Jazzitalia: la musica jazz a portata di mouse...
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Mohamed Abdalla Kamal Abdalla
percussioni

MOHAMED ABDALLA KAMAL ABDALLA nasce ad Alessandria d'Egitto nel 21 Aprile 1965, frequenta la scuola dell'obbligo, quindi prosegue gli studi con il Liceo Classico e poi si laurea in Ed. Fisica all'Università pubblica di Alessandria.
Contemporaneamente all'età di 11 anni inizia a studiare
percussioni arabe, nelle quali si distingue rispetto agli altri allievi, e quindi passa al famoso maestro Abdel Meneim Hassan, che lo segue nei suoi studi per circa 10 anni.

All'età di 14 anni inizia a studiare flauto nay, kaval, arguol e musmaar con diversi maestri tra cui il maestro Fawzy Chder.
A 15 anni entra a far parte della Orchestra del Coro di Musica Popolare del quartiere dove vive Moharem Bek, all'età di 18 anni passa a far parte dell'orchestra Ferkt Eskandria Lil Fonon El Shabeja, più importante gruppo di musica folcloristica e popolare di stato della città di Alessandria.
Durante gli studi universitari partecipa a tutti i concerti organizzati dagli atenei ad Alessandria ed al Cairo per il Presidente, distinguendosi ed iniziando a lavorare come musicista a tempo pieno con diversi gruppi per tutto l'Egitto.

Nel febbraio del 1994 emigra nei Paesi Bassi dove lavora con un gruppo musicale egiziano-marocchino, nel Novembre 1996 si trasferisce in Italia a Roma dove collabora con diversi gruppi musicali arabo-orientali: Layaly, Ebla, Baladi, Sahara, Nour Eddine, Arabesque e Ons.
Ad Ottobre
1997 incide con Nour Eddine il disco Zri Zrat, dove suona percussioni e fiati; in seguito inizia a collaborare con vari musicisti anche non arabi: Arnaldo Vacca, Miriam Megnaci, Kleyzeroim, Tamburi del Vesuvio, Aires Flamenco, Ogila, Erasmo Treglia, Loya, Omorgua, Paolo Modugno, partecipando spesso a serate e trasmissioni televisive Rai e Mediaset, ed incidendo altri Cd in collaborazione.
 
Dal dicembre
1997 stabilmente lavora con i Tamburi del Vesuvio partecipando alle tournée invernali ed estive, ad Aprile 1998 collabora Ogila con cui partecipa a Festival Nazionali ed Internazionali di musica popolare; contemporaneamente continua a lavorare con gruppi orientali ed egiziani partecipando a Festival, festa e concerti in giro per l'Italia, Europa e Nord Africa.
Nel
1996 riinizia ad insegnare percussioni arabe e nay come aveva già fatto in Egitto presso la scuola di Timba di Roma, ed i centri sociali "Casa della Pace" e "Villaggio globale".

A Luglio
1999 partecipa in rappresentanza dell'Egitto ad Interetnos- La mano sul tamburo- insieme ad Alfio Antico, Mohssen Kasirossafar, Badù Nday ed altri.
Dall'agosto
1999 organizza stage di percussioni arabe con L'Accademia Interamnense di Musica Popolare che si tengono in varie località vacanziere.

Periodicamente partecipa a stage di danza orientale, spettacoli e meeting di cultura orientale con percussioni dal vivo con i maestri: Saad Ismail, Ismahat, Rita jasmine, Angela Shahinas, Amal Kalifa e l'Ass Culturale Taus e Avventure nel Mondo.

A Settembre - Novembre
2000 partecipa a "Percussionistica" "World Shittem Festival" in Umbria con concerti e stage di percussioni araba insieme a Tullio de Piscopo, Rashini V. Bhatt, Saad Ismail.
A ottobre
2000 con gruppo "Ohms" partecipano a Monaco (Germania) al festival internazionale musica etnica.

Ha collaborato alla lavorazione di diversi dischi: Omorgas, Kleyzeroiym, Manifesto.

Per il Giubileo
2000 ha collaborato per la diffusione del messaggio antirazzista attraverso concerti in Roma.

Durante l'inverno
2000 - 2001 ha accompagnato insieme a Claudio Giglio (sassofonista) la ballerina colombiana Inca, famosa rappresentante della Body Art contemporanea.
A Marzo
2001 ha organizzato in collaborazione con il maestro Hossam Ramzy uno stage di percussioni arabe e sagat presso il centro sociale arabo "Casa della Pace" di Roma.
Ad Aprile
2001 ha tenuto uno stage di percussioni e ritmi arabi presso il centro culturale Artemide di Torino.

A Maggio
2001 in Egitto si aggiorna e perfeziona presso il Maestro di percussione araba Mahmoud Hammouda (Cairo) e presso il Maestro di flauto Fawzy Cheder (Alessandria d'Egitto)

Attualmente sta lavorando alla produzione del 2° disco dei "
Tamburi del Vesuvio" di Nando Citarella, ed alla produzione di 2 suoi dischi: uno interamente composto e l'altro di brani tradizionali.

Collabora con gruppi musicali Greci, Arabi, Klezmer, Mediterranei, musica antica, medioevale ed italiana.

Dal 1 Ottobre
2001 sono ripresi i laboratori invernali di percussioni arabe e flauti presso:

  • Centro sociale "Villaggio Globale" Lungotevere Testaccio (ex Mattatoio comunale) Roma
  • Alta Tensione studio di registrazione via Libetta 25 Roma

MOHAMED ABDALLA KAMAL ABDALLA inoltre costruisce molti dei suoi strumenti. Di seguito alcuni esempi:


Dof:
Tamburo a cornice usato come basso con diametro di 30-35 cm


Mazhar: Tamburo a cornice con diametro di 30 cm dotato di piattini in ottone.


Req:
Tamburo a cornice solistico con diametro di 22 cm dotato di piattini in ottone.

Kawala:
tipo differente di flauto, costruiti da canne di bambù come sopra.

Nay:
flauti tradizionali per musica classica e tradizionale, costruiti da canne di bambù artigianalmente dal maestro stesso.

Drabuka "Tabla": Percussione principale araba solista con diametro di 22-23 cm.

Per contatti e informazioni:
MOHAMED ABDALLA KAMAL ABDALLA
email:
mohamed@nta.net
web: http://www.egyptiandrummers.com/eg/index.htm

Questa pagina è stata visitata 14.507 volte
Data pubblicazione: 24/11/2001





Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti