Jazzitalia: la musica jazz a portata di mouse...
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Maria Pia De Vito
voce, composizione

«Ciò che più colpisce, nell'universo musicale di Maria Pia de Vito, è l'incredibile sensazione di completezza con la quale la materia musicale viene analizzata ed arricchita. Dietro ad una voce finalmente libera da ogni cliché stilistico, c'è un lungo lavoro di paziente affinamento e un sempre interessante mondo di variegature sonore regolarmente in grado di far lievitare le diverse possibili progettualità proposte. Ci sono molti modi di affrontare il jazz; quello di Maria Pia è obiettivamente personale e straordinariamente unico e moderno» [v.a. – "Il Mattino"]

* * *

photo by Raffaella CavalieriCantante, compositrice ed arrangiatrice, studia canto lirico e contemporaneo e inizia l'attività concertistica nel 1976 come cantante e strumentista (plettri, percussioni, piano) in gruppi di ricerca su musica etnica, in particolare mediterranea e balcanica.

Dall'80 è attiva in campo jazzistico, collaborando con artisti quali Kenny Wheeler, John Taylor, Ralph Towner, Joe Zawinul, Michael Brecker, Dave Liebman, Miroslav Vitous, Joshua Redman, Cameron Brown, Billy Hart, Elliot Ziegmund, Gary Bartz, Steve Turre, Enrico Rava, Paolo Fresu, Gianluigi Trovesi, Giorgio Gaslini, Bruno Tommaso, Rita Marcotulli, Furio Di Castri e molti altri, partecipando a numerosi festival internazionali (Londra, Bath, Berlino, Le Mans, Nyon, Dublino, Marsiglia, Lisbona, Valladolid, Palencia, Umbria Jazz, Clusone, Roccella Ionica, Ivrea, Atina, ecc.).

Ha svolto tournée in Francia, Inghilterra, Germania, Spagna, Portogallo, Olanda, Svizzera, Austria, Irlanda e New York, dove si è esibita più volte (tra gli altri: Birdland, Performance Garage con la coreografa Roberta Escamilla Garrison, con cui collabora di frequente). Tra il
'94 ed il '97 lavora al progetto "Nauplia", sull'incontro tra la melodia napoletana e mediterranea ed il jazz, documentato da due fortunati CD, Nauplia e Fore Paese, quest'ultimo commissionato e prodotto dall'Istituto Universitario "Suor Orsola  Benincasa" di Napoli.

Collabora dal '96 con il compositore britannico Colin Towns; con la sua Big Band, la "Mask Orchestra", ha inciso due CD e si è esibita nel novembre '96 a Salisbury, a Londra per il London Oris Jazz Festival, nel marzo '98 ancora a Londra, alla Queen Elizabeth Hall con la "Mask Symphonic" (70 elementi) e la partecipazione di Norma Winstone, e al recente Festival di Berlino (novembre '98), al festival di Bath Colonia e a Graz (aprile 99). 

photo by Raffaella CavalieriAd Umbria Jazz '98 è stato presentato il suo CD sul progetto "Phoné" con John Taylor, Gianluigi Trovesi, Enzo Pietropaoli, Federico Sanesi; tra gli eventi più notevoli, il gruppo ha poi suonato a Weimar, in occasione di Weimar 1999.

Importante è poi il CD del gruppo Triboh, di cui ha fatto parte insieme a Rita Marcotulli ed il percussionista Arto Tunçboyaciyan.

Nel 97 si costituisce il trio con John Taylor e Ralph Towner, con cui ha inciso il CD "Verso", svolto diverse tournée in Italia, ed un tour europeo (gennaio-febbraio 2001) che ha toccato Svizzera, Germania, Austria, Irlanda ed Inghilterra. Anche grazie al successo fatto registrare dal tour, il nome di Maria Pia è poi stato inserito, dalle più celebrate firme del giornalismo jazz americano, nella categoria "BEYOND ARTIST" del 49° DOWN BEAT CRITICS POLL 2001. L'importantissimo riconoscimento l'ha definitivamente imposta a livello internazionale (il suo nome è infatti sempre più presente sui magazine specializzati e le sue incisioni sono spesso ospiti di diverse emittenti di riferimento), e – nella lista a cui si fa riferimento, il suo nome appare infatti accanto a quelli di artisti del calibro di Caetano Veloso, Joni Mitchell, Cesaria Evora, Olu Dara, Carlos Santana, Uri Caine e Marisa Monte.

E' del 2001 anche un'importante affermazione di Maria Pia in ambito nazionale, ove ha conquistato il premio POSITANO JAZZ.

Negli ultimi anni è stata inoltre protagonista di progetti quali "Il Brutto Anatroccolo" ('97) su musiche di Gaslini, Benito Urgu voce recitante e l'Orchestra della Sardegna; "Gesualdo" su Gesualdo da Venosa, di e con photo by Raffaella CavalieriTino Tracanna e Corrado Guarino, e "Oltre Napoli, La Notte", di Bruno Tommaso, con Trovesi, Minafra, Pietropaoli, Lama, Maras ed orchestra d'archi; "Il Celeste Specchio" (98) del compositore contemporaneo Carlo Boccadoro; "Lettere da Orsara"  di Bruno Tommaso, con l'orchestra Jazz del conservatorio S.Pietro a Maiella di Napoli.

Collabora stabilmente con la scultrice e video-maker Marisa Albanese; insieme hanno prodotto tre video, "Strappi d'Acqua", "Color Pelle" e "Festina Lente" che sono stati proiettati in musei e mostre (Istituto Italiano per gli studi Filosofici - Napoli '92; Rassegna Video Castel Sant'Elmo - Napoli; Castel San Pietro - Bologna '94; Fiera Internazionale d'Arte Contemporanea, Ripa-arte - Roma; Incontri Internazionali del Cinema di Sorrento, sezione Video '94; Mostra Internazionale d'Arte Contemporanea - Palazzo Parissi, Montepandone FI; Festival Internazionale del Video d'Autore - Corto Circuito '97, Napoli).

Per il Libro d'arte "Orphani" (Ed.Cronopio) di Marisa Albanese ha inciso "A nulla" suite per voce e loop machine. La performance "Orphani" (videoproiezione e live performance di "A nulla" è stata presentata in luglio presso la Galleria D'arte Contemporanea di Roma nell'ambito della mostra "Le Tribù dell'arte" a cura di Achille Bonito Oliva).

DISCOGRAFIA SELEZIONATA
Mr. Frankenstein Blues
- Tino Tracanna Sextet - Splasc(h)
Hit the Beast! - De Vito and Friends feat. Fresu, Tracanna, Rea, Pietropaoli, Gatto, Fioravanti, Moriconi, ecc. - Phrases
292 - Tino Tracanna Group, Splasc(h)
Corsari - Claudio Lodati feat. Antonello Salis - Splasc(h)
Piano & Bit - Ernesto Vitolo feat. Mike Stern, Toots Thielemans, RCA
Vite Perdite - Daniele Sepe - Polo Sud
Song Tong - Paolo Damiani Ensemble feat. K.Wheeler - Splasc(h)
Nauplia - De Vito/Marcotulli, Pietropaoli, Naco, Vacca - Egea
Fore Paese - De Vito feat. Marcotulli, Pietropaoli, Fresu, Sepe, Tesi, Moscato, Di Leonardo, Carrano - Polo Sud
Nowhere and Heaven - Colin Towns' Mask Orchestra feat. De Vito (Provocateur Rec)
Un Veliero all'Orizzonte - Pietro Tonolo - Egea
Dodici Storie - Mario Raja Big Band - Splasc(h)
Stolen Songs - Enzo Pietropaoli feat. De Vito - Splasc(h)
Phoné - De Vito feat. Taylor, Trovesi, Pietropaoli, Sanesi - Egea
Still Life - Mask Quintet e De Vito, feat. C.Towns, J.Arguelles, J.Parricelli, R.Salmins  - Provocateur Records                                  
Triboh - De Vito, Marcotulli, Tunçboyaciyan, feat. Pietropaoli, Di Leonardo, Faraualla - Polo Sud
Gesualdo - T. Tracanna feat. De Vito, Pontiggia, Dalla Porta, Petreni,  Modern Ensemble - Splasc(h)
Dreaming man with blue suede shoes - Colin Towns' Mask Symphonic featuring Norma Winstone and Maria Pia De Vito - Provocateur
Records
Oltre Napoli, La Notte – Bruno Tommaso - feat. De Vito, Trovesi, Minafra, Pietropaoli, Lama, Maras, Orchestra d'archi
Verso Maria Pia De Vito, John Taylor, Ralph Towner - Provocateur Records
Nel Respiro Maria Pia De Vito, John Taylor, Ralph Towner - Provocateur Records


Maria Pia De Vito: Tumulti

Maria Pia De Vito
Tumulti

Cerca i CD di Maria Pia De Vito su JazzOS



Per conoscere i prossimi appuntamenti Live di Maria Pia De Vito

Questa pagina è stata visitata 40.715 volte
Data pubblicazione: 04/11/2002





Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti