Jazzitalia - Artisti: Francesco Chebat
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Francesco Chebat
pianoforte

Click here to read the english version

"essenziale, ricercato, mai casuale"
Musica Jazz - Bruno Schiozzi

"uno stile coerente e temi sempre gradevoli ed eleganti, in un susseguirsi di brani ispirati […]. Ciò che colpisce è infatti proprio la semplicità e la raffinatezza che riesce a imprimere alla musica, che fa di Imprinting un lavoro di estremo interesse."
Jazzitalia.net - Luca Labrini

"Chebat non cerca di stupire l'ascoltatore con frenesie tecniche, ma la sua è una spinta emotiva verso la ricerca della melodia, e tanto è evidente non solo nei temi, ma soprattutto nelle libere improvvisazioni... un bel disco d'esordio, che proietta Chebat verso un radioso futuro."
Giorgio Coppola

That's it! è "un disco che ogni ascoltatore di musica jazz non potrà non apprezzare"
Jazzitalia - Elio Marracci

No one but you è "un disco assolutamente da 10 e lode, davvero imperdibile per gli appassionati."
TGCom - Giorgio Candiano

"Chebat è un partner essenziale, ricercato, mai casuale."
Musica Jazz - Bruno Schiozzi

Francesco Chebat si è diplomato al Conservatorio di Milano con il maestro Elio Cantamessa, già pianista del Teatro alla Scala di Milano, e ha studiato composizione con il maestro Massimo Bertola. Ha frequentato seminari, corsi di perfezionamento e masterclass con Tino Tracanna, Giovanni Tommaso, Larry Monroe, Dino Govoni, Bonifacio Baroffio, Bernard Cavanna, Russel Hoffman, specializzandosi nella musica jazz.

Dopo il primo CD Imprinting (registrato nel 2006 con Attilio Zanchi e Marco Castiglioni), alla fine del 2009 pubblica il CD Promenade per Double Stroke Records, con il trombettista Gianni Satta: un percorso tra ideali stanze di una mostra, fatta di suoni e di atmosfere, con un'alternanza tra ambienti acustici ed elettrici. La formazione è bass-less, e la linea di basso è suonata da Francesco Chebat con la mano sinistra, mentre con la mano destra esegue linee melodiche e improvvisazione. Tutti i brani sono scritti e arrangiati da Francesco Chebat, In questo CD suonano anche Stefano Bertoli alla batteria e Cisco Portone alle percussioni e cajon.

È pianista e arrangiatore dei progetti musicali di Martha J., vocalist elegante e raffinata interprete. Dopo due CD dedicati agli standard jazz, pubblicano nel 2010 il loro terzo CD dal titolo Dance your way to heaven, con Roberto Piccolo al contrabbasso e Stefano Bertoli alla batteria. In questo album vengono esplorate nuove atmosfere, nuovi ritmi e melodie. Gli undici pezzi inediti sono tutti composti da Francesco Chebat su testi della stessa Martha J.

Molteplici sono le esperienze professionali, ha partecipato a numerosi festival (Iseo Jazz, Livraga jazz, WineFoodJazz Pink, Suonintorno Note Inconsuete, Pescantina Jazz and Wine, Jazz in Selvagreca, Brianza Open Jazz Festival, Valchiavenna Jazz & Blues Festival, Lario Estival, Jazz in Laus, Lombardia Festival...) e si è esibito in teatri e club (Teatro Verdi di Milano, Teatro Fraschini di Pavia, Blue Note di Milano, Milestone di Piacenza, Paprika di Dalmine, Jazz On Live di Brescia...).

Molto richiesto e apprezzato come sideman, ha suonato con: Gianluigi Trovesi, Attilio Zanchi, Maurizio Giammarco, Rudi Migliardi, Tino Tracanna, Marco Castiglioni, Martha J., Stefano Bertoli, Roberto Piccolo, Gianni Satta, Kyle Gregory, Toni Arco, Maxx Furian, Marco Gamba, Vittorio Marinoni, Guido Bombardieri, Sergio Orlandi, Beppe Aliprandi, Dudu Kwateh, Paolo Tomelleri, Emilio Soana, Riccardo Fioravanti, Marcos Vinicius, Carlo Bagnoli, Marcello Noia, Walter Ganda, Barbara Boffelli, Paola Odorico, Francesco D'Auria, Ney Portilho, Vanni Stefanini, Riccardo Vigorè, Carol Sudhalter, Michael Supnick e molti altri.

Collabora con la JW Orchestra diretta dal sassofonista Marco Gotti, partecipando anche alla realizzazione di un CD di prossima uscita.

Collabora con il sassofonista Beppe Aliprandi nel suo progetto "Blue Totem", in cui la musica etnica proveniente dall'Africa e dal medio oriente si mescola con gli standard jazz.

Collabora con l'attore Valerio Bongiorno: in particolare nello spettacolo "Numbert, il passeggero del secolo", rappresentato in diversi teatri del nord Italia tra cui il Teatro Verdi di Milano, con ampio successo di pubblico e di critica, ha il compito di commentare il monologo miscelando musiche, improvvazione e effetti sonori.

Chebat "lo accompagna come un contrappunto, non come una mera illustrazione, ma come un'autentica simbiosi espressiva e complice.
Sulla scena si divertono e questo si vede, il risultato è un regalo:
anche noi ci divertiamo con loro."
Gerard Vàzquez - autore del monologo

Ha suonato nel trio di Vanni Stefanini, specialista del latino-americano. Questo trio con Attilio Zanchi al contrabbasso ha suonato al Blue Note di Milano e nel 2004 ha pubblicato per Rugginenti Editore un CD intitolato Nobody knows.

Discografia
- Martha J. & Francesco Chebat, "Dance your way to heaven", Clessidra Records 2010
- Francesco Chebat & Gianni Satta, "Promenade", Double Stroke Records 2009
- Martha J. & Francesco Chebat, "Crazy for Christmas", Clessidra Records 2008
- Martha J. 4et, "That's it!", Music Center 2008
- Martha J. & Francesco Chebat, "No one but you", Music Center 2008
- Francesco Chebat, "Imprinting", Music Center 2007
- Vanni Stefanini, "Nobody knows, Instrumental Spirituals in Jazz", Rugginenti Editore 2004

Collaborazioni
Martha J., Giovanni Falzone, Gianluigi Trovesi, Attilio Zanchi, Marco Castiglioni, Tino Tracanna, Stefano Bertoli, Dave Weckl, Sergio Orlandi, Paolo Manzolini, Marco Gotti, Roberto Piccolo, Gianni Satta, Kyle Gregory, Maxx Furian, Toni Arco, Marco Ricci, Marco Gamba, Guido Bombardieri, Paolo Tomelleri, Emilio Soana, Dudu Kwateh, Beppe Aliprandi, Marcos Vinicius, Carlo Bagnoli, Marcello Noia, Walter Ganda, Francesco D'Auria, Riccardo Fioravanti, Vittorio Marinoni, Ney Portilho, Riccardo Vigorè, Ettore Fioravanti, Carol Sudhalter, Michael Supnick, Vanni Stefanini, Angelo Peli e molti altri.

Per contatti e informazioni:
Francesco Chebat
email: francescochebat@interfree.it
web: www.francescochebat.com



Per conoscere i prossimi appuntamenti Live di Francesco Chebat

Questa pagina è stata visitata 7.787 volte
Data pubblicazione: 23/09/2000





Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti