Jazzitalia - Articoli: Franco Cerri: parte #5 (lo stile: My Funny Valentine)
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Franco Cerri
Chitarrista Jazz, Compositore e Didatta

Tesi di Laurea di:
Marco Vitali

Relatore:
Prof. Vincenzo Caporaletti

Anno Accademico 2007/2008

- Parte 5 -

Aspetti dello stile performativo e creativo: My Funny Valentine
P
assiamo ora ad analizzare My Funny Valentine un altro brano molto celebre riarrangiato dal maestro Cerri. La prima cosa che colpisce immediatamente la nostra attenzione è che il brano riarmonizzato differisce dalla tonalità originale. Il brano originale è in Do minore mentre la riarmonizzazione è in La minore, una sesta sopra. Gli intervalli della melodia restano pressoché invariati mentre vi sono delle piccole variazioni ritmiche. Un'altra cosa che va immediatamente notata è la presenza della linea di basso nella versione di Franco Cerri. Il maestro come già accennato è solito indicare in molte sue composizioni la parte esatta delle note che il basso deve suonare. Di norma nella musica jazz la linea di basso non viene indicata e viene lasciata all'improvvisazione o più precisamente all'estemporizzazione [1] del musicista.

N
ella versione originale gli accordi delle prime otto battute vengono ripetuti fatta eccezione per le battute quindici e sedici mentre la melodia sale di una terza minore. Entrambe le versioni iniziano con un accordo minore. Già nella seconda battuta Cerri inserisce una cadenza VI / V minore.

Nella battuta cinque l'accordo di Ab(7+) viene sostituito con due accordi il primo minore settima e il secondo di sesta un semitono sopra. Le note della melodia diventano le quinte dell'accordo. Nella battuta otto si ha una sostituzione di tritono e il Bb7 usato da Cerri prende il posto di quello che sarebbe dovuto essere un accordo di E7. Anziché lasciare invariati gli accordi delle prime otto battute come nella versione originale Cerri inserisce alcuni altri accordi per poter dare al brano delle variazioni. Inserisce alla battuta dodici una cadenza II / V così come alle battute quattordici e quindici dove vi è una progressione cromatica discendente. La sezione infine si conclude a battuta sedici su un accordo sospeso che poi passa su un accordo di settima anche se in questo caso non viene cambiata l'armonia originale. Da questo punto in avanti la versione di Cerri si discosta molto dall' originale e il confronto andrebbe fatto addirittura battuta per battuta andando ad appesantire e a rendere enormemente più intricata questa analisi. Possiamo comunque notare che spesso vengono inserite delle cadenze II / V tipiche della musica Jazz nelle battute: ventuno, ventidue, ventitre, ventisette, ventotto e trentuno. Un'altra cosa che non possiamo fare a meno di notare è l'insolita chiusura del brano in Fa maggiore una tonalità differente da quella di impianto. Infatti viene sfruttata la stessa sostituzione di tritono già analizzata per la battuta otto e l'accordo di Bb7 viene fatto risolvere una quarta sotto con una cadenza plagale.

Veniamo ora ad analizzare la parte di basso. Anzichè con il classico walking bass in semiminime (quattro note per battuta) Cerri fa muovere il basso con minime e semibrevi rispettivamente con 2 e 1 nota per battuta. Il basso si muove spesso sulla tonica dell'accordo e ove possibile cerca di creare delle linee discendenti per grado congiunto sempre muovendosi sulle note dell'accordo. Per permettere ciò Cerri sfrutto gli accordi aggiunti nella riarmonizzazione che permettono alla linea di basso di muoversi agevolmente. L'unica eccezione è nelle battute trentuno e trentadue dove il basso si muove con due terzine di 2/4 e inserisce una nota di passaggio tra la tonica e la terza dell'accordo.

[1] Cfr. Vincenzo Caporaletti, I processi improvvisativi nella musica. Un approccio globale, Lucca, LIM, 2005,  p.104 e sgg.








Articoli correlati:
04/10/2015

Intervista a Matteo Brancaleoni : "...ho fatto il mio primo disco con Renato Sellani di cui ho un ricordo splendido, quando penso a lui mi viene molta malinconia ma allo stesso tempo mi viene un sorriso perchè era un amante della musica e della vita." (Laura Scoteroni)

21/09/2014

Franco Cerri meets Umbria Jazz Clinics 2014: "Il racconto del chitarrista italiano ha incantato gli studenti per la semplicità di comunicazione da lui utilizzata, nonostante la sua grandezza artistica, ma soprattutto perchè ambientato in un periodo lontano da noi, pre e post seconda guerra mondiale..." (Giusy Casanova)

08/08/2010

Intervista a Franco Cerri: "Credo che nonostante tutto io sia stato molto fortunato. Sono arrivato a ottanta anni e ho avuto moltissime soddisfazioni. Sono riuscito a fare un mestiere molto bello. Ho suonato con un sacco di gente e ho collaborato con molti dei musicisti che stimavo e dai quali ho preso spunto...." (Marco Vitali)

07/03/2010

La storia di Franco Cerri: "Franco Cerri inizia la sua attività didattica negli anni ottanta in concomitanza della collaborazione con il suo amico e pianista Enrico Intra. Tutto scaturisce dall'importanza di trasmettere le sue conoscenze ad altri..." (Marco Vitali)

15/11/2009

Franco Cerri, parte #3: aspetti dello stile performativo e creativo (Marco Vitali)

15/11/2009

Franco Cerri, parte #4: aspetti dello stile performativo e creativo. Armonizzazione di Caravan (Marco Vitali)

15/11/2009

Franco Cerri, parte #6: aspetti dello stile performativo e creativo. Brano originale, Isola (Marco Vitali)

15/11/2009

Franco Cerri, parte #7: aspetti dello stile performativo e creativo. Brano originale, Deep You (Marco Vitali)

01/11/2009

Franco Cerri, la vita, lo stile: "...sono una persona che non ha mai assistito ad una lezione di musica in vita sua. Tutto ciò che conosco lo ho imparato da solo. Sento la mancanza della parte accademico didattica che mi avrebbe senz'altro aiutato a capire bene le cose...so un sacco di cose ma non so i loro nomi specifici." (Marco Vitali)

01/11/2009

Franco Cerri, la vita, lo stile, parte #2: "...Franco Cerri nasce nella periferia di Milano il 29 gennaio del 1926 da una famiglia indigente dove non c'era molto spazio per la cultura. I libri erano considerati un bene di lusso e non vi era molto tempo da dedicare alla lettura..." (Marco Vitali)

11/10/2009

E venia da' campi che di Cerri sentia (Franco Cerri Quartet) - Giuseppe Mavilla

25/01/2008

Divino Jazz 2007, Musica, danza, vino ed altro per palati raffinati: "...il Jazz ha ricoperto il ruolo primario con una trasversalità di contenuti ed atmosfere, che hanno sempre mantenuto alta l'attenzione ed il gradimento dell'uditorio. Il programma, infatti, ha presentato un alternarsi di accezioni espressive che sono apparsi più nelle loro significative peculiarità, che negli evidenti contrasti stilistici." (Francesco Peluso)

18/03/2007

Just Smile (Matteo Brancaleoni with Renato Sellani)

26/02/2007

European Jazz Expò, International Talent Showcase a Cagliari: "Antonello Salis con la sua musica, la magia delle note che scorrono dalle sue mani al pianoforte, ha di nuovo incantato gli spettatori...La salita, come al solito, silenziosa sul palco e subito a sfiorare, schiacciare, percuotere, i tasti bianchi e neri..." (Enzo Saba)

14/07/2006

Jazz in Italy in The 50s (Umberto Cesari, Nunzio Rotondo, Armando Trovajoli)

20/05/2006

Franco Cerri: In punta di dita (Vittorio Franchini)

06/02/2006

Franco Cerri: ottant'anni suonati!! Teatro Arcimboldi, Milano - 28 gennaio 2006 (Giorgio Alto)

25/06/2005

Intervista a Franco Cerri: "...La musica è veramente una medicina di cui tutti abbiamo bisogno. Dopo tanti anni non ne posso fare a meno..." (Alceste Ayroldi)

02/04/2005

Playing with Music (Michele Di Toro)

27/12/2004

Franco Cerri al Museo della Scienza e della Tecnica: "...Franco Cerri è generoso di idee e di affetto, e chiunque resta sedotto dalla sua delicatezza, che in alternanza ad una intensa passionalità crea dei vortici sonori in cui è molto dolce naufragare...." (Veronica Vismara)





Video:
? Gorni Kramer e la sua Orchestra ? Chicago ? Video & Audio Restaurati HD
Dalla trasmissione: Giardino D'Inverno del 1961 il grande Maestro Gorni Kramer Tele Ricordi è il canale di flaniman (Su questa TiVù li appre...
inserito il 30/10/2011  da flaniman2 - visualizzazioni: 3519
Gorni Kramer
Gorni Kramer...
inserito il 27/06/2010  da maggio1972 - visualizzazioni: 2842
Gorni Kramer
Gorni Kramer...
inserito il 27/06/2010  da maggio1972 - visualizzazioni: 2184
Intervista a Franco Cerri (concerto con Barney Kessel)
Intervista a Franco Cerri durante un intervallo di un concerto con Barney Kessel che, insieme a Diango Reinhardt, Wes Montgomery, Jim Hall, George Ben...
inserito il 05/10/2009  da francocerriFC - visualizzazioni: 2930
Barney Kessel e Franco Cerri
Barney Kessel e Franco Cerri in un bel momento musicale rilassato e istruttivo, davanti a un uditorio prevalentemente giovane....
inserito il 01/10/2009  da francocerriFC - visualizzazioni: 2520
Tal Farlow e Franco Cerri
Promo del concerto di Tal Farlow e Franco Cerri a Valenza nel 1991....
inserito il 01/10/2009  da francocerriFC - visualizzazioni: 2848
Aldo Farias &Franco Cerri Divino jazz festival
Bluesette...
inserito il 08/01/2009  da Rarebirds10 - visualizzazioni: 3096
Antonio Onorato e Franco Cerri (Corcovado)
Lago di Como...
inserito il 04/09/2007  da domrnico61 - visualizzazioni: 2874
Antonio Onorato e Franco Cerri (Blues in Bb)
Lago di Como...
inserito il 04/09/2007  da domrnico61 - visualizzazioni: 2630
Antonio Onorato e Franco Cerri(Out of nowhere)
Lago di Como...
inserito il 01/09/2007  da domrnico61 - visualizzazioni: 3033
Jazz Session [Varios Artistas]
Jazz Session [Nicola Arigliano - Franco Cerri - Gianni Basso - Bruno De Filippi Video (Sanremo 4 Marzo 2005)]...
inserito il 31/01/2007  da Recoaro - visualizzazioni: 2824


Inserisci un commento


© 2000 - 2017 Tutto il materiale pubblicato su Jazzitalia è di esclusiva proprietà dell'autore ed è coperto da Copyright internazionale, pertanto non è consentito alcun utilizzo che non sia preventivamente concordato con chi ne detiene i diritti.


COMMENTI
Inserito il 3/12/2009 alle 13.44.30 da "jensing"
Commento:
Grazie! Lezioni così sono proficue e fanno bene al cuore di che ama ( e quindi canta) jazz.
 


Questa pagina è stata visitata 11.047 volte
Data pubblicazione: 15/11/2009

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti