Jazzitalia Eventi - Alla Galleria Borbonica “le 4 Giornate di Napoli” con Quartieri Jazz in Concerto
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Ventisettesima Edizione per l'EFG London Jazz Festival, unanimemente riconosciuto come uno degli eventi più sfavillanti all'interno dell'offerta culturale della capitale inglese.

Sessantesimo anniversario del Bologna Jazz Festival, sui palchi e nei club anche di Modena e Ferrara, con un ricco programma e molti eventi didattici, culturali .

Chick Corea, John Scofield, Joe Lovano, Enrico Rava, Pat Martino tra i nomi di spicco del Padova Jazz Festival che si terrà dal 13 ottobre al 24 novembre.

Esce il 19 ottobre "La Fenice", registrazione del concerto che Keith Jarrett ha tenuto a Venezia nel luglio 2006.

Robert Vignola da Trivigno a Hollywood e ritorno con la musica di Zerorchestra: l'anteprima mondiale di "Beauty's Worth" è stato un autentico trionfo..

Brda Contemporary Music Festival: festival dedicato alla musica creativa e d'improvvisazione vede la sua ottava edizione tornare a Smartno, con la dir. artistica di Zlatko Kaučič.

Seconda edizione del Premio Internazionale "Pino Massara" per giovani compositori di musica pop e jazz. Premi per un totale di 25.000 euro.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            COLI Alessio (sax)
            D'AVERSA Vanessa (arpa)
            DI VEROLI Angelo (batteria)
            FABBRINI Franco (contrabbasso)
            FUMO Marco (piano)
            GALATRO Francesco (contrabbasso)
            LI VOTI Dario (batteria)
            MENEGOTTO Mauro (batteria)
            MUZZU Manuel (basso elettrico)
            NASONE Antonio (chitarra)
            PANTALEO Gianluca (basso e contrabbasso)
            PANTIERI Filippo (piano)
            PILATO Frank (chitarra)
            PISANELLO Donatello (chitarra)
            RAVERA Leo (piano)
            SPARTà Gaetano (pianoforte)
            VIGNALI Michele (sax)
Alla Galleria Borbonica “le 4 Giornate di Napoli” con Quartieri Jazz in Concerto
05/05/2018
Napoli (NA)

modifica
Info/Luogo: Galleria Borbonica
Indirizzo: Via Domenico Morelli,40 Napoli
Città: Napoli (NA)
Telefono: 340.489.38.36
Email: quartierijazz(at)live.it
Sito: www.quartierijazz.com


IL DISCO – Il chitarrista napoletano dei Quartieri Spagnoli reduce dal grande successo del primo disco 'E strade cà portano a mare “ha dato vita ad un nuovo lavoro, originale e sperimentale” all'insegna della consapevolezza e della rivalutazione dell'identità partenopea, attraverso la fusione tra la napoletanità dei vicoli in cui vive l’artista, e il jazz manouche dei caposcuola come Reinhardt e Rosenberg, proseguendo così sulla strada del genere coniato…Il NEAPOLITAN GIPSY JAZZ.
L’album dal titolo “ Le 4 giornate di Napoli” trae ispirazione da quell’incredibile momento storico rappresentato dal settembre del ’43 e dal sentimento di “ Unione e Ribellione” che unì i Napoletani tutti contro un unico e comune nemico. E come ieri, oggi spira in città una forte voglia di riscatto e cambiamento, ma oggi è necessario imbracciare le armi della cultura e cavalcare questa nuova “Rivoluzione Napoletana” partita dal basso, facendo "Resistenza Culturale".
A fare gli onori di casa nell’ottimo progetto grafico di Maria Dalmotto (presso la Full Heads) tra le meravigliose foto di Marina Sgamato, i commoventi scritti dell’avv. Enzo Sabatasso, amico d’infanzia già presente nel lavoro precedente, e lo scrittore partenopeo Luca Delgado, anch’egli impegnato nel #Riscetamento della città, regalandoci due pagine su “Le 4 giornate di Napoli”, ma soprattutto su di una “Quinta Giornata", all’insegna della lotta e di un nuovo “Riscatto Napoletano”.

IL CONCERTO
Un viaggio tra ombre e luci accompagnati dalle note del neapolitan gipsy jazz di Mario Romano Quartieri Jazz. Con lui e la sua chitarra manouche, ancora una volta ci saranno Alberto Santaniello, alla classica, e Dario Franco al basso.

Una musica, la loro, in grado di sprigionare le, note giuste a seconda dei toni assunti dal racconto di questa Napoli amata ed odiata da tanti poco o troppo conosciuta, derisa ed osannata.
Oltre ai nuovi brani la band eseguirà anche degli evergreen del loro repertorio

LA LOCATION - Il primo amore non si scorda mai: dalla Galleria Borbonica, infatti, è partita la sperimentazione del gemellaggio tra la musica ed i luoghi d’arte della band, con la presentazione del primo disco “E strade ca portano a mare” (gennaio 2013), ed al primo amore si tornerà.
L'antro da cui cominciare questo viaggio nel "Ventre di Napoli" è quello che dà accesso a questo traforo sotterraneo commissionato nel 1853 da Ferdinando II di Borbone all'architetto Errico Alvino, una galleria che collegasse il Largo della Reggia (odierna Piazza Plebiscito) a piazza della Vittoria, passando al di sotto della collina di Pizzofalcone.. Il percorso, nel secolo successivo, fu abbandonato, fino a quando durante la Seconda Guerra Mondiale alcuni ambienti sotterranei furono adoperati e allestiti come rifugio antiaereo dal Genio Militare, elettrificati e forniti di brandine, arnesi da cucina e una serie di latrine. Nel ricovero antiaereo infatti poteva accadere che i napoletani rimanessero anche per molti giorni. Nel dopoguerra fino agli anni settanta fu adibito a deposito giudiziario comunale dove fu ricoverato vario materiale. Durante il percorso i visitatori potranno ammirare, quale suggestiva cornice, frammenti di statue, ed auto e moto d’epoca ritrovate sepolte sotto rifiuti e detriti ed oggi resi nuovamente accessibili alla conoscenza grazie al lavoro svolto dal presidente dell’Associazione Borbonica, Gianluca Minin che nel corso del tempo, con l'aiuto di guide esperte e numerosi volontari, hanno proceduto all'operazione di scavi e pulizia del sottosuolo napoletano.

Ingresso Galleria da Via Domenico Morelli
Dove parcheggiare:
1. Parcheggio Morelli - Via D. Morelli n° 40 - Telefono: +39-(081) 19881166 (convenzionato)
2. Garage Santopaolo - Via Santa Maria a Cappella Vecchia - Telefono: +39-(081) 2471287
3. Garage Chiatamone - Via Chiatamone n° 26 - Telefono: +39-(081) 7642863
LA FORMULA – La serata prevede l’apertura dei cancelli alle ore 21.00 per chi volesse anticiparsi per lo sbigliettamento, e in seguito la formazione di gruppi per la passeggiata al “Percorso Standard” della galleria, accedendo così alla “Cava Bianca”, dove si terrà una breve presentazione e introduzione al concerto dei Quartieri Jazz.

Il contributo organizzativo è di 15 €

Per informazioni e prenotazioni, telefonare al 340.489.38.36 e/o mandare una mail a: quartierijazz@live.it
Promoter/Uff. Stampa Quartieri Jazz:
Dott.ssa Carmen Cerchiaro
Mobile 340.489.38.36 e_mail: quartierijazz@live.it


Ecco qualche momento del Neapolitan Gipsy Jazz:

https://www.youtube.com/watch?v=ZZMnDNzSoyM (Lazzari Felici)

https://www.youtube.com/watch?v=rgLZqan66ek (Cammen)

https://www.youtube.com/watch?v=5YuVXRpdfJs (Mambo Italiano)


VIDEO UFFICIALE: https://www.youtube.com/watch?v=GY-XvVoOqvE (Galleria Borbonica)

Per cominciare ad inoltrarsi tra le note del mondo di Mario Romano Quartieri Jazz è possibile visitare il sito ufficiale: http://www.quartierijazz.com

Il disco sarà in vendita a fine evento al prezzo di 10 €.















modifica





Bookmark and Share


[Invia un commento]      [Torna all'elenco degli eventi]

Questa pagina è stata visitata n° 83 volte

  Invia questa pagina ad un amico