Jazzitalia - Articoli: Intervista a Simone Gubbiotti
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Intervista a Simone Gubbiotti
di Eva Simontacchi
Foto di repertorio di Simone Gubbiotti

Nato ad Assisi il 22/09/1974 inizia lo studio della chitarra da auto-didatta dopo aver conseguito il diploma in lingue nel 1993. Suona in diverse band locali Rock, Blues e Pop. Nel 1998 studia teoria e armonia con Gabriele Mirabassi e scopre la passione per il jazz e la musica improvvisata, iscrivendosi subito dopo ai seminari estivi del Berklee College of Music dove studia con Jim Kelly e Mark White. In questo periodo Simone è coinvolto nelle prime esperienze jazzistiche in duo e con il Quintetto stabile di Rieti, formazione composta da giovani musicisti che si esibirà, nel 1999, al Rieti Jazz Festival al fianco di Enrico Pieranunzi e Irio De Paula. Suona nella Perujazz Big Band. L'orchestra ha all'attivo numerose presenze in ambito nazionale, in festival (Duke Jazz Fest) e rassegne di cinema e poesia.

Nel 2000 studia a Parigi con Pierre Cullaz e si esibisce con un trio formato da Pascal Salè contrabbasso e Guillame Guino alla batteria. L'anno successivo,vista l'amicizia con Jim Kelly, decide di passare un periodo a Boston per approfondire il proprio linguaggio jazzistico. Suona con Jim Kelly e studia con Jon Damian, a sua volta maestro di Mike Stern e Bill Frisell. Sviluppa la propria propensione alla composizione. Tornato in Italia, nel 2002 frequenta i seminari estivi di Siena Jazz dove studia con Pietro Condorelli. Nel 2003 vince una borsa di studio per il Guitar Institute of Technology di Los Angeles dove ha il grande privilegio di incontrare il suo grande amico e grande educatore Sid Jacobs. Suona e studia con lui. Grazie a Sid, Simone suona con Joe Diorio. Nell'area di Los Angeles, Simone suona con Joe Labarbera, Darek Oles, Dave Carpenter, Tim Pleasent, John Pisano, Jimmy Wyble.

Nel Giugno 2004 registra il suo primo disco con Sid Jacobs e Marco Collazzoni intitolato Simykyo e ricco di composizioni originali. Ne segue un tour italiano che ha toccato molte città del centro-nord tra cui Bologna, Genova, Livorno. E' del 2005 il disco Tracce di Eoni, registrato al No-Sound studio di Pasadena, California e interamente composto da brani originali. La band è composta da Joe Labarbera alla batteria, Darek Oles al contrabbasso, Marco Collazzoni al sax. Ospite d'eccezione è Sid Jacobs. Nell'Autunno 2005 il trio Simykyo suona un altro tour in giro per l'Italia.

Tornato a Los Angeles nel 2006, Simone suona con Arthur Blythe, Nick Rosen, Corey Christiansen e Danny Gottlieb. E' attualmente attivo in diverse formazioni dalla Big Band al duo, svolge attività didattica e ha scritto un metodo attualmente in attesa di produzione che è stato valutato positivamente anche dalla Mel Bay.

Hai iniziato lo studio della chitarra da autodidatta, per poi studiare con dei grandi nomi anche negli Stati Uniti. In brevissimo tempo sei uscito con 2 album, contenenti per la maggior parte pezzi composti e arrangiati da te. Parlaci del tuo percorso e di come sono nati questi due progetti diversi.

Ho cominciato a suonare la chitarra abbastanza tardi,intorno ai 20 anni,da autodidatta ma la vera spinta ad intraprendere questa carriera mi è arrivata 4 anni dopo ad un concerto di Ornette Coleman del quale non ho capito assolutamente nulla. E' così che mi sono innamorato del jazz,per cercare di capire. Ovviamente,sentivo dentro una grande voglia e passione ma non avevo idea di dove sarei andato. Sapevo solo di dover lavorare molto e così è stato ed è. Stati Uniti e composizione sono per me indissolubilmente legati. Sono andato per la prima volta nel 2001 a Boston grazie all'amicizia con Jim Kelly. Lui mi ha indirizzato verso Jon Damian col quale ho studiato per qualche settimana. E' stato lui a incoraggiarmi. Mi dava esercizi sulla melodia, su come esprimersi, su come riuscire a tirare fuori la nostra natura. Da quel momento ho sempre scritto molto. Beh…poi c'è Los Angeles.Nel 2003 ho deciso di fare un'esperienza un po' più intensa a livello umano e mi sono trasferito per un periodo in California. La mia vita è cambiata, specialmente grazie a Sid Jacobs che non solo mi ha insegnato molto a livello didattico, ma mi ha introdotto nella comunità locale di jazzisti,da Joe Diorio a John Pisano, a Joe Labarbera fino a Darek Oles. I miei progetti discografici vengono da qui. Avevo un duo in Italia con Marco Collazzoni al sax e invitai Sid in Italia per qualche concerto in trio e decidemmo di incidere, tanto più che avevo molta musica già pronta. Così è nato "Simykyo". Il disco "Tracce di Eoni" è stata la conseguenza di questo percorso. Avevo sviluppato diversi brani che sentivo con una sezione ritmica e qualche arrangiamento di massima. Joe Labarbera e Darek Oles, che già conoscevo, sono stati entusiasti dei pezzi e abbiamo registrato a Pasadena. Pensa che la maggior parte dei brani è stata registrata al primo colpo. E' incredibile lavorare con questi musicisti dopo così poco tempo. Per quello che riguarda i brani, ogni pezzo racconta una storia ed è stato composto in momenti particolari, c'è sempre una dedica.

In Italia, come un po' dovunque, è difficile per un giovane musicista farsi conoscere e trovare produzioni a livello discografico. Come sono distribuiti i tuoi album e dove si possono trovare?

E' difficile ovunque. In Italia credo ci sia scarsa disponibilità alla progettualità, specialmente di idee nuove e originali ed è davvero complesso entrare in contatto con le persone, molto spesso con gli stessi musicisti. Le agenzie vogliono lavorare sul sicuro e difficilmente offrono occasioni e così finiscono per lavorare sempre gli stessi nomi. Negli Stati Uniti la novità è sempre accettata ben volentieri, c'è scambio di idee e anche i grandi musicisti si interessano con dedizione alla musica di uno sconosciuto come me. Poi certo..il business è duro per tutti. I miei dischi sono in vendita su jazzos.com e sul sito della casa discografica Comar 23.

Che progetti hai per il tuo futuro?

Ho tante idee,davvero!!Sto lavorando ad un progetto con un giovane e talentuoso contrabbassista, Nick Rosen. Sarà un quartetto con Arthur Blythe al sax e Lewis Nash alla batteria, appena finita l'estate. Poi sto pensando ad un disco a New York con due chitarre, insieme a Corey Christiansen, e una ritmica d'eccezione, Danny Gottlieb e Jay Anderson.

Una tua forza...

Musicalmente parlando il senso della melodia e nella vita beh…non mi arrendo mai tanto facilmente.

Una tua debolezza...

Il ritardo con cui sono approdato alla musica e alla chitarra a volte mi rendono insicuro. Sto imparando a credere di più in me stesso.

Che dischi stai ascoltando in questo periodo, e quali dischi hai consumato in passato?

Ho letteralmente divorato tutti i dischi di Jim Hall, un maestro. Posso citarti "All across the city" e un disco meraviglioso con cui ho imparato ad accompagnare, in duo col trombonista Bob Brookmeyer, dal vivo al North Sea Jazz Festival (ndr Live at The North Sea Jazz Festival). Poi c'è "Grand Slam", un progetto con Joe Lovano. Ho ascoltato e ascolto Joe Diorio, tutto quello che c'è in giro incondizionatamente, è una costante fonte di ispirazione. In questo periodo ascolto molto John Coltrane, ho un cofanetto della Prestige strepitoso. Infine, sto massacrando le incisioni di Keith Jarrett dal vivo per la Blue Note perché sto studiando qualche sua introduzione per il mio progetto di chitarra solo

Un tuo sogno che è diventato realtà...

Trovarmi con questi grandi musicisti è un sogno che adesso è realtà. Di norma si appendono poster. Ho ascoltato per mesi il trio di Bill Evans con Joe Labarbera e poi me lo sono trovato davanti. Abbiamo suonato insieme. Joe Diorio, Sid Jacobs, Lewis Nash e altri. Il vero sogno è avere un rapporto umano molto forte con loro. Sai, la musica non è mai solo musica, e stare con loro è come stare in una grande famiglia.

Un sogno nel cassetto...

Un giorno…un progetto con Joe Lovano.







Articoli correlati:
28/10/2017

Intervista a Monica Mazzitelli - "The Coltrane Code": "Il jazz è il mio grande amore, e anche se attualmente ascolto solo nuovo jazz europeo ho voluto nel mio piccolissimo omaggiare Coltrane, che resta per me uno dei più grandi di tutti i tempi." (Marco Losavio)

09/08/2017

Joe Lovano Plays John Coltrane: A Palermo il sassofonista americano, accompagnato dal trio di Salvatore Bonafede, eseguirà alcune delle composizioni più memorabili di Coltrane. Lo spettacolo sarà introdotto dal regista Franco Maresco.

18/09/2016

Quattro chiacchiere con...Fabio Prota: "...il nostro obiettivo più o meno implicito è quello di provare a comunicare chiaramente con il pubblico talora attraverso l'utilizzo di linee melodiche accessibili talaltra mediante l'uso di contrasti timbrici e ritmici." (Alceste Ayroldi)

23/08/2015

Creations, Barber/Bartók, (Keith Jarrett)- Alceste Ayroldi

09/08/2014

Keith Jarrett: "...una coltre melodica e armonica che ha avvolto il pubblico che senza alcuna resistenza si è lasciato trasportare in quel mondo di luci e ombre." (NIna Molica Franco)

28/12/2013

Quattro chiacchiere con...Giuseppe Mirabella: "Con i tempi che stiamo vivendo non puoi più dare per scontato che farai il musicista per il resto della tua vita..." (Alceste Ayroldi)

11/12/2013

Jim Hall (1930 - 2013): "Listening is still the key" - Jim Hall

01/12/2013

Intervista con Peter Bernstein: "...se sei con le persone giuste, non m'importa se si sta suonando un blues, è importante solo che stai suonando, sei dentro la musica che si sta costruendo: è così che avverto che mi sto evolvendo." (Marco Losavio)

27/10/2013

Umbria Jazz Clinics 2013: 16 anni, partecipare con emozione alle Clinics di Umbria Jazz e portarsi dentro qualcosa che costituirà un ricordo tangibile nel tempo. Racconto di un'esperienza attraverso gli occhi dell'allieva Alessandra Caradonio.

15/08/2013

Keith Jarrett, Gary Peacock, Jack DeJohnette: A Venezia un Jarrett che ha suonato con la consueta passione e brillantezza, concede un concerto di quasi due ore e tre bis. (Giovanni Greto)

14/08/2013

Umbria Jazz 2013 - 40th Anniversary: Umbria Jazz 2013 40th Anniversary: "Tra l'algida Krall, i capricci di Jarrett e gli affollati concerti border-line, spiccano i duo Garbarek-Gurtu, Fresu-Sosa e Mirabassi-Castaneda". (Daniela Floris)

05/01/2013

Jim Hall Trio: "I suoi fraseggi sono minuziosamente ricercati. Ogni scelta non è lasciata al caso ma voluta..." (Pierfrancesco Falbo)

02/12/2012

Intervista a Pete LaRoca Sims: Per ricordarlo a pochi giorni dalla sua scomparsa, e mostrare quanto siano attuali le riflessioni di questo grandioso batterista, che ha segnato la storia del jazz. (Antonio Terzo)

05/08/2012

Rio (Keith Jarrett) - Alceste Ayroldi

30/01/2012

LEZIONI (chitarra): Central Park West (J. Coltrane): voicings for comp (Francesco Bonfanti)

18/10/2011

Body & Soul (Gianmarco Scaglia Feat Joe Diorio E Ettore Fioravanti) - Alceste Ayroldi

08/10/2011

51a Jazz a Juan, dedicata a Miles Davis: "Bitches Brew Beyond", una Allstar band con Wallace Roney alla tromba e formata tutta da grandiosi musicisti che hanno collaborato con Davis, "Tribute To Miles" di Marcus Miller con Herbie Hancock, Wayne Shoreter, Sean Jones e Sean Rickman e l'immarcescibile trio di Keith Jarrett, Gary Peacock e Jack De Johnette. (Gabriele Prevato)

29/05/2011

Jump! (Pete Levin)- Roberto Biasco

13/02/2011

Jim Hall Quartet e Les Paul Trio all'Iridium Jazz Club di New York: "...un concerto all'insegna della grazia, dell'eleganza, del buon gusto. Sembravano piatti preparati da un grande chef con una mise en place essenziale e i sapori equilibrati alla perfezione." (Marco Losavio)

22/08/2010

Jasmine (Keith Jarrett – Charlie Haden) - Alceste Ayroldi

08/08/2010

Intervista a Franco Cerri: "Credo che nonostante tutto io sia stato molto fortunato. Sono arrivato a ottanta anni e ho avuto moltissime soddisfazioni. Sono riuscito a fare un mestiere molto bello. Ho suonato con un sacco di gente e ho collaborato con molti dei musicisti che stimavo e dai quali ho preso spunto...." (Marco Vitali)

26/06/2010

Essenza/Sinergy (Simone Gubbiotti)- Eva Simontacchi

10/05/2010

The Complete Town Hall Concert (Jim Hall & Friends) - Alceste Ayroldi

25/03/2010

Hal McKusick si racconta. Il jazz degli anni '40-'50 visti da un protagonista forse non così noto, ma presente e determinante come pochi. "Pochi altosassofonisti viventi hanno vissuto e suonato tanto jazz quanto Hal Mckusick. Il suo primo impiego retribuito risale al 1939 all'età di 15 anni. Poi, a partire dal 1943, ha suonato in diverse tra le più interessanti orchestre dell'epoca: Les Brown, Woody Herman, Boyd Reaburn, Claude Thornill e Elliot Lawrence. Ha suonato praticamente con tutti i grandi jazzisti tra i quali Art Farmer, Al Cohn, Bill Evans, Eddie Costa, Paul Chambers, Connie Kay, Barry Galbraith e John Coltrane." (Marc Myers)

16/01/2010

Umbria Jazz Winter 2009: "Dedicata essenzialmente alla chitarra, la diciassettesima edizione di Umbria Jazz Winter ha consegnato agli archivi numeri da record e una sentita dedica a Gianni Basso...atmosfera come sempre unica nella deliziosa cittadina etrusca...una eccellente qualità artistica, che ha avuto nei concerti del quartetto guidato da Jim Hall e Bill Frisell, nel duo fra John Scofield e Larry Goldings e, quindi, nel quintetto accreditato a Kurt Elling, alcuni momenti di pura estasi." (Vittorio Pio)

06/12/2009

LEZIONI (chitarra): Joe Diorio book – Giant Steps – solo n°12 pag. 20 (Francesco Bonfanti)

29/11/2009

Pharoah Sanders Live al Ronnie Scotts di Londra: "Il concerto di Sanders e' una delle lezioni di jazz piu' pure ed impressionanti..." (Florindo Grillo)

24/10/2009

Testament (Paris/London) (Keith Jarrett)- Gianmichele Taormina

07/09/2009

LEZIONI (chitarra): Giant Steps - Head. (Il tema). (Francesco Bonfanti)

07/09/2009

LEZIONI (chitarra): Giant Steps - Walkin' lines comp. (Francesco Bonfanti)

14/04/2009

Yesterdays (Keith Jarrett / Gary Peacock / Jack DeJohnette )

04/01/2009

LEZIONI (chitarra): Storia della chitarra jazz attraverso le improvvisazioni dei grandi chitarristi. Si inizia con Charlie Christian, Wes Montgomery, Jimmy Raney e Jim Hall... (Pietro Nicosia)

19/10/2008

Kind Of Blue (50th Anniversary De Luxe Edition) (Miles Davis)

19/10/2008

Manuale Creativo di Chitarra Jazz (Alberto Tebaldi)

12/10/2008

Goin' Solo
(Celebrating 60 years in jazz guitar)
(Sergio Coppotelli)

21/09/2008

LEZIONI (chitarra): Giant Steps, chord melody (Francesco Bonfanti)

21/09/2008

LEZIONI (chitarra): Giant Steps, basic comp (Francesco Bonfanti)

18/08/2008

McCoy Tyner - Joe Lovano Quartet all'Auditorium Parco della Musica di Roma: "Il maestro ha prosciugato il suo stile, sottraendo quanto di superfluo e ridondante potesse apparire negli anni giovanili, arrivando ad una forma espressiva in cui la sensazione di "potenza" è comunque presente, non declamata, ma sottintesa, accennata, stemperata in una sensibilità lirica affinata nel tempo." (Roberto Biasco)

28/07/2008

Keith Jarrett Trio nella sua prima italiana al teatro Regio di Torino: "...il suo modo attuale di eseguire gli standards è adorabile, molto più maturo e controllato del passato, la maggiore attenzione alla dinamica espressiva con l'uso frequente del pianissimo. Il suo vocabolario improvvisativo va ben oltre il fraseggio classico in terzine e ottavi del jazz con cui sono stati interpretati molte volte questi temi, cioè nei "cliché" dello swing." (Andrea Zandonella)

04/05/2008

Da "A Love Supreme", John Coltrane, "Resolution": "Una lezione di teologia, "Resolution", un documento straordinario che ci parla in maniera inconsueta di fede. Una fede così avulsa dalla vita comune nella sua concezione occidentale, così lontana dalla quotidianità e così diffidente delle emozioni, nemica del sangue e del sudore, di un corpo che fa parte dell'uomo tanto quanto lo spirito. " (Augusto Pallocca)

23/02/2008

Una vita in quattro quarti (Giuseppe Barazzetta)

10/02/2008

LEZIONI (chitarra): Moment's Notice di John Coltrane (Alberto Tebaldi)

02/11/2007

Jazz a' Juan 2007: "Il programma interessante e variegato di proposte musicali interpretate da alcuni dei gruppi più degni di nota nel panorama mondiale ha suscitato apprezzamento e consenso tanto da garantire il "tutto esaurito" ogni serata..." (Bruno Gianquintieri)

01/11/2007

LEZIONI (piano): Pentatoniche e accordi per quarta (Claudio Angeleri)

22/10/2007

The House That Trane Built (Ashley Kahn)

15/08/2007

LEZIONI (chitarra): Applicazione dell'enneagramma a Giant Steps. (Alberto Tebaldi)

12/04/2007

"Corpi Liberi in Concerto, teatro e danza su ritmi jazz". In un'anteprima tenutasi per la stampa, un progetto in cui la musica di Bollani, Jarrett, Marcotulli, Mehldau e Petrucciani anima una "inusuale piece di teatro e danza". (Alceste Ayroldi)

18/03/2007

Nuova gallery di quadri curata da Henk Mommaas

11/01/2007

Gallery dal London Jazz Festival di Thomas Van Der Aa e Nadia Guida.

01/10/2006

Keith Jarrett - Gary Peacock - Jack DeJohnette a Jazz a Juan 2006: "...affabile e disponibile nel dopo concerto in cui si è avuta l'impressione di un Jarrett alla ricerca di nuovi orizzonti..." (Patrizio Gianquintieri)

31/08/2006

Changing Trane - The music of John Coltrane (Scrignoli - Martino - Laviano )

12/03/2006

Duologues (Jim Hall - Enrico Pieranunzi)

04/03/2006

Musica e politica, oggi?! A colloquio con l'etnomusicologo e sassofonista Jerome Camal, assistente alla Washington University di Saint Louis (Franco Bergoglio)

16/12/2005

Nuova gallery con i quadri di Manlio Noto

16/10/2005

At Carnegie Hall - 1957 (Thelonious Monk Quartet with John Coltrane )

09/10/2005

Due grandi per Jazz a Juan 2005, Keith Jarrett: "...fluidità, miriadi di delicatissimi accenti ricercati nel più profondo della propria anima, fraseggi vertiginosi che accompagnano e si incanalano verso armonie vibranti..." e Sonny Rollins: "...Magiche sonorità, piene, potenti, tutte di un fiato...esecuzioni magnifiche all'altezza del personaggio, protagonista indiscusso del jazz moderno..." (P. & B. Gianquintieri)

09/10/2005

Radiance (Keith Jarrett)

09/09/2005

I Mostri Sacri: Oscar Peterson, Jim Hall e Roy Haynes infiammano l'edizione 2005 di Umbria Jazz...(Antonio Terzo)

14/07/2005

LEZIONI (Trascrizioni): Giant Steps, il primo storico chorus del solo di John Coltrane. (Francesco Bonfanti)

12/03/2005

ARTICOLI (profili): John Coltrane: "...Nato il 23 Settembre del 1926, muove i primi passi da professionista in numerose formazioni di R&B. Solo ventitreenne, viene ingaggiato nell'orchestra di Dizzy Gillespie nella quale ha la possibilità di accostarsi allo stile del Be bop..." (Marco De Masi)

07/11/2004

Jazz Beautiful Ballads (Danny Gottlieb Trio)

02/11/2004

Jim Hall trio con Enrico Pieranunzi al Blue Note: "La voce della chitarra di Jim Hall è estremamente fluida e delicata, ogni singola nota è densa di significato. A volte canta quasi impercettibilmente anche lui insieme alla sua chitarra mentre improvvisa." (Eva Simontacchi)

02/11/2004

Intervista a Jim Hall: "La cosa principale che dico ai giovani chitarristi o musicisti è: divertitevi e rendetevi conto di quanto la musica vi ripaghi, di quanto vi dona a livello interiore. Anche se non riuscite a vivere di sola musica, solo l'idea…. specialmente di improvvisare la musica, è grandiosa." (Eva Simontacchi)

02/10/2004

Keith Jarrett Standard Trio a Verona nell'ambito di Veneto Jazz: "...di un concerto improntato sulla filosofia musicale jarrettiana vanno gustati i picchi; le pianure restano e devono forse essere accettate così, in quanto contraltari di cotanta delizia estetica..." (V. Mancino, N. Lott)

31/07/2004

Back To The Past (Danny Gottlieb)

31/01/2004

LEZIONI (chitarra): Un omaggio a Jim Hall attraverso uno splendido solo sul brano Tangerine. (A. Ongarello)

10/10/2003

Coltrane - Ballads (John Coltrane)

22/08/2003

Keith Jarrett (Ivo Franchi)

11/06/2003

Up for it (Keith Jarrett - Gary Peacock- Jack DeJohnette)

12/01/2003

Jim Hall e Charlie Haden: "...musica allo stato puro; è suono approdato alla sua bella delicatezza dopo chissà quali complessi e tortuosi percorsi, è maestria senza presunzione alcuna." (Vito Mancino)

08/12/2002

LEZIONI (chitarra): Continua l'esplorazione dei soli di sassofonisti con una nuova trascrizione di Paul Desmond su Rude Old Man accompagnato ancora da Jim Hall....(Antonio Ongarello)

01/12/2002

LEZIONI (Analisi): Psalm, ultimo atto di A Love Supreme di Coltrane. (Andrea Pellegrini)

18/10/2002

LEZIONI (chitarra): Una nuova trascrizione di un fantastico solo di Paul Desmond su The Theme of Black Orpheus con un grande Jim Hall ad "accompagnare"....(Antonio Ongarello)

07/10/2002

LEZIONI (Analisi): Pursuance, terzo brano del capolavoro A Love Supreme di Coltrane. (Andrea Pellegrini)

13/08/2002

LEZIONI (Analisi): Resolution, secondo brano del capolavoro A Love Supreme di Coltrane.(Andrea Pellegrini)

18/05/2002

LEZIONI (analisi): Avviata una sezione di analisi su A Love Supreme indiscusso capolavoro del grande John Coltrane. Il primo articolo è dedicato ad Acknowledgement. (Andrea Pellegrini)

19/01/2002

Jim Hall & Paolo Fresu con la Milan (R)evolution Orchestra, Freddy Cole & Woody Herman Orchestra. Due concerti del ricco cartellone degli Aperitivo in Concerto 2001 al Teatro Manzoni.

21/10/2001

Jim Hall Trio con Greg Osby a Lecce. Un concerto di altissimo livello nello splendido scenario del Teatro Politeama.

01/08/2001

K. Jarrett, G. Peacock, J. DeJohnette: Perugia, 20 luglio 2001

17/06/2001

Facing You, il primo, e forse il migliore, CD di piano solo di Keith Jarrett.

08/10/2000

Jim Hall a Pomigliano d'arco. Un articolo da leggere, vedere e…sentire.

19/07/2000

K. Jarrett, G. Peacock, J. DeJohnette: Perugia, 15 luglio 2000





Video:
Jim Hall & Enrico Pieranunzi @ Eddie Lang Jazz Festival XX Edition 2010 - "Careful" (HD Video)
Per celebrare la XX Edizione dell'Eddie Lang Jazz Festival, i giardini del Castello Pignatelli di Monteroduni (Isernia) hanno visto esibirsi u...
inserito il 19/09/2010  da HandEyeFamilyMusic - visualizzazioni: 4343
Keith Jarrett - Summertime
Keith JarrettSolo TributeThe 100th Performance In Japan1987Keith Jarrett: Piano...
inserito il 26/02/2010  da moom1000 - visualizzazioni: 3630
JIM HALL & BILL FRISEL "Owed to Freddie Green" w/ SCOTT COLLEY JOEY BARON - Umbria Jazz Winter #17
JIM HALL - BILL FRISELL QUARTET, feat. SCOTT COLLEY & JOEY BARON in "Owed to Freddie Green", tratto dall'album Hemispheres . Il titolo d...
inserito il 31/12/2009  da nickingos - visualizzazioni: 3568
Keith Jarrett, Charlie Haden & Paul Motian - Germany 1972
Keith Jarrett performing with his trio in the Hamburg Funkhaus, Germany, on June 14, 1972., , Keith Jarrett - p, Charlie Haden - b, Paul Motian - dr...
inserito il 13/12/2009  da OhNoxius - visualizzazioni: 2562
Oscar Peterson Trio - You Look Good to Me @ Amsterdam
The Oscar Peterson Trio performing the piece You Look Good to Me at Het Concertgebouw in Amsterdam, the Netherlands. I don't think the Oscar Peterson ...
inserito il 03/01/2009  da boasdubbelman - visualizzazioni: 3165
Keith Jarrett about Miles Davis and the Very Slow Beat
Keith Jarrett tells a story about Miles Davis and how this great musician explained a very slow beat to a drummer. Very funny!...
inserito il 08/07/2008  da frafrafrafrabla - visualizzazioni: 2883
Giant Steps
James Moody with the RIAS Big Band playing John Coltrane's 'Giant Steps.'...
inserito il 09/01/2008  da ncodrington - visualizzazioni: 3119
John Coltrane - Dear Lord
Does it get any better?...
inserito il 17/12/2007  da gcalixto - visualizzazioni: 2341
Jim Hall Trio - St. Thomas
Jim Hall Trio live;'BIMHUIS', Amsterdam (Holland)10-10-2007. Playing Sonny Rollins' St. Thomas....
inserito il 11/10/2007  da ReginaldJohannes - visualizzazioni: 2823
Keith Jarrett - Somewhere Over the Rainbow
played at Tokyo '84...
inserito il 30/09/2007  da PianomanPortugal - visualizzazioni: 2212
Elvin Jones- Big Solo
elvin jones solo...
inserito il 25/09/2007  da benenunes - visualizzazioni: 2242
John Coltrane - I Want To Talk About You - 1962
1962 in Stockholm, filmed by an audience member. , , John Coltrane - Tenor Sax, McCoy Tyner - Piano, Jimmy Garrison - Bass, Elvin Jones - Drums...
inserito il 29/05/2007  da Astrotype - visualizzazioni: 2332
John Coltrane - My Favorite Things - 1961
1961 in Baden-Baden Germany, , John Coltrane - soprano sax, tenor sax, Eric Dolphy - flute, alto sax, McCoy Tyner - piano, Reggie Workman - bass, Elvi...
inserito il 26/05/2007  da Astrotype - visualizzazioni: 2544
Keith Jarrett - I Loves You Porgy
Keith Jarrett performing Gershwin's ballad "I Loves You Porgy" from Solo Tribute - The 100th performance in Japan...
inserito il 08/04/2007  da jazzster123 - visualizzazioni: 2511
Sonny Rollins and Jim Hall (part 3)
Sonny Rollins and Jim Hall www.nuralema.splinder.com...
inserito il 29/01/2007  da sahishin - visualizzazioni: 2536
Sonny Rollins and Jim Hall (part 1)
http://nuralema.splinder.com Sonny Rollins Tenor Jim Hall guitar Bob Cranshaw bass Ben Riley deums...
inserito il 29/01/2007  da sahishin - visualizzazioni: 2747
Michael Brecker 1996 Interview - Practicing
Michael Brecker was interviewed by Bret Primack in 1996 about his then new release, Tales from the Hudson....
inserito il 27/01/2007  da JazzVideoGuy - visualizzazioni: 2768
Stan Getz and John Coltrane
Stan Getz & John Coltrane live in Dusseldorf, Germany Oscar Peterson Paul Chambers Jimmy Cobb...
inserito il 24/01/2007  da avelaz3 - visualizzazioni: 1908
Dave Liebman Plays with Elvin Jones
Soprano Sax Master David Liebman served an apprenticeship with Percussion legend Elvin Jones...
inserito il 10/10/2006  da JazzVideoGuy - visualizzazioni: 2462
GIANT STEPS / Gonzalo Rubalcaba
Gonzalo Rubalcaba Reynald Melian...
inserito il 14/09/2006  da piarumpet - visualizzazioni: 2348
Freddie Hubbard - Resolution
This is from the same video as the Blues Minor clip - in Messina, Sicily, 1987 with Elvin Jones, McCoy Tyner, Reggie Workman and Sonny Fortune. Freddi...
inserito il 11/09/2006  da eatsleeptrumpet - visualizzazioni: 2532
John Coltrane w/ Wynton Kelly Trio VERY RARE
John Coltrane, Wynton Kelly, Paul Chambers, Jimmy Cobb-- RARE!...
inserito il 21/07/2006  da jazzclassic - visualizzazioni: 3007
John Coltrane :: Alabama :: Jazz Casual
The John Coltrane Quartet (John Coltrane, McCoy Tyner, Jimmy Garrison, Elvin Jones) en 1963, el el programa de televisión Jazz Casual, interpreta...
inserito il 23/04/2006  da interplanetarymusic - visualizzazioni: 2231


Invia un commento


© 2000 - 2017 Tutto il materiale pubblicato su Jazzitalia è di esclusiva proprietà dell'autore ed è coperto da Copyright internazionale, pertanto non è consentito alcun utilizzo che non sia preventivamente concordato con chi ne detiene i diritti.


Questa pagina è stata visitata 5.408 volte
Data pubblicazione: 07/01/2008

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti