Carlo Bernardinello
 

[Jazzitalia]  [J-Blogs]  [Login]   venerdì 14 agosto 2020

 
Mese:      Anno:  
 

..::Ultimi post inseriti::..

Jazz it recensione di Rain Makers
16/09/2011 20:33:01

inserisci un commento   (0 commenti inseriti)

All About Jazz recensione di RAIN MAKERS
16/09/2011 19:51:53
Recensione tratta da: All About Jazz

inserisci un commento   (0 commenti inseriti)

Rain Makers recensito da PLANET DRUM
14/08/2011 12:42:09
Carissimi potrete leggere la recensione del mio ultimo cd "Rain Makers" su: PLANET DRUM

ogni vostra considerazione sarà ben accetta. GRAZIE
inserisci un commento   (0 commenti inseriti)

Rain Makers - verrà presentato venerdì 3 giugno 2011 al "Marcus Club" ad Alzate di Momo (NO)
22/05/2011 20:17:47

Smart Jazz Project

Presenta

"Mallets, brushes and more" project da pochi giorni ha realizzato il cd RAIN MAKERS

Verrà presentato venerdì 3 giugno 2011 al "Marcus Club" ad Alzate di Momo (NO)

Il lavoro è di ottima fattura gli arrangiamenti di Wally Allifranchini e l'esecuzione artistica di ogni singolo musicista, tra i quali spicca la leggendaria figura di Mike Mainieri, sono impeccabili.
Carlo Bernardinello ha creato un disco che farà molto discutere, soprattutto nello stile definito: - "Smart Jazz"
Realizzato interamente in una seduta di registrazione e mixato splendidamente da Marti Robertson, il lavoro ha sonorità molto incalzanti dal suono modernissimo.
Rain Makers è un lavoro denso di pathos e di idee musicali uniche.

SMART JAZZ
14/02/2011 20:56:04

inserisci un commento   (0 commenti inseriti)

Corso di Batteria Jazz
18/12/2010 15:07:49

Parte il nuovo corso di batteria jazz all'Accademia di Musica di Milano

inserisci un commento   (0 commenti inseriti)

Palzola al Jazz Festival di Serravalle Scrivia
04/09/2010 18:30:44

The GreenTiredCheese music, ovvero del Chèga e del Jazz

È così difficile unire il jazz al formaggio! Ma no, si può fare, forse si può… basta ricordare… pane e gorgonzola, pane e jazz. Che c’entra.
C’entra sì! a pane e formaggio ci viene su un bambino; si fa grande, uomo che porta dentro ognuno dei pezzi di formaggio mangiati da piccolo. A pane e jazz è la stessa cosa. Le note ti acchiappano prima che tu te ne accorga; sei ancora un bambino qualunque, pantaloncini corti sul marciapiede che scotta di sole, gli occhi socchiusi alla luce, mentre i grandi sonnecchiano. Un giradischi suona la tromba del jazz da chissà quale tra le gelosie chiuse. Le note fanno andare mani, muovono piedi.

★ ★

Balli bambino, non l’avevi mai fatto prima. Balli per la prima volta quella musica che nessuno capisce e intanto quella ti entra dentro e ti cresce come una balia allegra. E non sei più il bambino qualunque. Sei un bambino che suonerà e canterà il jazz. Ormai sei grande, ormai jazz e stracchino fanno parte della vita di tutti i giorni.
Per esempio il gorgonzola, formaggio tradizionale, un gusto deciso, importante, magari piccante, lo accompagni a un pane altrettanto robusto in grado di supportarlo a dovere, un bel vecchio caro pan ‘d melga, il classico pane di granturco in uso nelle campagne del novarese.
Dall’altro lato prendi la corposa e trainante ritmica di Carlo Bernardinello e uniscila al contrabbasso portante di Fabio De March. Sul gorgonzola ormai adagiato al pane – non spalmato, i dettagli sono importanti - lascia cadere a filo il miele dolce e profumato dei fiori di castagno. Ancora un po’, ecco, così.
Di là prosegui pure col miele d’acacia del flauto e con quello di castagno del sax, Claudio Allifranchini ne è produttore di prestigio, lui sa ottenere dai suoi strumenti il miele più dolce e limpido e anche quello più scuro e denso. Ottime anche le confetture dolci e quelle piccanti prodotte dalla chitarre di Fabrizio Spadea, roba buona e preziosa.
Poi c’è il vino, col vino mica puoi andare a caso! Serve un nettare robusto e profumato, una cosa che arricchisca ma non copra, che doni colore e armonia. Allora niente di meglio del vibrafono di Mike Mainieri. Una colonna del jazz moderno, un mito della fusion fin da quando con Michael Brecker, Eddie Gomez e Steve Gadd faceva passi avanti, Steps Ahead. Colore armonia e melodia pervadono la musica, Mike è sapiente sommelier, è artista degli accostamenti, classici o innovativi che siano.
Ora, quale tavola imbandire con tanto ben di Dio? La tavola e la casa, l’ospitalità le mette a disposizione Renato Paltrinieri, patron di PALZOLA, caseificio in Cavallirio (NO), produttore appassionato del raffinato e prezioso formaggio, appassionato di musica oltre che di buona tavola, e allora anche sponsor e tutore e garante della parallela operazione musicale.
Il progetto di Carlo Bernardinello si chiama “Mallets, brushes and more”. Radunerà tutti gli ingredienti, i musicisti e la musica, su di un palco in mezzo a un pubblico, officerà il rito e dispenserà delizie. A Serravalle Scrivia il 10 agosto si terrà la prima sessione di questo corso/degustazione per fini palati e buongustai desiderosi di provare e sperimentare cosa può risultare dall’unione di tante prelibatezze.
Musicisti di affermata e riconosciuta esperienza e fama daranno vita alla loro unione adagiando i loro suoni senza spalmarli, senza confonderli, senza annullarli.

di Luciano Mondini

inserisci un commento   (1 commento inserito)

Mallets, brushes and more 10 agosto a Serravalle Scrivia Outlet Jazz Festival
02/08/2010 20:31:12

The GreenTiredCheese music, ovvero del Chèga e del Jazz

È così difficile unire il jazz al formaggio! Ma no, si può fare, forse si può… basta ricordare… pane e gorgonzola, pane e jazz. Che c’entra.
C’entra sì! a pane e formaggio ci viene su un bambino; si fa grande, uomo che porta dentro ognuno dei pezzi di formaggio mangiati da piccolo.
A pane e jazz è la stessa cosa. Le note ti acchiappano prima che tu te ne accorga; sei ancora un bambino qualunque, pantaloncini corti sul marciapiede che scotta di sole, gli occhi socchiusi alla luce, mentre i grandi sonnecchiano. Un giradischi suona la tromba del jazz da chissà quale tra le gelosie chiuse. Le note fanno andare mani, muovono piedi. Balli bambino, non l’avevi mai fatto prima. Balli per la prima volta quella musica che nessuno capisce e intanto quella ti entra dentro e ti cresce come una balia allegra. E non sei più il bambino qualunque. Sei un bambino che suonerà e canterà il jazz.

Ormai sei grande, ormai jazz e stracchino fanno parte della vita di tutti i giorni.
Per esempio il gorgonzola, formaggio tradizionale, un gusto deciso, importante, magari piccante, lo accompagni a un pane altrettanto robusto in grado di supportarlo a dovere, un bel vecchio caro pan ‘d melga, il classico pane di granturco in uso nelle campagne del novarese.

Dall’altro lato prendi la corposa e trainante ritmica di Carlo Bernardinello e uniscila al contrabbasso portante di Fabio De March. Sul gorgonzola ormai adagiato al pane – non spalmato, i dettagli sono importanti - lascia cadere a filo il miele dolce e profumato dei fiori di castagno. Ancora un po’, ecco, così. Di là prosegui pure col miele d’acacia del flauto e con quello di castagno del sax, Claudio Allifranchini ne è produttore di prestigio, lui sa ottenere dai suoi strumenti il miele più dolce e limpido e anche quello più scuro e denso. Ottime anche le confetture dolci e quelle piccanti prodotte dalla chitarre di Sandro Gibellini, roba buona e preziosa.
Poi c’è il vino, col vino mica puoi andare a caso! Serve un nettare robusto e profumato, una cosa che arricchisca ma non copra, che doni colore e armonia. Allora niente di meglio del vibrafono di Mike Mainieri. Una colonna del jazz moderno, un mito della fusion fin da quando con Michael Brecker, Eddie Gomez e Steve Gadd faceva passi avanti, Steps Ahead. Colore armonia e melodia pervadono la musica, Mike è sapiente sommelier, è artista degli accostamenti, classici o innovativi che siano.

Ora, quale tavola imbandire con tanto ben di Dio? La tavola e la casa, l’ospitalità le mette a disposizione Renato Paltrinieri, patron di PALZOLA, caseificio in Cavallirio (NO), produttore appassionato del raffinato e prezioso formaggio, appassionato di musica oltre che di buona tavola, e allora anche sponsor e tutore e garante della parallela operazione musicale.
Il progetto di Carlo Bernardinello si chiama “Mallets, brushes and more”. Radunerà tutti gli ingredienti, i musicisti e la musica, su di un palco in mezzo a un pubblico, officerà il rito e dispenserà delizie. A Serravalle Scrivia il 10 agosto si terrà la prima sessione di questo corso/degustazione per fini palati e buongustai desiderosi di provare e sperimentare cosa può risultare dall’unione di tante prelibatezze. Musicisti di affermata e riconosciuta esperienza e fama daranno vita alla loro unione adagiando i loro suoni senza spalmarli, senza confonderli, senza annullarli.

Mike Mainieri – vibrafono
Fabrizio Spadea – chitarra
Claudio Allifranchini – sassofoni, flauto
Fabio De March – contrabbasso
Carlo Bernardinello – batteria

La registrazione del CD "Mallets, Brushes and More" verrà effettuata nei giorni 11 e 12 agosto 2010
I concerti si terranno il 10 agosto all' OUTLET di Serravalle Scrivia (AL), il 13 agosto a Senigallia (AN)

Sponsor del progetto è il caseificio PALZOLA di Cavallirio (NO)
inserisci un commento   (0 commenti inseriti)

"Romantic" recensito da Beat Bop A Lula_free music webmagazine
08/05/2010 15:32:18

Salve, vi segnaliamo che la recensione è pubblicata su Beat Bop A Lula_free music webmagazine > http://www.beatbopalula.it Per leggerla e segnalarla nei vostri spazi web, il link diretto è Beat Bop A Lula - free music webmagazine (per pubblicarla su Facebook basta cliccare "Condividi su Facebook" a fondo pagina) La recensione è visibile anche in - homepage: foto grande in copertina + sezione "Underground Rhythms" - canale Underground Rhythms < http://www.beatbopalula.it/musica-underground-emergenti-band/emergenti.asp > dove sarà sempre presente e ricercabile grazie all'archivio Buona musica ! Giorgio Pezzanera_Beat Bop A Lula_Ufficio Stampa
inserisci un commento   (0 commenti inseriti)

Argentina by Daniel e Analia
02/05/2010 19:54:45
21 Marzo 2010, Roma Fiumicino è in partenza il volo 747 diretto a Buenos Aires, l'avventura ha inizio ...



Buenos Aires Costanera Sur
aprile 2010 by Daniel



Costanera Sur
Cortadera by Analia


<< luglio 2020 settembre 2020 >>
 

Questo j-blog è stato visitato 81.345 volte
Data ultima modifica: 13/01/2012





Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti
 

Batterista poliedrico e versatile sia nell'ambito professionale che artistico. Negli anni '80 collabora con molti musicisti ed arrangiatori. L'attività professionale, iniziata nel 1976, lo ha portato a suonare al fianco di cantanti durante le loro tournee in diversi Stati ...

24/09/11 Zadro/Cattaneo/Bernardinello - Oleggio (NO)
03/06/11 Rain Makers - Alzate di Momo (NO)
28/05/11 Rain Makers - Oleggio (NO)
...elenco completo >>>

...visualizza la gallery >>>

 Asì - Metzcla Trio (361)
 Mallets, Brushes and more - Teatro Coccia live - Roma nun fa la stupida stasera (381)
 Mallets, Brushes and more - Teatro Coccia live - Romantic (423)
 Mallets, Brushes and more - Teatro Coccia live - Solo Drums (413)

 Dreaming in the sky (316)
 leggero in jazz (385)
 That's my job (361)

  recensioni (215)
 Eastwind Import ... la mia terza linea di distribuzione (27)
 Facebook (48)
 Jazzcom (502)
 my space (673)
 recensione da jazzitalia (342)