Jazzitalia - Artisti: Gaetano Partipilo
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Gaetano Partipilo
sax alto, soprano e tenore

Gaetano Partipilo nasce a Cassano delle Murge (Ba) il 02/10/1974.
Figlio d'arte inizia a maneggiare il suo primo sassofono all'età di otto anni suonando nella banda del suo paese. A quindici anni si iscrive alla classe di sassofono del conservatorio di musica "N. Piccinni" di Bari dove, nel 1997, conseguirà il diploma. Lì studia musica classica ed inizia ad appassionarsi al jazz. Segue i corsi di musica jazz tenuti da Roberto Ottaviano e al tempo stesso incomincia a suonare in diverse formazioni jazzistiche locali.

Più il tempo passa e più si sente un musicista di jazz trovando nell'improvvisazione una certa libertà di espressione che, evidentemente, non riscontra in altri generi musicali. Sempre alla ricerca di uno stile, nonché di una sonorità personale, inizia una serie di esperienze di un certo rilievo. Suona infatti con la Jazz Studio Orchestra ospitando tra gli altri Mark Murphy, TonyScott, Enrico Rava, Rossana Casale.

Tra il 1996 ed il 1997 frequenta i corsi C.E.E. di alta qualificazione professionale tenuti a Siena dove studia con Mario Raja, Furio Di Castri, Ettore Fioravanti. Nel 1997 suona con la Dolmen Orchestra e ha modo di suonare con John Surman, Louis Sclavis e Michel Godard esibendosi in vari festival estivi.

Significativa, sia dal lato artistico che professionale, è stata la collaborazione con Greg Osby (ospite del gruppo Jazz Convention) nel novembre del 1997.

Nell'estate del 1998 frequenta i seminari estivi di Siena Jazz studiando con Gianluigi Trovesi e Paolo Fresu. Gli viene assegnata la borsa di studio per rappresentare l'Associazione Siena Jazz e l'Italia al meeting internazionale 1999 della I.A.S.J. (International Association of Schools of Jazz). Lì ha la possibilità di confrontarsi non solo con dei giovani musicisti provenienti dalle più differenti tradizioni artistico-culturali, ma anche con artisti di fama internazionale come Dave Liebman, Randall Conners, Ronan Guilfoyle, Greg Badolato, ed altri ancora.

Nel Maggio 1999 partecipa con il Dear Jazz Quintet al 1° Concorso internazionale "W il Jazz" classificandosi al secondo posto.

Nella seconda metà del 1999 vive, per due mesi, l'esperienza americana incontrando più volte, a New York, alcuni tra i musicisti più significativi del panorama jazzistico contemporaneo come Jason Moran, Tarus Mateen, Nasheet Waits e lo stesso Greg Osby.

Tornato in Italia costituisce il gruppo "Urban Society", una formazione a numero variabile, e sperimenta nuove concezioni ritmico-melodiche nell'esecuzione di brani originali. Con questo gruppo registra nel Gennaio del 2001 il primo disco a proprio nome con la partecipazione dello stesso Nasheet Waits e del contrabassista nipponico Az’shi Osada.

A Bari, nell'Agosto 2000, é co-realizzatore della tre giorni di jam-session "All that jazz" in cui si sono avvicendati, tra una quarantina di musicisti pugliesi, Jesse Davis, Mike Melillo e Billy Cobham.

Ha inoltre collaborato con Dave Liebman, Nguyên Lê, Salvatore Bonafede, Bruno Tommaso, Todd Horton, Roberto Ottaviano, Rudy Migliardi, Gianni Lenoci, Mike Applebaum, Joy Garrison, Massimo Manzi, Patrizia Conte, The Jazz Convention (Fabrizio Bosso, Gianluca Petrella, Stefano Bollani, Ettore Carucci, Giuseppe Bassi, Fabio Accardi), Quartetto Moderno (Pasquale Bardaro, Mirko Signorile, Mauro Gargano, Mimmo Campanale), Maurizio Quintavalle, Guido Di Leone, Claudio Colasazza, Giacomo Aula, Salvatore Tranchini, Marcello Magliocchi, Antonio Di Lorenzo, Domenico Caliri, Andrea Marcelli, Ferdinando Faraò, Antonio Ciacca, Aldo Bagnoni, Giorgio Vendola, Davide Santorsola, Antonio Petruzzelli, Davide Penta, Gianni Cappiello, Quintetto X, Fez Combo, Paolo Achenza trio, Opa Cupa ed ha eseguito concerti in Inghilterra, Scozia, Germania, Belgio, Svizzera, Spagna e Croazia.

DISCOGRAFIA

Fez Combo Follow the spirit Right Tempo 1995
Paolo Achenza trio Ombre Schema 1996
The Jazz Convention Up, up, with the Jazz Convention Schema 1997
Quartetto Moderno Ecco Schema 1998
Davide Penta</> Dado ensemble Panastudio 1999
Dolmen Orchestra Sequenze Armoniche Leo Records 2000
Bruno Tommaso Steamboat Bill jr. Imprint 2000
Nicola Conte Jet sounds Schema 2000
Opa Cupa Live in contrada tangano Sottosuono 2001

FILE AUDIO

Airwaves
I don't know
Space Club

Synchronism
Gaetano Partipilo alto saxophone, flute
Pasquale Bardaro vibes
Mirko Signorile piano, fender rhodes
Mauro Gargano bass
Fabio Accardi drums

Improvisaction 1 (The Collective)
R.Ottaviano, G. Partipilo: saxes
V. Deluci: trumpet
M. Signorile: piano
F. Nicotri: guitar
G. Vendola: bass
M. Magliocchi: drums


Home recording in Berlin - May 2001
G. Partipilo: alto sax
G. Aula: piano
L. Guhlke: bass
A. Marcelli: drums

U R B A N S O C I E T Y
Gaetano Partipilo alto saxophone, flute
Pasquale Bardaro vibes
Mirko Signorile
piano, fender rhodes
Mauro Gargano
bass
Fabio Accardi
drums
Urban Society nasce dall'idea del sassofonista Gaetano Partipilo di creare una musica che sia a metà strada tra jazz di estrazione afro-americana e quel mondo di suoni "indecifrabili" che scandiscono il tempo dei giorni d'oggi. Il risultato di tutto ciò è una musica carica di elementi trasgressivi (poliritmie, risoluzioni armoniche imprevedibili, improvvisazioni estemporanee, metriche inusuali) ma allo stesso tempo innovativi.
Questo progetto vede impegnati cinque musicisti, compreso il leader, che sono nell'ordine:
Il gruppo interpreta composizioni originali interamente scritte da G. Partipilo. E' di prossima pubblicazione il primo album a nome del sassofonista  che propone con questa band due "star" del circuito mondiale provenienti dalla acclamata etichetta discografica BLUE NOTE: parliamo di Nasheet Waits, batterista rivelazione della scena newyorkese, già a fianco di nomi come Sam Rivers, Greg Osby, Andrew Hill, Stefon Harris, e del contrabbassista giapponese Azíshi Osada, partner di Bobby Watson, Lenny White ed altri ancora.

ascolta il disco Urban Society!

DUO
Gaetano Partipilo: alto sax
Giorgio Vendola: bass
Duo costituitosi nel 2001 con l'idea di eseguire un repertorio composto di composizioni originali e di brani di Thelonious Monk. Non a caso i due musicisti hanno optato per una soluzione che non prevede alcuno strumento armonico. Infatti l'obiettivo del progetto, oltre alla fusione timbrica di due strumenti che per loro natura si prestano ad una operazione di questo tipo, é accompagnare l'ascoltatore in un viaggio "esplorativo"nella musica stessa . E' così che le melodie diventano armonie, da una improvvisazione estemporanea  nasce un "groove",  da un brano si passa ad un altro ed ad un altro ancora  grazie ad una semplice citazione.

THREE FOR FREE
Gaetano Partipilo
alto sax, flute, percussion
Mirko Signorile: fender rhodes, keyboards
Marcello Magliocchi: drums, percussion
Questa formazione propone musica estemporanea, libera improvvisazione e tutto ciò che é legato al mondo del free jazz. Il trio segue un poí le impronte di quei musicisti che tanto hanno caratterizzato il jazz d'avanguardia degli ultimi periodi: Ornette Coleman, Cecil Taylor, Dewey Redman, ecc.
Il trio esegue composizioni originali e riletture di standards


Gaetano Partipilo & Urban Society
Upgrading




The 3 moons
voyage




Gaetano Partipilo & Urban Society
Basic


Per contatti e informazioni:
Gaetano Partipilo
via fiume, 21 - 70020 Cassano Murge (Ba)
cell. 347-3757611
email: gaeparti@aliceposta.it
sito: http://www.gaetanopartipilo.com



Per conoscere i prossimi appuntamenti Live di Gaetano Partipilo

Questa pagina è stata visitata 11.427 volte
Data pubblicazione: 26/03/2002





Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti