Jazzitalia: la musica jazz a portata di mouse...
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Aperitivo in Concerto 2003/2004
14 Dicembre 2003
 Matt Munisteri & Brockmumford "It's Been Swell"
 (ricordando gli anni Venti e Trenta)

di Paolo Treffiletti


Matt Munisteri
(chitarra e voce)
Will Holshouser (fisarmonica e piano)
Jon-Erik Kellso (tromba e cornetta)
Jenny Scheinman (violino)
Danton Boller (contrabbasso)
Quincy Davis (batteria)

Le origini non molto lontane della canzone popolare americana sono state riproposte, seppur con una verve particolarmente moderna, da Matt Munisteri al milanese Teatro Manzoni. Un tentativo ben riuscito di ripercorrere i primi trent'anni di storia sociologica americana attraverso alcune song del tempo, per farci prendere coscienza della notevole rilevanza di una cultura (quella americana appunto) che, con qualche punta di eurocentrismo, da questa parte dell'Atlantico viene quasi sempre ignorata, se non addirittura disprezzata, ritenendola "inferiore". Al contrario Matt Munisteri riporta alla luce una tradizione che trova tra i suoi più floridi autori, personaggi del calibro di Hoagy Carmichael, Gorge e Ira Gershwin, Cole Porter fino ad arrivare a Bob Dylan con grande garbo ed attenzione nel riproporre i temi che hanno segnato la storia di un intero popolo.

Così tra swing e blues, tra folk-songs e canzonette alla Broadway si accenna alla disperazione del crollo della borsa nel 1929, si accenna alla grande guerra, si accenna all'imponente problema dei flussi migratori (sia africani che europei), si accenna al sessantotto: in un insieme di elementi variegati e multiformi si riesce quindi a scoprire l'identità di un popolo che ha saputo mutare più volte la propria struttura sociale in base alle esigenze storiche del momento.

E sapientemente Matt Munisteri ha saputo cogliere questi elementi di trasformazione presentando ben 17 brani, alcuni di propria composizioni, che sono stati ben accolti dal pubblico. E non poteva essere altrimenti, viste le notevoli doti strumentali del chitarrista (di origini italiane) che è riuscito a ben figurare anche in veste di cantante. Accompagnato da un gruppo tra cui spiccavano i solisti Will Holshouser alla fisarmonica e Jenny Scheniman al violino (ma lo stesso Jon-Erik Kellso alla tromba si è fatto notare con alcuni assoli convincenti, ed anche la ritmica è stata sempre puntuale) per quasi due ore ha intrattenuto gli spettatori portandoli all'interno del mondo americano, e con sapiente ironia (quella tipica dell'entertainment spesso disprezzato e frutto di equivoci anche grossolani, come capita all'arte dell'Armstrong post Hot-Five/Seven per tacere di veri e propri artisti dimenticati come Cab Calloway) ha saputo leggere nelle pieghe dell'animo umano per svelare ciò che si cela dietro le apparenze.

Un viaggio in una cultura che si tende a banalizzare solo perché non si riesce a capire: un concerto "difficile" da questo punto di vista, proprio perché non cercava di venire incontro al pubblico ma di portare il pubblico verso la comprensione di un "altro" così vicino eppure così distante.





Articoli correlati:
19/01/2011

John Zorn: Masada Marathon, iPod Concert - The Book Of Angels. "John Zorn presenta in prima mondiale, attraverso un concerto maratona, le sue recenti composizioni ispirate al misticismo Merkavah e raccolte sotto il titolo The Book Of Angels (dedica ai 111 angeli caduti), simulando il contesto di una playlist di un immaginario iPod, un pedissequo intercalare di dodici formazioni, una piena emozionale senza uguali." (Daniele Camerlengo)

11/03/2006

Hank Jones e Joe Lovano in "Joyous Encounter" per Aperitivo in Concerto: "Da una parte 60 anni di storia ‘vissuta' - dall'altra la conoscenza e capacità di esprimere quei 60 anni non vissuti con estrema duttilità e naturalezza in quanto facenti parte della propria cultura..." (Patrizio Gianquintieri)

08/12/2003

Henry Grimes Trio per Aperitivo in Concerto: "...la musica non è mai apparsa scontata; i tre hanno saputo fare buon uso delle dinamiche, insistendo spesso sul pianissimo quasi a trasfigurare la vicenda umana di Grimes..." (Paolo Treffiletti)

26/11/2003

Sam Rivers per Aperitivo in Concerto: "...la maestria ed il grande senso musicale dei quattro ha saputo essere un valido collante consentendo al pubblico di poter godere dell'unità di intenti che accomuna le più variegate espressioni musicali: la comunicatività tra autore/esecutore e pubblico." (Paolo Treffiletti)

17/11/2003

The Mingus Orchestra per Aperitivo in Concerto: "la musica di Mingus è forse una delle più inusuali nel jazz, strettamente legata alla personalità stessa dell'autore, piena di sfaccettature, di richiami strettamente personali, eppure così universale proprio per la schiettezza e l'immediatezza con cui si lascia ascoltare." (Paolo Treffiletti)








Comunicati:
18/03/2004Termina Aperitivo in Concerto con una media di 1150 spettatori a concerto
06/03/2004David Byrne conclude la rassegna Aperitivo Concerto al Teatro Manzoni.
17/02/2004Echi di un'epoca, fra arte e entertainment: Raymond Scott Orchestrette per Aperitivo Concerto.
10/02/2004Wayne Horvitz & Sweeter Than The Day (Special guest: Robin Holcomb) in "Tradizioni e innovazioni" per Aperitivo in Concerto
14/01/2004Aperitivo in Concerto: Rinvio del concerto di David Byrne .
06/12/2003Matt Munisteri & Brock Mumford. Echi di un'epoca, fra arte e entertainment per Aperitivo in Concerto.
20/11/2003Henry Grimes Trio featuring Andrew Cyrille per Aperitivo in Concerto 2003
12/11/2003Diaspora Blues con Sam Rivers per Aperitivo in Concerto.
04/11/2003Per Aperitivo in Concerto, al Manzoni è di scena la MINGUS ORCHESTRA ne "Il suono diverso del jazz - Tonight at Noon"
28/10/2003Aperitivo in Concerto al Manzoni: CARLA BLEY & THE LOST CHORDS, il suono diverso del jazz.

Invia un commento


© 2000 - 2017 Tutto il materiale pubblicato su Jazzitalia è di esclusiva proprietà dell'autore ed è coperto da Copyright internazionale, pertanto non è consentito alcun utilizzo che non sia preventivamente concordato con chi ne detiene i diritti.

Questa pagina è stata visitata 5.918 volte
Data pubblicazione: 16/12/2003

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti