Jazzitalia: la musica jazz a portata di mouse...
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Teo Ciavarella
pianoforte

Nato a S. Marco in Lamis, sul Gargano, laureato al D.A.M.S., vive a Bologna e svolge professionalmente attività concertistica e didattica. Ha registrato dischi con jazzisti quali Jerry Mulligan, Henghel Gualdi e la Doctor Dixie Jazz Band, con il cantante lirico Ruggero Raimondi, con i flautisti classici Giorgio Zagnoli e Andrea Grimineli e con artisti italiani come Paolo Rossi, Renzo Arbore, Pupi Avati, Paolo Conte, Lucio Dalla, Vinicio Capossela, Claudio Baglioni, Enzo Jannacci, Iskra Menarini ed altri.
Ha partecipato come solista alle più importanti trasmissioni radiofoniche e televisive italiane (recentemente come presenza settimanale fissa nella trasmissione "Mai Dire Goal" su Italia 1), e vanta la partecipazione a Festivals internazionali come La Grande Parade Du Jazz di Nizza, Festival Jazz de Samois-Fontainebleau, Umbria Jazz, Festival Jazz de Rouen, Urbino Jazz Festival, Festival Jazz di S. Marino, Festival Jazz del Monferrato, Koblenz Jazz Festival, Festival Jazz di S. Severo, Comacchio Jazz, Foggia Jazz  ecc...
Ha inciso oltre 30 CD di cui due come leader: "Half Way" registrato in Trio con Felice Del Gaudio e Lele Barbieri al Teatro Valli di Reggio Emilia, e "Teo Ciavarella & Friends", registrato dal vivo nell'Aula Absidale S. Lucia dell'Università di Bologna e nella Beethoven Haus di Koblens durante un tour in Germania con il Quartetto d'Archi dell'Opera di Berlino che ha eseguito sue composizioni originali scritte per l'occasione e celebri temi tratti da colonne sonore; in questo CD è ospite la cantante americaa Cheryl Porter.
La sua frequentazione con musicisti di estrazione classica in questi ultimi tempi si sta intensificando, infatti nel dicembre 98 ha diretto l'Orchestra da Camera di Bologna al Teatro Comunale in occasione del Concerto di Natale, avendo tra gli altri come solista ospite Lucio Dalla, inoltre ha partecipato in qualità di solista con l'Orchestra Sinfonica Arturo Toscanini in un tour che nel 1999 ha toccato i più celebri teatri italiani.


Esempio musicale:
"Gargano Elegy" tratto da "Half Way" del Teo Ciavarella Trio


DISCOGRAFIA

TEO CIAVARELLA TRIO
Half Way - AFM 1002, 1996
TEO CIAVARELLA TRIO special guest HENGHEL GUALDI
Body and Soul - allegato alla rivista "JAZZ" nel numero di Maggio 1997
TEO CIAVARELLA & FRIENDS
Live in S. Lucia - Java Records, 1998
TEO CIAVARELLA IN COMPILATION
Contemporary Romantic - BMG Ariola, RCAL 1035, 1992
Latin Jazz - BMG Ariola, RCAL 1044, 1993
Italian Juice - Irma Records, Irma 481653, 1995
La Voce del Gargano - VDGCD, VGDCD 001, 1997
WITH DOCTOR DIXIE JAZZ BAND
Jazzin' Together Again - Speedy 25007, 1984
Dreamin' the Blues - Speedy 25008, 1985
A Nice Summer - Speedy 25010, 1986
The Best of DDJB (guest Paolo Conte) - Timeless (NL), CDTTD 521, 1987
Traditional Jazz Festival - Timeless (NL), CDTTD 522/523, 1988
Band & the Friends (guests Renzo Arbore, Pupi Avati) - Saar, LP 80501, 1988
Woody - Saar, LP 000013, 1989
Doctors in Concert - Mizar, Grest 193, 1994
The Jubilee Concert - Pastels (CH), CD 201646, 1995
Jazz Doctors and Special Guest - Sony Columbia, 484025 2, 1996
WITH HENGHEL GUALDI
Mundial - Twins, MF 13188, 1990
Nuovo Repertorio Musicale - EMG 01, 1991
Henghel Gualdi - Timone CRS 933, 1992
Together in Concert (guest Andrea Griminelli) - SMC CAP 956, 1995
WITH PAOLO ROSSI (guest Claudio Baglioni, Enzo Jannacci)
Hammamet e Altre Storie - EPIC Sony, EPC 478349 2, 1994
Canzonacce - EPIC Sony, EPC 475522 2, 1993
OTHERS
Vinicio Capossela - Camera a Sud - CGD 1995
Piergiorgio Farina - Appassionata - Fonit Cetra 1988
Guido Guidoboni Quintet - Free Fly - Irma Records 1994
Vince Vallicelli Band - My Experience Live - Saar 1996
Leoncavallo Live - Festival Blues - Leoncavallo Musica 1994
Minus Jazz Friends - Welcome to Jazzland - Jump and Bella Musica 1993
Alan King Band - About Time - Showbiz 1996
Felice Del Gaudio Band - Asylum - 1996
Giampiero Burza - Mood Latino - Java Records 1998
Zeno Odorizzi - Zeno Odorizzi meets Teo Ciavarella Trio - Java Records 1998

Rassegna stampa:
"A metà strada - Half Way" 
Sicuramente il più bel CD prodotto finora dalla AMF, "A metà strada - Half Way" del Teo Ciavarella trio è un documento di compiuta maturità musicale dei tre musicisti coinvolti, oltre a svelare definitivamente al di là della cerchia degli addetti ai lavori la personalità unica di Teo Ciavarella, da più di un decennio protagonista della vita musicale bolognese con la Doctor Dixie Jazz Band prima, con Enghel Gualdi poi (e Gerry Mulligan e decina di altri importantissimi jazzisti). Nella rivisitazione di brani della più varia origine (da standard jazz a brani del folklore del suo Gargano) mostra una sua personalissima miscela fatta di ironia, affettuosa malinconicità e irruenza temperata, il tutto in perfetta simbiosi con i suoi compagni di viaggio Barbieri e Del Gaudio.

Ciavarella, il piano è amico
FERRARA - Ultimo appuntamento a Palazzo Crema con l'AMF Festival organizzato nell'ambito di "Estate a Ferrara" dall'Associazione Musicisti della nostra città...Più accattivante, anzi deliziosamente accattivante, l'atmosfera creata da Teo Ciavarella e dal suo Trio: non solo per la calda colloquialità del personaggio che sa stare in pedana con naturalezza sia quando suona, sia quando parla con il pubblico, quanto per la pregevole fattura della musica sortita dall'ensamble: hanno presentato alcuni lavori originali di Ciavarella come il bellissimo
Gargano Elegy , pezzo d'apertura anche del CD inviso per l'eticheta AMF o il funambolico Mister TC, creato apposta per consentire improvvisazioni al drumming di Lele Barbieri accolto da ovazioni del pubblico e brani di Del Gaudio. Ma anche standards rivisitati nello "stile Ciavarella" come le canzoni "Odio l'estate" e "Sunny".

Ciavarella, il jazz che si fa sentire
"Half Way"
è prima di tutto un gran bel disco. Un prodotto godibilissimo ed estremamente fruibile, quello del musicista bolognese, anche se di una fruibilità lontana anni luce dalla commercialità fine a se stessa. Jazz di classe mediato da una solarità tutta mediterranea che si lascia apprezzare sia nei temi originali che nei numerosi interventi solistici. Cinquantatrè minuti di ottima musica, registrata dal vivo al Teatro Valli di Reggio Emilia. Nei sette brani del disco Ciavarella tratteggia i temi, li elabora, li colora e li reinventa senza mai perdere di vista il "cuore" del brano. Musica che regala vibrazioni autentiche, sensazioni che arrivano prima alla pelle e poi al cervello. La ritmica formata da Lele Baribieri e Felice Del Gaudio - oltre a sostenere perfettamente le evoluzioni pianistiche del leader e a ritagliarsi spazi per soli entusiasmanti - mostra un interplay molto avanzato, un "suonare insieme" frutto di un feeling umano e musicale ai massimi livelli. Anche quando il trio si cimenta con la rilettura di temi più noti, il risultato è apprezzabilissimo. "Sunny" acquista di spessore senza perdere nulla in termini di ascoltabilità. "Georgia on my mind" dà modo a Ciavarella di dispiegare il lato più blues e sanguigno della sua personalità. Ma sono forse "
Gargano Elegy " e "Funji Mama", non a caso primo e ultimo brano del disco, a tratteggiare meglio le due facce del Ciavarella compositore ed esecutore. Da un lato lo struggente intimismo di una ballad soffusa, dall'altro una festa del ritmo interpretata con una passionalità tutta mediterranea.
A.G. 


Ciavarella: giocare col jazz dal Blues al Mediterraneo
Carattere estroverso, solarità tutta mediterranea, pianismo senza confini. Teo suona, e tanto basta. A corredo di un'innata capacità di comunicare - sia attraverso i tasti del pianoforte che con le parole - e di una notevolissima cifra stilistica, Ciavarella ha costruito negli anni una sua dimensione musicale dove tutte le contaminazioni hanno un senso, dove ogni elemento -  apparentemente distante - è in realtà organico all'insieme. Al suo insieme. Un concerto di Ciavarella è sempre un pacco regalo tutto da scoprire. Accompagnato dai fidi Lele Barbieri e Felice Del Gaudio, il pianista adottato da anni a Bologna riesce ogni volta a creare in tempo reale situazioni sempre nuove e stimolanti. La base è quella di un jazz aperto sul quale si innestano suggestioni etniche, aperture quasi funky, struggenti ballad e swing serratissimi. Tutto condito da una trascinane ironia di fondo che riesce ad evocare simultaneamente Carosone, Ray Charles e Duke Ellington. Ciavarella è un virtuoso che non fa pesare a nessuno il fatto di esserlo. Diverte e si diverte. Un'anima mediterranea che sfotte col sorriso i dogmi e gli intellettualismi del jazz.

Per contatti e informazioni:

South Side Music Production
email:
southjazz@libero.it
sito: http://www.southside.it



Per conoscere i prossimi appuntamenti Live di Teo Ciavarella

Questa pagina è stata visitata 16.090 volte
Data pubblicazione: 20/08/2000





Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti