Jazzitalia - Artisti: Daniele Malvisi
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Daniele Malvisi
sax tenore e soprano, composizione, arrangiamento

photo by Alessandro DonniniAll'età di 10 anni, l'ascolto casuale e ripetuto degli unici due 33 giri che si trovavano in casa, ("Le Quattro Stagioni" di A. Vivaldi e "La Grande Orchestra di Charlie Barnet", una raccolta di grandi successi del Jazz) fu più che sufficiente per fargli decidere che avrebbe intrapreso la carriera di musicista.

Iniziò a studiare presso la scuola musicale della banda del paese.

I primi fondamentali elementi della sua formazione musicale, furono quindi legati ad un lungo periodo, nel quale ebbe la possibilità di suonare con molte bande e formazioni locali.

Mantenendo sempre un approccio da autodidatta si dedica allo studio del Jazz frequentando prima i seminari di Siena Jazz, dove ha la possibilità di partecipare alle lezioni tenute da Danilo Rea, Paolo Fresu e Battista Lena, e successivamente i "Corsi di Alta Qualificazione Professionale della C.E.E.", partecipando alle clinics di Maurizio Giammarco, Stefano Battaglia, Pietro Tonolo, Roberto Rossi, Bruno Tommaso, Giancarlo Gazzani, Stefano Zenni e James Newton.

Nel 1997 consegue il diploma di Sassofono presso il conservatorio Morlacchi di Perugia sotto la guida del M.° Mario Raja e nel 2001 il diploma di Improvvisazione e Arrangiamento Jazz sotto la guida di Ettore Fioravanti e Paolo Di Sabatino.

Nel 1988 insieme al batterista Paolo Corsi, fonda i Sinergia (D. Malvisi, P. Corsi, A. Ronga, G. Conversano), un gruppo con un repertorio di originals dalle influenze Jazz-Fusion.

La formazione risulterà finalista al concorso Nazionale per gruppi emergenti del Greatings di Milano '90 e finalista anche alla prima edizione del concorso Eurojazz di Oristano, dove Daniele Malvisi riceve un ottima critica dalla carta stampata per l'arrangiamento del brano "Tempus Fugit" di Bud Powell.

Nel 1990 entra a far parte del grande organico di musica contemporanea "Timet" dove, attivo sia come esecutore che come compositore, rimane per quattro anni.

Nel 1995 scrive le musiche per lo spettacolo multimediale "Claustrum", una creazione della scultrice e architetto francese Florance Hoffman, leader del performances-group "La Zattera".

Successivamente lo spettacolo, selezionato da un'apposita commissione della C.E.E., sarà scelto per due importanti rappresentazioni: il Festival Europeo della Cultura di Lussemburgo e di Berlino.

Dal '95 al '98 è primo sax tenore nell'Orchestra Nazionale Giovanile di Jazz diretta da Bruno Tommaso e Giancarlo Gazzani e dal '97 al '99 è primo sax tenore nell'orchestra "O.G.V.J." della Valle d'Aosta, diretta da Mario Raja, con Gabriele Mirabassi e Fabrizio Bosso.

Nel 1998 è primo sax tenore nell'Orchestra Gershwin diretta dal Maestro Alfredo Santoloci.

Nello stesso anno ha la possibilità di partecipare a molte rassegne di musica classica con il Quartetto Morlacchi, diretto dal Maestro Franceschelli.

Musicista attento e aperto a vari stili e generi musicali, le sue esperienze si estendono anche alla musica etnica italiana ed extraeuropea: collabora in più occasioni con il gruppo partenopeo "Sonacammanese" ed è attualmente impegnato nel duplice ruolo di sassofonista e arrangiatore, con il cantautore africano Gabin Dabirè.

Sempre interpretando le stesse mansioni, collabora con l'etichetta indipendente della Materiali Sonori per la realizzazione di tre lavori discografici, componendo e arrangiando musica per lo storico gruppo perugino dei "Militia", per la cantante inglese Clare Ann Matz e per il produttore Arlo Bigazzi.

Nel 2000 è primo sax tenore dell'Arretium Jazz Orchestra diretta dal pianista Marco Pezzola e sempre nello stesso anno compone le musiche per lo spettacolo teatrale "Novelle Toscane", per la regia di Silvia Martini, con Silvia Martini e Alessandra Aricò.

Attualmente, oltre a far parte dell'organico "Theatrum" del pianista Stefano Battaglia e del gruppo William Parker Italian's 4et con William Parker al contrabbasso Hamid Drake alla batteria e Alessandro Giachero al pianoforte, è leader del Daniele Malvisi Quartet (D. Malvisi - sax, P. Corsi - batteria, G.Scaglia - contrabbasso, G.Conversano - chitarra). Disponibile anche una formazione in quintetto, formatasi in seguito alla realizzazione di un progetto dal titolo "Jazz For Peace", con Paolo Corsi alla batteria Giovanni Coversano alla chitarra, Giammarco Scaglia al contrabbasso e Danilo Rea al pianoforte, il tutto per la realizzazione di un concerto ispirato e dedicato ai grandi personaggi della pace come M. L. King, Nelson Mandela, Thomas Sankarà, Ghandi, Madre Teresa di Calcutta ed altri ancora.

Molto apprezzato come docente, ha esercitato l'attività didattica per diversi anni presso l'istituto musicale "Poggio Bracciolini" di Terranuova Bracciolini (Arezzo) e dell'Accademia Musicale "San Martino" di Levane (Arezzo). Il suo interesse per la letteratura e per il teatro, lo spingerà nel corso degli anni a maturare una conoscenza musicale sempre più specifica e legata a queste due forme espressive.

Conseguenza diretta di questo particolare interesse, la sua partecipazione come giurato ed esperto musicale al 26° Festival Internazionale Del Teatro Corto del Piccolo Teatro di Arezzo.

Socio fondatore del Jazz-Club di Arezzo e dell'Associazione culturale Valdarno Jazz, è anche stato direttore artistico per tre anni della rassegna Montevarchi Jazz.

Collaborazioni:
La sua totale apertura e disponibilità a confrontarsi con diversi generi e stili musicali, gli permette nel corso degli anni di condividere il palco con molti musicisti di altissimo livello.

In varie rassegne, concerti e sedute d'incisione, sia in Italia e all'estero, affianca musicisti italiani come: Paolo Fresu, Paolino Dalla Porta, Stefano Battaglia, Danilo Rea, Fabrizio Bosso, Gabriele Mirabassi, Massimo Manzi, Marco Tamburini, Maurizio Bozzi, Mauro Grossi, Pietro Tonolo, Nico Gori, il cantante sardo Andrea Parodi e le cantanti Claudia Tellini e Luisa Cottifogli; gli svizzeri Michael Gassmann e Daniel Schell; il francese Christian Burchard; l'austriaco Werner Puntigam; i tedeschi Gero Hempf e Zoro Babel; il russo Alexander Alexandrov; gli africani Gabin Dabirè, Paul Dabirè, Locquà Kanza e il percussionista Ali Tajbakhsh; gli americani Paul Wertico, Peter Erskine, James Newton, Al di Meola, Robert Lopez, William Parker, Ron Vincent e Hamid Drake e le cantanti Michelle Bobcko e Romy Camerun; i turchi Aziz Senol Filiz e Onder Focan; gli inglesi John Helliwell, John Taylor e la cantante Louise Evans; lo scandinavo Palle Daniellesson la cantante spagnola Consuelo Nerea e grandi session man tra i quali Manù Katchè, Dominic Miller e Pino Palladino.

Discografia:
CPM Siena 92/1993 SJR 3-02-93
Sonora 4/1994 CD0953 Materiali Sonori
EuroJazz 94 CD H 444.2 Splasc(h)
Clare Ann Matz "Some Secrets" CD 90074 Materiali Sonori
Gianmarco Scaglia "Episodes" MM 43026 MM Records
Militia "Elvengamello" CD 90072 Materiali Sonori
Timet 92/1994 "Cicli di Sintesi"
Italian Music Office: Compilation 97/1998 The 43 best italian bands A W01
Arlo Bigazzi "2" CD 90076 Materiali Sonori
Antonio Breschi "Song of the North" SON 010100006
Gabin Dabirè "Kontomè"
Gabin Dabirè "Tieru-Intuition"
Gen Rosso "Streetlight" 2CD2
Stefano Battaglia
"Gesti" Splasc(h) Records CDH 901.2
Stefano Battaglia
"Mut(e)azioni I-XV" Splasc(h) Records CDH 902.2
Stefano Battaglia
"Rito Stagionale" Splasc(h) Records CDH 903.2
Aretium Jazz Orchestra "Christmas Songs" Live Teatro Petrarca (AR) MASO
Daniele Malvisi "Contaminato" (Wide Sound)
Stefano Battaglia
"Originaria" (Symphonia Odyssey) SYO 02712
Gabin Dabire Sextet "Inverse Live" MM43035
Cous Cous Fest "Compilation 2005" ondcous001
Giovanni Conversano "Domani"
Rodolfo Montuoro - A_vision - AI Music
Maurizio Bozzi - "Bozorius" - Drycastle DR-007
Daniele Malvisi - "L'anemone" - MaterialiSonori (99081)
Daniele Malvisi Quartet feat. Danilo Rea - "
Jazz for Peace" - MM Records (MM43039)
Daniele Malvisi Quartet "Storie Nascoste" Drycastle Records (Dr - 030)
Luigi Campoccia - "On the way to Damascus" - Dodicilune Dischi Ed275
Roberto Andreucci - "Waldron as I see him (my blues music #2)" - Roberto Andreucci Fn05

File Video: digita "Daniele Malvisi" su You Tube Italia


Daniele Malvisi Quartet
Storie Nascoste



Per contatti e informazioni:
Daniele Malvisi
cell. 339 4762352
email: daniele.malvisi(at)gmail.com



Per conoscere i prossimi appuntamenti Live di Daniele Malvisi

Questa pagina è stata visitata 10.865 volte
Data pubblicazione: 12/12/2010





Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti