Jazzitalia - Articoli: At home with Zindars di Luciano Troja
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novità

At home with Zindars di Luciano Troja
La scoperta di un compositore amato da Bill Evans
di Rossella del Grande

Luciano Troja, sensibile pianista siciliano, non avrebbe potuto trovare titolo più adatto per questo suo lavoro dedicato alle composizioni di Earl Zindars: "At Home with Zindars" riesce veramente ad introdurci nella musica, ma anche nella vita, nell'intimità degli affetti e nella stessa casa dove visse questo grande compositore americano, percussionista, pianista, autore di musica classica e di brani jazz, scomparso nel 2005.

La scoperta delle composizioni di Zindars avviene attraverso alcune incisioni di Bill Evans, pianista che Luciano ama moltissimo e che ebbe modo di ascoltare dal vivo a Londra nel 1980. Bill Evans fu molto amico di Earl Zindars, ed i due musicisti furono accomunati anche dalla stessa grande sensibilità sul piano musicale e da simili intuizioni a livello compositivo.

Nella Sicilia degli anni 90, non senza difficoltà, Luciano riesce a procurarsi alcuni spartiti di brani di Zindars ed inizia a dedicarsi allo studio di questo materiale in modo molto accurato, rendendosi sempre più conto delle grandi affinità musicali fra Zindars ed Evans, come ad esempio la pratica di comporre brani inserendovi sezioni in 3/4 ed in 4/4 ("How My Heart Sings" di Zindars, o "34 Skikoo" e "Comrade Conrad" di Evans), oppure lunghi pedali, o modulazioni per steps regolari con cambio di tonalità ad ogni nuovo chorus.

Nel 1998 viene pubblicata la biografia di Bill Evans di Peter Pettinger ("How my Heart Sings" – Yale University Press). Secondo Luciano Troja quest'opera chiarisce inequivocabilmente l'importanza del ruolo di Earls Zindars nell'evoluzione artistica di Bill Evans. La scelta del titolo infatti non è casuale: "How my Heart Sings" è una delle composizioni più famose di Zindars, scritta nel 1962 per l'amata moglie Anne (e fu proprio lei a dare questo titolo al brano ed a scrivervi anche un testo).

Diversi anni dopo, Luciano scopre l'esistenza di altro materiale su Zindars tramite la rivista "Letter from Evans", curata dal musicista e studioso americano Win Hinkle. La simbiosi Evans/Zindars è anche punteggiata da strane coincidenze, come ad esempio nel caso del brano "Mother of Earl" del 1957: questo fu il primo pezzo di Zindars inciso da Evans, nell'album "Joe Puma Jazz" pubblicato nel 1958 e con lo stesso Zindars alle percussioni. E sempre "Mother of Earl" fu significativamente l'ultima composizione di Zindars suonata da Bill Evans a San Francisco nel settembre 1980, pochi giorni prima della sua scomparsa.

Luciano prosegue così nella propria ricerca, individua tutte le registrazioni fatte da Bill Evans e si rende conto che il repertorio composto da Zindars compare in molti dischi evansiani e copre un periodo molto lungo: dal 1957 fino al 1980. Ma anche dopo la scomparsa di Bill Evans, Zindars continua a comporre sia brani jazz sia musica classica. Lentamente nasce in Luciano il desiderio di dedicare un suo progetto alla musica di Zindars.

Nel 2005 Luciano riesce a procurarsi il songbook di Zindars ordinandolo direttamente alla famiglia del compositore, una famiglia di artisti: entra in contatto diretto con la moglie Anne, cantante, pianista e compositrice di origini armene (va ricordato che Zindars fu fortemente coinvolto nella cultura e nella musica del popolo armeno, facendosi anche parte attiva nelle lotte per la sopravvivenza di quel popolo), e con le due figlie, Helene cantante lirica e Karen ballerina classica.

Viene da sé che un giorno Luciano decida di intraprendere un viaggio negli Stati Uniti per poter finalmente incontrare le persone che furono così vicine a Zindars e che lo ispirarono, ed anche per poter visitare personalmente i luoghi dove nacque la sua musica, quel "rifugio urbano" totalmente immerso nell'arte, nella bellezza estetica e così permeato da teneri e profondi sentimenti che anche dopo la scomparsa del musicista non hanno mai cessato di emergere dalle parole e dai ricordi dei suoi familiari.

Così, fra New York e San Francisco, Luciano realizza questo disco, un lavoro davvero molto interessante sia dal punto di vista prettamente musicale, sia per il piccolo libro di 40 pagine che vi è contenuto, ricchissimo di notizie, di fotografie inedite e di narrazioni raccolte direttamente dalla famiglia Zindars.

Anche la figura di Bill Evans si interseca continuamente con le rievocazioni di Anne e delle due figlie: Per tutti loro Bill Evans era lo "zio Bill". Con lui Earl Zindars condivise tanti momenti di bella amicizia e di sincero affetto, oltre ad un'intesa musicale non comune.

L'album comprende 15 composizioni di Zindars ed un brano originale di Luciano Troja, "Earl and Bill" che egli dedica ai due grandi musicisti.

Il libro ci narra inoltre la genesi di ogni singolo brano ed è ricco di aneddoti, ricordi e testimonianze dirette. Leggendolo, emergono anche particolari molto commoventi. Avvertiamo veramente quel senso di "oasi serena", che fu la casa dove Zindars visse, quella casa con il giardino di rose da lui curate così amorevolmente, e ci pare di vederlo, ormai malato, che ogni giorno comunque non rinuncia a cogliere con mani tremanti una rosa per l'amata moglie Anne.

L'interpretazione dei brani da parte di Luciano Troja è molto personale. Solamente il tema del brano iniziale "Mother of Earl" viene esposto nel modo al quale siamo abituati, secondo la famosa versione di Bill Evans, ma subito Luciano si immerge nella propria elaborazione e si lascia trasportare lontano da musica ed emozioni. Tutto l'album è permeato da una tenera malinconia e da sentimenti molto forti.
"At Home with Zindars" non è solo un disco di jazz. E' un disco di musica pianistica nel senso più ampio del termine. Vi troviamo tutti gli ingredienti della grande musica per piano solo: sensibilità individuale, tecnica pianistica, fantasia improvvisativa e soprattutto la grande partecipazione emotiva del suo interprete.

Questo lavoro è anche una rigorosa ricerca monografica: Luciano Troja ci ha permesso infatti di scoprire insieme a lui Earl Zindars uomo e musicista, presentandoci un vasto repertorio di sue composizioni comprendente sia i brani più famosi, quelli che vennero resi immortali da Bill Evans, sia molti altri pezzi meno noti ma altrettanto pregevoli.

Ed il bel libro contenuto nel cd ha permesso anche a tutti noi, insieme a Luciano, di entrare in punta di piedi e con grande riservatezza nella "bella sala con vista sul giardino di rose, quella sala con i due pianoforti", dove Earl Zindars, Anne, le loro due figlie, spesso in compagnia dello "zio Bill" compirono tutti insieme il miracolo di creare ed interpretare brani di rara bellezza ed intensità che resteranno nella storia, andando ben oltre le classificazioni per genere musicale.






Articoli correlati:
28/12/2013

Quattro chiacchiere con...Giuseppe Mirabella: "Con i tempi che stiamo vivendo non puoi più dare per scontato che farai il musicista per il resto della tua vita..." (Alceste Ayroldi)

11/12/2013

Jim Hall (1930 - 2013): "Listening is still the key" - Jim Hall

12/08/2013

Quattro chiacchiere con...Giancarlo Mazzu' e Luciano Troja: "...quando suoniamo, tratteniamo rigorosamente in mente il significato musicale di questi temi, cosi' sono essi stessi a suggerirci le varie strade da seguire." (Alceste Ayroldi)

12/08/2013

Vicenza Jazz New Conversations (IIa parte): l'Orchestra del Teatro Olimpico con Enrico Pieranunzi e Pedro Javier Gonzales, la Mike Stern/Bill Evans Band per la XVIII Edizione di Vicenza Jazz New Conversations intitolata "Nel fuoco dei mari dell'Ovest. West Coast and the Spanish Tinge" (Giovanni Greto)

03/08/2013

Torino Jazz Festival 2013: "...coniugare il fatto artistico con il lato ricreativo. Divertire con la cultura." (Gianni Montano)

27/11/2011

The Big Love: Life and Death with Bill Evans (Laurie Verchomin)- Rossella Del Grande

12/03/2011

Dedicated To Bill Evans (Luigi Ruberti) - Rossella del Grande

31/07/2010

Everybody digs Bill Evans (Bill Evans)- Giovanni Greto

15/05/2010

Intervista a Roberto Mattei per la presentazione del suo album "A Time Remembered" dedicato a Bill Evans: "...in ogni arrangiamento prevedo la "ristrutturazione" delle composizioni non lasciandole mai nelle proprie forme originali ma apportando loro sempre elementi di rivisitazione nelle strutture sia formali sia armoniche e l'intento è quello di far confluire i linguaggi sia classico sia jazzistico senza privarli delle loro naturali caratteristiche espressive." (Eva Simontacchi)

11/04/2010

The Complete Legendary Sessions (Chet Baker/Bill Evans) - Alceste Ayroldi

05/04/2010

Nal Tarahara (Bruno Marinucci Trio)- Rossella Del Grande

06/03/2010

At Home With Zindars (Luciano Troja)- Francesco Martinelli

28/06/2009

Seven Tales About Standards vol. 2 (Giancarlo Mazzù – Luciano Troja) - Enzo Fugaldi

20/04/2009

Bill's Heaven - To Bill Evans (Trio)

19/10/2008

Kind Of Blue (50th Anniversary De Luxe Edition) (Miles Davis)

29/08/2008

The Past Inside The Present (Gianfranco Continenza)

15/06/2008

LEZIONI (piano): "In breve 9", un brano dedicato al grande Bill Evans (Massimo Colombo)

01/11/2007

LEZIONI (piano): Pentatoniche e accordi per quarta (Claudio Angeleri)

11/02/2007

Intervista a Eddie Gomez: "Tutto ciò che io ho studiato, tutto ciò a cui mi sono interessato, non è stato premeditato. Il mio interesse si è sviluppato col tempo. A 21 anni forse potevo dire di aver appreso qualcosa di questa storia, e di quella e di quell'altra ... Poi, nei miei anni succesivi con Bill Evans, ho appreso ancora di più della tradizione ... e sto ancora imparando..." (Adriana Augenti)

14/12/2006

Intervista a Rita Marcotulli: "Credo però anche che sia molto importante trovare una propria voce, raccontare la propria storia, non quella di qualcun altro, altrimenti si diventa solo dei grandi interpreti, come gli esecutori di musica classica. Non è poco, perchè non è facile interpretare qualcun altro. Però il jazz non è musica scritta come la musica classica: vale la pena dipingere il quadro di un altro pittore?" (Antonio Terzo)

10/11/2006

Nuova gallery direttamente dal Blue Note di Milano (Enrico Barberis)

11/03/2005

Bill Evans nel ricordo di una serata nata con diffidenza e trasformatasi in un momento irripetibile, unico, come solo un grande di quel calibro avrebbe potuto fare...(Alberto Grimoldi)

14/11/2004

LEZIONI (piano): Bill Evans e i pianisti di Davis. (Claudio Angeleri)





Video:
Bill Evans: tutta la musica in un 'tocco'
...
inserito il 15/02/2010  da azionecreativa - visualizzazioni: 1678
Bill Evans - Autumn leaves
...
inserito il 06/01/2010  da PianoGreatest - visualizzazioni: 1718
Bill Evans Trio Helsinki 1970
...
inserito il 29/12/2009  da RareJazzVideos - visualizzazioni: 1554
Bill Evans Trio 1962 with Paul Motian - Nardis
...
inserito il 23/12/2009  da RareJazzVideos - visualizzazioni: 1571
Bill Evans But Beautiful
...
inserito il 24/07/2009  da JATLOZ - visualizzazioni: 1276
Bill Evans Lee Konitz - My Melancholy Baby
Bill Evans Lee Konitz - My Melancholy Baby, Piano- Bill Evans, Alto Sax- Lee Konitz, Bass-Niels-Henning Ørsted Pedersen, Drums- Alan Dawson, LP....
inserito il 23/04/2009  da lepadekor - visualizzazioni: 1662
Bill Evans Trio Time Remembered The Jazz Set 71
...
inserito il 19/04/2009  da Drjisra - visualizzazioni: 1466
Bill Evans Trio 1978 Nardis
...
inserito il 23/03/2009  da sigmundgroid - visualizzazioni: 1279
Bill Evans interveiw 1970
...
inserito il 21/02/2009  da symbolkid - visualizzazioni: 1325
Oscar Peterson Trio - You Look Good to Me @ Amsterdam
The Oscar Peterson Trio performing the piece You Look Good to Me at Het Concertgebouw in Amsterdam, the Netherlands. I don't think the Oscar Peterson ...
inserito il 03/01/2009  da boasdubbelman - visualizzazioni: 1921
Bill Evans & Kenny Burrell - A Child Is born (1978)
Montreux 1978...
inserito il 18/01/2008  da bobjazz11 - visualizzazioni: 1477
Bill Evans - Some Other Time
...
inserito il 17/01/2008  da Crus072 - visualizzazioni: 1517
Bill Evans 1966 Interview
...
inserito il 11/01/2008  da GustavoAgatiello - visualizzazioni: 1394
Bill Evans - Billie's Bounce
...
inserito il 28/12/2007  da garausamuele - visualizzazioni: 1539
Bill Evans - "I Loves You Porgy" Solo - NYC 1969
...
inserito il 19/11/2007  da svsugvcarter - visualizzazioni: 1658
Bill Evans - The Creative Process and Self-Teaching
...
inserito il 20/10/2007  da sareston - visualizzazioni: 1435
Bill Evans - The Creative Process and Self Teaching 2
...
inserito il 20/10/2007  da sareston - visualizzazioni: 1323
Herbie Hancock - Chameleon
Herbie Hancock, Bill Evans (II), Darryl Jones - [1988] - Chameleon [Live in Montreux]...
inserito il 14/04/2007  da palanzana - visualizzazioni: 1761
Bill Evans - Jazz Piano Workshop - Beautiful Lov
...
inserito il 09/04/2007  da jane8948 - visualizzazioni: 1401
The Bill Evans Trio - Summertime (1965)
'Summertime' by The Bill Evans Trio. Recorded in London, 19 March 1965, for the UK TV series Jazz 625. Bill Evans on piano, Chuck Israels on bass, Lar...
inserito il 23/01/2007  da ricardo266 - visualizzazioni: 1489
The Bill Evans Trio - Come Rain Or Come Shine (1965)
'Come Rain Or Come Shine' by The Bill Evans Trio. Recorded in London, 19 March 1965, for the UK TV series Jazz 625. Bill Evans on piano, Chuck Israels...
inserito il 23/01/2007  da ricardo266 - visualizzazioni: 1358
Bill Evans Trio - Gloria's Step
Bill Evans Trio- In The Jazz Set '72 - Gloria's Step...
inserito il 10/11/2006  da jane8948 - visualizzazioni: 1587
Bill Evans Trio - My Romance (tune3)
Iowa 1979. With Marc Johnson - bass & Joe Labarbera - drums....
inserito il 29/10/2006  da fopstra - visualizzazioni: 1614
Bill Evans - Waltz For Debby
Bill Evans - Waltz For Debby,players' cast shown in comment of [lk2u] and [stefshop].thanks for the information....
inserito il 19/10/2006  da jane8948 - visualizzazioni: 1510
Bill Evans-My Foolish Heart
Bill Evans : piano,Larry bunker : drum , Chuck Israel : bass....
inserito il 24/09/2006  da jane8948 - visualizzazioni: 1625
Sunday at the Village Vanguard - Bill Evans
...
inserito il   da jane8948 - visualizzazioni: 1354
Bill Evans | Sunday at the Village Vanguard
...
inserito il   da jane8948 - visualizzazioni: 1510


Inserisci un commento


© 2000 - 2014 Tutto il materiale pubblicato su Jazzitalia è di esclusiva proprietà dell'autore ed è coperto da Copyright internazionale, pertanto non è consentito alcun utilizzo che non sia preventivamente concordato con chi ne detiene i diritti.


Questa pagina è stata visitata 1.942 volte
Data pubblicazione: 06/03/2010

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti