edition - August 12, 2011Richard Galliano (accordeon, accordina...
inserito il 17/08/2011  da HandEyeFamilyMusic - visualizzazioni: 3473
Enrico Rava And Richard Galliano play Spleen
Enrico Rava And Richard Galliano play Spleen...
inserito il 06/03/2007  da therealshowstopper - visualizzazioni: 3613


Inserisci un commento


© 2000 - 2017 Tutto il materiale pubblicato su Jazzitalia è di esclusiva proprietà dell'autore ed è coperto da Copyright internazionale, pertanto non è consentito alcun utilizzo che non sia preventivamente concordato con chi ne detiene i diritti.


Questa pagina è stata visitata 890 volte
Data pubblicazione: 16/08/2012

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti