Jazzitalia - Artisti: Alex Battini
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�
<

Alex Battini
batteria, percussioni

Italo-argentino, nato a Genova il 16 ottobre 1961. Figlio d'arte, suo padre il famoso cantante degli anni '40, Mario Battini detto "La voz romantica de Italia".

A tre anni dimostra attenzione per il ritmo e la percussione e con cucchiai di legno, pentole e bicchieri costruisce la prima batteria. Il primo approccio con il "drum-set" lo avrà nelle scuole medie inferiori "Emilio De Marchi Junior" dove il M° Giori lo inizia ai rudimenti dello strumento durante le lezioni di educazione musicale. Seguirà un'intensa attività nella Comunità dell'Oratorio di Don Orione a Milano, partecipando allo spettacolo musicale teatrale "Voi chi dite che io sia" (vincitore di numerosi premi nazionali).

A 18 anni inizia lo studio della Batteria Jazz con il M° Lucchini, che seguirà per circa quattro anni. Nel frattempo tramite il convocatore Berlendis inizia a lavorare negli studi televisivi RAI e Fininvest, realizzando innumerevoli play-back con artisti italiani e stranieri (Roxette, Roby Nevill, Milva, Level 42, ecc.) e in trasmissioni televisive (Disco Ring, Domenica In, Superclassificashow, Europa Europa, Azzurro, Festivalbar, Buona Domenica, ecc.).

Nel 1982 durante il servizio militare è 1° tamburo imperiale nella Banda Militare della 3° Brigata Missili di Portogruaro, e sotto la direzione del M° Lorito si avvicina al repertorio classico (Verdi, Puccini, Bellini, Rossini, Tchaicowsky). Qui nasce la passione per la musica classica e frequenta i corsi serali del Conservatorio G. Verdi di Milano.

Nel 1983 inizia l'attività didattica di batteria e percussioni in varie scuole: 1983-85: Scuola Media Statale "Emilio De Marchi Junior" di Milano e Spazio Musica di Como; 1985-87: Flam Percussion Center di Milano; 1989-94: N.A.M.M.: Nuova Accademia di Musica Moderna di Milano (Tullio De Piscopo); 1994-96: Sound Accademy di Monza; 1997: nasce la ORION PERCUSSION di Alex Battini De Barreiro:

Una vita dedicata allo studio e all'aggiornamento costante degli strumenti a percussione, 20 anni di insegnamento a 360° toccando numerosi STRUMENTI (batteria, timbales, tumbadoras, bongos, djembé, pandeiro, bombo legüero, cajon, cuica, agogo-bells,ecc.), STILI MUSICALI (pop, rock, jazz, latin, folk, funky, fusion, afro cuban, afro brasilian, ecc.), STUDENTI (adulti, bambini, corsi di perfezionamento per PROFESSIONISTI e musicoterapia per portatori di handicap) fanno si che ORION PERCUSSION sia oggi un centro di studio della percussione considerato molto importante e qualificato a livello nazionale.

L
o spirito della scuola è improntato non solo sullo studio della musica, ma anche sull'estrema importanza del rapporto umano tra allievo e insegnante, creando la simbiosi di differenti personalità che dà origine al vero linguaggio della musica. Così si impara che suonare uno strumento significa avere un mezzo che tramite il nostro corpo esprime la nostra anima, sviluppando il talento.

Alex Battini De Barreiro ha collaborato alla batteria e alle percussioni con numerosi artisti italiani e stranieri:

MUSICA LEGGERA:
Roberto Vecchioni, Angelo Branduardi, Tullio De Piscopo, Franco Simone, Enzo Jannacci, Dario Baldambembo e Alberto Baldambembo, Edoardo Vianella, Adamo, Ricchi e Poveri, Giuni Russo, Demo Morselli, Wilma De Angelis, Lara St. Paul, Paolo Limiti, Guido Angela, Alberto Radius e Gabriele Lorenzi (Formula 3), Pierumberto Civaschi, Rino Abate, Nadia Meccano, Rino Calabritto (Napoli Centrale), Francesco Nuti, Augusto Martelli, Piero Cotto, Vince Tempera, Eric Van Aro, José Mascolo, Paola Folli, Fabrizio Lamberti, Gianluca Guidi, Giobbe Covatta.

JAZZ, ETHNIC, FUSION:
Alex Acuña, Horacio "El Negro" Hernandez, Adi Souza Group (Diego Baiardi, Massimo Minardi, Tullio Ricci, Marco Mistrangelo), Rosalyn Robinson, Louis Agudo, George Aghedo, Franco Mussida (PFM), Gigi Cifarelli, Patrizio Fariselli (Area), Daniel Martinez, Daniel Herzalow, Amik Guerra, Ivan Bridon, Al Coopley, Sonny Taylor, Ney Portilho, Ademir Candido, Armando Corneu Descarga, Gendrickson Mena, Kal Do Santos, Gilson Silveira, Julius Farmer, Daniele Di Gregorio, Pietro Nobile, Antonio Faraò, Lorenzo De Finti, Sergio Fanni, Emilio Soana, Paolo Pelegatti, Luca Zamponi, Ellade Bandini, Luca Jurman, Claudio Allifranchini, Stefania Aggio, Bruno Cesselli, Arrigo Cappelletti, Paolino Dalla Porta, Giampiero Prina, Marco Micheli, Giulio Visibelli, Michael Rosen, Alfredo Paixao, Mamadì Keita, Badu N'Dyaie, Paolo Brioschi, Marco Brioschi, Marco Detto, Roberto Dalla Grotta, Andrea Rapisarda, Mino Fabiano, Carmelo Isgrò, Enzo Lo Greco, Fabio Maggioni, Dario Faiella, Danilo Riccardi, Silvio Verdi, Piero Orsini, Marco Vaggi, Renato Sellani, Andrea Verardi, Vittorio Bianco, Paul Jeffry, Enrico Graneffei, Fabrizio Bosso, Enrico Granaffei, Max Scocca, Orchestra Lucchini Memorial, Alma Latina (Marco Mistrangelo, Fabio Gianni, Angelo Rodilosso, Adrian Cisneros, Ruben Aquino Rosario), Max De Aloe, Riccardo Fioravanti, Marco Ricci, Piero Orsini, el "Chato", Lorenzo Definti, Alessandro Bianchi.

FESTIVAL JAZZ:
- Circuito Heineken con Rosalyn Robinson Group
- Concerto "I° Maggio" di Roma con Roberto Vecchioni
- Veneto Jazz Festival con Ney Portilho Group
- Festival Latino Americano Milano con Mitoka Samba
- Lago Maggiore Jazz Festival con Big Band di Wally Allifranchini
-
Festival Latino Americano Valsesia con Alma Latina
- Festival Canzone Napoletana - Teatro Smeraldo Milano
- Festival della Musica Napoletana con Rino Abate
- Rassegna Jazz con Adi Souza - Auditorium di Milano
- Blues Festival di Matera con Al Coopley
- Queen Memorial Day - Madrid
- Lucchini Memorial Day - Cusano Milanino - Omegna
- "To Sting" (Rassegna Chitarristi Europei) con Franco Mussida - Milano
- Festival del I° Etno-Music Competition Città di Milano

CLINICS e SEMINARI:
DISMA MUSIC SHOW di RIMINI • CHRIS MUSIC di MILANO
SCUOLA ARTI D'ACQUARIO di Furio Chirico di TORINO
LUCKY MUSIC di MILANO • MAGAZZINI MERULA di BRA (CUNEO)
SCUOLA CENTRO MUSICALE di GROSSETO
BATTISTINI di LECCO • SUONA di SENAGO • BLOOM di MEZZAGO
CENTRO ESPRESSIONE MUSICALE di GALLARATE

TRASMISSIONI TELEVISIVE:
1982
-83: DISCORING - SUPERCLASSIFICASHOW (RAI 1-CANALE 5)
1985
-86: AZZURRO (CANALE 5)
1988
:...DI DOMENICA... Orchestra Gianni D'aquila (RETE 4)
1989
-90: EUROPA EUROPA -Fabrizio Frizzi (RAI 1)
1990
: QUEL MOTIVETTO - Raimondo Vianello (CANALE 5)
1991
: FESTIVALBAR - Roberto Vecchioni (Vincitore) (ITALIA 1)
1991
: CLUB TENCO - Sanremo (RAI 3)
1995
: IL BOOM - Teo Teocoli, Gene Gnocchi, Simona Ventura(CANALE 5)
1994
: CELITO LINDO - Claudio Bisio (RAI 3)

Co-fondatore nel 1991-92 del primo nucleo di MITOKA SAMBA di Milano, prima scuola di samba in Italia, con Kal Do Santos e Gilson Silveira che formano il gruppo Rumpilé. Ha svolto inoltre attività didattica e giornalistica di settore collaborando dal 1995 al 2000 con le riviste DRUM CLUB, PERCUSSIONI in una rubrica didattica (Sound & Soul) e con delle interviste a: Alex Acuña, Ray Barreto, Trilok Gurtu, Akira Jimbo, David Garibaldi.

Hanno detto di lui:
Alex Battini de Barreiro è principalmente una persona incredibile e come musicista è sempre all'avanguardia, insegnando e dividendo con tutti, quello che molti non fanno: l'amicizia, la musica e l'amore per Dio! Bendiciones. - Alex Acuña

Alex Battini de Barreiro é un percussionista completo, perché prima di percuotere con le mani e studiare tutte le percussioni e le varie etnie, Alex ha picchiato duro con le bacchette la sua batteria. Io stesso consiglio a chi mi chiede un bravissimo insegnante di batteria e percussioni, di rivolgersi ad Alex, che reputo un grande musicista e che non si vergogna di rivolgersi a Dio nei momenti più delicati della nostra vita. - Tullio De Piscopo

E' da molto tempo che Alex si dedica con serietà, passione ed efficienza alla didattica delle percussioni. Complimenti amico Alex. - Luis Agudo

Conosco Alex da tanto tempo... per motivi di distanza i momenti d'incontro sono diventati sempre più rari. Questo fatto ha reso però la nostra amicizia ancora più solida, facendoci ritrovare dopo anni, quindi più maturi, sugli stessi palchi. Alex non è mai stato una persona assillante e in momenti particolarmente difficili la sua presenza si fa sentire sempre con grande affetto e sincerità. Due sue parole, mai banali e suggerite da una profonda Fede che lo accompagna da tempo, sono indispensabili. Poi c'è l'Alex musicista: cosa dire di lui se non che è una "CHIAVICA"... sto scherzando! E' un musicista specializzato in percussioni e batteria, rispettato e amato da chi può godere delle sue opere. Bravissimo e in continuo miglioramento, dotato di una tecnica ottima e sempre attento alle novità. Bravo Alex e continua sempre così. - Ellade Bandini

Il fatto che Alex sia di origine argentina, ha il suo peso, per lui le ritmiche latine, sono il centro del "sentire".. Le sue "frasi" sono sempre ispirate e musicali ed il "suono" dei suoi set è sicuramente tra i migliori in Italia. - Furio Chirico

Ho la fortuna di incontrare e lavorare con Alex: una persona splendida, un musicista con un sound latino sempre innovatore. Ha un metodo pratico come insegnante e quando siamo sul palco mi sembra di essere in Brasile... - ADI SOUZA

Italo-Argentino, sensibile, con uno spiccato senso dell'umanità e della comprensione dello spirito universale che avvolge il nostro pianeta... ha seguito un suo percorso, ma la consapevolezza spirituale è ciò che fa la differenza. Cristiano credente, attualmente lavora al Don Orione di Milano dove insegna ai ragazzi handicappati che traggono grandi vantaggi dalla musicoterapia e dalla sua disponibilità. Abnegato in questa sua missione terrena, Alex è un ottimo insegnante, un bravo percussionista e una persona disponibile al contatto con il prossimo. Spiritualmente libero e sicuro di sé Alex è, così come noi tutti, un granello di sabbia che con sentimento e consapevolezza fa qualcosa di veramente utile per gli altri che vivono in un mondo fatto di tanti granelli di sabbia... - DRUM CLUB, Dicembre 1996

NEY PORTILHO GROUP:...nell'italo-argentino Alex Battini Da Barreiro, sommerso dietro una montagna di strumenti esotici, uno addirittura costruito per imitare lo schiocco delle noci di cocco colpite con il legno, l'incredibile percussionista, un fantasista dal raro senso ritmico... - Il Giornale di Vicenza, 17 agosto 1999

Ciò che ci ha portato a chiamare Alex è stata la volontà di far capire quanto sia sottile la barriera che separa i percussionisti dai batteristi, che in fondo lavorano nella stessa direzione, quella di sostenere una ritmica sulla quale si poggia la musica......Alex Battini ha affrontato la 'questione ritmica' a 360°, passando dalle congas al pandeiro, ai timbales, al tambourine, alla batteria, tutto con semplicità e rilassatezza suscitando nel pubblico grande interesse......é principalmente una persona dotata di grande umanità, che ha sviluppato una grande passione per la vita, trasmettendola nella musica attraverso la sua capacità comunicativa. - PERCUSSIONI, aprile 2002

Quello che lui ha detto:
...Consiglio a tutti quanti di avere un approccio con le congas, perché sono uno strumento molto intimo nel contatto: pelle contro pelle. Imparare a far cantare anche una sola congas ti eleva lo spirito, è un diretto contatto con Dio... Ogni strumento richiede una tecnica particolare: la batteria, le congas, i timbales, il pandeiro, la cuica, il tambourine, i gansà, le agogo bell, strumenti brasiliani... tutti questi strumenti si complementano e dunque ciò che fai sulla batteria lo puoi trasportare... il modo di pensare si equivale, l'approccio è molto simile a livello spirituale. Può cambiare il dialetto ma la lingua rimane la stessa.
Mi piace poter stare a contatto con i musicisti che ascoltano la musica e che non vanno a vedere i concerti per criticare e basta.

DRUM CLUB, Dicembre 1996

Bisogna principalmente avere rispetto dei propri strumenti, in quanto se tu li aggredisci o li suoni o ti poni in una condizione di superiorità, loro non risponderanno nella maniera giusta, anzi faranno emergere dei suoni 'disturbati'. Quindi il mio approccio musicale é molto legato al piacere del suono; questo in principal modo l'ho acquisito dalle percussioni, che mi hanno portato ad avvicinare la tecnica alla musicalità.....Sicuramente il mio strumento principale, diciamo il primo amore, é la batteria, ma in fondo ho raggiunto una buona interazione tra le due parti, che mi porta a ragionare musicalmente in maniera tale da trasportare le mie conoscenze da uno strumento all'altro, cercando di mantenere lo stesso linguaggio e lo stesso significato musicale.
...Un jam-block con il pedale sulla sinistra che suona la figurazione ritmica della clave può essere applicata anche allo studio dei rudimenti, i quali possono acquisire una musicalità diversa e nello stesso momento approfondisci l'indipendenza...
Il musicista è un pò 'assetato' di pubblico e di riscontri sul palco, quindi non posso negare di far parte di quella categoria, però la scelta di concentrarmi molto sull'insegnamento mi ha portato ugualmente delle grandi soddisfazioni: vedi crescere tante persone, siano essi professionisti o amanti della musica.
...La collaborazione durata quattro anni con De Piscopo - in Italia forse il batterista con il sound più personale - mi ha dato molto sotto il profilo professionale. Tra l'altro avevo la possibilità di spaziare dalla batteria alle percussioni, lavorando quindi su più fronti.
Aver suonato con Alex Acuña, cosa ti posso dire: lui è grandioso, tutto quello che tocca sembra sprigioni una magia, inoltre ha una competenza musicale che mi ha sconvolto, è un pozzo di conoscenza! Per me ha sempre rappresentato un punto di riferimento, anche quando studiavo, quindi suonare con lui è stato il coronamento di un sogno iniziato tanti anni fa.
Studiare batteria e percussioni contemporaneamente richiede un forte impegno: all'inizio si trova più difficoltà ma andando avanti con il tempo l'apertura mentale è maggiore e consente di poter spaziare su più generi musicali, guardando il mondo ritmico da più parti...
Per un musicista lo studio continuo è fondamentale, in quanto non si smette mai di imparare....Il consiglio che mi sento di dare è studiare con molta calma, senza avere fretta di arrivare, magari mantenedo il metronomo a tempi molto lenti, per avere una maggiore padronanza e consapevolezza di quello che si sta facendo. Se riesci a sviluppare gli esercizi lentamente, sarà poi più facile portarli a maggiore velocità.
Il mio augurio è che la musica possa vincere sopra ogni cosa, e raccomando indistintamente a veterani o principianti di essere sempre positivi, pensando che la meta che si sono prefissati è possibile raggiungerla credendo pienamente nei propri mezzi e nelle proprie capacità. La vita spesso ti pone degli ostacoli, ma l'importante è avere la forza di abbatterli per andare avanti nel cammino intrapreso. Saluti a tutti e.... Pace e Bene.

PERCUSSIONI, aprile 2002


Per contatti e informazioni:
Alex Battini de Barreiro
Orion Percussion
Via Jacopo Palma, 11 - 20146 - Milano
Tel. 02/48702354
email: barreiro@alexbattini.it
web: www.alexbattini.com

Visita la pagina delle lezioni di Alex Battini su Jazzitalia


Per conoscere i prossimi appuntamenti Live di Alex Battini

Questa pagina è stata visitata 19.783 volte
Data ultima modifica: 25/04/2011





Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti