Jazzitalia - Artisti: Sergio Coppotelli
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Sergio Coppotelli
chitarra

Sergio Coppotelli nato a Roma il 4/12/1929, ha esordito agli inizi degli anni '50 rivelandosi subito come uno dei più promettenti chitarristi d'Italia.

Nel '56 partecipa al festival del jazz di Roma insieme a Nunzio Rotondo e a numerose jam-session e concerti in varie città suonando con tutti i migliori jazzman italiani tra i quali proprio agli esordi, con il pianista Umberto Cesari scomparso recentemente, con il quale partecipò ad una trasmissione radiofonica che risale al 1948 presentandolo con il suo trio come uno dei pianisti più moderni di allora.

E' in possesso di una solida preparazione tecnico professionale dovuta a lunghi anni di esperienza e di studio continuo anche con la chitarra classica da cui ha tratto le prime basi.

Nel '74, dopo aver fatto parte di gruppi famosi come Bruno Martino e Riccardo Rauchi e svolto intensa attività in studi di registrazione collaborando con importanti maestri come Ferrio, Canfora, Simonetti, Rota, Trovajoli, Calvi e Morricone, vince il concorso per professori d'orchestra bandito dalla RAI - Radiotelevisione Italiana nel ruolo di prima chitarra solista nell'orchestra stabile di Roma, dalla quale si è dimesso nel 1985 per dedicarsi esclusivamente al jazz.

Sergio Coppotelli è considerato uno dei migliori chitarristi jazz d'Italia, con una carriera artistica-professionale che lo ha visto protagonista sin dal lontano esordio, avvenuto nei primi anni del dopoguerra durante la quale ha suonato con musicisti italiani e stranieri del calibro di Gil Evans, Lee Konitz, Archie Shepp, George Russell, Steve Lacy, Enrico Rava e tantissimi altri. La sua sensibilità jazzistica spazia dal bop a forme d’espressione più moderne: è un chitarrista-compositore che ha sempre fatto progredire verso nuovi sviluppi la propria creatività, senza mai disgiungere l'impegno creativo dalla poesia e dal cuore

Il più bel complimento della sua carriera lo ha avuto da Gil Evans durante una serie di concerti effettuati dall'orchestra della RAI, sotto la sua direzione al Teatro dell'Opera di Roma omaggiandolo di fronte a tutti i colleghi con un "Sergio I am glade to hear you!".

Attualmente Sergio Coppotelli è sempre attivo sulla scena ed è anche disponibile per istituire un corso straordinario di Jazz Guitar Masterclass presso scuole e Istituti pubblici e privati, oltre ad esibirsi in concerti dal trio al quintetto con l'eventale partecipazione straordinaria della vocalist americana Joy Garrison.

Recensione su Cadence dell'album "55 YEARS YOUNG... ALL THAT JAZZ"

DISCOGRAFIA:
"EVERY THING'S MUSIC" - Sound Studio
"REMEMBERING GIL" - Pentaflowers


SERGIO COPPOTELLI QUINTET
"THE BEST LIVE"
Splasc(H) Records
CDH 723.2


SERGIO COPPOTELLI QUARTET
"BLUES IN THE SKY"
Old Magic Music
OMM CD 96 SC 01

 


«Lo swing, l'armonia, la pronuncia, l'improvvisazione, il cuore e la poesia, che non devono mai essere disgiunti dalla tecnica, sono gli elementi fondanti di questa musica, senza i quali il jazz perde tutto il suo fascino.»

JAZZ ITALIANO: Sergio COPPOTELLI
(interviste, foto, recensioni, file audio)


Sergio Coppotelli
Goin' Solo
(Celebrating 60 years in jazz guitar)



Per contatti e informazioni:
Sergio Coppotelli
Tel. 06.9485605
Cell. 339.6148537
E-mail: sergio.coppotelli@inwind.it
myspace: www.myspace.com/sergiocoppotelli



Per conoscere i prossimi appuntamenti Live di Sergio Coppotelli

Questa pagina è stata visitata 7.583 volte
Data pubblicazione: 09/05/2002





Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti