Jazzitalia Eventi - Programmazione 'la Salumeria della Musica'
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

"Bass Call": Borse di Studio Saint Louis per contrabbassisti. Indette audizioni per l'assegnazione di tre borse di studio .

Talos Festival 2017: La melodia la ricerca la follia. Dopo l'anteprima, parte la sezione internazionale con grandi ospiti e alcune produzioni originali .

Quinta edizione del Bitonto Blues Festival: tre serate con il meglio del blues nazionale e internazionale. Carlos Johnson da Chicago in esclusiva italiana.

Raphael Gualazzi e il suo "Love Life Peace Tour" a Trani con la band per presentare il suo ultimo album, già disco d'oro in Italia..

Lucca Jazz Donna. Tutto pronto per la XIII edizione. Ospite clou il 22 ottobre, Amii Stewart.

Si è spento improvvisamente John Abercrombie, aveva 72 anni.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Roccella Jazz Festival 2017 - Rumori Mediterranei. Dedicato a Rino Gaetano, la XXXVII edizione del noto festival calabrese.

Brda Contemporary, festival dedicato alla musica creativa e d'improvvisazione vede la sua settima edizione tornare a Smartno, nel cuore della Brda, il meraviglioso collio sloveno. .

Joe Lovano Plays John Coltrane. A Palermo il sassofonista americano, accompagnato dal trio di Salvatore Bonafede, eseguirà alcune delle composizioni più memorabili di Coltrane..

Todd Barkan, Pat Metheny, Diane Reeves e Joanne Brackeen riceveranno il prestigioso National Endowment For The Arts 2018 Jazz Masters.

Il Saint Louis, Istituzione di Alta Formazione Artistica Musicale autorizzata dal Miur a rilasciare titoli accademici di I e II livello, apre le iscrizioni al prossimo anno accademico 2016/2017.

Click QUI per fare pubblicita' su Jazzitalia
Jazzitalia sbarca in Russia! Tradotti in cirillico alcuni articoli esclusivi.
Ultimi aggiunti:

            AMELIA SMOOTH JAZZ (gruppo)
            AUTINO Adriano (chitarra)
            CAIAZZA Igor (perccussioni)
            CIMINO Lorenzo (tromba)
            DI IENNO Gianluca (piano)
            ESPOSITO Sergio (chitarra)
            GIOLLI Marco (batteria)
            MINI Elisa (voce)
            MOON WALKER JAZZ BAND (gruppo)
            PELLITTERI Marcello (batteria)
            PIRAINO Alessandro (chitarra)
            RONCA Marco (piano)
            SALVADORI Mattia (tromba)
            SCARAMELLA Giulio (piano)
            SILVESTRI Vittorio (chitarra)
            VENTUROLI Danilo R. (piano)
Programmazione 'la Salumeria della Musica'
dal 17/04/2013 al 22/05/2013
Milano (MI)

modifica
Info/Luogo: Ass. Cult. La Salumeria della musica
Indirizzo: via pasinetti, 2
Città: Milano (MI)
Telefono: 0256807350
Fax: 0256816530
Email: musicempire(at)micronet.it
Sito: http://www.lasalumeriadellamusica.com

Dal gennaio 2013 ci sono state 2 importanti variazioni:
con l'inizio del nuovo anno variano gli orari di apertura locale e di inizio concerti :
apertura locale tutti i giorni ore 20
inizio concerti dal lunedi al giovedi ore 21,30
concerto del venerdi ore 22,45
concerto del sabato ore 22,30
Djset sabato dalle ore 24.00 ( ingresso gratuito)
prezzi consumazioni:
visto l'andamento economico di tutti noi, abbiamo deciso di ABBASSARE i prezzi delle consumazioni
Birra a 5 € e Cocktail a 8 €
Grazie a tutti per il supporto che ci date da ormai 13 anni.
Massimo Genchi
salumeria della musica


Mercoledi 17 Aprile, 21:30
PAOLO TOMELLERI BIG BAND
18 elementi repertorio della serata:Count Basie, Duke Ellington, Stan Kenton, Glen Miller etc
– Prima tromba: Emilio Soana

Ingresso 15€ Paolo Tomelleri, polistrumentista di straordinario valore (suona il clarinetto e il sassofono), in ambito jazzistico vanta centinaia di collaborazioni. La BIG BAND è senza dubbio la sua creatura più amata, con la quale si presenta regolarmente sul palco della Salumeria della Musica, presentando il repertorio delle grandi orchestre, diretto e arrangiato da lui stesso.

Giovedi 18 Aprile, 21:30
GIGI CIFARELLI 4ET
GIGI CIFARELLI - chitarra
Niccolò Cattaneoi - Pianoforte
Enrico Santangelo batteria
Tonino De Sensi basso

Ingresso 10€ Dalla metà degli anni 80 fino quasi tutti gli anni 90 con l’uscita dei primi 2 cd della sua produzione, la sua chitarra appare al top in gran parte degli spazi musicali, sia nell’ambito jazz e funky che in quello pop, collaborando a diversi cd di Mina, di Renato Zero, di Tullio De Piscopo, dei Dirotta su Cuba e di tanti altri cantanti di punta nel panorama della musica leggera italiana, diventa il beniamino e un modello da seguire per tanti giovani chitarristi italiani, i lettori delle riviste specializzate infatti lo eleggono per 5 anni consecutivi “miglior chitarrista jazz e fusion” cosa che non si ripete negli anni successivi perché il suo nome vien messo in un virtuale Olimpo a cui accedevano i musicisti votati per 5 anni consecutivi fuori classifica e per poter quindi votare e dar lustro ad altri talenti emergenti.

Venerdi 19 Aprile, 22:00
Ezio Guaitamacchi e Massimo Bubola presenta
UN UOMO CHIAMATO "BOB DYLAN"

Ingresso 10€ A 50 anni dalla pubblicazione del leggendario album Frewheelin’ Ezio Guaitamacchi racconta (tra suoni e visioni) storie, aneddoti e retroscena di quello che è stato chiamato “il Profeta del Folk” o “il Picasso del Rock”.
Alle versioni acustiche e originali dei classici dylaniani riproposte dalla deliziosa voce di Brunella Boschetti si alternerà il contributo artistico di un “dylaniano” d.o.c. come MASSIMO BUBOLA.

Sul palco, i dipinti di Carlo Montana e le proiezioni di filmati e immagini storiche di Filippo Guaitamacchi.

Lo spettacolo è parte della rassegna “Memoria ad Alta Voce” promossa dall’Associazione Famigliari e Amici di Fausto e Iaio onlus

Sabato 20 Aprile, 22:30
GROOVOSITIVE
a seguire Djset - ingresso gratuito

Andrea Pollione - keys
Massimiliano Laganà - bass
Rino Di Pace - drums
Deborah Falanga - vox

Ingresso 10€ La band Groovositive nasce dalla collaborazione di 4 eclettici musicisti.

Il repertorio proposto consiste nella rivisitazione di cover che appartengono al funk, soul, jazz, brasil ed RnB.

La potente voce di Deborah Falanga, le doti vocali e di polistrumentista di Massimo Greco e la compattezza della sezione ritmica, con Max Laganà al basso elettrico ed Enrico Santangelo alla batteria, sono le caratteristiche che hanno dato vita al sound “Groovositive”.

È facile essere coinvolti dalla band durante le esibizioni per la forza ritmica e l’energia che riesce a trasmettere al pubblico, ma è altrettanto esaltante assaporare il lato più soft della band quando si cimenta nel repertorio jazz e brasil.

Martedi 23 Aprile, 21:30
MARCO LIGABUE
Ogni piccola pazzia

Ingresso 15€
prevendite TicketOne e Boxol MARCO LIGABUE: ALBUM E TOUR PER IL NUOVO PROGETTO SOLISTA
Esce a fine maggio il disco dell’ex chitarrista dei Rio. Il primo singolo in radio dal 15 marzo

Roma, 1 marzo 2013 – Dopo oltre dieci anni di storia con i Rio, Marco Ligabue inizia l’avventura solista. Un album in uscita a fine maggio, anticipato da un singolo in radio a partire dal 15 marzo, ufficializzano l’avvio del nuovo progetto del fratello di Luciano, già chitarrista della pop-rock band formata nel 2001, per la quale ha firmato come autore di testi e musiche quattro album in studio dal 2004 al 2011.

Dopo l’addio, nel giugno scorso, al suo gruppo storico, l’artista di Correggio si racconta con un disco intimista ed evocativo, ispirato ad uno dei suo amori più grandi: il mare. Che risuona nelle note e nelle immagini del primo singolo, Ogni Piccola Pazzia, ascoltabile in radio a partire dal 15 marzo e disponibile in tutti i principali digital store dal 19 e su Youtube dal 22 marzo.
L’energia del sole e i colori di un tramonto, che sia della Sardegna, dove Marco vive con la sua famiglia, o della Versilia, meta del suo amico-manager Alessio Lini, con il quale ha dato vita al suo lavoro attraverso la loro etichetta, la M.O.M. MUSIC OVERDRIVE MANAGEMENT. Oppure quello della California, dove il disco ha avuto la produzione internazionale d’autore di Corrado Rustici.

“Lo capisci da te quando è l’ora buona per un nuovo viaggio che senti terribilmente tuo. Dopo aver fatto un pezzo di strada, vissuto momenti esaltanti, conosciuto e abbracciato tanti amici, ho capito che nello zaino potevo infilare delle altre cose. Sono partito dalla consapevolezza di voler far uscire un racconto. L'unico possibile: il mio. E adesso è l'ora in cui me la voglio giocare”.
L’album, sul cui titolo cadrà presto il velo, sarà costituito da 9 brani, più una traccia omaggio per iTunes, Casomai, dedicata al calciatore Piermario Morosini, amico intimo di Marco, scomparso il 14 aprile del 2012 per un malore durante la partita di serie B Pescara-Livorno.
Da Livorno, il 12 aprile, partirà il tour che porterà Marco Ligabue per tutta la primavera, l’estate e il prossimo autunno nelle principali città italiane, tra cui Roma a Milano, passando naturalmente per la sua città.

Mercoledi 24 Aprile, 21:30
SOLTANTO
Le chiavi di casa mia

Soltanto, voce e chitarra
Simone Chivilò, chitarre
Diego Baiardi, piano
Daniela Savoldi, violoncello
Manuel Signoretto, batteria
Andrea Gobbi, basso
Andrea Brussolo, chitarra elettrica

Ingresso 10€
https://www.facebook.com/Soltanto
Matteo Terzi, in arte Soltanto, presenta "Le chiavi di casa mia", il suo disco di esordio che raccoglie le canzoni scritte in questi tre anni come musicista di strada in Italia e in Europa (è presidente della neonata associazione degli Artisti di strada di Milano). Sul palco con lui una formazione speciale per l'occasione: la serata sarà infatti registrata e diventerà un DVD.

Giovedi 25 Aprile, 21:30
RENATO SELLANI 4ET

RENATO SELLANI - pianoforte
MASSIMO MORICONI - cbass
STEFANO BAGNOLI - drums
NICO GORI - sax -clarino

Ingresso 10€


Venerdi 26 Aprile, 22:30
JACK JASELLI

Jack Jaselli
max elli,
nik taccori,
paolo legramandi,
fab friggione

Ingresso 10€ JACK JASELLI E’ UN CANTANTE, CHITARRISTA E AUTORE NATO A MILANO E CRESCIUTO GIRANDO IL MONDO.
NEI SUOI VIAGGI E SPOSTAMENTI HA SVOLTO I LAVORI PIU’ DISPARATI, DAL VOLONTARIO IN UN CENTRO DI
BIOLOGIA MARINA AL RIPARATORE DI RESISTENZE. HA LAVORATO COME SPEAKER PER UNA RADIO NAZIONALE
E OTTENUTO UNA LAUREA CON LODE IN FILOSOFIA.
LA SUA CARRIERA MUSICALE E’ UN CASO UNICO IN ITALIA E RAPPRESENTA UNA NUOVA REALTA’ DI CONCRETA
INDIPENDENZA.
SENZA L’APPOGGIO DI ALCUNA CASA DISCOGRAFICA, MANAGEMENT O AGENZIA DI BOOKING,
JACK HA REGISTRATO IL SUO PRIMO DISCO “IT’S GONNA BE RUDE, FUNKY, HARD” IN UNA CANTINA
PROMUOVENDOLO DAL VIVO CON PIU’ DI 80 DATE L’ANNO ED ENTRADO CON BEN TRE SINGOLI NELLA CLASSIFICA
“EAR ONE” DEI BRANI PIU’ TRASMESSI DALLE RADIO.
VIRGIN RADIO HA SCELTO DUE BRANI COME “DISCO DELLA SETTIMANA”, RADIO DEEJAY LO HA VOLUTO COME
OSPITE IN DIRETTA IN DUE OCCASIONI E RADIO RAI DUE LO HA FATTO ESIBIRE DAL VIVO NELLE SUE TRASMISSIONI.
LA RASSEGNA STAMPA DELL’ALBUM DI ESORDIO E’ STATA ENTUSIASMANTE (CORRIERE, REPUBBLICA, PLAYBOY,
GLAMOUR,GQ, GRAZIA, IL GIORNO, IL SECOLO XIX ETC...)
ANCHE ALL’ESTERO DOVE JACK SPESSO SI ESIBISCE, DA SOLO O CON LA SUA BAND, L’ENTUSIASMO E’ REALE,
TANTO CHE L’ARTISTA PETER HARPER HA SCELTO IL SUO BRANO “THE HOUSE IN BALI” COME COLONNA SONORA
UFFICIALE DEL SUO SITO.
JACK HA SUONATO AL FIANCO DI NUMEROSI ARTISTI MAINSTREAM(GAVIN DEGRAW, LEWIS FLOYD HENRY,
THE HEAVY, GIUSY FERRERI, VALERIO SCANU, ALBERTO CAMERINI PER CITARNE ALCUNI) CALCANDO AL CONTEMPO
I PALCHI STORICI DELLA MUSICA INDIPENDENTE ITALIANA (MI-AMI, MILANO FILM FESTIVAL, ARTISSIMA E TANTI
ALTRI).
DA SEMPRE INTERESSATO ALLE CONTAMINAZIONI CON LA MUSICA ELETTRONICA JACK HA COLLABORATO CON
ARTISTI E PRDUTTORI COME DJ ALADYN, PINK IS PUNK, BLACK MIGHTY WAX E THE GROOMING E PER PASSIONE
E DIVERTIMENTO MANTIENE UNA CARRIERA COME DJ. IL 2012 VEDE LA REGISTRAZIONE DI UN ALBUM REGISTRATO PER META’ IN STUDIO CON LA FORMAZIONE
COMPLETA DI JACK JASELLI & THE VIBES (NIK TACCORI, MAX ELLI, PAOLO LEGRAMANDI, FABRIZIO FRIGGIONE)
E PER META’ IN TRIO IN VESTE ACUSTICA DAL VIVO IN UNA GROTTA SUL MARE IN LIGURIA.

Sabato 27 Aprile, 22:30
STATOBRADO
a seguire Djset - ingresso gratuito

Fulvio Arnoldi (Voce,Chitarra);
Giorgio Secco (Chitarra);
Leif Searcy (Batteria,Voce);
Vincenzo Messina (Tastiere);
Mario Belluscio (Basso)

Ingresso 10€ I Bradi sono banda stabile sin dal 1998, tutti musicisti di buona fama in Italia e non solo. Il repertorio comprende covers funk rock “non solite” , i pezzi passano attraverso le alchimie della band e ne escono personalizzati, in versioni esclusive. Di grande riferimento per il gruppo sono stati Ben Harper, I Black Crowes, Prince, ma anche il rock più classico di Hendrix, piuttosto che il pop da classifca, Madonna (!) per dirne uno, oppure qualche inaspettato, resuscitato pezzo di Ivan Graziani, o di Finardi. Nessuna barriera di etichetta. Tutto, viene puntualmente rivisitato col risultato di un sound molto personale, oltre che coerente, energico, molto ritmico, o a tratti instrospettivo, etereo. Tra le collaborazioni dei singoli musicisti citiamo Zucchero, Francesco Renga, Eros Ramazzotti, Dolcenera, Carmen Consoli, Malika Ayane, Terence Trent D'Arby, Little Steven, Paola Turci, Folco Orselli, e si potrebbe continuare...


MAGGIO


Mercoledi 1 Maggio, 21:30
ARIANNNA MASINI 5ET
Perché io non potevo dimenticare le Rose
Arianna Masini - voce
Diego Baiardi - pianoforte
Silvio Masanotti - chitarra
Marco Ricci - basso
Ivan Ciccarelli - batteria

Ingresso 10€

Giovedi 2 Maggio, 21:30
DINO RUBINO TRIO
Ingresso 10€

Venerdi 3 Maggio, 22:30
presentazione nuovo disco
MAMUD BAND
a seguire djset - ingresso gratuito

trumpet simone maggi
alto sax paolo profeti
baritone sax: Marco Motta
el piano, keyboard: Giovanni Venosta
guitar: Alberto Turra
bass: William Nicastro
drums, voice: Sergio Quagliarella
dundun, cowbell, percussion, voice: Jacopo Pellegrini
djembè, congas, tamà, percussion, voice: Lorenzo Gasperoni

Ingresso 12€ Mamud Band è un ensemble nato all’inizio degli anni ’90 da un’ idea del percussionista Lorenzo Gasperoni.
In 20 anni di attività la Band, oggi composta da 9 musicisti, ha attraversato vari stili musicali trovando infine la propria naturale dimensione nell’Afrobeat, genere creato dalla fusione di funk, soul, highlife e tradizione africana. Questo coinvolgente stile musicale è animato da una sezione fiati ipnotica e incisiva, dove il sound moderno di basso, chitarra e batteria si combinano con i tamburi tradizionali.
Il nuovo lavoro discografico di Mamud Band “Opposite People” è un intenso omaggio a Fela Kuti, grande musicista, intellettuale e politico nigeriano.
Sono stati scelti 11 brani dal suo immenso repertorio, per esplorare nuovi territori dell’Afrobeat. Immortali canzoni come Colonial Mentality, Egbe Mi O, Zombie, No Agreement, sono state arrangiate dal gruppo creando un irresistibile mix sonoro dove le percussioni africane, cubane e brasiliane si amalgamano in moderni groove Funk, Dub, Reggae e Latin.
Il cd vanta la partecipazione speciale del cantante reggae Bunna, fondatore dello storico gruppo Africa Unite.

L'attuale formazione, è composta da una sezione fiati di forte impatto: alla tromba Gendrickson Mena (da Cuba), al sax contralto Guglielmo Pagnozzi, al sax baritono Marco Motta. La una sezione ritmica è così formata: basso Gigi De Martino, batteria Sergio Quagliarella, chitarra elettrica Alberto Turra e al piano elettrico Giovanni Venosta.
Caratteristica peculiare della band è la sezione percussioni, formata da Lorenzo Gasperoni e Jacopo Pellegrini. I due set di cui è composta riuniscono con i loro tamburi e i loro ritmi i diversi stili provenienti da Africa, Cuba e Brasile.

Ciascun membro del gruppo, proveniente da generi musicali molto distanti tra loro, vanta una risonanza personale di altissimo profilo, a livello nazionale e internazionale. Queste individualità si sono aggregate eccezionalmente in Mamud Band grazie alla grande passione comune per Fela Kuti e l'Afrobeat più in generale: il risultato è tellurico!

Mamud ha già all’attivo altri due CD. Il più volte premiato “La Vendetta di Grog”, con cui il gruppo viene selezionato nel 1996 a rappresentare l’Italia alla Biennale Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo e il secondo “Amore Pirata”, prodotto e edito nel 1998 dal quotidiano "Il Manifesto", con la prestigiosa collaborazione del leggendario trombettista afroamericano Lester Bowie.

Mamud Band, Afrobeat ad alta energia!!
Pura musica per i vostri piedi.

Sabato 4 Maggio, 22:30
GROOVOSITIVE
a seguire Djset - ingresso gratuito

Andrea Pollione - keys
Massimiliano Laganà - bass
Rino Di Pace - drums
Deborah Falanga - vox

Ingresso 10€ La band Groovositive nasce dalla collaborazione di 4 eclettici musicisti.

Il repertorio proposto consiste nella rivisitazione di cover che appartengono al funk, soul, jazz, brasil ed RnB.

La potente voce di Deborah Falanga, le doti vocali e di polistrumentista di Massimo Greco e la compattezza della sezione ritmica, con Max Laganà al basso elettrico ed Enrico Santangelo alla batteria, sono le caratteristiche che hanno dato vita al sound “Groovositive”.

È facile essere coinvolti dalla band durante le esibizioni per la forza ritmica e l’energia che riesce a trasmettere al pubblico, ma è altrettanto esaltante assaporare il lato più soft della band quando si cimenta nel repertorio jazz e brasil.

Mercoledi 8 Maggio, 21:30
MARCO RICCI
"Cafe Pearls"

Marco Antonio RICCI basso elettrico e contrabbasso Daniele COMOGLIO sax alto, soprano, ewi Pancho RAGONESE tastiere, synth Martino MALACRIDA batteria

Ingresso 10€ Il progetto ‘Cafè Pearls’ nasce da un’idea di Marco Antonio Ricci, autore di gran parte delle composizioni musicali e virtuoso del basso elettrico e contrabbasso. Esprime l’esigenza di presentare la propria musica e le proprie composizioni, elaborate in numerosi anni di studio ed attività concertistica, che rispecchiano sonorità e sfaccettature stilistiche creative ed eterogenee. Dai colori forti del jazz elettrico alle sfumature pastello del jazz europeo, passando attraverso brani di grandi compositori come Wayne Shorter e Joe Zawinul.
Insieme a Ricci, Daniele Comoglio, Pancho Ragonese e Martino Malacrida, tre musicisti che condividono la stessa visione dell’essere musicista a tutto tondo: la padronanza del proprio strumento nei diversi linguaggi musicali, l’apertura verso ogni forma stilistica, la capacità di vivere e condividere in maniera profonda il proprio pensiero. L’intreccio sonoro che scaturisce dal loro incontro è la fusione di quattro personalità ricche e complesse e, allo stesso tempo, entusiaste e comunicative.

Giovedi 9 Maggio, 21:30
BOBO RONDELLI

Ingresso 15€ Bobo Rondelli nasce il 18/03/1963 a Livorno, città che farà da musa ispiratrice a tutta la sua carriera artistica.
Fino agli inizi del 1992 Bobo Rondelli si cimenta nelle classiche cover band, per poi formare un gruppo con il quale suonare pezzi propri e dare ampio spazio alla sua creatività. E' dunque leader degli Ottavo Padiglione (reparto di psichiatria dell'ospedale civile di Livorno) band che riscuote un discreto successo anche al di fuori della Toscana, soprattutto grazie ai testi di Rondelli, introspettivi ed ironici, folkloristici ma assolutamente reali. Specchio di una cultura, quella toscana, che racchiude un modo di essere, cinico e spassionato. Il risultato è il singolo intitolato "Ho Picchiato La Testa", prodotto da Pirelli (Litfiba), che impazza nelle radio e vende ben 30.000 copie.
La vita artistica degli Ottavo Padiglione prosegue con una serie di dischi pubblicati da major fino al 1999-2000, quando la band si scioglie e Bobo inizia la sua carriera solista.
Nel 2001, infatti, viene pubblicato "Figli Del Nulla", un disco che esprime tutta la personalità cantautorale di Bobo, seguito un anno dopo da "Disperati, Intellettuali, Ubriaconi", prodotto da Stefano Bollani. Per la critica specializzata si tratta di un autentico successo. Moltissimi giornali, fra i quali Il Corriere della Sera e La Repubblica, ne parlano con toni lodevoli ed è così che Bobo Rondelli vince, nel 2001, il Premio Ciampi per il miglior arrangiamento. Negli anni successivi esce un "best of" degli Ottavo Padiglione e Bobo si dà alle colonne sonore di film quali "Sud Side Story" di cui è il protagonista e "Andata E Ritorno" di Alessandro Paci.
Seguirà un lungo periodo di silenzio che terminerà nel 2009, anno della rinascita di Bobo e anno di pubblicazione, per Live Global, del suo nuovo disco. "Per Amor Del Cielo", prodotto da Filippo Gatti, uscito il 22 Maggio che contiene nove brani cantautorali, caratterizzati dall'intimismo di una persona che ha fatto della riflessione uno stile di vita e che per questo si farà apprezzare dal pubblico livornese, italiano e non solo.
Risale a Maggio 2009 anche il film "L'uomo che aveva picchiato la testa" che l'apprezzatissimo regista Paolo Virzì dedica a Bobo, che ne è anche attore protagonista. L'incontro tra questi due vecchi amici, Virzì e Rondelli, dipinge un affascinante spaccato della loro città natale Livorno e omaggia Bobo, il geniale e sconsiderato cantautore che di questo mondo vivace e plebeo è la voce più autentica, esilarante e commovente.
A breve BOBO rientrerà in studio per la realizzazione di un nuovo e attesissimo disco.

Venerdi 10 Maggio, 22:30
VOODOO CIRCLE

ANGELO ALBANI voce e chitarra
DAMIANO MARINO chitarra
MICHELE FAZIO piano e tastiere
ANTONIO PETRUZZELLI basso
ALEX POLIFRONE batteria

Ingresso 10€ I VOODOO CIRCLE propongono cover con vesti differenti dalle originali e mai uguali a come suonate la volta precedente. Partendo da una forma pop rock, intorno a toni british della voce di Angelo Albani, non mancano mai momenti di improvisazione che spaziano in differenti direzioni. Con una visione musicale aperta e un occhio alla psichedelia, al jazz rock e al funk groove degli anni ‘70, usata spesso come ponte tra i gruppi del passato e il pop rock più preconfezionato odierno, creano uno spettacolo dinamico e mutevole che cerca di sfruttare spunti attraverso l'affiatamento dei 5 componenti che suonano insieme da molti anni. L’incrocio, diremmo oggi inevitabile, tra cinque strade musicali che vengono da lontano e portano ovunque.

Sabato 11 Maggio, 22:30
SILVIA FUSE' & THE POWER 4ET
a seguire Djset - ingresso gratuito

Silvia Fusé: Voce
Andrea Pollione: piano/keyboards
Pietro Pizzi: batteria
Paolo Polifrone: basso
Walter Calafiore: sax

Ingresso 10€ The Power 4et è il risultato della continuativa collaborazione di quattro fantasiosi musicisti: Andrea Pollione, raffinato e creativo pianista, tastierista, autore ed arrangiatore, Pietro Pizzi, batterista di classe e di costante groove, Paolo Polifrone, bassista ritmico e puntuale, Walter Calafiore, sassofonista di raro gusto.
Il tutto unito e condotto dalla voce soul di Silvia Fusé. Rilettura coinvolgente e mai scontata di classici soul, jazz, R&B e pop, oltre agli inediti del repertorio.

Lunedi 13 Maggio, 21:30
COLORADO
CONDUCE PAOLO RUFFINI
Ingresso 10€
prev.Ticket one Tornano i laboratori di Colorado, lo show comico campione di ascolti di Italia 1.
Quattro serate all’insegna della risata live, per reclutare nuovi talenti emergenti e per gustarsi lo spettacolo live dei beniamini di Colorado, che presenteranno gag e personaggi inediti. Sul palco si susseguiranno più di venti comici a serata.

A capitanare il gruppo l’ormai veterano Paolo Ruffini, spalla ideale per gli esilaranti sketch delle star più amate di Colorado.
http://www.coloradofilm.it/

Martedi 14 Maggio, 21:30
COLORADO
CONDUCE PAOLO RUFFINI
Ingresso 10€
prev.Ticket one Tornano i laboratori di Colorado, lo show comico campione di ascolti di Italia 1.
Quattro serate all’insegna della risata live, per reclutare nuovi talenti emergenti e per gustarsi lo spettacolo live dei beniamini di Colorado, che presenteranno gag e personaggi inediti. Sul palco si susseguiranno più di venti comici a serata.

A capitanare il gruppo l’ormai veterano Paolo Ruffini, spalla ideale per gli esilaranti sketch delle star più amate di Colorado.
http://www.coloradofilm.it/


Mercoledi 15 Maggio, 21:30
MOOD FILTER
Quiet revolution
Chris Costa: voci, chitarre, tastiere, live loop efx, sampling & beatboxing, drummachine. The Big Leboska: chitarre, live loop efx & beatboxing

Ingresso 10€ MOOD FILTER
London Funk mescolato a sognanti atmosfere cinematiche, Rock con influenze Dub e Trip Hop ispirate dalla "Intelligent Electronic Music" di Berlino. Suoni e riff elettrici e acustici, mescolati a riff colorati di punk si mescolano a ballate evocative - i MOOD FILTER rispecchiano appieno il loro nome esprimendo un espansivo vocabolario musicale filtrato da un'ambiziosa ed eclettica libreria di influenze.
Nonostante il loro suono imponente, MOOD FILTER è di fatto la collaborazione tra due musicisti: Chris Costa e Luca "The big Leboska" Boscagin, entrambi di adozione londinese dal 2009. Nella live performance in Duo usano chitarre, tastiere, live looping, effetti, sampling e beatboxing: il risultato è un suono gigante, fresco e accattivante.
Il primo singolo "Monkey King" è ispirato a un dipinto di Banksy (MonkeyParliament) che ritrae il parlamento inglese governato da primati. È disponibile su Itunes e su altre piattaforme digitali. L'album "Quiet Revolution" che contiene 10 tracce originali, è distribuito worldwide da Strictlygrooverecords.

Giovedi 16 Maggio, 22:30
STEFANO BAGNOLI
WE KIDS TRIO
Francesco Patti - sax
Giuseppe Cucchiara - cbass
Stefano Bagnoli -drums

Ingresso 10€ Tutto nasce in Sicilia nelle estati del 2010 e 2011, tra Vittoria e Piazza Armerina, due cittadine che da alcuni anni hanno un ruolo divulgativo di grande rilevanza per il Jazz nazionale con i loro rispettivi Festivals, WorkShop e Concorsi. Tra i tanti giovani talenti partecipanti, con due di loro Bagnoli sperimenta un primo incontro di prova. Il gioco funziona e ufficialmente nasce il Trio. Un repertorio di brani originali tratti dal Cd "We Kids" oltre ad alcuni standard sviluppati a cavallo tra la tradizione Swing più classica e la voglia di sperimentare nuove vie stilistiche.
"WE KIDS", oltre l'ironia del nome, intendendo la musica come spassionata sterminatrice di ogni età anagrafica! Lasciar scorrere il tempo imparando dai giovani che imparano a loro volta, entrare in un vortice inesauribile di scambi da cogliere e con cui crescere.
La musica fà il resto.
Stefano Bagnoli
capomele63@gmail.com www.myspace.com/stefanobrushmanbagnoli www.youtube.com/mogarmusic www.zildjian.com www.mogamusic.it


Venerdi 17 Maggio, 22:30
GIOVANNI GIORGI
Wrong and Right
Giovanni Giorgi : comp, drums, programming, live electro con la collaborazione di:
Lorenzo Poli: el. bass
Pancho Ragonese: piano, Fender
Jacopo Bertacco: guitars, loops
featuring: Sergio Cocchi - vox

Ingresso 10€ "Esiste una musica capace di fotografare il presente?
Credo ci siano molte musiche per raccontare il mondo. Tante quanti sono i presenti di ognuno di noi.
Presenti carichi di sogni e di ambizioni che convivono con nuove incertezze rurali e metropolitane. Sogni luminosi e bui, creativi e poetici. Impossibile dunque mapparli in un ideale viaggio nell'uomo odierno che è migrante più che mai, per vocazione e per scelta obbligata.
Per questo esistono molte musiche o forse molti suoni in grado di descrivere semanticamente il mondo e gli uomini che lo abitano.
Se la difficoltà è fotografare il presente è quasi impossibile cogliere dentro l'anima umana e in questo la musica offre l'opportunità di sciogliere l'ossimoro uomo-mondo se è l'uomo stesso a costruire il luogo che abita.
E' la musica dunque la chiave per leggere il presente. O più che questa sono i suoni che la compongono e che bene rappresentano il complesso puzzle contemporaneo.
C'è poi un'altra chiave: quella per leggere il futuro prossimo e capace di aprire porte comunicanti o misteriosamente chiuse in un tempo passato. Stavolta è una chiave ibrida fatta di passato e presente: chiavistello antico e tessera magnetica con microchip.
Chiave che apre le porte che danno in mondi nuovi dove la tecnologia è entrata prepotentemente a modificarne l'assetto e che rende uguale o simile il presente di ognuno di noi.
E' in questa dualità tra antico e moderno e tra natura e tecnologia che possiamo leggere (e ascoltare) il nuovo lavoro di Giovanni Giorgi.
Perché questo basa la sua architettura sull'incontro/scontro tra il suono acustico e quello elettronico dove l'ossimoro uomo-mondo trova un suo significato e dove la fotografia del presente è l'equilibrio sobrio e lineare della migrazione metropolitana.
Un viaggio dunque nei suoni della città che colloquiano con il tribalismo africano, la musica europea e quella afroamericana.
I loops, i sampler e le programmazioni elettroniche si sposano con la parte più acustica della musica dando un risultato che è una foto ricca di particolari preziosi e a volte nascosti oltre che di suggestioni e suggerimenti.
Non è un caso che il cd inizi con la bellissima e spigolosa interpretazione di Evidence di Thelonious Monk e si chiuda con Fake Plastic Trees dei Radiohead impreziosita dalla voce di Malika Ayane.
E se i suoni sono il portale d'ingresso i ritmi ne rappresentano l'archetipo costruttivo. Tesi anch'essi tra geografie impossibili e attraversamenti oceanici.
Se esiste una musica in grado di fotografare il presente con questo riuscito lavoro Giovanni Giorgi prova a raccontare il mondo in nove scatti, tra suoni e visioni contemporanee."

Paolo Fresu
Bordeaux / Novembre 2012

Un viaggio attraverso il suono della citta'..un richiamo alla grande tradizione della musica colta europea ed africana..attraverso composizioni originali interpretate da autentici fuoriclasse dello strumento come Dario Deidda, Jacopo Bertacco, Pancho Ragonese.
Ospiti Giovanni Guidi, Fabrizio Leo, Sergio Cocchi, Marco Sica, Pacho Rossi e la splendida voce di Malika Ayane, in un brano dei Radiohead che pare scritto apposta per lei.
GIOVANNI GIORGI
Wrong and Right

Il concetto che Giovanni Giorgi sintetizza attraverso le registrazioni di "Wrong and Right" è quello di un viaggio musicale, una sorta di "diario di bordo" nel quale vengono annotati ed elaborati in real time stimoli musicali espressi con strumenti acustici/elettronici. La band si avvale delle eccezionali qualita' del vocalist Sergio Cocchi, del basso internazionale di Dario Deidda, del raffinato compositore/pianista/arrangiatore Pancho Ragonese e dell' eccezionale creativita' del chitarrista Jacopo Bertacco.
L'ascolto di ogni genere musicale, dal jazz mainstream al pop, da Stravinskij a Zappa a Miles Davis, dall' elettronica underground al rock e tantissime altre forme d'arte, viene messo a punto dai singoli musicisti in modo da fondersi completamente con le sonorita' proposte dalla band.
L'utilizzo di macchine analogiche, presenti sul palco durante i concerti o in studio nelle sessions danno vita a performance " aperte " e mai ripetitive, questo senza l'ausilio di un computer portatile.
L'obiettivo quello di far entrare l'ascoltatore nella mente di chi fa, di chi studia e ama la musica, con decisione ma anche con cordialita'.
Il tentativo, la ricerca di un suono diverso, fanno di "Wrong and Right" un progetto in continua evoluzione.

Lunedi 20 Maggio, 21:30
COLORADO
CONDUCE PAOLO RUFFINI
Ingresso 10€
prev.Ticket one Tornano i laboratori di Colorado, lo show comico campione di ascolti di Italia 1.
Quattro serate all’insegna della risata live, per reclutare nuovi talenti emergenti e per gustarsi lo spettacolo live dei beniamini di Colorado, che presenteranno gag e personaggi inediti. Sul palco si susseguiranno più di venti comici a serata.

A capitanare il gruppo l’ormai veterano Paolo Ruffini, spalla ideale per gli esilaranti sketch delle star più amate di Colorado.
http://www.coloradofilm.it/


Martedi 21 Maggio, 21:30
COLORADO
CONDUCE PAOLO RUFFINI
Ingresso 10€
prev.Ticket one Tornano i laboratori di Colorado, lo show comico campione di ascolti di Italia 1.
Quattro serate all’insegna della risata live, per reclutare nuovi talenti emergenti e per gustarsi lo spettacolo live dei beniamini di Colorado, che presenteranno gag e personaggi inediti. Sul palco si susseguiranno più di venti comici a serata.

A capitanare il gruppo l’ormai veterano Paolo Ruffini, spalla ideale per gli esilaranti sketch delle star più amate di Colorado.
http://www.coloradofilm.it/


Mercoledi 22 Maggio, 21:30
ANTONIO GALBIATI
SLAP
Antonio Galbiati voce e chitarra
Tonino De Sensi basso
Nicolò Fragile tastiere
Daniele Comoglio sax
Francesco Corvino batteria

Ingresso 10€ nuova progetto musicale nato da un idea di Antonio Galbiati e Tonino De Sensi che ripropone in chiave acustica brani ormai appartenenti alla storia della musica moderna via da etichette o classificazioni per generi e stili, il tutto rivisitato in una veste che regala ampio spazio interpretativo. Influenze musicali: un po di tutto ciò che è bello.

Giovedi 23 Maggio, 21:30
CARLO FAVA
Ingresso 10€

Venerdi 31 Maggio, 22:30
ARM ON STAGE
Folco Orselli
Stefano Piro
Alessandro Sicardi

Ingresso 10€ Il progetto Arm on Stage nasce in un casolare tra i colli sperduti ed evocativi del passo del Sassello dove Folco Orselli, Stefano Piro, Alessandro Sicardi e Claudio Domestico si isolano per 10 giorni ad improvvisare e a liberare idee - processo battezzato improvvisione - ognuno al proprio strumento ma con un approccio nuovo ed empatico.
Il contesto naturale è il fulcro di una spirale di idee che si concretizza in 7 ore di registrato “di getto”. Le diverse influenze ed estrazioni dei singoli si mescolano in un sound autentico ed originale.

Rientrati a Milano danno forma alle idee.
Con l’apporto ritmico di Daniele Parascandolo alla batteria e l’aggiuntivo ausilio elettronico di Guido Andreani sono nate dieci tracce tra canzone e psichedelia.
Le registrazioni vengono effettuate alle Officine Meccaniche di Mauro Pagani in presa diretta, con l’obbiettivo di mantenere la carica esecutiva e di non inficiare in fase di registrazione lo spirito originario.

Pur essendo tutti e quattro autori di testi in lingua italiana, scelgono in questo progetto l’inglese in segno di apertura internazionale e stimolante rottura coi propri percorsi individuali.
I testi ispirati dalla natura assumono una rilevanza spirituale e onirica: aspettando il guardiano della coscienza (The Guardian), la cavalletta che prende forma una notte in una costellazione (Queen is gone), il sogno di volare su un deserto di caffè incontrando un iceberg (Desert Coffee), una ragnatela di pioggia immaginaria che diviene il contesto di un mondo interiore (Spider Rain), il lupo di montagna che si ritrova trasmutato in un uomo in città (Wolf in town).
 


modifica





Bookmark and Share

Comunicati:
30/11/2004Over The Rainbow: Serata di Jazz dedicata a Giampiero Prina (IIa Ed.)
17/05/2004The Free Air Sextet Meet Pentafotogramma. Quando è l'immagine che accompagna la musica
09/05/2004Un scuola di musica dedicata a Giampiero Prina.
21/01/2004Over The Rainbow. Serata di jazz in ricordo di Giampiero Prina.
13/01/2004La musica dei colori, le opere pittoriche di Giampiero Prina in mostra a Peschiera Borromeo.


[Invia un commento]      [Torna all'elenco degli eventi]

Questa pagina è stata visitata n° 36894 volte

  Invia questa pagina ad un amico