Jazzitalia - Io C'ero: 'Jazz in The Air' del Marilena Paradisi Quartet
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

"Jazz in The Air"
Marilena Paradisi Quartet

Alexanderplatz Jazz Club di Roma - 21 Marzo 2010 ore 22
di Fabrizio Ciccarelli

Marilena Paradisi - voice
Gregory Burk - piano
Francesco Ponticelli - double bass
Adam Pache - drums

La scelta del progetto "Jazz in the air" proposto da Marilena Paradisi è quella di sviluppare linee melodiche secondo un'idea che privilegi l'ambito espressivo del quartetto: una formula classica per una musicista approdata ad un momento determinante e soprattutto maturo della propria carriera. L'omaggio al jazz d'autore viene rivisitato in modo originale e secondo arrangiamenti personali e di moderno sentire, un'attenta rilettura di standards (finalmente in Italia!), scelta questa che, inspiegabilmente, è pressoché ignorata nel panorama contemporaneo delle blue notes.

U
n breve cenno sui musicisti che accompagnano la vocalist romana in questo interessante disegno: Gregory Burk è un pianista di grande talento, formatosi accanto a maestri come Yuseef Lateef, George Russell, Steve Swallow, John Tchicai, Bob Moses, Kenny Wheeler. Già allievo di Paul Bley, ne sembra mutuare la pensosità esecutiva evidenziando una singolare "spiritualità" nel modo di comunicare le proprie potenzialità espressive, dando luminosa forma strumentale ad una facilità nell'esposizione e nella tecnica solistica. Francesco Ponticelli rappresenta quanto di più interessante la scuola italiana del "double bass" abbia prodotto negli ultimi tempi: a 27 anni può vantare attività con Enrico Rava, Roberto Gatto, Paolo Fresu, Ruswell Rudd, Bill Smith.  Strumentista attento e di interessante capacità comunicativa, appare abile nel disegnare nuances improntate a dimensioni di grande respiro dal lato stilistico. Adam Pache è uno dei più promettenti batteristi australiani; allievo di Carl Allen, Gregory Hutchinson e Rodney Green, ha suonato, fra gli altri, con Clark Terry, Christian Mcbride e Steve Grossman. Performer di gran carattere, esalta i caratteri dello strumento allo scopo di servirsene come mezzo affine alla propria sensibilità; il suo è un drumming distinto da un movimento molto attento e caldo, fine nell'atteggiamento on stage sia nell'incedere esuberante sia nell'accompagnare in atmosfere più meditative.

Il repertorio prescelto è di grande raffinatezza e talora di complessa scrittura musicale: Wayne Shorter, McCoy Tyner, Joe Henderson, Miles Davis, i nomi che avvertiamo più vicini all'anima di Marilena Paradisi, autori dal tocco descrittivo fortemente cromatico, articolato, arioso, sui quali lei ha lavorato nella ricerca delle radici stilistiche secondo uno studio critico improntato a grande passione.

Prende dunque vita una performance raffinata e fedele ad una concezione del sound rigorosa nello stile e distesa nel pathos generato da una tecnica squisita nell'intensa partecipazione, e fin dalla prima song proposta, "After hours" di Rozzo Gordon, sinuosa in ogni equilibrio possibile, completa nel suo viaggio intorno alle sfumature di un pentagramma rivisitato secondo una forte istintività ed un percorso emozionale dalla controllata coloritura impressionistica. Allo stesso modo nella davisiana "All Blues", in "So Many Stars" di Sergio Mendez, nella divertita "Telephone Song" di Roberto Menescal, e, soprattutto, in "Confirmation" di Charlie Parker, ove espande la propria capacità di variazione timbrica e coniuga la propria personalità stilistica con un "meditare" al di fuori delle convenzioni, disponibile alla maggior mobilità possibile della propria voce.

Marilena Paradisi tesse suggestivi ricami su orizzonti dalle tinte vibranti, come in "You Must Believe in Spring" di Michel Legrand, in "Slow Hot Wind" di Henry Mancini e, soprattutto, nella splendida "Blues On The Corner" di McCoy Tyner, nella quale la consapevolezza dei propri mezzi diviene occasione per inarcare le sembianze di soluzioni armoniche coltraniane, nelle quali fluiscono andamenti arabizzanti e venature orientali, le stesse oggetto di studio da anni da parte della singer. L'ampio vibrato, modellato quasi sul rigoroso esempio che ne diede Sarah Vaughan, per intenderci, è in perfetto equilibrio col suo fraseggio istintivo, segnato da una vitalità tutta contemporanea; la padronanza della tecnica scat nella sua versione più matura fornisce inesauribile energia nelle rielaborazioni modali con le quali si allontana dall'armonia convenzionale.

E' una stagione creativa, questa, davvero intensa per la Paradisi: un inquieto e produttivo inseguire un sound caratterizzato da disegni ritmici che riflettano l'universalismo che anima la sua visione del mondo e che attinga a fonti etniche anche non afroamericane: il tentativo è arduo, senza dubbio, ma la vocalist dà la sensazione di essere riuscita a conciliare con naturale prontezza il pathos con la raffinatezza esecutiva.

Complimenti, ora non possiamo che aspettare un album con questo quartetto...






Articoli correlati:
11/09/2016

Borderlands (William Tatge + Last Call)- Enzo Fugaldi

23/08/2015

Live In Pisa (The Auanders)- Nicola Barin

23/08/2015

Ellipses (Francesco Ponticelli)- Gianni Montano

10/05/2015

An evening with Diane Schuur: "Tutti contenti sì, ma con la lacrimuccia del rimpianto sulle gote e l'augurio che questa sia solo una parentesi della grande musicista che tutti conosciamo." (Alceste Ayroldi)

12/10/2014

Ipso Facto (Edge)- Nina Molica Franco

28/04/2014

Live In Pisa (The Auanders)- Francesco Favano

03/02/2014

The Cave - Dialogues Between Echoes Of Stone (Marilena Paradisi - Ivan Macera)- Nina Molica Franco

17/03/2013

Quattro chiacchiere con...Francesco Diodati: "Ogni giorno scopro qualcosa di nuovo bellissimo e stimolante, e riscopro vecchie conoscenze." (Alceste Ayroldi)

14/08/2012

Isola Jazz, come sempre dedicato a Bobby Durham, oltre i seminari, sfida gli Europei di calcio e offre due belle serate di jazz. (Gianni Montano)

15/07/2012

Come dirti (Marilena Paradisi)- Roberto Biasco

22/10/2011

Le Vie Del Pane E Del Fuoco (Ettore Fioravanti) - Andrea Gaggero

01/11/2010

Rainbow Inside (Marilena Paradisi - Arturo Tallini) - Roberto Biasco

06/02/2010

Purple Bra (Francesco Diodati Neko)- Enzo Fugaldi

31/12/2009

Intervista a Marilena Paradisi: "...per me l'arte non può essere mero intrattenimento...per me arte è trasformazione. Cioè arte che contiene in se' un semino, un contenuto profondo tra le righe, che induce a pensare, che mette anche in crisi, e quindi spinge verso un cambiamento..." (Fabrizio Ciccarelli)

12/12/2009

Coming Tomorrow (Gianluca Petrella Cosmic Band) - Alceste Ayroldi

19/10/2009

Non solo parole confuse (Tiziana Bacchetta) - Alceste Ayroldi

11/10/2009

Blog (Antonello Sorrentino s.t. Quintet) - Giuseppe Mavilla

28/06/2009

Magique (Hot Tune) - Roberto Biasco

04/02/2008

Pensiero – Omaggio a Gino Paoli (Marilena Paradisi) - include un intervista a Marilena Paradisi.

04/01/2006

Intervista a Marilena Paradisi: "...se la ricerca si sposta un po' di più sulla ricerca artistica...allora non si può che seguire la propria immagine, la propria identità, con coerenza e senza compromessi...per me la musica è arte..." (Alceste Ayroldi)

10/06/2005

Intimate Conversation (Marilena Paradisi - Piero Leveratto)

14/11/2003

Intervista a Marilena Paradisi. La sua voce ha già incantato la critica specializzata francese e statunitense: in questa intervista Marilena Paradisi ci racconta le idee e le passioni che nutrono il suo primo album, "I'll never be the same", e i suoi prossimi progetti. (Federica Papoff)

02/09/2003

Marilena Paradisi in tour a New York con Scott Reeves







Inserisci un commento


© 2000 - 2017 Tutto il materiale pubblicato su Jazzitalia è di esclusiva proprietà dell'autore ed è coperto da Copyright internazionale, pertanto non è consentito alcun utilizzo che non sia preventivamente concordato con chi ne detiene i diritti.


Questa pagina è stata visitata 2.674 volte
Data pubblicazione: 12/04/2010

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti