Jazzitalia - Articoli: Intervista a Gianmarco Scaglia e Daniele Malvisi del Valdarno Jazz
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�


Intervista a Gianmarco Scaglia e Daniele Malvisi del Valdarno Jazz

gennaio 2015
A cura di Alceste Ayroldi

Gianmarco Scaglia  ValdarnoGianmarco Scaglia - Daniele Malvisi  ValdarnoGianmarco Scaglia - Daniele Malvisi  ValdarnoDaniele Malvisi  Valdarno
click sulle foto per ingrandire

Rispettivamente, quali sono i vostri compiti?
Dalla direzione artistica a quella organizzativa, amministrativa e gestionale.

Il Valdarno Jazz Festival ha già parecchi anni alle spalle. Come nacque l'idea e chi furono i promotori?
Si unirono due piccole rassegne una operante nel comune di Montevarchi e l'altra a Terranuova Bracciolini, gestite autonomamente e rispettivamente da noi due.

Come effettuate le scelte artistiche?

In vari modi, a volte ci sono dei day-off interessanti, altre volte da proposte delle agenzie e altre ancora in base ai progetti che di volta in volta ci inviano direttamente i musicisti.

Si è formato, nel tempo, uno staff e anche la collaborazione con altre realtà associative locali. Sono state sinergie produttive?
La collaborazione con altre realtà è sempre un fatto positivo e da sempre ci prodighiamo in tal senso, anche se non è sempre semplice avere rapporti duraturi con le altre realtà culturali del territorio.

Il Valdarno si distingue anche per la produzione di progetti esclusivi. Quale è il percorso che seguite in tal senso?
Qua entrano in gioco anche le richieste specifiche dei comuni, in quanto spingono affinché le realtà artistiche locali vengano proiettate in una dimensione di livello nazionale e internazionale.

Da sempre avete affiancato l'attività festivaliera con quella divulgativa con seminari, workshop e guide all'ascolto. Potete fare un bilancio di tali attività?
E' un bilancio assolutamente positivo ed in continua crescita. E questo ci consente di avere in pubblico, di volta in volta, sempre più preparato e partecipe.

Quali sono le tendenze del pubblico? Quali concerti sono più affollati?
Ovviamente gli appuntamenti dove sono presenti grandi nomi del jazz internazionale, che hanno sempre un grande richiamo; ma a partire dagli ultimi due anni abbiamo riscontrato una crescente partecipazione anche agli altri eventi, che sono sempre di pregevole qualità artistica.

E' possibile fare un identikit del pubblico?
Mentre nei primi anni la fascia media di età (parliamo delle prime due realtà) del nostro pubblico era una fascia adulta, nelle ultime edizioni abbiamo un affluenza di pubblico sempre più eterogeneo.

Avete notato che il pubblico ha modificato i suoi gusti nel corso del tempo? Se la risposta è sì, come sono cambiati?
Sicuramente il percorso che abbiamo intrapreso in merito alle guide all'ascolto ci ha consentito di evolvere i gusti del pubblico e di poter proporre concerti ed eventi più ricercati al di la degli stili e dei generi, sempre nella radice del jazz naturalmente.

Riuscite a creare partnership di tipo culturale con altre forme d'arte? Ne avete tratto giovamento da questa sinergia?
Lo abbiamo sicuramente fatto in molte occasioni ed in special modo con le produzioni dell'associazione ed in molti casi, alcune di questi coproduzioni hanno dato vita ad alcune partnership che ancora oggi continuano.

Il prodotto culturale necessita di un "refreshment" dopo un arco di tempo stimato in cinque anni ma, oramai, anche ben prima. Tu e la tua organizzazione avete applicato questa regola di marketing? Se sì, in quale modo e misura?
Per ora navighiamo a vista, dobbiamo sempre confrontarci con le risorse di cui disponiamo di volta in volta, ciò non significa che non progettiamo nuovi propositi in merito alle varie attività connesse al festival.

Riuscite a creare sinergie con enti territoriali e/o enti pubblici?
Assolutamente sì, in quanto oltre al calendario ufficiale del festival, l'associazione, per il nostro settore, rappresenta un punto di riferimento territoriale decisamente ineludibile.

E con enti privati? Vi è interesse da parte di istituzioni private verso il jazz?
Diciamo che l'interesse del privato c'è, ma non corrisponde ad una adeguata forma di finanziamento.

Come giudicate l'attuale scena jazzistica italiana?
Indubbiamente è un panorama molto variegato e di qualità, e questo ti permette di individuare con facilità i progetti migliori e quelli meno interessanti.

