Jazzitalia - Articoli: Intervista a Giovanni Mazzarino
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Intervista a Giovanni Mazzarino
luglio 2009
di Fabrizio Ciccarelli

Giovanni Mazzarino nasce a Messina il 26 maggio 1965. Artista versatile e prolifico, nel 1991 incide il suo primo CD, con la partecipazione straordinaria di Flavio Boltro, "Silence Please" per la Splasch Record, riscuotendo grande successo di critica soprattutto per gli arrangiamenti. Nel 1993 partecipa al Festival Internazionale della Repubblica di S. Marino, incidendo il C.D. "Jazz Italian All Stars" (live) con Lino Patruno e Romano Mussolini. Nel 1994 è la volta di "Thinking Miles" per la Ram Record, con la partecipazione di Ettore Fioravanti. Nel 1995 comincia la sua collaborazione con la cantante americana Joan Cartwright, effettuando cinque tourneè in tutta Europa e incidendo un CD, "Feelin' good" (Modern Times), di cui cura gli arrangiamenti, divenendone anche il direttore musicale. Dal 1997 insegna per incarico Armonia e Pianoforte Jazz presso il Liceo Musicale di Caltanissetta. Nello stesso anno esce "I Remeber Miles" per l'Anaglyphos Record. Nel maggio dell'anno seguente effettua un tour internazionale con Randy Brecker; e pubblica "Live at Brass Jazz Club" per Brass Group Record. Nel 1999 nasce la collaborazione con uno dei più grandi interpreti e cantanti di Jazz, Mark Murphy, entrando a far parte del suo "European Quintet. Nello stesso anno si consolida in maniera ufficiale il " Giovanni Mazzarino Quartet" con la partecipazione di Francesco Bearzatti (ten.sax.) Stefano Senni (bass), Paolo Mappa (drums): esce l'intenso"Plays Ballads" per la Philology. Nel 2000 comincia la collaborazione artistica con il grande trombettista americano Tom Harrell ed esce il live "Beautiful Child" (Philology). Nel 2001 crea il suo nuovo trio con due grandi musicisti americani, Steve Swallow ed Adam Nussbaum, effettuando numerosi tours internazionali. Nel 2002 invita a far parte del suo gruppo Fabrizio Bosso trombettista dalle doti tecniche e strumentali straordinarie; vengono pubblicati "Evening in Blue" (Splash Record) e, con Swallow e Nussbaum, "Nostalgia" (Splash Record). Nel medesimo anno vince il TOP JAZZ (referendum indetto dalla rivista specializzata Musica Jazz) come miglior nuovo talento italiano. L'anno seguente pubblica " The Cyclone" (Splasch Record). Nel 2004 "Live allo Spasimo – Palermo" edito dalla Philology, e diviene Direttore dell'Accademia Musicale Siciliana "Enzo Randisi". Dal 2005 inizia la collaborazione con Bob Mintzer, poi con uno dei migliori trombettisti italiani, Paolo Fresu. Diviene titolare dalla cattedra di Musica d'Insieme nelle "clinics" del prestigioso Workshop ROMA JAZZ's COOL. Nel 2007 entra a far parte del gruppo del talentuoso sassofonista Francesco Cafiso.

E
gli è anche Direttore Artistico di numerose manifestazioni, rassegne e festival di musica Jazz ed in genere di musica colta. Nel 2008 registra il suo ultimo lavoro discografico "Light" per l'etichetta discografica Philology con la partecipazione di Adam Nussbaum, opera che ne mette in evidenza l'inventiva compositiva e la raffinata tecnica pianistica; avendo ascoltato con partecipazione e convinta stima molte delle sue produzioni, lo intervistiamo.

Quali consideri i tuoi punti di riferimento da un punto di vista compositivo?

Il compositore è un improvvisatore! Attraverso i suoi esperimenti trova(non inventa), attesta ciò che in natura esiste, ma al tempo stesso inventa le diverse combinazioni dell'esistente… tutto questo è la dimensione artistica… in tal senso ritengo i miei punti "fermi" Artisti – Compositori quali: Billy Strayhorn, Duke Ellington, Th. Monk, Charles Mingus, John Coltrane, Horace Silver, Steve Swallow, Tom Harrell.

Sicuramente hai citato nomi tra i più importanti nel jazz,potrebbe stupire che, a distanza di tanti anni, ancora sia necessario citare Ellington o Mingus. Come mai?

Duke Ellington (come del resto alcuni dei suoi autorevoli colleghi, Monk, Mingus) ha proprio "girato pagina" per quanto concerne la composizione. Il suo essere "nero", la conoscenza e l'amore per la musica classica, il suo minimalismo compositivo(basti pensare a" C Jam Blues") intriso di swing,il suo modo di orchestrare, crea un miscellanea unica nella storia del Jazz. Questa eredità ha lasciato di certo il segno per quanto concerne la conoscenza del linguaggio.

Arrangiare un brano significa entrare nelle corde di chi l'ha "sentito", quali emozioni nel proporre letture così personali?

Arrangiare la musica esistente è come comporre… è un grande divertimento! E' meraviglioso sentire la melodia che conosci cambiando la sua armonia. E' altrettante "intrigante" cambiare la melodia da un punto di vista ritmico, laddove il ritmo diventa l'elemento essenziale e fondamentale dell'arrangiamento… Le varie strategie armonico – melodiche – ritmiche sono il fulcro dell'arrangiamento. Il tutto diventa personale se alla fine sei un buon compositore…colori la musica con le giuste gradazioni…

Parlando di arrangiamenti può venir in mente Gil Evans? Vogliamo fare qualche nome d'oggi?

Adoro Gil Evans, è sicuramente l'arrangiatore per eccellenza soprattutto per la scelta degli impasti sonori…. La mente grigia di Miles Davis… un uomo straordinario per genialità. Oggi Maria Schneider, Bob Mintzer, Carla Bley, Mike Abene, Vincent Mendoza sono di certo quelli che hanno raccolto in pieno la sua speculazione musicale.

Qual è il brano che più di ogni altro rispecchia il tuo modo di sentire?

Sicuramente "Ruby My Dear" di Monk, ma anche "Duke Ellington's Sound of Love" di Mingus. Ritengo che una melodia possa realmente essere una grande composizione allorché tu suonandola senza alcun supporto armonico, riesci nel contempo a sentirne le armonie. La melodia composta che "guarda" alle note efficaci è la musica di Monk e Mingus. Oggi abbiamo musicisti del calibro di Steve Swallow e Tom Harrell che sono assolutamente i protagonisti di questa seconda parte della Storia del Jazz soprattutto dal punto di vista compositivo.

Cosa pensi delle blue notes nella situazione attuale?

Le blue notes sono sempre attuali… La musica contemporanea senza lo swing e le blue notes non sarebbe musica… Il blues nella storia del Jazz non è fondamentale solo da un punto di vista "formale", piuttosto invece il mood del blues è la colonna portante del Jazz. In realtà il Blues è una forma musicale (12 misure suddivise in 3 riff da 4 misure cadauno) usata moltissimo (lo era anche prima) negli anni del Be Bop; ma è anche e soprattutto un genere musicale che ha partorito il Rock, il Funky,il Rhythm and Blues, e tutta la musica del XX° secolo. Il Blues è sempre attuale.

Attualmente il jazz sembra percorrere vie distanti dagli stili codificati fino agli anni '90: è, secondo te, un arricchimento o un tentativo di dar nuova forza a generi che potrebbero essersi spenti?

Il jazz è un termine lato… definire Jazz un periodo storico ben preciso è ormai veramente anacronistico. Il Jazz e la codificazione del suo linguaggio sono assoltamente necessari per la formazione del musicista moderno. Il Jazz degli anni '30 – '40 – '50 e anche '60 ha insegnato alla collettività musicale le innumerevoli combinazioni armonico – ritmiche… per questo motivo è necessaria la conoscenza profonda del linguaggio Jazz… ma al contempo questa "nuova musica" ha comunicato innovazione, speculazione intellettuale, esperimento per una ricerca che servirà alle nuove generazioni… Ovviamente tanti ne approfittano: il confine è molto labile tra Arte e Bluff; tuttavia i musicisti onesti intellettualmente non devono perdere di vista il concetto della ricerca come fonte d'ispirazione.

Allora riflettiamo sul concetto di "arte"…

Tutto ciò che noi definiamo Arte in realtà è già presente in natura. L'artista non inventa nulla; scopre attraverso la sua opera giornaliera di studio (o in maniera fortuita) alcuni dei principi compositivi (questo vale per tutte le espressioni artistiche); la combinazione di tali principi compositivi, fa in modo che possano venir fuori eventi nuovi… l'invenzione "non inventata". La genialità, come ad esempio nel caso di Gil Evans, sta proprio nel fare suonare insieme o per moto contrario strumenti, che fino ad allora, erano considerati non compatibili tra loro. Il fatto artistico consiste proprio nello scoprire nuove possibili combinazioni…Non è legato alla stretta conoscenza accademica…Artista può essere anche chi intuisce questo "modus pensandi". Ovviamente tutto ciò resta una mia personalissima opinione. Il bluff, in genere figlio di un becero proselitismo politico, non prevede tutto ciò, né tantomeno altro…viene direttamente imposto dai Media, alcuni di essi a servizio di organizzazioni commerciali altri addirittura assolutamente ignoranti in fatto d'Arte. Ignoranti nel senso che non conoscono assolutamente nulla ma che con la loro incompetenza coronano un Bluff…In Italia abbiamo qualche degno esempio.

Forse il concetto di "genio" è in sé discutibile; in passato si è rivelato molto pericoloso, pensiamo alla musica romantica, a certe avanguardie di primo 900. Che ne pensi? Inoltre, il bluff è sempre in agguato, soprattutto in un'epoca in cui a dominare, talvolta, è quella "tecnica creativa" affidata a marchingegni elettronici ed informatici, o comunque del tutto improntata alla riproposizione di argomenti/sonorità già noti, fin troppo noti. Spacciare per nuovo ciò che nuovo non è…

In realtà l'intellettualizzazione o l'esagerata informatizzazione della musica, costituisce già di per sé un autentico bluff. La qualità artistica in musica si propone in maniera semplice, le innovazioni sono tali solo laddove il musicista non pensa di proporre il "nuovo", bensì procede in maniera autentica, scevra da ogni velleità di "nuova creazione". Ho avuto la fortuna un giorno di chiacchierare con Dizzie Gillespie il quale, con quel fare del tutto bonaccione e umile, mi spiegava che certe soluzioni armoniche, oggi considerate geniali, un tempo erano solo dei semplici esperimenti… e che loro stessi non pensavano all'innovazione. Nel contempo questa Musica stava per diventare il "Nuovo".

Se il mercato discografico detta legge sui gusti degli ascoltatori (con risultati spesso mediocri), quale significato reale dare ai tentativi di chi prova a uscirne?

Onore al merito……!!! Il mercato discografico è assolutamente in crisi… per riprendersi ha bisogno di vendere tanti dischi. Perché "l'artista" possa vendere tanto, quest'ultimo deve essere o veramente un genio(la natura si sbizzarrisce fortunatamente poche volte) oppure supportato da una organizzazione piuttosto agguerrita(cosa più frequente) che attraverso una serie di operazioni commerciali(da Sanremo al Quirinale) fa credere che è possibile la resurrezione di Mozart. Dall'altro lato ci sono tanti bravi musicisti che fanno un po' fatica… ma quanto meno propongono dei progetti artistici interessanti. Questo è il limite dell'Arte…

O forse è solo il limite culturale di chi di arte si dovrebbe occupare, o forse- molto probabilmente - è un tentativo ben studiato di togliere la parola a chi potrebbe esprimere giudizi o prodotti potenzialmente pericolosi….

Oggi il qualunquismo fa da padrone. Questo è il danno più grave, tutti fanno tutto. In realtà tutto ciò è assolutamente in linea, è l'immagine speculare del disordine politico che viviamo. Il sistema politico infatti è assolutamente responsabile di questo decadimento culturale e d‘istruzione musicale.

Quali progetti per il futuro?

Sarò impegnato su diversi fronti: il mio nuovo quintetto (di recente uscita il mio nuovo album "Light"); sono molto contento di questa nuova band che vede protagonisti come, front line, due grandissimi musicisti: Flavio Boltro alla tromba e Giuseppe Mirabella alla chitarra. Faremo un tour in Novembre(Italia e Europa) per presentare ufficialmente il disco. Sono onorato altresì di far parte del nuovo gruppo di Flavio Boltro. In ottobre si registrerà il nuovo disco con ospiti di eccezione. Con Francesco Cafiso sto lavorando parecchio per promuovere il Cd "A New Trip". Da ormai 2 anni questa band "drumless" sta facendo molto bene e sono felice di contribuire alla riuscita di questo progetto artistico. Ancora, collaboro con due brave cantanti italiane per le quali ho arrangiato la musica dei loro dischi: Cinzia Roncelli e Flora Faja (albums di assoluto interesse e di grande raffinatezza, NDR). Infine sono il direttore artistico della manifestazione Piazza Jazz evento che prevede una "Summer School", seminari tenuti da docenti di fama nazionale ed internazionale e un calendario concertistico di alto livello.






Articoli correlati:
21/09/2017

Rumori Mediterranei XXXVII Edizione: "Lo storico festival del meridione italiano è arrivato alla XXXVII edizione, dopo alcuni anni di incertezze e di svolte, inaugurando un nuovo corso organizzativo." (Vincenzo Fugaldi)

03/09/2017

Monteverdi in the Spirit of Jazz (AA.VV.)- Alceste Ayroldi

29/07/2017

Vittoria Jazz Festival - X Edizione: "Per il decennale del festival della cittadina iblea, un programma ampio, rappresentativo di diverse realtà del jazz odierno: un ideale viaggio fra Francia, Stati Uniti e Italia, con gruppi ben rappresentativi di alcuni aspetti del jazz." (Vincenzo Fugaldi)

08/01/2017

Il mondo che verrà (Raffaello Pareti "The Roar at the Door")- Gianni Montano

07/08/2016

Vittoria Jazz Festival: "Il festival diretto da Francesco Cafiso, giunto alla nona edizione, ha cambiato formula: nove giorni consecutivi presso la consueta cornice di Piazza Enriquez ma anche presso altri suggestivi spazi della cittadina in provincia di Ragusa." (Vincenzo Fugaldi)

04/06/2016

Torino Jazz Festival 2016: "...un'ampia panoramica della condizione attuale del jazz, con una enorme quantità di concerti ed eventi che si sono svolti in un gran numero di spazi del capoluogo piemontese." (Vincenzo Fugaldi)

04/06/2016

Solo (Carmine Ioanna)- Gianni Montano

26/10/2015

Sixth Sense (Roberto Gatto Quartet: A. Cohen, F. Bearzatti, D. Weiss))- Gianni Montano

23/08/2015

Live In Pisa (The Auanders)- Nicola Barin

09/08/2015

Vittoria Jazz Festival "Music & Cerasuolo Wine" 2015: "Edizione numero otto per il festival in provincia di Ragusa con grandi nomi internazionali e talenti italiani per un programma denso e calibrato..." (Vincenzo Fugaldi)

19/07/2015

Messina Sea Jazz 2015: "Quattro serate all'insegna del jazz, otto formazioni, una grande orchestra e un unico prezioso fil rouge: la Sicilia." (Nina Molica Franco)

12/07/2015

Torino Jazz Festival 2015: "La quarta edizione del festival torinese diretto da Stefano Zenni è iniziata con l'atteso progetto "Sonic Genome" di Anthony Braxton: un percorso di otto ore all'interno delle sale del restaurato Museo Egizio." (Vincenzo Fugaldi)

05/07/2015

Live In France (Francesco Bearzatti & The Bears feat. Eric Surmenian and Manu Roche)- Enzo Fugaldi

26/04/2015

Il giro d'Italia a bordo di un disco - Giovanni Mazzarino e Valentina Gramazio, Jazzy Records: "Bisogna lottare per non scendere a compromessi e fare capire che la qualità e la professionalità hanno delle regole e che infrangerle fa male a tutti." (Alceste Ayroldi)

01/03/2015

Terra Di Confine (Guido Gressani Quintet (w. Flavio Boltro))- Nina Molica Franco

05/01/2015

Elements (Seven Steps Quintet)- Gianni Montano

26/10/2014

The Beat Goes On (Elisabetta Antonini)- Alceste Ayroldi

13/07/2014

Vittoria Jazz Festival 2014: "Settima edizione per il festival diretto da Francesco Cafiso che, con valide proposte artisiche unite a innumerevoli iniziative collaterali, riempie la splendida piazza Enriques in ogni serata..." (Vincenzo Fugaldi)

06/07/2014

Walter Beltrami Kernel Panic: "...un concerto energico e travolgente. Un quintetto di forte personalità individuali e con un collettivo animo rock, sperimentale e audace." (Valeria Loprieno)

08/06/2014

Duo Art Creating Magic (AA. VV.)- Alceste Ayroldi

25/05/2014

Imagine (Martux_m Crew)- Alessandra Monaco

28/04/2014

Live In Pisa (The Auanders)- Francesco Favano

16/03/2014

Roberto Gatto Special Quartet: "Gatto, Cohen, Bearzatti, Weiss: una performance che è stata costellata da preziose perle musicali, da fraseggi intensi e improvvisazioni originali." (Valeria Loprieno)

28/12/2013

Quattro chiacchiere con...Giuseppe Mirabella: "Con i tempi che stiamo vivendo non puoi più dare per scontato che farai il musicista per il resto della tua vita..." (Alceste Ayroldi)

22/09/2013

Dummy And Human (Jazzcom Feat. Flavio Boltro)- Matteo Mosca

22/09/2013

Varandas Do Chiado (Massimo Cavalli)- Francesco Favano

21/07/2013

Marcel & Solange Trio e Giovanni Falzone Quintet "Around Ornette": Nell'ambito del festival "Una Striscia di Terra Feconda", il Marcel & Solange trio con le loro "atmosfere minimaliste e rarefatte" e il personale omaggio a Ornette Coleman di Giovanni Falzone con suo Quintet. (Valeria Loprieno)

21/07/2013

Vittoria Jazz Festival Music & Cerasuolo Wine: Il festival diretto da Francesco Cafiso continua con determinazione a mantenere alta la fiamma del jazz di qualità in Sicilia, alternando star internazionali, nuove proposte europee e validissimi talenti isolani. (Vincenzo Fugaldi)

09/06/2013

Monk'n'nroll (Francesco Bearzatti Tinissima 4et)- Marco Losavio

25/05/2013

Places (Eva Simontacchi)- Alceste Ayroldi

03/03/2013

Joyful (Flavio Boltro 5tet)- Alceste Ayroldi

17/11/2012

Biancoscuro (Gianluca Esposito) - Francesco Favano

21/10/2012

Roccella Jazz Festival, "Cose Turke": Edizione numero 32 del festival calabrese, che riprende la formula itinerante e offre come sempre uno spaccato del meglio del jazz contemporaneo. (Vincenzo Fugaldi)

07/10/2012

Postural Vertigo Quintet: "Bravura, tecnica, rapidità di pensiero e un ardimentoso senso improvvisativo per una musica che sgorga sincera, genuina e che trova uno sviluppo armoniosamente perfetto." (Giovanni Greto)

15/07/2012

Cromosoma Alfa (Otello Savoia Dispair 5et)- Vincenzo Fugaldi

07/07/2012

Red Inside (Antonella Catanese)- Francesco Martinelli

24/06/2012

Buona musica e prodotti d'eccellenza del territorio: una formula premiata dall'afflusso del pubblico che ha riempito ogni sera la bella piazza Enriquez. (Vincenzo Fugaldi)

24/06/2012

Mo' Avast Band (Mauro Gargano)- Gianni Montano

01/05/2012

Shadows (Nico Gori Millenovecento Feat. Tom Harrell)- Enzo Fugaldi

26/02/2012

Sempre per la attenta direzione artistica di Paolo Damiani, il festival ha portato nel profondo sud dell'Italia continentale una nutrita serie di validissimi musicisti. (Vincenzo Fugaldi)

19/02/2012

Quattro chiacchiere con...Livio Minafra: Il proprio stile non passa dal rifacimento di qualcosa che un altro ha fatto ma dal ricercare e miscelare spontaneamente ogni proprio amore ed istinto musicale. (Alceste Ayroldi)

16/01/2012

The Roar At The Door (Raffaello Pareti)- Alessandro Carabelli

13/01/2012

Around Ornette (Giovanni Falzone Quintet) - Alceste Ayroldi

18/12/2011

Intervista con Giovanni Falzone: "Oggigiorno mi capita spesso di sentire molte cose che mi fanno pensare che ci sia la tendenza a far diventare il jazz un po' musica di maniera, e c'è poca autenticità sia nei gesti, sia nel preparare un progetto, sia nel suono delle cose che si sentono in giro." (Eva Simontacchi)

03/12/2011

Dear George (Flora Faja) - Alceste Ayroldi

20/11/2011

Moody'n (Francesco Cafiso)- Alessandro Carabelli

20/11/2011

.audrey (Riggio Ensemble with Tom Harrell)- Alessandro Carabelli

22/10/2011

Castroreale Jazz Festival: "La suggestiva cornice della piazza Pertini di Castroreale in provincia di Messina, una piccola perla dei Peloritani, accoglie da oltre un decennio un festival diretto con passione da Piero Salvo insieme a un ristretto numero di validissimi collaboratori. Quest'anno, dopo la serata iniziale dedicata al violoncellista Ernest Reijseger in trio con Harmen Fraanje e Mola Sylla, si sono esibiti Rita Marcotulli con Francesco Bearzatti, lo ZZ Quartet di Simone Zanchini e il grande contrabbassista francese Renaud Garcia-Fons." (Vincenzo Fugaldi)

27/09/2011

Paroximal Postural Vertigo (Walter Beltrami) - Cinzia Guidetti

25/09/2011

Roccella Jazz Festival 2011 - "Unitàlia In-Attesa": Come tante altre rassegne, jazzistiche e non, l'edizione 2011 di Rumori Mediterranei, con la direzione artistica di Paolo Damiani, ha reso omaggio ai 150 anni dell'unità d'Italia con alcuni progetti mirati e la consueta kermesse di artisti internazionali di primissimo piano provenienti da culture di ogni dove e capaci di rendere unica anche questa trentunesima edizione che, purtroppo, rischia di sparire. (Vincenzo Fugaldi)

17/09/2011

In Sicilia una Suite (Giovanni Mazzarino Quartet)- Francesco Martinelli

27/08/2011

Umbria Jazz 2011: "I jazzisti italiani hanno reso omaggio alla celebrazione dei 150 anni dall'Unità di Italia eseguendo e reinterpretando l'Inno di Mameli che a seconda dei musicisti è stato reso malinconico e intenso, inconsueto, giocoso, dissacrante, swingante con armonizzazione libera, in "crescendo" drammatico, in forma iniziale d'intensa "ballad", in fascinosa progressione dinamica da "sospesa" a frenetica e swingante, jazzistico allo stato puro, destrutturato...Speriamo che questi "Inni nazionali in Jazz" siano pubblicati e non rimangano celati perchè vale davvero la pena ascoltarli e riascoltarli." (di Daniela Floris, foto di Daniela Crevena)

08/08/2011

Südtirol Jazz Festival: "Il festival altoatesino prosegue nella direzione intrapresa dal direttore artistico Klaus Widmann, confermando e ampliando il suo ruolo di varco di comunicazione tra Italia e Europa, senza trascurare il grande jazz e le novità provenienti dagli Stati Uniti. La moltitudine di eventi che si svolgono nella stessa giornata su palcoscenici dislocati in numerose località del'Altoadige ci ha consentito di seguire un proprio itinerario di ascolti, iniziato il 27 giugno, che ha potuto coprire solo una parte di concerti." (Vincenzo Fugaldi)

05/08/2011

Opera (Danilo Rea & Flavio Boltro) - Alceste Ayroldi

01/08/2011

Un incontro di jazz (Paoli, Boltro, Rea, Bonaccorso, Gatto)- Alessandro Carabelli

16/07/2011

Vittoria Jazz Festival - Music & Cerasuolo Wine: "Alla quarta edizione, il festival di Vittoria si conferma come uno dei più importanti eventi musicali organizzati sul territorio siciliano. La formula prescelta dal direttore artistico è quella di dilatare nel tempo gli incontri musicali, concentrandoli in quattro fine settimana della tarda primavera, valorizzando uno dei quartieri più suggestivi della città, la restaurata Piazza Enriquez, e coinvolgendo, grazie a concerti e jam session notturne, una quantità di pubblico davvero rilevante, composto in parte da giovani e giovanissimi, portatori di un entusiasmo che fa davvero ben sperare sul futuro del jazz, almeno in questa parte della Sicilia." (Vincenzo Fugaldi)

26/06/2011

European Jazz Expo 2011: Cinquanta concerti in quattro giorni, stand di case discografiche e case editrici del settore ma anche di specialità alimentari tipiche, un bellissimo allestimento destinato ai bambini con percorsi didattici sulla musica e soprattutto circa 200 artisti in gioco per una kermesse che ha saputo spaziare tra Jazz, ma anche world music, e non solo, dando vita ad un'intensa manifestazione che ha illuminato di festa e cultura il Parco di Monte Claro.(D. Floris, D. Crevena)

15/05/2011

Giovanni Falzone in "Around Ornette": "Non vi è in tutta la serata, un momento di calo di attenzione o di quella tensione musicale che tiene sulla corda. Un crescendo di suoni ed emozioni, orchestrati da Falzone, direttore, musicista e compositore fenomenale, a tratti talmente rapito dalla musica da diventare lui stesso musica, danza, grido, suono, movimento. Inutile dire che l'interplay tra i musicisti è spettacolare, coinvolti come sono dalla follia e dal genio espressivo e musicale del loro direttore." (Eva Simontacchi)

23/04/2011

Piccole interviste visionarie: Il sorriso di Cafiso, i riflessi di Rubino. Cinquant'anni in due, e a vederli sembra anche meno..."A 16 anni suonavo in un'orchestra ed ero il "piccolo" del gruppo; quando improvvisamente arriva questo bambino di otto anni con un sassofono più grande di lui e mi ruba il primato. Da allora siamo diventati profondamente amici ed abbiamo diviso moltissime delle nostre esperienze musicali in varie formazioni, ma è senz'altro il duo la formula in cui uno dialoga e risponde musicalmente all'altro nel modo più intimo." (di Viviana Maxia)

20/03/2011

Intervista a Claudio Quartarone: "La musica per me è un bisogno primario, dopo il respirare...non è solo bellezza, è il sublime." (di Liliana Rosano)

23/01/2011

Francesco Bearzatti Tinissima Quartet. All'Auditorium Parco della Musica, un'esperienza dal vivo con "X (Suite for Malcolm)". "Una performance caratterizzata da grande libertà espressiva, come è nello stile del quartetto di Berzatti e dalla notevole varietà delle composizioni e delle atmosfere, legate da un filo conduttore ma non strettamente interdipendenti. Emerge in maniera efficace il messaggio di libertà e dignità portato avanti dal leader afroamericano." (Laura Mancini)

26/12/2010

European Jazz Expo 2010: "...si possono delineare suggestioni comuni "trasversali" tra artisti diversi. Una moderna valenza "ipnotico rituale" ad esempio in Francesco Bearzatti e Marc Ayza; una forte componente "Etnico - tradizionale" ad esempio in Salis - Murgia - Angeli e Paco De Lucia; i legami con il pop e/o il R&B o la fusion in Sanborn e Ritenour ma anche in Pino Daniele. E' apparsa isolata dal contesto la cifra stilistica di Chiara Civello, che come legame con il jazz ha avuto forse quello di avvalersi della collaborazione di validi jazzisti che comunque non hanno suonato jazz, ma musica pop di buona fattura." (Daniela Floris e Daniela Crevena)

19/12/2010

Travel Dialogues (Francesco Cafiso - Dino Rubino)- Alessandro Carabelli

21/11/2010

Vie di Jazz 2010 - VI Edizione: " Quando non c'è un testo che faccia riferimento alla realtà o un contenuto che costringa l'ascoltatore alle emozioni del compositore oppure ad un significato che è stato attribuito, allora la musica rende liberi..." (Lorella Marino)

23/10/2010

4 Out (Francesco Cafiso)- Alessandro Carabelli

23/10/2010

The crystal paperweight (Ann Malcolm)- Alessandro Carabelli

23/10/2010

X (Suite for Malcolm) (Francesco Bearzatti Tinissima 4et feat. Napoleon Maddox)- Gianni B. Montano

11/09/2010

Massimo Nunzi a Sarzana 2010: Il musicista romano ha presentato il progetto "The Modern World / The Music Of Stan Kenton" con la "Jazz istruzioni per l'uso Orchestra" featuring Francesco Cafiso, Andrea Tofanelli. Intervista a Carmen Bertacchi, direttore artistico di Sconfinando e a Massimo Nunzi: "...sono attratto dai visionari come Kenton. Sono curioso della musica, la rispetto e rispetto i musicisti anche se fanno scelte che non condivido...una cosa che io non sopporto, da parte anche dei miei colleghi e della critica jazzistica, è che non è sufficientemente compreso che se non si ricostituisce il pubblico siamo tutti fregati." (Vincenzo Fugaldi)

16/08/2010

Igloo (Remo Anzovino)- Antonio Terzo

25/07/2010

Beat Spirit (Claudio Cojaniz – Francesco Bearzatti)- Vincenzo Fugaldi

06/06/2010

Terza edizione del Reggio Calabria Top Jazz Festival: "...il concerto memorabile è stato quello del quartetto "Tinissima", una delle opere più importanti del jazz europeo degli ultimi anni, e nella dimensione live raggiunge una compiutezza che la già notevole registrazione in studio faceva solo intuire. A supporto della musica, una serie di struggenti fotografie di Tina Modotti proiettate a cura di Antonio Vanni." (Vincenzo Fugaldi)

12/04/2010

Maurizio Giammarco, Flavio Boltro e la Parco della Musica Jazz Orchestra presentano "Expanding Miles '65-'68" all'Auditorium Parco della Musica: "Una serata dai toni intensi, una personale rilettura delle assolute esplorazioni musicali originate dall'ultimo insuperabile quintetto di Miles Davis..." (Fabrizio Ciccarelli e Andrea Valiante)

01/01/2010

The Modern Sound of Nicola Conte (Nicola Conte)- Alessandro Carabelli

06/09/2009

A New Trip (Francesco Cafiso "Island Blue Quartet") - Alceste Ayroldi

06/09/2009

Ispani Jazz 2009, "Una coraggiosa svolta internazionale" con Bob Mintzer, John Abercrombie, Flavio Boltro: "La macchina organizzativa dell'Ispani Jazz Festival ha rivelato, in questa settima edizione 2009, una concreta ed encomiabile evoluzione che, tanto nella coraggiosa, quanto interessante svolta internazionale, ha riscosso un palpabile gradimento dei numerosi appassionati accorsi." (Francesco Peluso)

05/09/2009

Timoka (Walter Beltrami) - Marco Losavio

30/08/2009

Laigueglia Percfest 2009: "La 14° edizione, sempre diretta da Rosario Bonaccorso, ha puntato su una programmazione ad hoc per soddisfare l'appetito artistico di tutti: concerti jazz di altissimo livello, concorso internazionale di percussionisti creativi Memorial Naco, corso di percussioni per bambini, corsi di GiGon, fitness sulla spiaggia, stage didattici di percussioni e musicoterapia, lezione di danza mediorientale, stage di danza, mostre fotografiche, e altro." (Franco Donaggio)

16/08/2009

Piazza Jazz 2009 a Piazza Armerina, una realtà dove "cuore e passione sono il motore primo, e tutto il resto viene dopo...sotto la direzione artistica di Giovanni Mazzarino, Piazza Jazz per tre giorni ha fatto risuonare di musica e cultura la città dei mosaici, grazie pure a protagonisti di rilievo internazionale." (Antonio Terzo)

09/08/2009

My Shining Hour (Cinzia Roncelli) - Alceste Ayroldi

27/07/2009

Dentro il gusto (Marco Giocoli Trio + Tom Harrell) - Cinzia Guidetti

03/07/2009

Paolo Fresu Devil Quartet, Tom Harrell, Jerry Bergonzi al Vittoria Jazz Festival - Music & Cerasuolo Wine, diretto da Francesco Cafiso: "...una manifestazione che vuole crescere, quest'anno la rassegna si internazionalizza, grazie alla presenza di musicisti molto apprezzati in Europa e nel mondo." (Antonio Terzo)

20/06/2009

Light (The Giovanni Mazzarino New Quintet)

26/05/2009

Intervista a Francesco Cafiso: "...Senza tecnica non vai da nessuna parte, bisogna conoscere lo strumento e avere capacità strumentali notevoli. Se non hai la tecnica neanche la personalità dell'artista e la sua sensibilità possono emergere totalmente. Bisogna però farne un uso intelligente per far prevalere la musica, le emozioni e non la voglia di far vedere quanto si è bravi a muovere le dita." (Viola Martinini)

13/04/2009

Francesco Cafiso e Dino Rubino aprono la stagione 2009 di The entertainer: "Non sono mancati i momenti intensi e lirici che hanno una volta di più confermato quanto sia grande il talento di questo ragazzo. Un musicista che ha il jazz dentro la sua anima di artista, che vive emotivamente la musica che suona..." (Giuseppe Mavilla)

06/04/2009

Glow (Dhafer Youssef Wolfgang Muthspiel)

15/03/2009

Tuscia in Jazz Live (AA.VV.)

14/03/2009

Italian Songs (Flora Faja)

09/02/2009

Portrait In Black And White (Francesco Cafiso Sicilian Quartet)

08/02/2009

Jazz & Wine, Live Music Buffet presso il Palermo Jolly Hotel con la direzione artistica di Giovanni Mazzarino: "Chissà perché le iniziative o gli esperimenti più interessanti durano poco e finiscono per sparire. Grandi hotel internazionali hanno un proprio jazz club di riferimento, spesso anche accorpato nelle proprie pertinenze, dove vengono chiamati a suonare dei jazzisti di rilievo, sia locali che stranieri, per il diletto di ospiti ed esterni." (Antonio Terzo)

18/01/2009

The Birth (Sandro Fazio), Incipit (Giuseppe Finocchiaro), Geometrie Semplici (Fabrizio Mandolini)

12/10/2008

Roccella Jazz Festival 2008, "Terremoti": "In un sud che stenta sempre più a organizzare eventi jazzistici di rilievo, conforta vedere come i "Rumori mediterranei", alla ventottesima edizione, si rinforzino, raggiungendo numeri davvero ragguardevoli: 11 giorni di durata e 34 concerti, dislocati fra 9 comuni della provincia di Reggio Calabria, oltre alla consueta copiosa attività seminariale." (Enzo Fugaldi)

20/09/2008

Lifetime (Daniele Scannapieco)

16/08/2008

Third (Pippo Matino Band)

15/08/2008

Jass & Jazz & More (Marcello Rosa)

13/08/2008

Clusone Jazz Festival: "La ventottesima edizione del festival ha avuto come sempre la sua conclusione con una tre giorni finale ambientata a Clusone e dintorni. Un festival che presta attenzione nei confronti delle nuove tendenze e dei giovani musicisti." (Roberto dell'Ava)

22/07/2008

Suite For Tina Modotti (Francesco Bearzatti Tinissima Quartet)

29/06/2008

si è concluso il Vittoria Jazz Festival - Music & Cerasuolo Wine: "...una prima edizione ben riuscita, tanto sotto l'aspetto musicale che per il buon seguito di pubblico, giunto anche dalle province limitrofe, il cui successo ha indotto già le realtà organizzatrici, Comune di Vittoria in testa, a dare appuntamento all'anno prossimo per l'edizione numero due..." (Antonio Terzo)

22/03/2008

Francesco Cafiso, be bop, ma non solo!. "Il quartetto di Cafiso è apparso "solido" come non mai. Già dal primo brano (di Sonny Rollins) s'è capito che c'era qualche cosa in più rispetto all'ultima volta che l'avevamo sentito. Ma soprattutto nei brani firmati da lui Francesco ha dato prova di aver intrapreso la strada della "ricerca"." (Marcello Migliosi)

20/03/2008

Humanity (Tom Harrell - Dado Moroni)

16/03/2008

The Cube (The cube & Tom Harrell)

19/02/2008

Sud a Levante (Luigi Ruberti)

02/11/2007

Jazz a' Juan 2007: "Il programma interessante e variegato di proposte musicali interpretate da alcuni dei gruppi più degni di nota nel panorama mondiale ha suscitato apprezzamento e consenso tanto da garantire il "tutto esaurito" ogni serata..." (Bruno Gianquintieri)

14/10/2007

Clusone Jazz 2007: "Clusone divenuta famosa grazie anche all'idea di Bennink, Moore e Reijseger, che diversi anni or sono decisero di dare al loro trio il nome di quel luogo magico in cui si era costituito, ma oggi vanta una fama internazionale per meriti propri: per il clima (tra artisti e organizzatori) e per la qualità della musica offerta, tanto, che gli organizzatori hanno deciso di esportare il loro sapere e conoscere altrove..." (Luca Vitali)

28/06/2007

Nuova gallery con le foto di Marco D'Amico.

16/06/2007

Anything Else (Rosario Giuliani Quintet)

02/05/2007

Intervista a Rosario Giuliani: "Non riesco a vivere la musica jazz se non come una passione e vorrei che questo la gente sentisse...Per me la musica è un'espressione necessaria ed insostituibile, è dire qualcosa che non può passare attraverso le parole, qualcosa che viene dallo stomaco." (Daniele Mastrangelo)

23/04/2007

Kind Of Illusion (Luca Cacucciolo)

28/01/2007

Stolen Days (Francesco Bearzatti Sax Pistols)

28/01/2007

Circle (Michelangelo Decorato Trio)

27/12/2006

Gino Paoli Quintet (R.Bonaccorso, D.Rea, R.Gatto, F.Boltro) al Teatro Augusteo di Salerno (Francesco Truono)

21/12/2006

Sacile 2006, Il Volo del Jazz (Luca D'Agostino)

20/11/2006

Ecologic Island (Mauro Ottolini)

12/09/2006

Soulscape (Five for Jazz)

10/09/2006

Gezmataz 2006: Frisell, Weinstein, Tindiglia, Petrella, Matt Renzi, Bearzatti ... dieci giorni di workshop intensi ed entusiasmanti oltre a concerti di pregio che hanno visto anche l'interazione degli allievi ...

01/09/2006

Il Bizart Trio a Bari in Jazz: "Elevati livelli di fluidità e coesione, impianti ritmici che vanno oltre la tradizione, sapientemente disegnati da Aldo Romano che ha mantenuto costantemente il drumming su quote di alta raffinatezza e poesia." (Alceste Ayroldi)

09/08/2006

Chante (Aldo Romano)

16/05/2006

A Tribute to Charlie Parker (Francesco Cafiso & Strings)

13/05/2006

Indigo4 (Gianluca Petrella)

01/05/2006

Italian Trumpet Summit a Chiasso: "L'evento ha indubbiamente rappresentato una evidente dimostrazione dell'ottimo livello raggiunto dai jazzisti italiani che meritatamente si sono imposti in ambiti internazionali, riscuotendo i meritati riconoscimenti e consensi." (Bruno Gianquintieri)

09/04/2006

Un Jazz d'alto livello al Metropolitan di Palermo: Enrico Pieranunzi & Ada Montellanico Quintet nel tributo a Luigi Tenco "Danza di una Ninfa" e Roberto Gatto Special Quintet nel tributo al Miles Davis degli anni '64/'68. (Antonio Terzo)

18/03/2006

Nuova gallery a cura di Paolo Madussi

05/03/2006

Umbria Jazz Winter #13: "Un festival importante, quello di quest'anno, dove hanno trovato spazio musicisti affermati come John Scofield e Bireli Lagrene, ma anche giovani promesse del jazz mondiale come il pianista americano Robert Glasper e gli inglesi Soweto Kinch..." (Marco De Masi)

05/03/2006

Gallery di Umbria Jazz Winter (Francesco Truono)

19/12/2005

Spring Cycle (Steve Hobbs)

10/12/2005

Night Funk (Tommaso Genovesi Quartet)

20/11/2005

Danilo Rea e Gianluca Petrella: gli Italiani di Berchidda: "...l'interpretazione jazz dei capolavori di De Andrè mette in rilievo la sensibilità musicale di Rea..." - "Senza nulla togliere al collega jazzista e ad altri artisti pure di riguardo, quale gladiatore di quest'estate jazz-festivaliera possiamo additare Gianluca Petrella..." (Antonio Terzo)

06/11/2005

Le foto dell'Enrico Rava Quintet a Jazz in Parco 2005. (Francesco Truono)

30/09/2005

Intervista a Francesco Bearzatti: "...io sono rockettaro d'animo. Ho trascorso la mia infanzia nella provincia friulana, dove con i coetanei ascoltavamo Led Zeppelin, i Deep Purple, poi è arrivato il punk, Ramone, Sex Pistols, eccetera..." (Antonio Terzo)

16/09/2005

Intervista a Francesco Cafiso, l'enfant prodige che vuole crescere: "...Fino ad adesso è stato tutto naturale, senza alcuna forzatura, sia musicalmente che per quanto riguarda la partecipazione ai festival: spero che proceda così..." (Antonio Terzo)

02/09/2005

Circular Thought (Kekko Fornarelli)

28/08/2005

"Ciò che la guerra ha distrutto la musica cerca di ricostruire, passando per il linguaggio, universale della musica...della musica nera! Umbria Jazz, balcanic windows against racism ha preso ufficialmente il via a Belgrado" (Marcello Migliosi)

10/07/2005

Dialogs, mostra di grandi tele di Arturo Carmassi - featuring Francesco Bearzatti, Marco Tamburini e Achille Succi: "...Un viaggio - anzi tre - attraverso le "grandi tele" che il maestro toscano ha realizzato dagli anni '90 ad oggi, nella sua ricerca incessante verso le possibilità espressive del segno e della creazione..." (A. Terzo, F. Albanese)

03/07/2005

Intervista a Riccardo Arrighini: "...Sto approfondendo molto lo stile tradizionale, sto tornando al blues e alle improvvisazioni ricche di block chords e di blue notes, di stride piano. Secondo me è importante tornare indietro su cose che pensavi di aver già studiato a sufficienza..." (Michela Lombardi)

01/07/2005

Innovazione e tradizione a Terniinjazz 2005 con i "Sax Pistols" di Francesco Bearzatti "...Un progetto che riesce ad applicare la migliore improvvisazione di matrice jazz ad un repertorio rock moderno..." e il piano di Abdullah Ibrahim: "...Superba, nondimeno, la performance, il cui finale a note sospese merita il sentito applauso dei presenti." (Antonio Terzo)

07/05/2005

Francesco Bearzatti e il suo Bizart Trio insieme a Enrico Rava: "...La musica del quartetto è una musica larga, che respira, fatta anche di pause, di spazi aperti…ma soprattutto è una musica dove trovano posto senza sopraffarsi a vicenda, anzi, arricchendosi reciprocamente in un'autentica contaminazione..." (Vito Mancino)

02/05/2005

Francesco Cafiso per la rassegna Sintesi Jazz "...L'arte di "flautare" l'ancia appartiene a Cafiso, con venature fortemente bebop e mainstream. Ed è forse l'influsso dello swing e del ragtime, il vezzo e il limite – più che naturale data la giovane età, solo 16 anni – dell'altosassofonista di Vittoria..." (Marcello Migliosi)

02/04/2005

Buddy Bolden e Tom Harrell, accomunati dalla stessa "diversità": "...Nella sua storia centenaria il jazz è stato spesso (e può essere anche oggi) musica di comunità, di diversità e di emarginazione sociale...Un'arte così aperta a tutte le diversità è il naturale ricettacolo di personalità musicali fortissime, con vite per altri versi difficili..." (Franco Bertoglio)

06/12/2004

Hope (Bizart Trio)

01/05/2004

Into the blue (Boltro Bozza Bassini Fioravanti Prina)

21/09/2003

A Gezziamoci 2003 di scena il Bizart Trio con la sua 'musica non convenzionale': "Francesco Bearzatti, Emmanuel Bex ed Aldo Romano intraprendono il "loro" viaggio all'interno della "loro" musica, definita da essi stessi poco convenzionale, proprio come il nome dato al trio..." (Dino Plasmati)

12/04/2003

Virus (Francesco Bearzatti Trio)





Video:
FRANCESCO CAFISO 4 OUT @ BLUE NOTE 11/1/2011
Francesco Cafiso, Dino Rubino, Stefano Bagnoli, Paolino Della Porta...
inserito il 16/02/2011  da tibet1962 - visualizzazioni: 2807
Francescco Cafiso For Out - I hear a rapsody
Francesco Cafiso, Dino Rubino, Sefano Bagnoli, Paolino Della Porta...
inserito il 14/02/2011  da tibet1962 - visualizzazioni: 2482
Francesco Cafiso 4 out @ Blue Note 11 gennaio 2011 (BIS)
Francesco Cafiso, Dino Rubino, Stefano Bagnoli, Paolino Della Porta...
inserito il 11/01/2011  da tibet1962 - visualizzazioni: 2647
OJFESTIVAL2010-VASANELLO-CAFISO/RUBINO
ORTACCIO JAZZ FESTIVALVASANELLO 15/18 LUGLIO 2010...
inserito il 26/07/2010  da maracao - visualizzazioni: 2297
Cafiso - Rubino ...
ProveCheck Sound...
inserito il 06/04/2010  da MacertoVideo - visualizzazioni: 2376
Mattia Cigalini - Flavio Boltro - Tullio De Piscopo - Andrea Pozza - Riccardo Fioravanti pt. 2
nessuna descrizione disponibile...
inserito il 27/03/2010  da 84Plaza - visualizzazioni: 3064
Mattia Cigalini - Flavio Boltro - Tullio De Piscopo - Andrea Pozza - Riccardo Fioravanti
nessuna descrizione disponibile...
inserito il 24/03/2010  da 84Plaza - visualizzazioni: 2991
Promo Tina Modotti Video Project
Francesco Bearzatti Tinissima QuartetTerni, Anfiteatro Romano, 29 giugno 2008...
inserito il 26/02/2010  da grecamp - visualizzazioni: 2510
Tina Modotti Video Project
Francesco Bearzatti Tinissima QuartetTerni, Anfiteatro Romano, 29 giugno 2008...
inserito il 17/02/2010  da grecamp - visualizzazioni: 2621
Pablo (Dino Rubino, Francesco Cafiso and the Island Blue Quartet)
catania jazz, a new trip tour...
inserito il 20/01/2010  da fab2yeux - visualizzazioni: 2358
Tinissima Quartet - Malcolm X Suite - X (the End)
Tinissima Quartet - Malcolm X Suite - X (the End)...
inserito il 21/12/2009  da emaserr - visualizzazioni: 2408
TINISSIMA_JAM | Terni in Jazz Season 19 Dicembre 2009
Francesco Bearzatti, Giovanni Falzone, Zeno De Rossi, accompagnati al piano eccezionalmente da Alessandro Bravo...
inserito il 20/12/2009  da emaserr - visualizzazioni: 2567
Francesco Bearzatti - Tinissima quartet - 15 0ct 2009 008 -
jazz sur son 31 Toulouse - le quartet de francesco Bearzatti , un super bout d'Italie !...
inserito il 15/11/2009  da crolland9 - visualizzazioni: 2207
16 0ct 2009 006 - Francesco Bearzatti "Tinissima quartet"
festival " jazz sur son 31 " à Toulouse - automne club jeudi 15 oct : Francesco Bearzatti " Tinissima quartet " avec Giovan...
inserito il 14/11/2009  da crolland9 - visualizzazioni: 2526
NOTTE BIANCA CATANIA 2009 FRANCESCO CAFISO DINO RUBINO SCUCCESS
nessuna descrizione disponibile...
inserito il 02/11/2009  da tonicarbone - visualizzazioni: 2314
NOTTE BIANCA CATANIA 2009 FRANCESCO CAFISO DINO RUBINO SCUCCESS
nessuna descrizione disponibile...
inserito il 02/11/2009  da tonicarbone - visualizzazioni: 2414
ALBERTA BRAVO CAFE E FRANCESCO 092FRANCESCO CAFISO THE GENIOUS!!!|!BOLOGNA OTTOBRE 2009
20 e 21 ottobre Bologna al Bravo Caffè Francesco Cafiso THE GENIUS !!!! grazie di darci una emozione che dai tempi di Coltraine o dei grandissimi...
inserito il 22/10/2009  da albertantonia - visualizzazioni: 2659
Gallarate Jazz Festival 2009 - Francesco Cafiso parte 1
Prima parte dell'intervento di Francesco Cafiso al Gallarate Jazz Festival 2009Leggi articolo:http://www.portaleassesempione.it/cultura/4580-g...
inserito il 12/10/2009  da Assesempione - visualizzazioni: 2374
Cafiso & Rubino in Concerto a Sant'Agata M.
Sant'Agata Militello (Me) - Nell'incantevole scenario del "Castello Gallego", Francesco Cafiso, il talento più recente ...
inserito il 25/07/2009  da cirosca3 - visualizzazioni: 2225
il moro cava de' tirreni-FRANCESCO CAFISO,DINO RUBINO,ALDO VIGORITO E AMEDEO ARIANO
Francesco Cafiso, Dario Rubino, Amedeo Ariano, Aldo VigoritoConcerto solo su prenotazione onlinePrenotazioni online chiuse. Telefonare al moro per inf...
inserito il 28/06/2009  da elchimico - visualizzazioni: 2212
Anfiteatro Fausto (Terni)
Sabato 28 - Kenny Werner QuartetDegustazione di Vini: AmaroneDomenica 29 - Francesco Bearzatti Tinissima QuartetDegustazione di Vini: Barolo e Barbare...
inserito il 02/12/2008  da ACUbure - visualizzazioni: 2878
Enrico Rava conferenza stampa
Enrico Rava...
inserito il 27/11/2008  da hornitos75 - visualizzazioni: 3329
"Road Song" Tony Monaco,Eddy Palermo, Flavio Boltro,Ray Mantilla and friends
Tuscia in Jazz 2008Tony Monaco,Eddy Palermo,Flavio Boltro,Paolo Recchia,Francisco Mela, Geggè Munari, Ray Mantilla,Carl PotterEddy PalermoArenown...
inserito il 20/11/2008  da lermici - visualizzazioni: 3761
RDV de l'Erdre 2008
Francesco Bearzatti Tinissima Quartet au festival de jazz les Rendez-vous de l'Erdre 2008 à Nantes....
inserito il 27/09/2008  da Lowest0ne - visualizzazioni: 2503


Inserisci un commento


© 2000 - 2017 Tutto il materiale pubblicato su Jazzitalia è di esclusiva proprietà dell'autore ed è coperto da Copyright internazionale, pertanto non è consentito alcun utilizzo che non sia preventivamente concordato con chi ne detiene i diritti.


Questa pagina è stata visitata 3.871 volte
Data pubblicazione: 19/09/2009

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti