Marilena Paradisi
Vocalist

[Jazzitalia]  [J-Blogs]  [Login]   martedì 2 settembre 2014

 
Mese:      Anno:  
 

..::Ultimi post inseriti::..

Biografia
23/05/2009 16.43.55

BIOGRAPHY


"In sharp contrast was Marilena Paradisi’s performance on the first day. This woman is one hell of singer, with fantastic improvising ability adding to a terrific voice. Her intro to Duke Ellington’s “Caravan”, with its take-off on a camel, brought the house down. She was brilliantly supported by Louis Banks ..board/ piano, his son Gino Banks on drums and Sheldon D’Silva on electric bass." ( Review on " The Hindu" February 2009 for Bangalore Jazz Festival--India)
Marilena Paradisi,
is acknowledged as one of the finest jazz vocalists in Italy.
She studied with Bob Stoloff, Mark Murphy, Barry Harris, Sheila Jordan, and for contemporary singing with the more important interpreter of “900”, MICHIKO HIRAYAMA.
With the release of her debut CD, "I'll never be the same", edited in June, 2002, by the Italian label, Philology, with ELIOT ZIGMUND Trio, she is revealed of an interpreter with great potential gifted with an hot and profound voice, capable to bring the lyrics to life. She is one of the Italian vocalist reviewed on the prestigious American Jazz Magazine, JAZZTIMES:
"The most magical things about Paradisi is that you believe everything she sings, sensing she's been there, done that, and has both the scars and sweet romantic memories to prove it".
(Christofer Loudon - JAZZ TIME - December 2002 www.jazztimes.com)

For this fantastic review she had a tour in the best Jazz Clubs in New York( September 2003) with the Eliot Zigmut Quintet.
She was voted among the Best New Italian Talents of 2002, 2004, 2008, in the Top Jazz of Musica Jazz Italian Magazine.
Her second album, Intimate Conversation, singular and courageous, in its formula so bare and essentials of conversation between only voice and double bass, recorded with the bass player Pietro Leveratto, (Abeat Records (distr. IRD).
is: "an enchanting mixture of languid vulnerability and bold passion" (Luciano Federighi)
In November 2005, started her collaboration with great Italian musicians as Renato Sellani and Dino Piana. With this two great musicians considered the fathers of Italian jazz, she have recorded a new CD live, dedicated to Gino Paoli, one of the most important Italian singer and songwriter:
Title: " Pensiero" Omaggio a Gino Paoli (Philology March 2007).
Since 1995 she has been active on the jazz scene, performing and collaborating with such great musicians as: Eliot Zigmund; Eric Gravatt, Louis Banks, Gino Banks, Sheldom D'Silva, Giacomo Aula, Joao Maurilio, Arturo Tallini, Renato Sellani, Dino Piana, Pietro Leveratto,Massimo Manzi, Massimo Moriconi, Jim Ridl, Riccardo Biseo, Eugenio Colombo, Alberto Popolla, and many others, featuring as leader of her own group, in important jazz clubs in Italy, France , in New York , Berlin, Lisboa, Mumbai, Bangalore,..ecc.
In2008 she started with an important collaboration with the most famous classical and contemporary guitarist in Italy, Mr. ARTURO TALLINI .
The duet, called “ INTUENDO ”, is one of the more requested in jazz and contemporary music in Italy, for the original experimentation and way to improvise, especially for the fine vocal research of Marilena Paradisi that is able to paint with her voice many different effects and colours.
In December 2008,January 2009 she went to India for study raagas in Industani music, and performed in Mumbai, ( Blue Frog) and in Indigo Jazz festival in Bangalore , with Louis Banks, the most important and famous Indian Jazz Musician, and his trio.

ITALIAN VERSION-----Marilena Paradisi, vocalist, compositrice, arrangiatrice. La sua voce flessuosa e magicamente modulata, calda dal timbro particolare, aspro e dolce insieme, si muove facilmente da toni acuti e tondi, a bassi profondi, dimostrandosi capace di una vocalita' complessa, densa, ricca di sfumature, che si esprime in due aspetti fondamentali: 1) da un uso della voce minimale, essenziale, assolutamente privo di qualsiasi esibizione virtuosistica, ma carico di espressivita' e di lirismo, che fanno dell'uso della parola, il massimo dell'espressione e del coinvolgimento interiore; 2) ad un uso diciamo piu' virtuosistico, assolutamente inusuale,nelle sue scelte espressive, che si esprime al meglio nelle sue performance live, con spericolate sperimentazioni di tipo improvvisativo, usando suoni e vocalizzazioni che riescono a creare colori ed atmosfere assolutamente cariche di coinvolgimento. Ha ottenuto riconoscimenti internazionali per lo spessore espressivo e interpretativo, e per la sua capacita’ di presa sul testo. . Ha avuto recensioni su Jazzhot, Jazztimes, Musica Jazz, Jazzit; Cadence Magazine, ecc. E' tra le poche cantanti italiane ad essere recensita sulla prestigiosa rivista americana JazzTimes: " la cosa piu' magica della Paradisi e' che puoi credere in tutto cio' che lei canta, intuisci che c'e' stata, che ha veramente fatto quella cosa, e che ha sia le cicatrici che i dolci ricordi romantici per provarlo" (Jazz Times dicembre 2002 www.jazztimes.com).

E' stata classificata tra i "Migliori Nuovi Talenti", nel Top Jazz 2002 , 2004, 2008, indetto dalla rivista specializzata Musica Jazz. La sua ricerca da anni, e’ sull’espressione e sul colloquio musicale profondo, basato sul rapporto, che consente di mettere ancora di piu’ in gioco se stessi. Questo si concretizza in tutti e tre i suoi CD” I’ll Never Be The Same” ( Philology 2002), col trio di Eliot Zigmund, “ Intimate Conversation”( Abeat Records 2004)dove gia’ sperimenta la formazione in duo col c.bassista Pietro Leveratto, e recentissimo il Cd Live “ Pensiero” Omaggio a Gino Paoli, in trio con Renato Sellani e Dino Piana ( Philology 2007)..

Nel 2008 e' nato un nuovo progetto di musica contemporanea, che ha portato Marilena all'incontro con Michiko Hirayama, una delle piu' grandi cantanti contemporanee del 900, e interprete dei capolavori di Giacinto Scelsi, con la quale studia canto contemporaneo, e sviluppa le sue capacita' di sperimentazione e improvvisazione vocale. Marilena comincia la sua ricerca di sperimentazione e di vocalizzazione e sonorizzazione delle immagini, sia pittoriche che filmiche ( collabora alla sonorizzazione delle musiche del film di Massimo D’Orzi “ Samara” di prox uscita) ..

L’incontro e lo studio con la Hirayama, e l’amore per le opere di Scelsi, portano Marilena ad interessarsi alla musica indiana. Dicembre 2008 e fino a Febbraio 2009, Marilena Paradisi , seguendo la ricerca su nuove sperimentazioni vocali, vince una borsa di studio e viene invitata in India in Mumbai a studiare canto classico Indiano Industani, con il maestro Dhanashree Pandit Rai, con la quale approfondisce il raga indiano e il canto classico industani. In Mumbai ha la fortuna di conoscere i grandi jazzisti indiani, Louis Banks e il suo trio, con i quali si esibira' ad Indigo Jazz Festival in Bangalore e in Mumbai al Blue Frog..

Marilena Paradisi e' attiva sulla scena jazzistica italiana dal 1994, esibendosi come leader del suo quartetto e in vari formazioni, nei migliori jazz club Italia, e in vari festivals e rassegne internazioneli, in India, Berlino, New York, Lisbona, collaborando con importanti musicisti italiani e internazionali, quali: Eliot Zigmund, Eric Gravatt, Luois Banks, Gino Banks, Sheldom D'Silva, Renato Sellani, Giacomo Aula, Dino Piana, Pietro Leveratto, Eugenio Colombo, Alberto Popolla, Massimo Moriconi, Massimo Manzi, ecc. Ha partecipato a festival e rassegne:.

CONCERTI E PALAZZI--Roma Planetario 2009; DOSE DOUPLA JAZZ FESTIVAL LIsbona 2009; RIALTO SANTAMBROGIO Roma 2009; INDIGO JAZZ E BLUES Bangalore (India) 2009; BLUE FROG ( Mumbai) 2009 ;JAZZALEMTEJO Portugal 2008; GUBBIO NO BORDERS 2008; SERRAVALLE Jazz 2008; IL SUONO E L'IMMAGINE 2008 ;I LOVE DUET 2008 L'AQUILA NOTTE NOIR 2007;DRINK IN ART ELISEO ROMA 2007;CASA DEL JAZZ con Gerlando Gatto serata dedicata a Gino Paoli 2007; BERLINO BLACK BOX 2007; BERLINO JAZZ CLUB 2007; MUSEO PIGORINI 2007 ;VAL BADIA JAZZ FESTIVAL 2007 ;GABICCE - VOCI DAL MARE 2007; I LOVE DUET Roma 2007 ;INCROCI SONORI AVERSA 2007; L'AQUILA NOTTE NOIR 2006 ;JAZZ APPEAL 2006 GALLARATE; PROGETTO JAZZ Teatro Ponchielli Cremona 2006; " FESTIVAL VOCEDONNA" 2006 Casa del Jazz; Saluzzo Jazz D.O.C. 2006; DUETTI D'AUTORE La Palma 2006; I LOVE DUET 2006; "JAZZITA'" La palma 2005; FANDANGO JAZZ FESTIVAL Roma 2005; LADISLAO LADY JAZZ FESTIVAL 2005; CONTROCANTO DONNE in JAZZ 2004; NEW YORK 55 BAR 2003; NEW YORK;TRUPET 2003; NEW YORK;CORNELIA STREET

<< agosto 2014 ottobre 2014 >>
 

Questo j-blog è stato visitato 23.449 volte
Data ultima modifica: 13/01/2012





Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti
 



...visualizza la gallery >>>


 Dose Doupla Jazz festival (111)
 Dose Doupla Jazz Festival in Lisboa (76)
 Dose Doupla jazz Lisboa (93)