E quella del "resto del mondo"?
Un fiume in piena. Lasciamo a te il gravoso compito…

La programmazione delle vostre rassegne quanto spazio dedica ai musicisti italiani?
Oltre l'80% della programmazione.

Nella comunicazione degli eventi, quanto affidate al tam-tam e quanto al battage pubblicitario e/o alla comunicazione?
Il nostro ufficio stampa funziona alla perfezione, diciamo 50/50.

A vostro avviso, cosa dovrebbe-potrebbe fare lo Stato per migliorare la situazione delle attività festivaliere, rassegne jazz italiane?
Detassazione consistente di tutte le attività artistico/culturali. E una conseguente incentivazione di queste attività, che come ben sappiamo comportano una crescita dell'indotto economico anche in altri settori.

C'è un particolare fermento "istituzionale" che ha mosso diversi animi, tanto da crearsi alcune associazioni. Pensate che sia questa la strada giusta?
Sicuramente l'inattività non porta a niente e quindi ben vengano varie realtà associative che operano in questa direzione.

Quali sono le linee programmatiche che vorreste discutere con le istituzioni? Quali sono i nodi principali da discutere?
Domanda complessa, forse le istituzioni dovrebbero smettere di dire che con la cultura NON si mangia, e allora si potrebbe iniziare ad intavolare una costruttiva discussione.

Avete già presentato il cartellone della prossima edizione invernale e di quella estiva. Quali sono le linee artistiche che andrete a seguire?
Che dire, resistiamo tra mille difficoltà. A volte ci chiediamo come si riesce a definire un programma di assoluta qualità con le risorse che abbiamo. Beh dopo 18 anni e 25 edizioni ci abbiamo fatto l'abitudine. Il programma si svolge nei tre comuni del Valdarno Aretino (Montevarchi, San Giovanni Valdarno e Terranuova Bracciolini) con artisti italiani e d'oltre oceano, tenendo sempre in considerazione la progettualità le novità ecc... che ci vengono proposte. Per i dettagli del festival vi lascio ai comunicati stampa, e per chi volesse approfondire la nostra conoscenza potete andare sulla pagina di Facebook del Valdarno jazz festival. Quest'anno e a breve inizieremo a preparare il cartellone estivo, dunque chi a progetti ce li può inviare.

Siete dei musicisti affermati. A quali progetti state lavorando?
Sta per uscire per l'etichetta Alfa Music un nuovo progetto ispirato alla musica di Miles Davis, che sta riscuotendo già un discreto interesse, "Virtuous Circles of Miles" Davis con Daniele Malvisi al sax, Giovanni Conversano chitarra, Andrea Cincinelli chitarra, Leonardo Cincinelli live&electronics, Gianmarco Scaglia contrabbasso e Paolo Corsi alla Batteria. Stiamo pure preparando un progetto con musicisti di Belino su mie (Gianmarco) composizioni originali.






Articoli correlati:
19/06/2016

Lo sviluppo dell'organizzazione concertistica e dei festival jazz dagli anni ottanta ad oggi (prima parte): "Affaire spinoso quello della memoria concertistica e festivaliera del jazz in Italia, perchè la confusione e le gesta leggendarie la fanno da padrone..." (Alceste Ayroldi)

17/03/2013

LEZIONI (Articoli): Sigle degli accordi musicali: analisi dei vari modi di indicare gli accordi (Autori Vari)

18/10/2011

Body & Soul (Gianmarco Scaglia Feat Joe Diorio E Ettore Fioravanti) - Alceste Ayroldi

01/01/2011

Diario di Viaggio: A Istanbul con "On The Way To Damascus" di Luigi Campoccia. Il musicista senese è stato ospite della cerimonia di chiusura dell'anno in cui Istanbul è stata Capitale Europea della Cultura. Un diario nel quale si raccontano i luoghi e le essenze della cultura turca, fonti ispiratrici del progetto stesso. (Francesco Martinelli)

01/01/2011

Storie Nascoste (Daniele Malvisi Quartet) - Alceste Ayroldi

12/12/2010

Intervista a Daniele Malvisi: Sa spremere bene il succo dei sassofoni Daniele Malvisi, quarantaduenne musicista toscano, continuo esploratore delle mille vie del jazz, della sua storia e dei suoi dialetti. Coniuga nelle sue composizioni il jazz più moderno con il lirismo italico...Un artista che crede nei progetti e si è liberato dalla standardizzazione fine a sè stessa e vive in simbiosi con la sua vera "voce": il sassofono. (Alceste Ayroldi)

10/10/2010

On the way to Damascus (Luigi Campoccia) - Marco Losavio





Video:
LUIGI CAMPOCCIA OESIS.avi MJF 2010
"Luigi Campoccia piano" "Daniele Malvisi sax" "Rossano Gasperini Ac. bass" "Paolo Corsi drum" "Onder Fo&#...
inserito il 15/08/2010  da MrCasaccia - visualizzazioni: 2229
Daniele Malvisi con Giacomo Aula
Daniele Malvisi con Giacomo Aula...
inserito il 22/04/2010  da mrfunk81 - visualizzazioni: 1720
Daniele Malvisi con Giacomo Aula
nessuna descrizione disponibile...
inserito il 07/04/2010  da mrfunk81 - visualizzazioni: 1652
Daniele Malvisi con Giacomo Aula
nessuna descrizione disponibile...
inserito il 07/04/2010  da mrfunk81 - visualizzazioni: 1784
Daniele Malvisi - Tenderly - con Giacomo Aula
nessuna descrizione disponibile...
inserito il 07/04/2010  da mrfunk81 - visualizzazioni: 1789
Daniele Malvisi con Giacomo Aula
nessuna descrizione disponibile...
inserito il 07/04/2010  da mrfunk81 - visualizzazioni: 1676
Daniele Malvisi con Giacomo Aula
nessuna descrizione disponibile...
inserito il 07/04/2010  da mrfunk81 - visualizzazioni: 1678
Daniele Malvisi - Autumn Leaves - con Giacomo Aula
nessuna descrizione disponibile...
inserito il 07/04/2010  da mrfunk81 - visualizzazioni: 1881
Fecit potentiam - Magnificat (F. Mocata/ A. Vivaldi)
Concerto per la Beata CristianaFabrizio Mocata ensemblefeat. D. Malvisi / A. PerpichFabrizio Mocata - pianoforteGianmarco Scaglia - contrabbassoGabrie...
inserito il 04/04/2010  da Sintazio - visualizzazioni: 2413
Daniele Malvisi
1...
inserito il 12/03/2010  da Rikkardo79 - visualizzazioni: 2242
Mediterraneo Jazz Festival Elba 2009 - Omar Avital Quartet, Daniele Malvisi Quartet, Elisir
Mediterraneo Jazz Festival Elba 2009 - Concerts of Omar Avital Quartet, Daniele Malvisi Quartet e Elisir feat. Walter Calloni in Marciana Marina...
inserito il 01/12/2009  da elbalinksite - visualizzazioni: 2455
Daniele Malvisi - William Parker - Hamid Drake - Alessandro Giachero. Parte 1
Valdarno Jazz...
inserito il 21/10/2009  da mrfunk81 - visualizzazioni: 1877
Jazz for Peace, al via il Settembre sangiulianese
Per la serata inaugurale del Settembre sangiulianese, "jazz for peace", progetto di Daniele Malvisi che ospita sul palco Danilo Rea....
inserito il 05/09/2009  da Pisanotizie - visualizzazioni: 2863
DANIELE MALVISI - L'ANEMONE - ORFEO
DANIELE MALVISI - L'ANEMONE - ORFEO...
inserito il 25/05/2009  da mrfunk81 - visualizzazioni: 1892
DANIELE MALVISI - L'ANEMONE - JAMES
DANIELE MALVISI - L'ANEMONE - JAMES...
inserito il 15/04/2009  da mrfunk81 - visualizzazioni: 1961
DANIELE MALVISI - L'ANEMONE - CORALLI
DANIELE MALVISI - L'ANEMONE - CORALLI...
inserito il 15/04/2009  da mrfunk81 - visualizzazioni: 1724
DANIELE MALVISI - L'ANEMONE - NINNA
DANIELE MALVISI - L'ANEMONE - NINNA...
inserito il 15/04/2009  da mrfunk81 - visualizzazioni: 1787
DANIELE MALVISI - L'ANEMONE - FUGHE
DANIELE MALVISI - L'ANEMONE - FUGHE...
inserito il 05/04/2009  da mrfunk81 - visualizzazioni: 1764
DANIELE MALVISI - L'ANEMONE - BIANCA
DANIELE MALVISI L'ANEMONE BIANCA...
inserito il 05/04/2009  da mrfunk81 - visualizzazioni: 1742
Una Scheggia Musicale 1997 - Gabin
Gabin Dabirè, Paul Dabirè, Daniele Malvisi, Paolo Corsi...
inserito il 06/02/2009  da bakonghe - visualizzazioni: 2147


Inserisci un commento


© 2000 - 2017 Tutto il materiale pubblicato su Jazzitalia è di esclusiva proprietà dell'autore ed è coperto da Copyright internazionale, pertanto non è consentito alcun utilizzo che non sia preventivamente concordato con chi ne detiene i diritti.


Questa pagina è stata visitata 779 volte
Data pubblicazione: 25/01/2015

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti