Jazzitalia - Live: Steve Grossman Quartet
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Steve Grossman Quartet
Count Basie, Vico Tana (GE) 01 ottobre 2011
di Andrea Gaggero


Steve Grossman - tenor sax
Andrea Pozza - pianoforte
Lorenzo Conte - contrabbasso
Luca Colussi - batteria

Spetta a Steve Grossman aprire la stagione 2011-2012 del Count Basie di Genova, giunto così al suo quarto anno di vita. Grossman rappresenta un caso, unico quanto singolare, di musicista universalmente noto, perlomeno agli appassionati ed addetti, prevalentemente per la partecipazione ad alcune storiche sedute di incisione davisiane realizzate nel 1970. Anno d'oro per il Re Mida Davis, al culmine di una stagione ricca e celebratissima (quella con il quintetto) e punto di ri-partenza per futuri, non sempre memorabili, sviluppi. Caso unico, si diceva, perché senza quelle sedute oggi forse non riusciremmo ad ascoltare Grossman in Italia, caso singolare perché ci troviamo qui di fronte ad una carriera, (quarantennale se poniamo le incisioni citate quale inizio), senza particolari sussulti o picchi creativi che ha tuttavia consentito (consente), purtroppo, a Steve Grossman di vivere suonando.

Fin dal primo brano, il noto "Whims Of Chambers", capiamo che il concerto si muoverà lungo le coordinate di un modern mainstrem con le radici affondate nell'hard-bop e a ritroso nel be-bop più genuino. Grossman appare stanco e il primo assolo della serata tocca al contrabbasso di Conte. "Whims.." è un blues e Grossman è un parkeriano convinto, con echi di Rollins, Gordon e lievi influssi coltraniani. Pozza è invece memore di Powell più del solito, e si ricorda, anche, di Peterson e Garland. "On Green Dolphin Street", standard celeberrimo, mette in luce un Pozza in splendida forma che ci regala un meraviglioso assolo dall'urgenza espressiva e dalla coerente consequenzialità del fraseggio. Grossman appare più a suo agio con brani del jazz classico come il successivo "I'm Confessin'", immortalato da Armstrong e Lester Young tra gli altri. Di grande eleganza e soupless il pianismo accordale di Pozza; Conte svolge il suo compito con diligenza anche se non brilla in assolo, il suo timbro appare smagrito quasi sordo (complice l'amplificazione?). Troviamo in Grossman, qui e altrove, un costante desiderio di recupero della memoria e una nostalgia, quasi commovente, per il passato e la storia di questa musica; con un'aderenza agli stilemi parkeriani, e alle sue radici in Young, totale e sincera. Con un altro blues "The Blues Walk" (Clifford Brown) si chiude la prima parte.

La ripresa si apre con un classico della storia del jazz l'ellingtoniano "In a Sentimental Mood"; Grossman espone il meraviglioso tema con grande convinzione e piglio esibendosi in un assolo vigoroso e concentrato e sembra decisamente rinfrancato dalla pausa che pare avergli molto giovato. Il successivo "Why Don't I" è illuminato da un bellissimo assolo di Andrea Pozza. Il suo pianismo denota perizia, determinazione ed urgenza espressiva rare: che sia lui uno dei più interessanti pianisti oggi attivi? Sarà un caso che Rava, talent scout pressoché infallibile, lo abbia voluto al proprio fianco dopo Bollani e prima di Guidi? A seguire "Ceora" (Lee Morgan) con il contrabbasso a svolgere il proprio ruolo con diligenza, professionalità. Il batterismo di Luca Colussi acquista, con le spazzole, leggerezza e swing. A conclusione di concerto il dameroniano "Good Bait", uno dei pochi temi del grande, sottovalutato pianista assurti al ruolo di standard.

Grossman ci è parso oltremodo stanco, suona seduto per tutta la serata, lascia il primo assolo al contrabbasso di Conte, poi migliora nettamente la sua prestazione dopo la pausa rinfrancante. Andrea Pozza ci ha deliziano con una sequenza di assoli dal piglio sicuro, ed eseguiti con assoluta convinzione ed urgenza espressiva.






Articoli correlati:
09/07/2017

Siciliana (Andrea Pozza)- Gianni Montano

08/01/2017

Why Not? (Lanfranco Malaguti)- Gianni Montano

11/09/2016

Saadif (Hyper+ & Amir Elsaffar)- Alceste Ayroldi

22/02/2016

Oltre il confine (Lanfranco Malaguti)- Gianni Montano

09/11/2014

Mosaico (Riccardo Chiarion)- Francesco Favano

09/08/2014

XY (Fazzini Fedrigo XY Quartet)- Alceste Ayroldi

09/06/2013

Galaxies (Lanfranco Malaguti Quartet)- Gianni Montano

09/06/2013

The Heart Of Universe (Claudio Cojaniz A.P. Trio)- Enzo Fugaldi

17/02/2013

Enrico Rava e Andrea Pozza: "Al fraseggio lirico, composto delle uniche note necessarie, senza esagerare, di Rava si contrappongono le armonizzazioni più lussuose e piene di intarsi di Andrea Pozza." (Gianni Montano)

27/01/2013

Mattia Cigalini in duo con Andrea Pozza e il "Pepper Legacy" di Gaspare Pasini: La "musica verace e libera da schemi" del duo Cigalini-Pozza e i "fraseggi coloriti e sanguigni" nel triputo ad Art Pepper del sassofonista Gaspare Pasini. (Francesco Favano)

26/05/2012

"Concerto che riesce a tenere desto l'interesse e l'attenzione per il valore dei singoli, per l'equilibrio timbrico-dinamico e per la varietà che aggiunge all'abusato schema tema/assolo/tema con cadenze, chorus stop-time, parti in duo e altro." (Andrea Gaggero)

22/02/2012

Gull's Flight (Andrea Pozza European Quintet)- Gianni Montano

21/01/2012

In Cammino (Rosario Bonaccorso Travel Notes Quartet) - Alceste Ayroldi

06/11/2011

Panorami (Lanfranco Malaguti Quartet) - Alceste Ayroldi

16/07/2011

Vittoria Jazz Festival - Music & Cerasuolo Wine: "Alla quarta edizione, il festival di Vittoria si conferma come uno dei più importanti eventi musicali organizzati sul territorio siciliano. La formula prescelta dal direttore artistico è quella di dilatare nel tempo gli incontri musicali, concentrandoli in quattro fine settimana della tarda primavera, valorizzando uno dei quartieri più suggestivi della città, la restaurata Piazza Enriquez, e coinvolgendo, grazie a concerti e jam session notturne, una quantità di pubblico davvero rilevante, composto in parte da giovani e giovanissimi, portatori di un entusiasmo che fa davvero ben sperare sul futuro del jazz, almeno in questa parte della Sicilia." (Vincenzo Fugaldi)

28/11/2010

LEZIONI (piano): Capacità acquisite: l'impronta della riuscita (Andrea Pozza)

10/10/2010

LEZIONI (piano): La mappa non è il territorio: dalle parole di Gregory Bateson una via d'uscita per i momenti in cui ci si sente bloccati (Andrea Pozza)

20/09/2010

LEZIONI (piano): Blues con note dell'accordo (Andrea Pozza)

20/09/2010

LEZIONI (piano): Come impariamo e cosa: Qual è il modo più proficuo per imparare? Come far si' che le ore che dedichiamo allo studio ci servano veramente per fare dei passi avanti? (Andrea Pozza)

20/09/2010

LEZIONI (piano): Riflessioni, idee, proposte sull'apprendimento della musica jazz: nuovo spazio didattico a cura di Andrea Pozza.

31/07/2010

Double Face (Lanfranco Malaguti Quartet)- Gianmichele Taormina

31/07/2010

Visionary (Lanfranco Malaguti Quartet)- Gianmichele Taormina

15/05/2010

Arriving Soon (Soul 4 & Mattia Cigalini) - Marco Buttafuoco

24/04/2010

Steppin' Out (Idea 6)- Luca Civelli

08/12/2009

Answering (Riccardo Morpurgo Trio)- Alessandro Carabelli

21/11/2009

'A casciaforte dei ricordi (Graziella Vendramin) - Marco Buttafuoco

01/11/2009

Enter Eyes (Andrea Celeste – Andrea Pozza)- Vincenzo Fugaldi

12/01/2009

Mulini a vento (Bottos/Goloubev/Colussi)

29/06/2008

si è concluso il Vittoria Jazz Festival - Music & Cerasuolo Wine: "...una prima edizione ben riuscita, tanto sotto l'aspetto musicale che per il buon seguito di pubblico, giunto anche dalle province limitrofe, il cui successo ha indotto già le realtà organizzatrici, Comune di Vittoria in testa, a dare appuntamento all'anno prossimo per l'edizione numero due..." (Antonio Terzo)

26/08/2007

Multiculturita Summer Jazz 2007, i concerti di Balducci Ensamble, Funk Off, Rava Quintet, Gino Paoli e il quartetto di Pat Metheny e Brad Mehldau, l'intervista a Pat Metheny: "Capurso capitale pugliese del jazz nell'estate 2007. Non si tratta di un messaggio promozionale volto a promuovere un evento, ma un giusto riconoscimento per chi ha consentito a questo paese, sito nell'hinterland barese, di divenire in così pochi anni uno dei punti di riferimento regionali dal punto di vista musicale..." (Alberto Francavilla - Marco Losavio)

08/08/2007

The words and the days (Enrico Rava)

17/07/2007

Fiemme Ski Jazz Festival 2007: "I diversi appuntamenti sanno diversificarsi profondamente creando così un programma che accoglie realtà molto diverse, legate però da uno stile e da una capacità organizzativa notevole, precisa, ordinata e profondamente bella..." (Alessandro Armando)

16/06/2007

Spring Jazz Trio (Birro/Conte/Zigmund )

14/05/2007

Enrico Rava Quintet all'Auditorium di Roma: "La musica che oggi il trombettista propone, lontana dai più banali stereotipi jazzistici, è frutto di un lungo percorso che dall'inizio degli anni settanta si è spinto fino ad oggi sviluppando - secondo una propria coerenza - un linguaggio personale ed indipendente, una visione della musica fortemente caratterizzata." (Marco De Masi)

19/02/2006

Intermission (Carlo Milanese)

03/09/2005

Makin Whoopee - Stormy Weather (Andrea Pozza)

08/12/2004

L'Enrico Rava Quintet apre la rassegna Antiphonae 2004: "...L'ambiente, già caldo per l'intera performance, diventa incandescente: è in piedi, canta ed applaude i cinque musicisti presenti sul palco..." (A. Ayroldi, M. Losavio)

08/12/2004

Intervista ad Andrea Pozza: "...non è detto che l'idea compositiva la si riesca ad eseguire al meglio...anche perchè non hai nessun punto di riferimento quindi è una cosa che prende molta energia..." (Marco Losavio)

27/10/2004

Antonio Onorato e Steve Grossman si esibiscono nello splendido scenario del Trullo Sovrano di Alberobello. Estremamente coinvolgente Onorato che dedica la sua performance all'Iraq, un po' sottotono Grossman ma dotato sempre di un eccellente fraseggio. (Alceste Ayroldi)

29/08/2004

Bebop Impossible (Andrea Pozza)

15/02/2004

In walked...Andrea (Andrea Pozza Trio)

04/06/2003

LEZIONI (Trascrizioni): Easy Living, Easy to love e I didn't know what time it was: tre fantastici soli di Steve Grossman tratti dall'album LOVE IS THE THING della Red Records. (D. Lucchetta)

16/04/2002

Jazz di Danilo Memoli con Steve Grossman e John Mosca

16/04/2002

Steve GROSSMAN. "...suonare con lui è un evento ogni volta particolare e diverso; un evento che spesso trascende la musica in senso stretto, e si trasforma in un fatto etico." (Danilo Memoli)





Video:
Mattia Cigalini - Flavio Boltro - Tullio De Piscopo - Andrea Pozza - Riccardo Fioravanti pt. 2
nessuna descrizione disponibile...
inserito il 27/03/2010  da 84Plaza - visualizzazioni: 3068
Mattia Cigalini - Flavio Boltro - Tullio De Piscopo - Andrea Pozza - Riccardo Fioravanti
nessuna descrizione disponibile...
inserito il 24/03/2010  da 84Plaza - visualizzazioni: 2997
Enrico Rava - Live Genova Jazz per Haiti 1/2/2010
il Jazz Genovese per Haiti - Teatro della Corte Lunedì 1 febbraio 2010 - Enrico Rava, Aldo Zunino,Andrea Pozza e Alfred Kramer...
inserito il 11/02/2010  da Mazzipunk - visualizzazioni: 3348
Mattia Cigalini - Andrea Pozza Duo
Il duo composto da Mattia Cigalini ed Andrea Pozza, in concerto al Milestone Jazz Club....
inserito il 13/01/2010  da carlojazzsax - visualizzazioni: 2020
Anthropology - Dizzie GIllespie / Charlie Parker - Davide Benecchi & The Jazz Masters
Davide Benecchi has achieved the diploma in "Mastering Jazz Guitar", a course held by Bebo Ferra at Accademia del Suono., "The Jazz Mas...
inserito il 04/10/2009  da accademiadelsuono - visualizzazioni: 3661
Have you met Miss Jones - Hart & Rodgers - Francesco Arzani & The Jazz Masters - Mastering Jazz Bass
Daniele Cortese is a second year student of "Mastering Jazz Bass" a course held by Riccardo Fioravanti at Accademia del Suono., "The J...
inserito il 03/10/2009  da accademiadelsuono - visualizzazioni: 3144
Straight, no chaser - Thelonious Monk - Daniele Cortese & The Jazz Masters - Mastering Jazz Bass
Daniele Cortese is a first year student of "Mastering Jazz Bass" a course held by Riccardo Fioravanti at Accademia del Suono., "The Ja...
inserito il 03/10/2009  da accademiadelsuono - visualizzazioni: 3352
Andrea Pozza - Johnny Come Lately
Il grande pianista Andrea Pozza, presente tra il pubblico, viene invitato a sorpresa a fare un solo su "Johnny Come Lately", accompagnato da...
inserito il 08/06/2009  da Protozoo79 - visualizzazioni: 2790
Andrea Colli Legacy Project featuring Andrea Pozza
Live at "Il Paradosso Restaurant Jazz Club" Livorno (Italy) 2008Andrea Pozza, piano-Gabr. Evangelista, double bass-Andrea Colli, drums...
inserito il 23/01/2009  da andreadrummer - visualizzazioni: 2286
Andrea Colli Legacy Project featuring Andrea Pozza
Live at (Il Paradosso Restaurant Jazz Club" Livorno (Italy) 2008Andrea Pozza, piano-Gabr. Evangelista, double bass-Andrea Colli, drums...
inserito il 23/01/2009  da andreadrummer - visualizzazioni: 2285
Andrea Colli Legacy Project featuring Andrea Pozza
Live at "Il Paradosso Jazz Club" Livorno (Italy) 2008Andrea Pozza, piano-Gabr. Evangelista, double bass-Andrea Colli, drums...
inserito il 19/01/2009  da andreadrummer - visualizzazioni: 2333
Andrea Colli Legacy Project featuring Andrea Pozza
Live at "Il Paradosso Jazz Club" Livorno (Italy) 2008Andrea Pozza, piano-Gabr. Evangelista, double bass-Andrea Colli, drums...
inserito il 19/01/2009  da andreadrummer - visualizzazioni: 2284
KIRK LIGHTSEY trio - Mal Waldron / Archie Shepp jazz club
Associative jazz club created and run by Richard Bréchet. The greatest jazzmen meet there since 25 years: Mal Waldron Oliver Johnson Glenn Ferris...
inserito il 13/03/2008  da chindetbrechet - visualizzazioni: 2835
Andrea Pozza & Dado Moroni Piano Solo
Andrea Pozza & Dado Moroni, Peter Washington, Lewis Nash live al Genova Spring Festival Lunedì 23 Aprile 2007...
inserito il 11/05/2007  da Mazzipunk - visualizzazioni: 2732
Andrea Pozza & Dado Moroni
Andrea Pozza & Dado Moroni, Peter Washington, Lewis Nash live al Genova Spring Festival Lunedì 23 Aprile 2007...
inserito il 27/04/2007  da Mazzipunk - visualizzazioni: 2839
Andrea Pozza - Get happy
Andrea Pozza, Peter Washington, Lewis Nash live al Genova Spring Festival Lunedì 23 Aprile 2007...
inserito il 26/04/2007  da Mazzipunk - visualizzazioni: 2891


Inserisci un commento


© 2000 - 2017 Tutto il materiale pubblicato su Jazzitalia è di esclusiva proprietà dell'autore ed è coperto da Copyright internazionale, pertanto non è consentito alcun utilizzo che non sia preventivamente concordato con chi ne detiene i diritti.


Questa pagina è stata visitata 1.050 volte
Data pubblicazione: 01/11/2011

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti