Jazzitalia - Artisti: Antonio Ongarello
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Antonio Ongarello
chitarra

Ha iniziato lo studio della musica e della chitarra nel 1963 da autodidatta sull'esempio dei gruppi beat inglesi ed americani.

E'
poi stato allievo per due anni del Maestro Giuseppe Ceccato per lo studio della chitarra classica che ha praticato da privatista fino al livello di quinto anno. In seguito si è dedicato, sempre da autodidatta, alla chitarra a plettro.

E' stato attivo sulla scena musicale Padovana degli anni '60 come chitarrista, bassista e cantante sia come solista nello stile di Dylan e Donovan che con gruppi musicali.

Nel 1970 ha iniziato lo studio della musica jazz grazie allo stimolo dell'incontro con il più noto (allora come adesso) chitarrista jazz italiano: Franco Cerri, che fin da subito lo ha onorato di un affetto quasi "paterno". Cerri ha un po' ispirato tutto il suo approccio al jazz, sia tecnicamente, sia culturalmente.

La mancanza in quegli anni di Testi e Metodi specifici per lo studio sistematico della chitarra jazz, lo ha portato a "scrivere" dei libri sull'argomento.

METODO PER CHITARRA JAZZ di Antonio Ongarello

Chi era a Soave all'ultima Convention A.D.G.P.A. ha potuto conoscere di persona Antonio Ongarello: Chitarrista-autore, insegnante di grande spessore. In quella occasione, partendo dalle versioni originali di due brani standard famosi, è riuscito, in un seminario di una sola ora a spiegare alcune tecniche fondamentali di riarmonizzazione jazzistica, condendo il tutto con consigli preziosi e gustosi aneddoti. Alla fine dello stage ha presentato, con chiarezza e modestia, il metodo da lui scritto e dal quale aveva tratto gli argomenti didattici poco prima discussi.

Il metodo è costituito da tre volumi: Vol I: la preparazione, Vol. II: L'approfondimento, Vol. III: La creatività (di prossima pubblicazione). Allo studio cronologico dei tre volumi l'autore suggerisce di affiancare il volume "Studi melodici per chitarra Jazz", per sviluppare la capacità di lettura jazz mediante studi armonizzati progressivi sulle più comuni sequenze armoniche della musica jazz.

Ongarello propone ai suoi lettori (Vol. I pag. 3) di raggiungere i seguenti obiettivi:
- imparare a conoscere la musica
- acquisire la tecnica della chitarra a plettro praticando sull'intera tastiera
- conoscere le tecniche armoniche e melodiche fondamentali della chitarra jazz.

La sfida a cui Ongarello chiama tutti i chitarristi che vogliono definirsi completi consiste nel far convivere in equilibrio il musicista razionale che si nutre di teoria, principi, regole e sa decifrare ed interpretare tutti i segni della partitura, con il musicista istintivo che si alimenta di sensazioni e sa creare e variare la musica in virtù della propria sensibilità. Sicuramente non si tratta di un' impresa semplice, ma Ongarello da' prova di esserci riuscito e di essere in grado, per merito della sua intima vocazione alla didattica musicale, di guidare con mano sapiente ed attenta il chitarrista desideroso di apprendere.

Sfogliando attentamente l'opera ci si rende subito conto che è ben strutturata e che risulta di piacevole lettura grazie all'efficace chiarezza espositiva e grafica.
Numerose sono le tavole armoniche di supporto e le note esplicative didattico-metodologiche (di chiarimento, di organizzazione dello studio e di incoraggiamento quando necessario), così pure è equilibrato il rapporto tra le parti teoriche e gli esercizi.

In ultima analisi, oltre ad essere un vero e proprio trattato di chitarra jazz, è soprattutto un metodo rivolto, prima che al chitarrista, al musicista che c'è in noi. Aspettiamo quindi con giustificata curiosità l'uscita del III Vol.: La creatività.
Guitar Club
Questi testi, nati come appunti per il suo personale studio, sono poi stati pubblicati dall'Editore G. Zanibon.

Nel '78 "Chitarra jazz Tecnica Armonica" è stato il primo libro.

Il gran successo (25.000 copie vendute) ha dato il via ad una serie di altri testi, tutti accolti ottimamente:

Ed. G. Zanibon:

'79 "I giri armonici della musica moderna"
'82 "Tecniche di base per chitarra"
'82 "Speciale bossa nova" - 12 composizioni
'83 "Introduzione alle tecniche di trascrizione per chitarra"
'88 "Quaderno di chitarra jazz"
'91 "La chitarra ...alla Cerri!"

Ed. Adle:

'94 "Conoscere la chitarra jazz 2"

La BMG gli ha commissionato nel 1997 un'opera completa sulla didattica della chitarra jazz in cinque volumi:

1. METODO PER CHITARRA JAZZ Vol.1- La preparazione
2. METODO PER CHITARRA JAZZ Vol.2 - L'approfondimento
3. METODO PER CHITARRA JAZZ Vol.3 - La creatività
4. STUDI MELODICI PER CHITARRA JAZZ Vol.1
5. STUDI MELODICI PER CHITARRA JAZZ Vol.2

Dal 2004 inizia la collaborazione editoriale con CARISCH. Le pubblicazioni vengono redatte in lingua inglese e corredate da CD dimostrativo eseguito dall'Autore.

1. BOSSA NOVA STANDARDS for guitar (2004)
2. JAZZ STANDARDS for guitar (2005)
3. TRADITIONALS for jazz guitar (2005)
4. LATIN STANDARDS for jazz guitar (2006)
5. CHANSON FRANCAISE for jazz guitar (2007)
6. BALLADS for jazz guitar (2007)
7. POP SONGS for jazz guitar (2008)
8. 24 STUDI IN TUTTE LE TONALITA' per chitarra o altri strumenti (2008)
9. BOSSA NOVA STANDARDS for guitar Vol.2 (2009)
10. Franco Cerri Analisi Tecniche e solistiche (2009)
11. JAZZ STANDARDS for guitar Vol.2 (2009)
12. BACH for jazz guitar (2010)
13. EASY JAZZ GUITAR Vol.1 (2010)
14. STUDI E MODELLI ARMONICI PER CHITARRA JAZZ (2010)
15. BEATLES for jazz guitar (2010)

Per ampiezza e contenuti l'opera è destinata a diventare un punto di riferimento della didattica italiana specifica sia per un uso autodidattico sia come testo di base per le Scuole di Musica ed Insegnanti privati. E' prevista in futuro la traduzione e distribuzione anche all'estero.

Per quanto riguarda la sua attività, insegna privatamente dal 1973 con continuità ad allievi in Padova e provincia; intrattiene corrispondenza con allievi ed insegnanti in ogni parte d'Italia. Collabora dal 1997 con la rivista Guitar Club con articoli didattici prevalentemente nel campo delle riarmonizzazioni e delle trascrizioni di soli, ma anche su argomenti di tecnica e di cultura in genere.

Come chitarrista ha registrato dischi per cantanti, tiene concerti e serate con formazioni di vario genere e stile spaziando dal country al beat, dallo swing alla bossa.

Ha diretto varie formazioni di jazz locali fin dagli anni '70 e curato alcune manifestazioni e rassegne musicali.
E' compositore di testi e musiche, iscritto alla SIAE presso la quale sono depositate oltre 250 sue opere tra canzoni, brani strumentali e studi.

Intervista ad Antonio Ongarello di Cristiano Cameroni
   Articolo tratto da DISMAMUSUCA MAGAZINE Edizione Speciale Second Hand Guitars 28.

Per contatti e informazioni:
Antonio Ongarello
Via Torresino, 7 Padova
Tel: 049/8760377 
web: www.antonioongarello.com (con possibilità di prenotare la tua lezione online!)

Visita la pagina delle lezioni di Antonio Ongarello su Jazzitalia





Links:
05/05/2018

LEZIONI (Trascrizioni): Trascrizione di 'Press Return' eseguita da Lester Young (Antonio Ongarello)

29/12/2017

LEZIONI (Trascrizioni): Solo di Mundell Lowe nel brano "Between the devil and the deep blue sea" registrato con il Benny Goodman Sextet nel 1952 a New York (Antonio Ongarello)

31/01/2004

LEZIONI (chitarra): Un omaggio a Jim Hall attraverso uno splendido solo sul brano Tangerine. (A. Ongarello)

12/01/2004

LEZIONI (chitarra): Gee Baby, ain't I good to you: omaggio a Oscar Moore (Antonio Ongarello)

08/12/2002

LEZIONI (chitarra): Continua l'esplorazione dei soli di sassofonisti con una nuova trascrizione di Paul Desmond su Rude Old Man accompagnato ancora da Jim Hall....(Antonio Ongarello)

18/10/2002

LEZIONI (chitarra): Una nuova trascrizione di un fantastico solo di Paul Desmond su The Theme of Black Orpheus con un grande Jim Hall ad "accompagnare"....(Antonio Ongarello)

10/08/2002

LEZIONI (chitarra): Ad Lib Blues. Trascrizione per chitarra di un solo di Lester Young (Antonio Ongarello)

17/02/2002

LEZIONI (chitarra): 2 Bues e 2 Bossa di Antonio Ongarello con tema e accompagnamento (anche in tracce separate) suonati dal vivo

02/01/2002

LEZIONI (chitarra): When Lights Are Low, armonizzazione e voicings con in più la trascrizione del solo di Kenny Burrell a cura di Antonio Ongarello









Per conoscere i prossimi appuntamenti Live di Antonio Ongarello

Questa pagina è stata visitata 23.071 volte
Data pubblicazione: 02/01/2002

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti