Jazzitalia Eventi - Peppe Santangelo Nu 4tet
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Umbria Jazz Winter 2019: Cinque giorni di musica da mezzogiorno alle ore piccole, novanta eventi, sette location nel centro storico di Orvieto, trenta band, più di centocinquanta musicisti, una rappresentanza di altissimo livello del jazz italiano. .

Songwriting Camp. Il Saint Louis sostiene le idee di giovani artisti, musicisti e cantautori con un corso gratuito e a numero chiuso realizzato con il sostegno del MiBAC e di SIAE, nell'ambito del programma "Per Chi Crea"..

Giordano in Jazz Autunno/Inverno 2019, edizione del segno delle donne e del piano solo internazionale. Apertura affidata a Linda May Han Oh e poi si continua con Rickie Lee Jones e Brad Mehldau..

Ventisettesima edizione per l'EFG London Jazz Festival, uno dei più importanti festival europei in programma dal 15 al 24 Novembre prossimi con una line up stellare, disseminata fra le principali (e prestigiose) venues della capitale britannica. .

Sotto le stelle del Gianicolo, prosegue la terza edizione del Festival "GIANICOLO IN MUSICA 2019 con grandi protagonisti del Jazz.

Il leggendario chitarrista Kenny Burrel in gravi difficoltà di salute e finanziare. Lettera della moglie per poterlo aiutare!.

Ecco la segnalazione di tutti i pezzi mancati dalla prestigiosa Collezione Attilio Berni a seguito del furto subito lo scorso 20 aprile 2019. Diamo un contributo al ritrovamento..

Il compositore e arrangiatore Luigi Giannatempo, invitato al Birdland di New York per collaborare ad un Tributo a Clark Terry.

Bargajazz Festival 2019 - Pubblicati i bandi per partecipare alla XXXI edizione del concorso internazionale per orchestra jazz dedicato alla musica del trombettista Dave Douglas..

Premiato a livello internazionale il film Claudio Fasoli's Innersounds, un viaggio nei processi creativi del jazzista Claudio Fasoli.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            ALESSI Piero (batteria)
            CALIGIURI Francesco (sax)
            COLI Alessio (sax)
            D'AVERSA Vanessa (arpa)
            DILIBERTO Silvana (voce)
            DIMONTE Pippi (contrabbasso)
            FINOCCHIARO Franco (contrabbasso)
            GAETA Walter (pianoforte)
            INTUITION QUARTET (gruppo)
            LEOFREDDI Antonio (viola)
            MAZZA Giovambattista (chitarra)
            MECENERO Maurizio (chitarra)
            MILONE Federico (sax)
            RICCIU Daniele (sax)
            RIVA Marco (polistrumentista)
            ROBERTO Davide (percussioni)
            SILVA JOLY Raquel (chitarra)
            SIRAGUSA Nino (chitarra)
            THE JIM DANDIES (gruppo)
            VISCARDI Paolo (chitarra)
Peppe Santangelo Nu 4tet
22/11/2019
Roma (RM)

modifica
Info/Luogo: Elegance Cafè jazz club
Indirizzo: Via Francesco Carletti n.5
Città: Roma (RM)
Telefono: 0657284458
Email: info(at)elegancecafe.it
Sito: https://www.elegancecafe.it

PEPPE SANTANGELO NU 4TET
Il Peppe Santangelo Nu 4Tet è un quartetto formato da Peppe Santangelo (Sax, composizione), Yazan Grieslin (organo hammond, rhodes), Francesco di Lenge (batteria), Gabriele Orsi (chitarra). La formazione ha appena rilasciato “My Name Is..”, un lavoro interamente ideato da Peppe Santagelo che parte dall’intenzione di rielaborare idee e frammenti di alcuni musicisti che hanno fatto la storia del jazz (ad esempio John Coltrane, Wayne Shorter, Horace Silver) per poi stravolgerle e proporle in una nuova e personalissima versione con nove brani originali.
Nel presente disco sono omaggiati vari autori: Wayne Shorter, John Coltrane, Horace Silver, Dexter Gordon, Chris Potter, Sonny Rollins, Thelonious Monk, Pat Metheny.
In realtà è un’idea valida ma solo in parte. Valida, se si valuta nel complesso estetico- critico il nuovo portato dell’artista in oggetto, il suo quid sonoro e compositivo specifico, in parole povere il contributo personale allo sviluppo dell’arte e della coscienza collettiva di cui quell’arte fa parte. Il suono nuovo, direbbe in gergo il musicista. Questa è un’accezione positiva.
Tale accezione diventa negativa, quando il portato originale di quell’artista va ad inficiare il tuo, che per nascita, in quanto evento unico ed irripetibile non può mai paragonarsi a quello lì. È il paragone che causa il danno, e la mancanza di coraggio nel cercare una propria strada fa il resto.
JOHN Brano dedicato al grande John Coltrane, che ha molto contribuito ad accendere la mia passione per lo strumento sax.
Il brano prende spunto da Giant Steps, composizione rivoluzionaria dello stesso Coltrane. L’idea è quella di creare un cerchio, che al di là dei cambi matrici, gira sempre su se stesso, ripetendosi in varie metamorfosi strutturali.
HORACE Questo brano è dedicato ad Horace Silver, e prende esattamente spunto da Nica’s Dreams. Il brano si dipana con una melodia orientaleggiante in 7/8, per poi nelle seconda sezione passare in 4/4 Swing. I solisti sono Hammond e Sax.
Chris Questo brano è un omaggio a Chris Potter, uno dei sassofonista contemporanei più densi, innovativi, e groovosi che ci siano in circolazione. Il brano infatti comincia con un groove sax batteria, per poi dipanarsi in un tema articolato ed impegnativo, molto nervoso, intenso. I solisti sono Sax, Chitarra, Hammond, con soli che si svolgono sotto una ritmica intensa e incalzante. È un brano molto veloce, impegnativo, anche qui con un idea circolare armonica di fondo.
DEXTER È unna ballad moderna ispirata a Dexter Gordon .È un tema di 8 misure, in 5/4, eseguita con un feel in 10/8, scritto in 10 minuti, quasi di getto. Il brano gioca su una melodia insistente, delle cellule ritmiche che si ripetono, mutando note, su diversi passaggi armonici. È una ballad intima, ma anche autunnale, piena di colori tenui. I solisti sono Hammond e Sax.
Sonny Questo brano molto articolato è un omaggio a Sonny Rollins, uno dei sassofonisti più ironici e più “swing” della storia del jazz, al quale non manca, tra l’altro, un grande senso del Funky, forse il più esplicito dei suoi contemporanei. Il brano presenta tutte queste caratteristiche e presenta un finale volutamente sguaiato, come spesso piaceva a Rollins terminare i suoi pezzi, con cadenze
lunghe e dense di fantasia, il tutto condito con la personalissima interpretazione e visione di Santangelo.
PAT Santangelo costruisce questo brano dedicato a Pat Metheny su una reiterazione melodica che cambia metrica ogni misura. Anche in questo brano siamo in presenza di varie sezioni dove i solisti si avvicendano. In ordine, Batteria, Chitarra, sax ed Hammond si scambiano le sezioni in modo compatto e unitario. La chitarra ha un suono tipicamente Methiniano e fraseggia liberamente sotto la melodia del sax. Il tema viene eseguito all’unisono da sax, chitarra ed Hammond.
WAYNE Il brano trae liberamente spunto da Ju-Ju e da 502 Blues di Wayne Shorter. La melodia è molto ariosa, ricercata. Ad un certo punto il brano si stacca da questa melodia per collegarsi ad un riff ossessivo ed incisivo in 19/4. In questa sezione sax e chitarra suonano un arrangiamento che si contrappone al groove di Rhodes e batteria, che lancia infine il sax al solo. Il primo solo viene eseguito dal sax, che lascia spazio alla chitarra. In questo brano spiccano la sonorità della bass station e del Rhodes per renderlo moderno e contemporaneo.
Peppe’s Groove Dedica simbolica del compositore a se stesso, Peppe’s Groove rappresenta la consapevolezza di Santangelo che, dopo aver esplorato e omaggiato i grandi della musica percorre la sua personale via. Peppe’s Groove è un Blues Funky di 11 misure in 4/4. Un Blues, proprio perché è la forma musicale che i jazzisti hanno sempre ripreso per affermare la propria identità esecutiva e compositiva. Il tema è molto articolato e esegue la melodia arrangiata. I solisti sono sax, Rhodes e Chitarra.
THELONIOUS È un omaggio a Thelonious Monk. L’autore h costruito questo brano ’ come un cluster, nell’arrangiamento tra le varie voci nell’introduzione, e tonale nel tema. È un tema nervoso, moderno, che si struttura su un basso, eseguito dalla Bass Station, intenso e tratto liberamente dalla melodia di “In Walked Bud”.terminato il tema, si modifica anche il Groove. Qui eseguono il solo in contemporanea sax e chitarra, fronteggiandosi su questo terreno friabile e intenso costruito da batteria e Bass Station.

https://www.elegancecafe.it/events/peppe-santangelo-nu-quartet/

modifica





Bookmark and Share


[Invia un commento]      [Torna all'elenco degli eventi]

Questa pagina è stata visitata n° 31 volte

  Invia questa pagina ad un amico